13 ott 2011

Autobus lenti a Palermo…


Pubblichiamo la testimonianza dell’utente Metropolitano  che suona un pò come una conferma sui tanti motivi dei bus lenti qui a Palermo.

 

Data Martedi 11 Ottobre 2011
Mentre camminavo come al mio solito lungo i marciapiedi del mio quartiere in direzione della Pasticceria Oscar di via Migliaccio e la Villa sul retro di via Tintoretto, dopo aver peso il mio caffè al bar Ciro mi sono voltato a destra perchè non vedevo più nessuno accodarsi al semaforo. Il motivo è il seguente. Un autosnodato che stava svoltando sulla via Galilei non riusciva a completare la sua manovra senza dover strisciare le lamiere, perchè come potete vedere nella foto, una Lancia azzura era parcheggiata in corrispondenza dello scivolo dei disabili e della pista ciclabile. Ne è conseguita una colonna di macchine dietro il mezzo pubblico bloccato per svariati minuti.
 
 
 
 
 
Il conducente del mezzo bloccato ha riferito che aveva chiamato i vigili urbani invitandomi a sua volta di comporre anche io il numero della Municipale di Palermo per darmi la dimostrazione che NESSUNO RISPONDE AL TELEFONO alla centrale della Polizia Locale (ed io ci ho creduto), mentre invece una turista proveniente dal centro Italia si lamentava di come possano accadere queste cose in una grande città e di come quasi nessuno si mobilitava per risolvere il problema, quasi fosse una cosa normale interrompere un servizio pubblico bloccando questa e le altre linee autobus passanti per via Galilei ! Finalmente arrivano dei Carabinieri per fare qualche segnalazione, visto che la Polizia Municipale non è reperibile (incredibile ma vero), mentre un gruppo di uomini, dopo che dissi loro che il freno a mano di quella macchina appare abbassato, ha tentato di spostare la macchina parcheggiata in curva e ci riuscirono e la strada è stata finalmente liberata. Mi chiedo quante volte quì accade una cosa di questo genere e quante volte i responsabili del misfatto la passano liscia.
 
Ovviamente da questo episodio (e chissà quanti ne accadono durante la giornata) ne deriva un danno per il servizio pubblico e la collettività: lunghe attese alla fermata, corse che saltano, ritardi per le persone che viaggiano all’interno della vettura e linee bus che alle volte passano con 2 vetture contemporaneamente.
Per le Autorità competenti: è a disposizione la stessa foto integrale con numero di targa.

amat palermoautobus lentiautobus palermobus palermotrasporto pubblico locale

18 commenti per “Autobus lenti a Palermo…
  • Gianfranco 109
    13 ott 2011 alle 7:10

    Questo è nulla molto spesso davanti il mio palazzo in particolare davanti al cancello da cui ogni giorno esco con la macchina c’è sempre il solito palermitano che posteggia per i seguenti motivi macellaio, ferramenta fruttivendolo.

    La cosa che mi fa veramente arrabbiare e che i posti per posteggiare ci sono bastava mettere la macchina un pò più indietro. Il fatto che il cancello sia provvisto di cartello con divieto di sosta nn sembra interessare alle persone.

  • Gr.685 8
    13 ott 2011 alle 7:40

    Gli articolati sono inutili? Allora possiamo dire che sono inutili anche i tram che presto entreranno in servizio o al limite che sono inutili anche gli autobus dato che dobbiamo muoverci sempre con le auto private e posteggiare dove ca..o ci pare.

  • lorenzo80 582
    13 ott 2011 alle 7:52

    Ah, ora il problema sono i bus snodabili? Se il tizio avesse evitato di posteggiare l’auto nel modo barbaro che si vede nella foto, il bus avrebbe potuto tranquillamente continuare la sua corsa. Scommetto che poi si sarà pure lamentato che gli hanno spostato la macchina…

  • Metropolitano 3396
    13 ott 2011 alle 7:58

    Ahhuhahuhauha, :D “Sono un fottuto Panormosauro” scritto al posto della targa originale (comunque da segnalare). Mi è piaciuto questo ritocco fotografico.

  • giuseppe77 99
    13 ott 2011 alle 8:18

    comunque il fatto che la Polizia Municipale non risponda o se risponde interviene dopo 2 ore è capitato pure a me

  • pepposki 310
    13 ott 2011 alle 8:24

    Volevo spezzare una lancia a favore del numero dei vigili urbani,non è vero che non rispondono mai, anzi al numero che ho rispondono sempre. Il problema è che se ne fottono….vi racconto cosa è successo domenica…..”recandomi a mondello, noto che in viale regina margherita, la pista ciclabile in corrispondenza del mercatino dell’agricoltore era invasa da auto posteggiate, e quei pochi ciclisti che la usano erano costretti a scendere sulla strada, chiamo il numero dei vigili, un SOLERTE vigile dall’altro capo fa finta di prendere la segnalazione (si capiva che prendeva per il culo, sembrava l’ispettore Winchester nella puntata in cui Homer vedeva un alieno, “ora scrivo la sua deposizione, con la mia macchina da scrivere invisibile)…dato di fatto è che dopo circa una mezz’ora tornavo in direzione Palermo e non c’era nessuna pattuglia dei vigili urbani.” I vigili urbani sono senza dignità, sono dei lacchè schiavi della politica….

  • Prometeus 152
    13 ott 2011 alle 9:23

    UNA PROPOSTA – PROVOCAZIONE:

    Bisognerebbe approvare una legge nazionale la quale stabilisca che, se un cittadino abbandona la propria vettura in corrispondenza di un divieto di sosta, di un divieto di fermata, di un passo carrabile, di un attraversamento pedonale, od in qualsiasi altro luogo in cui essa dia intralcio alla normale circolazione stradale, eventuali danni subiti dalla vettura in questione non sarebbero risarcibili; e il proprietario non potrebbe neppure agire in giudizio per ottenere il risarcimento in questione, pervenendo all’immediato rigetto, da parte del giudice, della domanda di risarcimento.

    CORRELATIVAMENTE:

    Bisognerebbe dotare tutti i mezzi pubblici di piastre in acciaio zigrinato su tutti e quattro i lati, come quelle usate nei destruction derby.

    RISULTATO:
    dopo le prime macchine parcheggiate male e aperte come scatole di sardine, le teste di caxxo smetterebbero di fare i loro porci comodi. XD XD XD XD

  • mastpalermo 115
    13 ott 2011 alle 11:50

    Voto a favore alla proposta di Prometeus!

    Io i vigili li vedo solo quando ci sono politici, presidenti o papi di vario genere…

  • lorenzo80 582
    13 ott 2011 alle 13:29

    @Otto Mohr
    Posso capire un turista che magari si trova in un posto sconosciuto e possa sfuggirgli un’infrazione di questo tipo e, nonostante tutto, si sono dispiaciuti e mostrati disposti a pagare il danno arrecato. Anche io ho guidato a Granada e non ci stavo capendo niente tra strisce colorate, varchi con telecamere, zone pedonali ecc…

    Ma qui parliamo di un’infrazione palese e fatta sicuramente da un palermitano che non può dire di non conoscere le strade…

  • Otto Mohr 47
    13 ott 2011 alle 14:02

    @lorenzo80
    Il mio commento era rivolto non tanto ad evidenziare l’infrazione fatta, ma i provvedimenti presi. Mentre qui non sappiamo neppure rispondere al telefono, li addirittura si fa pagare al trasgressore tutti i mancati introiti dovuti all’intralcio della tramvia. E da noi, tutti i mancati introiti dell’Amat chi li risarcisce? Chi paga per quell’auto lasciata in mezzo all’incrocio? A pagare sono i ciclisti, i pedoni, i passeggeri dell’autobus, gli automobilisti…qui a pagare siamo tutti, non chi sbaglia.

  • Gianfranco 109
    13 ott 2011 alle 18:38

    Quello che il comune nn capisce e che se prendessero le multe il comune avrebbe tanti soldi in cassa basti pensare che di fronte agli esercizi commerciali quali ganci dove se nn posteggi davanti anche in doppia fila sei uno sfigato potrebbero guadagnare molto dalle multe

  • Irexia 723
    13 ott 2011 alle 22:36

    @ Otto Mohr
    Penso che ti piacerebbe di più la soluzione adottata a Torino, vista con i suoi occhi da un mio amico. Il culo di una macchina sporge sulla linea del tram che no riesce a passare. L’uatista suona il campanello per ricordare al distratto cittadino di avere messo male macchine, ma niente. L’autista risuona il campanello-clacson per avvisare l’incauto cittadino che la sua macchina ostacola un pubblico servizio, ma niente.
    L’autista di tram ingrana la marcia e sboccia l’auto! OPS!!!!

    Quanto ai vigili urbani: non è omissione di atti d’ufficio quanto racconta Pepposki? Io suggerisco, quando si fa una denuncia ai vigili, di chiedere il nome dell’agente con cui si sta parlando, credo siano tenuti a fornirlo!!!

    In ultimo: ma il carabiniere che era là che cosa ha fatto? Una multa?

  • Metropolitano 3396
    13 ott 2011 alle 23:21

    @Irexia
    Il carabiniere ha segnalato l’intoppo su un foglio in una cartella con l’aiuto di un altro suo collega; probabilmente il proprietario della macchina non la passerà comunque liscia per i danni e disagi arrecati ai trasporti pubblici. Poi se l’ha scampata bella, nessuno di noi lo saprà mai.

  • Pantera di Bellolampo 43
    14 ott 2011 alle 15:34

    Quel carabiniere sembrava malintenzionato ;-).
    Sogno un bel Lince o Centauro e scorazzare per la città rispettando stop e semafori ma senza rispettare chi non rispetta.


Lascia un Commento

Ultimi commenti