10 feb 2011

Aggiornamento dalla Cala


E’ finalmente visibile la nuova pavimentazione della Cala, l’antico porticciolo di Palermo. Sebbene da un lato sia dispiaciuto che non abbiano riutilizzato le originali basole (accatastate in un angolo del cantiere) dall’altro mi intriga parecchio l’immagine rinnovata che adesso ci mostra il porticciolo, più simile all’impronta contemporanea che ho spesso invidiato nei lungomare sia italiani che esteri. Sembra a buon punto anche la struttura sul lato sud, che dovrebbe ospitare un angolo ristoro. La pavimentazione nella parte centrale forma una striscia definita in maniera leggermente diversa dal resto (quinta foto), il che sembrerebbe essere la parte mancante della pista ciclabile, che ricongiunge la parte di via Crispi con quella del Foro Italico. Inoltre come visibile dalle ultime due foto, il tutto sarà dotato di una illuminazione a livello strada.



calaforo italicovia crispi

36 commenti per “Aggiornamento dalla Cala

Comment navigation

  • Portacarbone 70662
    10 feb 2011 alle 16:58

    Qualcuno ha potuto vedere se questo marciapiede ha continuità in qualche modo con il marciapiede del foro italico?

  • Edoardo Anello 0
    10 feb 2011 alle 18:19

    GRAN PROGETTO…centinaia di migliaia di euro…ad una ditta “di amici del consiglio comunale”…. per un risultato modesto…. “un’altra storia…”…

  • Orazio 744
    10 feb 2011 alle 21:17

    Ok, ma la puzza di fogna che infesta la zona quando la eliminano? Anche al Foro Italico, se non soffia il vento verso il largo, occorre la maschera anti-gas.

  • Orazio 744
    10 feb 2011 alle 21:19

    Bergen… Bergen…. si of course soltanto questione di limiti di velocità è… o no? :-)

  • tasman sea 20
    10 feb 2011 alle 22:25

    tunnel perfavore.
    che ne dice maurizio carta?

    @luca
    visione condivisa. tutto pedonale dalla vucciria al mare, passando per il caffè letterario. tram di superficie su tutto il lungomare.

  • zavardino 225
    10 feb 2011 alle 22:51

    squallido nella media degli interventi degli ultimi anni. Meravigliose le macchine in sosta. Molto rumore per nulla!

  • fabdel 989
    11 feb 2011 alle 6:26

    ahahah ma che roba è??? sembra piazza einstein, mamma mia che pena, che monotonia, che insopportabile inadeguatezza. ormai è acclarato, non sanno fare un ca$$o

  • fabdel 989
    11 feb 2011 alle 6:37

    scusate volevo dire piazzale giotto, uno di questi spazi anonimi dove solitamente si svolgono i mercatini

  • fabdel 989
    11 feb 2011 alle 6:57

    ignorando lo scorcio di mare, questa foto http://oi56.tinypic.com/16c3v6g.jpg piu che ad una passeggiata a mare rimanda all’idea di una sciatta area industriale. questo basta ed avanza per giudicare impietosamente l’ennesima, fallimentare, opera di riqualificazione. e lo spacciavano per “waterfront”….

  • Lele 6797
    11 feb 2011 alle 12:31

    non è cambiato nulla. hanno abbattuto il muretto e rifatto la pavimentazione. dovrebbero andare a Lerici ed ammirare il porticciolo. è grandioso…fantastico! mega passarelle, illuminazione moderna, servizi, parcheggio, fermata bus, navette per il centro, box informazioni, insomma tutto.

  • giuseppe 154
    11 feb 2011 alle 20:42

    e quanto tempo e quanti soldi ci sono voluti per partorire questa cosa?
    Perfino le piste ciclabili sono venute meglio!

  • karlpalermo 1
    13 feb 2011 alle 0:45

    salve ragazzi, è la prima volta che scrivo in questo blog che apprezzo per contenuti e vivacità. Al di la delle opinioni, tutte rispettabili, credo che i progetti si debbano valutare quando sono ultimati o quantomeno se li si conosce bene in ogni loro parte. La realizzazione di una strada interrata spetterebbe al comune e non all’Autorità portuale che possiede esclusivamente l’area del cantiere…In ogni caso credo anche io che sarebbe auspicabile limitare il traffico sulla via cala, Facciamone insieme una battaglia…
    Abito qui e mi sono subito interessato ai lavori alla cala che vedo ogni giorno andando al lavoro e per questo mi sono documentato chiedendo e guardando con attenzione l’evoluzione dei lavori.
    Premetto che trovo la situazione nettamente migliorata rispetto al passato…finalmente la cala sarà illuminata, collegata con una pista ciclabile al foro italico e al resto della rete ciclabile urbana, sarà finalmente resa fruibile a tutti come prosecuzione della passeggiata a mare. Le polemiche sulle basole, mi sembrano deboli…erano infatti presenti solo in parte (basta dare un’occhiata a google earth) la maggior parte era asfaltata. Ho notato comunque che le basole sono state riutilizzate nella parte adiacente al mercato ittico. Tutto il porticciolo è inoltre connesso, a mezzo di un ponte galleggiante, alla banchina davanti le mura del castello a mare. Finalmente foro italico, cala e castello tornano a d essere uniti…
    La nuova pavimentazione in pietra mi sembra contemporanea e coerente con la geometria della cala. Inoltre stanno posizionando i dissuasori che impediranno l’accesso delle macchine.
    Le aiole saranno inerbite e troveranno spazio panchine e arredo urbano. Ho avuto modo di intrufolarmi in cantiere e la cosa che trovo più interessante è che uno degli edifici, che ospiterà anche una caffetteria, è coperto da un terrazzo pubblico praticabile pavimentato in teak (come il ponte di una nave da crociera) da cui si ammira una vista meravigliosa sul castello a mare e su tutto il porticciolo.
    In direzione del Foro Italico si sta abbattendo tutto il muretto di recinzione e verrà realizzata una piazza alberata…..
    Tutte le strutture e le baracche che occupavano gli spazi di banchina sono state demolite …la cala torna ad essere il porticciolo di tutti e non più di una elite di privilegiati….un caro saluto a tutti…

  • Antonio Beccadelli 0
    23 feb 2011 alle 17:20

    Ieri ho finalmente avuto modo di vedere “da vicino” i lavori alla Cala. Purtroppo, non ho trovato motivi per mutare la mia precedente “impressione fotografica” [#11]. Anzi, “dal vivo” è fin troppo evidente non solo la cattiva scelta dei materiali, ma, soprattutto, la loro “arrunzatissima” messa in posa. Un piastrellista “di fiducia” avrebbe fatto molto meglio! :-(


Lascia un Commento