Articolo
12 dic 2019

Passante Ferroviario | Si lavora a collegamento diretto fra Cefalù e Punta Raisi

di Antony Passalacqua

Palermo - Riportiamo alcune interessanti dichiarazioni relative al possibile miglioramento dell’offerta commerciale sui treni regionali nell’hinterland Palermitano. A margine dell’incontro prodottosi per discutere della istituzione delle ferrovie turistiche il giorno 11 dicembre tra gli amici della Associazione Sicilia in Treno e l'Assessore ai Trasporti della Regione Sicilia, On. Marco Falcone, presso la sede dell'Assessorato Regionale Infrastrutture e Mobilità , l’Ass. Falcone, illustrando nel corso della conversazione diverse azioni (in termini infrastrutturali, tariffari e di rimodulazione razionale dell’offerta) legate a determinate criticità del trasporto regionale su ferro. Fra le azioni prossime a diventare operative, ha evidenziato, con soddisfazione, che si sta produttivamente lavorando per ottenere una velocizzazione dei collegamenti ferroviari tra Cefalù-Termini Imerese e Punta Raisi. Sicilia in Treno, approfondendo quindi l’argomento, ha domandato se si intendesse sfruttare l'itinerario diretto tra queste importanti città e l’aeroporto di Palermo, grazie alla bretella realizzata durante i lavori del Passante del capoluogo isolano e che serve la fermata “Maredolce”, bypassando così Palermo C.le con una riduzione sensibile dei tempi di percorrenza, ottenendo risposta affermativa in tal senso. Rimaniamo pertanto in attesa delle novità che nel breve termine verranno attuate, certi delle potenzialità dell'intera infrastruttura.

Leggi tutto    Commenti 18
Articolo
20 ago 2019

Proposta: modificare il nome della fermata ferroviaria “Punta Raisi”

di Fabio Nicolosi

C'è capitato, quasi del tutto per caso, la richiesta che un utente di Twitter ha effettuato alle ferrovie dello stato. L'utente fa presente che inserendo il testo "aeroporto palermo" nella barra dove si selezione la stazione di partenza del treno non viene fuori nulla, bisogna inserire "Punta Raisi" affinché la ricerca vada a buon fine. Si può fare in modo che cercando "Aeroporto Palermo" venga fuori il nome "Punta Raisi"? A favore della proposta si é già schierato l'aeroporto di Palermo che tramite il suo account ufficiale su twitter ha subito supportato il suggerimento Per dovere di cronaca abbiamo fatto una prova inserendo la parola "Aeroporto" e vengono fuori tutte le stazioni ferroviarie dei maggiori aeroporti italiani. Chiediamo dunque che venga fuori anche l'aeroporto di Palermo, affinché sia più semplice l'individuazione della fermata a turisti, ma non solo. Ricordiamo infatti che il nome Punta Raisi non é più utilizzato dall'aeroporto che adesso si chiama "Falcone Borsellino" e questa denominazione é sull'insegna, ma anche nei vari account social e sulle varie mappe (Maps, Google Maps, Bing, TuttoCittá...)

Leggi tutto    Commenti 9
Articolo
17 set 2015

Aeroporto Falcone Borsellino: voglia di fotovoltaico

di Fabio Nicolosi

Durante un intervista rilasciata al Giornale di Sicilia il presidente di Gesap ha dichiarato che nei prossimi mesi verrà bandita una gara per rendere l'impianto di Punta Raisi più parsimonioso grazie allo sfruttamento dell'energia solare, tramite l'installazione di pannelli fotovoltaici.     Riportiamo il comunicato stampa integrale di Gesap: Utilizzo e generazione dell'energia da fonte solare e illuminazione a LED. È questa la linea green dell'aeroporto Falcone Borsellino che oggi, con la firma del protocollo di intesa con AMG Energia, mette in campo il progetto per il posizionamento di pannelli fotovoltaici già a partire da quest'anno. Gesap e AMG Energia collaboreranno al progressivo contenimento dei consumi energetici dell’aerostazione mediante l’adozione di tecnologie e metodologie gestionali avanzate per l'uso efficiente dell'energia e la generazione energetica da fonte solare, principalmente dell'illuminazione a LED e il fotovoltaico. "Il progetto sull'utilizzo e la produzione dell'energia rinnovabile rientra nel Piano Quadriennale di investimenti sottoscritto con Enac, laddove, tra gli Indicatori ambientali, è annoverata la realizzazione del sistema fotovoltaico - ha detto Fabio Giambrone, presidente della Gesap - Si svilupperà in più lotti per la realizzazione su un totale di circa 16mila metri quadrati di impianti fotovoltaici nelle aree parcheggio e sulle coperture degli edifici. Tutto questo dimezzerà i costi del consumo di energia e renderà l'aeroporto all'avanguardia anche dal punto di vista che riguarda il rispetto dell'ambiente". Il lavoro congiunto tra Gesap e AMG riguarderà la sfera delle attività progettuali necessarie alla realizzazione degli impianti fotovoltaici, la riqualificazione illuminotecnica degli ambienti interni, con l’obiettivo di ridurre il costo dei consumi elettrici (abbattimento degli oneri per il trasporto dell'energia e riduzione dei chilowattora acquistati sul libero mercato), di conseguire significativi miglioramenti dei livelli di comfort ambientale e di ridurre l'impatto ambientale delle attività aeroportuali. "Gli impianti fotovoltaici e quelli a LED che saranno realizzati in aeroporto coniugheranno efficienza energetica, bellezza e comfort. Passeggeri e utenti beneficeranno di una luce bianca migliore, priva di fastidiosi raggi UV ed infrarossi, con una resa cromatica migliore delle luci tradizionali - ha detto Mario Pagliaro, presidente di AMG Energia - Come avviene negli aeroporti di Singapore o Monaco di Baviera, i pannelli fotovoltaici verranno integrati architettonicamente sui tetti di edifici e parcheggi contribuendo a rendere più belli, oltre che più utili, gli edifici dell'aeroporto".

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
22 ott 2015

Palermo e Londra sempre più vicine, da Maggio il nuovo collegamento della British Airways

di Fabio Nicolosi

British Airways, ha annunciato l’avvio di un collegamento diretto da Londra Heathrow a Palermo. Due le frequenze iniziali, ogni sabato e martedì, a partire dal 2 Maggio 2016, operate con aeromobili A320. È la prima volta che la compagnia aerea britannica, che vola attualmente verso 179 destinazioni in 75 paesi diversi, sbarca all’aeroporto di Palermo con una rotta dedicata. Nella presentazione delle nuove rotte estive di British Airways, Palermo viene descritta come una meta ideale per “gli amanti della cultura e del sole”. “L’apertura della nuova rotta con la prestigiosa British Airways è senza dubbio un importante passo per l’aeroporto di Palermo, che allarga ulteriormente la dimensione internazionale dello scalo - afferma Fabio Giambrone, presidente della Gesap, la società di gestione dell’aeroporto di Palermo Falcone Borsellino - Il fatto stesso di mettere in collegamento il territorio palermitano con il cuore del traffico aereo londinese, Heathrow, tra gli aeroporto più trafficati al mondo, dà la possibilità a tanti turisti di venire a visitare la Sicilia sfruttando facilmente le coincidenze per Palermo. Inoltre permette, a chi parte dal capoluogo siciliano di sbarcare in un hub collegato con il resto del mondo”. Heathrow è infatti l'aeroporto più importante d’Europa, con circa 74 milioni di passeggeri transitati nel 2014 e decine di connessioni per le destinazioni intercontinentali. I voli di British Airways operano da e verso il Terminal 5 e il Terminal 3 di Heathrow, oltre che dagli aeroporti di Londra Gatwick e London City. Mark Moscardini, Regional Commercial Manager per il Sud-Est Europa e il Nord Africa di British Airways, ha affermato: "L’entrata di Palermo nel network di destinazioni di British Airways arricchisce ancor di più l’offerta della compagnia rivolta ai passeggeri italiani: grazie ai due nuovi voli settimanali, la prossima estate i passeggeri siciliani potranno scegliere di partire dal loro capoluogo per raggiungere la capitale inglese, sia che si spostino per lavoro che per piacere.” “Un innegabile segno di vitalità del nostro scalo che ci dà una spinta ulteriore a proseguire nel lavoro di ricerca di contatti con nuove compagnie aeree - sottolinea Giuseppe Mistretta, amministratore delegato della Gesap - Questo è un segnale importante per il nostro territorio che testimonia la crescente attrattività dello scalo e l’affidabilità operativa anche per i grandi vettori tradizionali come British Airways. È evidente, come conferma questa apprezzabile iniziativa della compagnia aerea britannica, che esiste una domanda di collegamenti internazionali ancora da soddisfare, sia in arrivo che in partenza da Palermo”. Tra le rotte che avranno coincidenza rapida in arrivo su Palermo ci sono gli aeroporti di Rio de Janeiro, Seattle, Chennai (India), Denver, San Francisco, Bangalore (India), Kuwait City, Mexico City, Calgary, Tokyo Haneda, Phoenix, e numerosi altri scali.

Leggi tutto    Commenti 6
Articolo
20 lug 2016

DIRETTA FOTO | Su il sipario sulla nuova HALL ARRIVI dell’aeroporto “Falcone – Borsellino”

di Giulio Di Chiara

In queste ore è in corso l'evento inaugurale che di fatto consegna allo scalo palermitano una nuova sala arrivi, più grande e funzionale. Dopo anni di cantieri in sospeso e ritardi, la nuova hall arrivi è aperta finalmente al pubblico. Va prendendo forma pian piano il masterplan di recupero dell'aerostazione, che tra i prossimi step vedrà interventi alla sala check in, con una nuova disposizione dei banchi e un ulteriore ampliamento consentito dal trasferimento degli uffici nella nuova palazzina adiacente al complesso aeroportuale. La nuova sala arrivi è attrezzata con 330 lampade a led. La superficie è di circa 3000 mq, con posti a sedere per  circa 50 persone. SOno stati inoltre installati un info point  a supporto turistico e una biglietteria per bus, treni, aliscafi e taxi. Tra le attività commerciali sono presenti un bar e circa 12 box "Rent a car". Entro l'anno è prevista l'apertura della terza sala check in, mentre è in fase di definizione lo spazio che ospiterà la cappella multi-culto. Siamo presenti in loco e vi proponiamo dunque una carrellata fotografica, che andremo aggiornando durante le prossime ore. Buona visione, a voi il giudizio.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
06 gen 2018

Aeroporto Falcone Borsellino | Un anno da RECORD!

di Mobilita Palermo

E’ tempo di record all’aeroporto di Palermo Falcone Borsellino. Il 2017 è stato un anno da incorniciare sia per l’aumento del traffico passeggeri sia per la crescita infrastrutturale. Dai dati elaborati dall’ufficio statistiche della Gesap, la società di gestione dell’aeroporto di Palermo, nei dodici mesi appena trascorsi i passeggeri da e per l’aeroporto sono stati 5.753.045, cioè l’8,35% in più (+443.365 passeggeri) rispetto al 2016. Anche nei voli c’è stata la crescita del 4,77% (+1.989 movimenti). Il traffico nazionale è cresciuto del 6,3%, mentre quello internazionale è aumentato a velocità più che doppia, con il 15,6% di passeggeri in più, per un totale di 1.353.354 transiti. A questo si aggiunge il traffico extra UE che ha segnato un aumento del 13,2%. Durante il 2017 si conferma il radicamento delle compagnie aeree di base nello scalo: Ryanair rimane la prima compagnia (+10,6%, 2,59 milioni di passeggeri) seguita da Alitalia e dalle altre compagnie maggiori, quasi tutte in crescita. Si segnala in sesta posizione Transavia e il deciso incremento di Meridiana (+32%), Lufthansa (+13%), British Airways (+150%), Air Malta (+104%). Tra le maggiori rotte nazionali con oltre 100mila passeggeri si nota una sostanziale stabilità su Roma, mentre gli scali milanesi sono in discreto aumento: Malpensa (+17,7% e Linate (+7%), Bergamo in misura minore. Il traffico su Milano ha così raggiunto 1,15 milioni di passeggeri rispetto al 1,58 milioni di Roma. Per le rotte Internazionali si segnala la preminente posizione del traffico su Londra (STN, LGW e LHR) con oltre 205mila passeggeri complessivi ed ottimi tassi di crescita (Gatwick +7,8%, Heatrow +160%). Spiccano inoltre Madrid (+37%), Monaco di Baviera (+31,7%), New York (+9,7%). Dicevamo dei record: per sei mesi di fila il traffico passeggeri è stato al di sopra del mezzo milione al mese, due volte oltre i 600mila; per la prima volta i mesi di novembre e dicembre hanno registrato oltre 400mila passeggeri al mese. L’incremento a due cifre dei transiti e dei voli negli ultimi tre mesi dell’anno indica la volontà della società di gestione dell’aeroporto di equilibrare i flussi anche durante la stagione invernale: a dicembre, a fronte di un aumento del 18% totale dei transiti, il 15,7% ha riguardato il settore dei passeggeri nazionali, mentre il traffico internazionale è stato di ben il 46,3% in più rispetto allo scorso anno. Nel 2017 l’aeroporto di Palermo ha collezionato una serie di successi nel campo delle infrastrutture e delle certificazioni. Per prima cosa la riqualifica della pavimentazione delle piste volo, lavori durati appena cinquanta giorni, con l’aeroporto sempre operativo, e costato circa 23 milioni di fondi Gesap. Il Falcone Borsellino è stato il primo aeroporto siciliano ad ottenere la nuova certificazione europea rilasciata dall’Enac che conferma la sicurezza delle operazioni a terra (safety), a garanzia degli operatori aeronautici e dei passeggeri. La scorsa estate c’è stata l’inaugurazione del nuovo duty free Lagarderè Travel Retail con un’area espositiva tra le più grandi nel panorama aeroportuale italiano. E sempre in estate è stata aperta la terza sala check-in in area arrivi, con dieci banchi. “La crescita dei voli e dei passeggeri internazionali, anche nei mesi invernali, ci proietta verso la destagionalizzazione dei flussi turistici - dicono Fabio Giambrone e Giuseppe Mistretta, presidente e a.d. della Gesap - che fanno il paio con il grande interesse monumentale e culturale che suscita la città, con l'itinerario Arabo Normanno dichiarato dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità, anche alla luce del riconoscimento di Capitale italiana della Cultura e dell’appuntamento con Manifesta. In quest’ottica, da anni lavoriamo per rendere più sicuro e moderno lo scalo aereo palermitano. Dopo la riqualifica della pavimentazione delle piste di volo toccherà all’adeguamento sismico dell’aerostazione e al completamento delle aree del terminal passeggeri”. Ringraziamo Arturo Rizzo per la foto Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
05 set 2018

Aeroporto di Palermo | Cosa non si fa pur di risparmiare pochi euro

di Fabio Nicolosi

Qualche giorno fa leggendo le notizie mi sono imbattuto in questo titolo: Si ferma in corsia d'emergenza per non pagare la sosta in aeroporto: incidente sulla Palermo-Mazara A29, si ferma in corsia d'emergenza: riparte e provoca incidente (3 auto coinvolte). Aprendo l'articolo leggo: Incidente sulla bretella dell'autostrada Palermo-Mazara del Vallo intorno alle 17.45 di oggi, poco prima dell'aeroporto Falcone Borsellino. Lo scontro è stato provocato da un'auto parcheggiata in corsia d'emergenza che si è rimessa in marcia. La prima cosa che ho pensato è stata: Ma com'è possibile? Non stavo sognando e purtroppo frequentando spesso l'aeroporto mi stupisco di come non fosse successo prima. L'introduzione delle telecamere all'interno dell'area partenza e arrivi dell'aeroporto Falcone Borsellino ha di fatto costretto tutti i parenti che erano abituati ad occupare la corsia antistante l'aeroporto e la corsia davanti l'uscita della hall arrivi a fermarsi nei pressi della rotonda. MA, si lo scriviamo enorme, quanti sanno che è vietato? MA, non solo è vietato, ma è una tra le cose più pericolose che si possa fare, visto che si tratta di una sosta in uno svincolo autostradale. MA, basterebbe pagare semplicemente 3euro MA, basterebbe semplicemente entrare all'interno della rotonda ed uscire dalla stessa in 15 minuti e fidatevi che se il vostro amico/parente/conoscente è già alla porta bastano 5 minuti tra percorrenza, carico del bagaglio, ingresso in auto e ripartenza. MA, se proprio non volete pagare, perché non vi va a genio, abbiate almeno la decenza di non fermarvi lì, ma in un luogo sicuro. MA, avete mai provato ad utilizzare il servizio bus/taxi sharing? MA, adesso tornerà il treno diretto e ci auguriamo che tutte queste auto possano essere lasciate a casa e perchè no, andiate a prendere in treno chi è appena sbarcato dal volo. Niente è più rilassante di un viaggio in treno senza pensieri, senza traffico, senza stress, senza il pensiero al parcheggio e sopratutto senza correre il rischio di un incidente!

Leggi tutto    Commenti 13