23 set 2011

Pericolosi manovre all’uscita autostradale Tommaso Natale/Mondello


Riportiamo una richiesta di intervento precauzionale nei pressi dello svincolo autostradale Tommaso Natale – Mondello, reso pericoloso dalle recenti chiusure per i lavori del Passante Ferroviario di Palermo:

Invio questo articolo per segnalare una situazione incresciosa inerente la sicurezza stradale di molte persone. Presso l’uscita Tommaso Natale/ Mondello dell’autostrada A29 si verificano quotidianamente difficoltose e pericolose manovre a pochi metri dalla corsia di decelerazione autostradale per entrare nelle abitazioni di Vicolo Della Ferrovia e Via Guastella Serafino Amabile ( Via TS 49).

Attualmente questo angusto e pericoloso accesso è rimasto l’unica via per molte famiglie per raggiungere le proprie abitazioni, in quanto l’entrata dalla Piazzetta Della Ferrovia è chiusa per lunghi lavori ferroviari, infatti è stata ristretta a dismisura la strada intrappolando letteralmente gli abitanti all’interno di questo vicolo divenuto sentiero privo anche di illuminazione pubblica. Nonostante ripetuti e numerosi solleciti , ivi compreso un esposto alla Questura, nessuno mai si è degnato di una risposta neanche verbale in merito.

Basterebbe mettere in prossimità dell’uscita autostradale dei semafori lampeggianti indicando il pericolo e la necessità di decellerare sotto i 50 km/h, allargare l’imbocco stradale togliendo solo qualche metro al terreno della villa antica che il Comune di Palermo ha dato in gestione all’ Elenka, mettere degli specchi, qualche volta un autovelox e soprattutto basterebbe un pò di buona volontà per tutelare la sicurezza dei cittadini e non soltanto i propri interessi come sempre purtroppo accade.


passante ferroviariosvincolo tommaso nataleVia Guastella Serafino AmabileVicolo Della Ferrovia

4 commenti per “Pericolosi manovre all’uscita autostradale Tommaso Natale/Mondello
  • Hall t. 30
    23 set 2011 alle 7:43

    purtroppo è in questo punto che sono avvenuti una marea di incidenti! ci sono stati pure morti! si deve fare qualcosa……tipo far immettere la traversa con una specie di corsia di accelerazione.

  • rosario.a 0
    23 set 2011 alle 8:41

    sarebbe sufficiente rispettare il c.d.s., come nel 90% delle “emergenze” stradali della città. Vedi ad esempio, lo stop che c’è subito dopo l’impianto di rifornimento ENI… chi proviene dalla rotonda, nonostante abbia la precedenza, spesso è costretto a fermarsi per evitare che qualche pazzo gli entri in macchina.

  • pagano113 2
    23 set 2011 alle 9:04

    percorro questa strada ogni giorno per andare a lavoro e posso assicurarvi che è molto pericolosa, molto prima della via guastella e del vicolo della ferrovia si trova un deposito di materiale edile (appena 10 metri dopo la corsia di decelerazione) con mezzi pesanti sempre in azione; immaginate cosa significa trovarsi all’improvviso un mezzo pesante davanti…..

  • huge 2128
    23 set 2011 alle 11:04

    Ma il problema è in ingresso o in uscita?
    Faccio notare che quella in questione non è una corsia di decelerazione, ma una rampa autostradale che non dovrebbe essere percorsa a oltre 40km/h, altro che 50!
    Ma sappiamo che il palermitano ignora cosa siano i limiti e le prescrizione del CdS. Non solo, ma all’intersezione della rampa con la via Nicoletti c’è un bel segnale di dare precedenza, cosa puntualmente ignorata da chiunque arrivi dalla rampa, che anzi crede, in virtù della sua velocità, d’avere diritto su chi proviene da Sferracavallo.

    Posizionare un semaforo lampeggiante sarebbe del tutto inutile, vista la suddetta situazione.

    Forse si potrebbe costringere chi arriva dalla rampa ad allargarsi verso il centro della carreggiata (che è comunque piuttosto larga), lasciando così lo spazio necessario a chi debba entrare/uscire dalla via in questione.


Lascia un Commento