13 ott 2010

Nuova stazione di rifornimento metano. Aggiornamento…


Continuano i lavori per la realizzazione di un impianto di distribuzione carburanti in via dell’Ermellino, a Bonagia a cura della Raiam by Edil Petroli.  Da pochi giorni sono state completate le strutture metalliche e i relativi cover brand ed è stato attivato l’impianto d’illuminazione di quest’ultime. Si continua invece a lavorare nella struttura che accoglierà uffici, bar e servizi.  I tecnici stanno completando l’impianto degli erogatori per poi essere testati ed attivati. Dalle foto si nota che l’impianto avrà due entrate e cioè una da viale Regione Siciliana e l’altra da via dell’ermellino. Il brand che si collocherà nell’impianto è la ENI Petroli.  FOTO DATA  26/IX/2010

Via dell’Ermellino

 

 


bonagia palermocomitato mobilita palermocomune palermoedil petrolieni spamobilitanuove opere palermoraiamrifornimento carburante palermoviale regione siciliana palermo

48 commenti per “Nuova stazione di rifornimento metano. Aggiornamento…

Comment navigation

  • Kimba 4
    18 ott 2010 alle 10:55

    Ovviamente per chi non è costretto a percorrere più di 15 km solo per fare un pieno non sarà una grande notizia. Ma per chi ha a cuore lo stato di salute della città è una notizia eccezionale.
    Come diceva ecolife, quello chiamato metano in realtà è un gas misto, però attualmente oggi è la fonte di energia per autovetture “commercialmente” più ecologica.
    E sapere che l’unico impianto sinora esistente nella zona occidentale della Sicilia è solo quello in via Lanza di Scalea non ci rende onore.
    Mi è capitato di parlare più volte, durante il rifornimento, con turisti sorpresi del numero così esiguo di distributori a metano in Sicilia.
    Spero che l’apertura di un nuovo distributore incentivi l’acquisto di nuove vetture a metano, così da poterci guadagnare tutti quanti in termini di salute e per i fortunati possessori di vetture a metano in termini economici.

  • Metropolitano 3205
    18 ott 2010 alle 11:47

    Non importa che sia un gas misto ad altri o no, la formula chimica dell’idrocarburo di base è quella.
    Quello che conta è che l’area di servizio avrà effettivamente il distributore di metano, e quindi non soltanto di gas GPL, sennò avremo un altro malcontento della gente !!!!

  • pikacciu 182
    21 ott 2010 alle 11:38

    Il gas a metano e’ lo stesso gas che utilizziamo negli appartamenti per cucinare e per riscaldare acqua e ambienti. L’unica differenza e’ che viene spinto nelle bomoble delle auto ad una pressione molto alta, e’ una fonte di energia “pulilta” al 100%. Il GPL invece e’ un Gas di Petrolio Liquefatto, meno conveniente del metano ma piu’ diffuso. E’ un gas derivato dal petrolio e a bassa emissione ed e’ comunque poco nocivo per l’ambiente. E’ stato preferito al metano in quanto raggiunge la liquefazione ad una pressione minore del metano e quindi piu’ pratico per le vetture in quanto il serbatoio contiene una quantita’ maggiore di combustibile (quasi il doppio) rispetto al metano. Se decideste un giorno di acquistare un auto il cui uso e’ solo cittadino allora la scelta e’ sicuramente fatta (METANO) in quanto il risparmio rispetto ai carburanti tradizionali e’ notevole ed oltre al consumatore ne godrebbe anche la cittadinanza che respirerebbe aria piu’ pulita’. Io ho acquistato una Panda Natural Power e mi trovo benissimo, spero che in futuro ci siano sempre piu’ macchine a metano in giro per la citta’ ed in ogni caso devo dire che la Fial ne ha vendute tantissime nel corso degli ultimi 2 anni. Spero di esservi stato utile raccontandovi qualche cosa in piu’ di questo “nuovo” modo di concepire il trasporto privato…in attesa delle auto elettriche agli ioni di litio….

  • salvo73 42
    05 dic 2010 alle 19:40

    sapete che il rivestimento con cui è stato realizzato l’edificio centrale è biossido ti titanio…produce ossigeno con la luce….é il materiale che ha fatto vincere l’italia quest’anno all’expo di schangai

  • clavod 20
    09 dic 2010 alle 1:19

    Salvo 73 è ottima la tua notizia, migliorerà la qualità dell’aria??
    sapete se e quando verrà abbattuta la vecchia casa? cosa si fare poi nella restante area??? grazie

  • ecolife 2
    22 dic 2010 alle 13:32

    Solita palermitanata…….!!!!!
    Aprono un nuovo distributore in una zona ad alto traffico=altissimi guadagni, solo grazie al METANO e poi…. del metano nemmeno l’ombra!

    Vergogna!!!!

    ormai il distributore è aperto chi se ne frega dei metanari e dell’ambiente!!!

    Dicono: …forse apre ad ottobre, …forse a fine ottobre, …forse a novembre, …forse a fine novembre, …agli inzi di dicembre, …ormai all’anno nuovo, ma non lo so’ …i mezzi sono fermi ….forse a febbraio…
    E’ tutto fermo …sarebbe da chiuderlo perchè non rispetta la normativa regionale che gli ha dato la possibilità di aprire.
    Saluti a tutti…. poi parliamo di smog e targhe alterne….!

  • Metropolitano 3205
    10 feb 2011 alle 0:08

    Mio padre e mio zio avranno bisogno di questo distributore a Metano quando partono, senno devono andare sempre nei pressi dello ZEN che non gli viene certo di passaggio quando devono imboccare l’autostrada A19. Sarebbe vergognoso se non si facesse questo distributore di Metano !


Lascia un Commento