03 mar 2020

Segnaletica orizzontale e i palermitani


Oggi vi scriviamo della “normalità” di Palermo…

Ci troviamo fra via Armando Diaz e via la Ferla, e come potete notare dalla foto di copertina gli incroci e i marciapiedi sono occupati dalle auto.

L’Amat ha provveduto nelle ultime settimane a ripristinare la segnaletica orizzontale, ripassare le strisce pedonali e i vari “stop”. Quello che non va è il palermitano che non rispetta il CdS.

Facciamo notare che il controllo da parte della Polizia municipale è assente e difficilmente si è visto un carro attrezzi Amat che rimuova qualche auto che ingombra gli incroci.

A farne le spese i pedoni che non posso attraversare in maniera sicura e non possono camminare nello spazio della strada a loro dedicato.

Vogliamo avere un po’ di civiltà? Incominciamo dalle cose più banali!

Vi allego alcune foto:

Questo slideshow richiede JavaScript.


amatcdsincrocipedonipolizia municipalesegnaletica orizzontale

9 commenti per “Segnaletica orizzontale e i palermitani
  • simbar 34
    03 mar 2020 alle 7:17

    Se ne avete la possibilità dovreste vedere la situazione di via mater dolorosa pressoché ogni giorno, con tutte le auto parcheggiate in maniera ordinata. Sul marciapiede.

  • Metropolitano 3906
    03 mar 2020 alle 18:22

    Non è una novità, il panormosauro c’è e ci sarà sempre. Servono controlli constanti da parte dei vigili urbani ma sembra che loro si preoccupino dei profitti da parte degli autovelox e dalle ztl invece che far rispettare le segnaletica tradizionale e le regole comuni della strada.

    • omega 158
      06 mar 2020 alle 18:25

      i Panormosauri ci sono e figliano alla grande, mentre gli “Europei” o se ne vanno o non si riproducono. Quindi come pensate che andrà a finire?

  • Irexia 849
    03 mar 2020 alle 20:36

    L’articolo termina con un invito “Vogliamo avere un po’ di civiltà? Incominciamo dalle cose più banali!”.
    Non posso che condividere completamente, sono una fervente sostenitrice della teoria delle finestre rotte.
    Sono la prima a dire che il Comune dovrebbe garantire la segnaletica orizzontale sempre ben visibile con le carreggiate e le strisce pedonali che nettamente si staglino sull’asfalto (senza buche!). E poi dovrebbe garantirne il rispetto: solo questo porterebbe un senso (e una realtà) di ordine. Per mia esperienza, quando le strade sono ben curate da questo punto di vista ho percepito maggiore attenzione alla guida e anche da parte dei pedoni

    • peppe2994 3447
      13 mar 2020 alle 11:45

      Non c’è molto da dire. In un mondo normale le persone camminano TRA le strisce, non SULLE strisce.

      C’è ben poco da fare.

      • Binario 273
        13 mar 2020 alle 14:45

        Concordo sul fatto di camminare tra le strisce, e pongo una domanda circa la qualità delle vernici utilizzate…

        • peppe2994 3447
          13 mar 2020 alle 21:20

          Vernice per asfalto, sempre diversa a seconda degli appalti. Hanno anche sperimentato sulle strisce pedonali l’ultimo ritrovato venduto come miracoloso, e si è annerito come tutti gli altri.

          Non c’è nessun complotto come si tende spesso a pensare. Solo abitudini errate. Ognuno fa quel che gli pare, e l’inefficienza dell’amministrazione ci mette il suo bel carico.


Lascia un Commento