10 feb 2012

“Che Programmi Hai?” – Biglietto Unico: i vostri commenti


Sono stati esaurienti? Convincenti e preparati?

Per tutti coloro che non fossero riusciti a seguire lo streaming giorno 6 febbraio, riproponiamo sul nostro canale Youtube, nel quale invito a iscrivervi per restare sempre aggiornati, la settima puntata della campagna informativa di Mobilita Palermo per queste amministrative 2012 “Che Programmi Hai?”. Vi ricordiamo che il video è disponibile in FULL HD a 1080p. Per comodità, abbiamo inserito un menu interattivo durante la presentazione della puntata per permettervi di ascoltare direttamente la risposta del candidato che vi interessa sul tema proposto, basta un semplice click sul nome! Diffondete il più possibile! La vera rivoluzione parte dalla consapevolezza!


Potete discuterne attraverso i commenti di questo articolo, con una sola raccomandazione: non è uno spazio per fare campagna elettorale o convincere gli altri nel votare “tizio” piuttosto che “caio”. Si commentano i contenuti, in maniera civile ed educata.

Non costringeteci a chiudere anzitempo il dibattito.

Ricordiamo che sono intervenuti:

Marianna Caronia
Riccardo Nuti
Fabrizio Ferrandelli
Rita Borsellino
Davide Faraone
Antonella Monastra
La domanda testuale rivolta agli intervistati è la seguente:

Molti cittadini chiedono a gran voce la reintegrazione del biglietto unico AMAT-Trenitalia. Qual è la Sua posizione in merito?

Buon dibattito.


amatamministrative 2012antonella monastrabiglietto unicocampagna elettoralecandidatiche programmi haicomune di palermodavide faraoneelezionielezioni palermo 2012fabrizio ferrandelliidvinformazioneitalia dei valorileoluca orlandomarianna caroniamobilita palermomovimento 5 stellepartito democraticoPDpidpolo civicopopolari italia domaniriccardo nutirita borsellinoSegnalatisindacosindaco palermo 2012trenitaliaun'altra storia

6 commenti per ““Che Programmi Hai?” – Biglietto Unico: i vostri commenti
  • tasman sea 20
    10 feb 2012 alle 16:19

    tutti d’accordo. aiutiamoli a capire le vere priorità, da soli non ce la fanno.
    il che è anche normale…

    ma gli sce(i)cchi arabi non si candidano?

    li voto subito

  • stef 36
    10 feb 2012 alle 17:55

    tema:
    BIGLIETTO UNICO PER IL TRASPORTO PUBBLICO A PALERMO

    Nuti:
    inconcepibile distruggere un sistema unico di pagamento che già funziona. Così come è oggi viene disincentivato l’uso del mezzo pubblico.

    Faraone:
    indispensabile il biglietto unico per favorire il trasporto pubblico.
    Non ci sono rastrelliere in città.
    Car Sharing.
    Quel poco che c’è bisogna integrarlo.
    Authority per la mobilità (Monti ti accontenterà nel prossimo decreto Salva Italia).
    Amap – Amg …..

    Ferrandelli:
    Anche io mi sono meravigliato quando è stato tolto il biglietto unico.
    A Palermo abbiamo il biglietto più caro d’Italia e il servizio di trasporto pubblico peggiore.

    Monastra:
    io sono per una carta ricaricabile per tutta la mobilità. Anche per il parcheggio. Per accedere a tutti i servizi (non male come idea, seriamente).

    Borsellino:
    in tutte le città il biglietto del trasporto pubblico è unico per la mobilità.
    Palermo deve essere europea (yesssss she must!)
    Migliore utilizzo dei fondi europei (va benissimo come concetto generale ma che relazione ha con il biglietto unico del trasporto urbano di Palermo che è il tema unico e solo dell’intervista?)

    Caronia:
    il biglietto unico è di utilità perché incentivebbeincentivereverbbe l’uso dei mezzi pubblici (¡ hablar mas despacio es mejor, por nosotros, por todo el mundo !).

    Scusate, voi di Mobilita Palermo,
    ma che vi aspettavate, che qualcuno vi guardava con occhi spalancati in stile urlo di Munch gridandovi:
    ma che bestemmia? Il biglietto unicooo? Ahhhh Che orroreeeee!
    E’ vero che i candidati non sono preparati su tutto, ma nonostante qualche raro fuori tema come esercizio abitudinario di stile, tutti questa volta si sono rivelati come all’unisono su questo tema, conferma che la domanda era fin troppo ovvia per dissentire.
    Su dai una domandina più difficilina, d’altronde mica si stanno candidando ad amministratori di un condominio !?

  • blackmorpheus 54519
    10 feb 2012 alle 18:41

    @stef

    ti ricordo che le domande sono state scremate da quelle che voi utenti avete proposto. Abbiamo visto quali erano le più frequenti e le abbiamo inserite nell’intervista. Perché non proponevi qualcosa di più approfondito? In ogni caso la domanda presupponeva che il candidato con le idee chiare dovesse dare indicazioni più precise sotto questo aspetto…è chiaro che ovunque ci sia vaghezza queste idee precise non esistono, o non sono state addirittura contemplate. Quindi più che prendersela con chi fa le domande, è il caso di prendersela con chi non ha risposto in maniera esaustiva alle domande. Come vedi dalle interviste, ogni tanto abbiamo provato a spingerli oltre per avere qualcosa di più concreto…ma a quel punto i candidati continuano a latitare…alcuni, e per correttezza non posso dire chi…si sono pure innervositi quando abbiamo fatto domande più specifiche, come se fosse chissà quale eresia. Abbiamo provato a pressare su certe risposte, ma se il candidato continua a girarci attorno non si può certo stare mezz’ora sullo stesso argomento sperando che si riesca a cavargli qualcosa di bocca. Ora, se la qualità delle risposte è questa…non dipende certo dagli intervistatori. Noi nelle premesse siamo stati chiari, e abbiamo detto chiaro e tondo ai candidati di andare subito al sodo senza fare giri di parole…come puoi tu stesso vedere, chi su certi argomenti ha le idee chiare si spinge oltre e va più sul concreto, chi invece evidentemente non le ha, rimane generico e divaga nel politichese.

  • marricriu 29
    11 feb 2012 alle 13:44

    In tutte le capitali europee c’è la Card per visitare musei, luoghi di interesse turistico, con utilizzo di bus, tram e metro e sconti nei vari risoranti e negozi affiliati (ad esempio la ParisVisite, LondonPass ecc). Ma a Palermo cè qualcosa del genere?? Se la risposta è no, non sarebbe una grande idea creare questo tipo di servizio?

  • Davide Faraone 0
    18 feb 2012 alle 11:43

    Il biglietto unificato non può che rendere più agevole gli spostamenti e gli scambi fra il bus e la linea del passante ferroviario. Anche con questo provvedimento, aumenteranno gli utenti che magari oggi preferiscono il mezzo privato, visto lo svantaggio in termini economici nell’avere 2 biglietti. In attesa del tram, bisogna già potenziare il servizio di trasporto offerto dall’Amat. più corsie preferenziale protette da cordoli.


Lascia un Commento

Ultimi commenti