16 gen 2010

Biglietti Metro-Palermo: una rarità


Per la rubrica “Diventa articolista per un giorno“:

Da quando c’è stato il divorzio tra Amat e RFI, come sapete, non esiste più il biglietto unico per autobus e metro. Pur non “capendone” il motivo, vi esprimo l’enorme disagio mio e degli altri utenti. Per quanto concerne la linea A, a meno che non siate alle fermate di Centrale, Vespri, Orleans e Notarbartolo, i biglietti della metro sono più rari dei treni.

Alla stazione Francia la macchinetta, dopo essere stata vandalizzata, è stata direttamente smantellata (RFI, vandali? Vallo a sapere). L’unico rivenditore di biglietti è in un bar in via Belgio proprio poco dopo il ponte. Peccato che sia perennemente sfornito. Alla mia richiesta di un biglietto sono stato guardato come un alieno riderendomi le testuali parole: “Biglietto? Per la metro? Ma lei lo vuole ora? Seeeeee… forse, se mi arrivano, se ne parla dopo le 10…”.

Ovviamente se viaggi sprovvisto di biglietto sei passibile di multa. Pur non avendo la possibilità di adempiere al normale compito dell’acquisto del titolo e della sua obliterazione, nemmeno volendolo. Alla stazione San Lorenzo Colli la situazione non è differente. Macchinetta guasta, nessuno ti sa indicare dove comprarli. Ho protestato con il personale alla stazione che mi hanno prontamente ricordato che non è loro compito, in quanto non si occupano del lato commerciale, ma soltanto del passaggio a livello e dello scambio binari. Sono riuscito miracolosamente a trovarli a 1 km dalla stazione.

Mi chiedo se sia una situazione normale. Mettiamo il caso io voglia partire dalla stazione Francia con il primo treno del mattino per andare a Punta Raisi, dovrei comprare il giorno primo il titolo di viaggio alla Stazione Notarbartolo. Tralascio ogni commento ovvio. I (pochi) mezzi ci sarebbero, ma non sono date le modalità di sfruttarli, con conseguente disincentivizzazione.

Viajero Solitario.


biglettimetropolitana palermoticket

Articolo precedente

12 commenti per “Biglietti Metro-Palermo: una rarità
  • mediomen 1144
    16 gen 2010 alle 9:11

    Stesso problema a Giacchery. Alla Stazione Centrale sono andato direttamente alla biglietteria, e l’addetta guardandomi come se venissi dalla luna, si è alzata ed è andata a prenderlo da un armadio. Comunque la Metro viene utilizzata. Ovviamente per le macchinette manca un servizio di manutenzione efficiente. La foto del biglietto è errata, quello della Metro è diverso.

  • Metropolitano 3950
    16 gen 2010 alle 10:20

    Ma che schifo. Vandali che smontano gli strumenti, controlli scarsi, manutenzioni rare. Perchè non installare un CCTV per ogni stazione, con videosorveglianza ventiquattro ore su 24 ? Così si prevengono atti di vandalismo. Non vorranno permettere di lasciare che questi dementi sfascino tutto pure sulle nuove stazioni.

  • marcozs 361
    16 gen 2010 alle 10:30

    non si capisce perchè i biglietti della metro non possano esser venduti in tutte le edicole come quelli dell’autobus.
    di fronte la stazione giachery c’è un tabacchino sempre aperto, peccato che non venda biglietti.

  • marce982 216
    16 gen 2010 alle 11:33

    Ma siamo l’unico luogo nel globo terraqueo in cui il biglietto della metro e del bus sono diversi!
    Che situazione ridicola!

  • Paco 7942
    16 gen 2010 alle 12:59

    @ marce982, la colpa è totalmente di FS. Il biglietto era condiviso e AMAT doveva pagare una cifra forfettaria altissima per questa divisione, quando in realtà ci guadagnava molto meno (circa il 5% rispetto a quello che pagava). Ha chiesto a FS di rifare l’accordo in base all’effettiva vendita di biglietti perchè non ha senso sprecare soldi. A questo punto FS ha chiuso la porta in faccia ad AMAT e non ha alcun intenzione di tornare indietro sull’argomento, tipo picciriddi.

    Cmq non siamo l’unica città, senza andare tanto lontano la stessa Catania è combinata così.

  • Metropolitano 3950
    16 gen 2010 alle 13:53

    Prima non era così, per 10 anni c’era il biglietto unico. Questione di organizzazione e di conflitti d’interesse da parte delle due società di trasporti. Non andavano più d’accordo con le ripartizioni delle cifre.
    Speriamo che rimettano il biglietto unico dopo che avranno completato il raddoppio del passante. E’ stato un vero errore abolirlo.

  • Salvo68 95
    16 gen 2010 alle 15:22

    Di chiunque siano le reponsabilità è un’autentica vergogna che non ci sia l’integrazione tariffaria tra la rete AMAT e il servizio ferroviario urbano. Questo si traduce in un evidente danno per gli utenti, per le FS e per l’AMAT. E il fatto che a Catania la situazione è analoga non deve consolarci, anzi ci deve fare riflettere sulla notevoel arretratezza organizzativa della nostra regione, sempre più da Terzo Mondo, grazie a amministrazioni comunali indegne e a una società civile indifferente.
    Sarebbe opportuno che tutti i trasporti ricadenti all’interno del territorio urbano fossero gestiti dalla stessa società, anche al fine di creare una vera rete integrata di trasporti.

  • Antonio Beccadelli 0
    16 gen 2010 alle 17:37

    La vicenda – frutto di scelte miopi anche sotto il profilo meramente imprenditoriale – mi venire in mente un vecchissimo proverbio: “tanti pizzicuna fannu i carni nivuri”. Se sommiamo tale poco edificante “non collaborazione” fra FS e Amat a tante altre criticità (scadente smaltimento dei rifiuti solidi urbani, intere strade prive d’illuminazione pubblica, posteggio selvaggio, abusivismo edilizio…) si delinea una sorta di degenere mosaico che dà l’immagine di una città, Palermo, non alla frutta, ma, addirittura, all’ammazza-caffè. Facile, troppo facile, ascrivere tutto ciò alla responsabilità dei “politici”; la questione è, purtroppo, molto più profonda: l’assoluto disprezzo della maggioranza dei palermitani per il bene comune, per cui assai difficilmente la città potrà avere a breve un seppur minimo, collettivo sussulto di dignità.

  • pendolaripa 27
    16 gen 2010 alle 20:26

    Risposta di Trenitalia:

    Inviato: Sab 16 gennaio 2010, 12:28:36
    Oggetto: R: Comitato Pendolari Sant’Agata – Palermo – Punta Raisi: problemi metro

    senza commento!

    aggiornati in tempo reale i PVT città di Palermo:
    http://www.trenitalia.com/cms/v/index.jsp?vgnextoid=d916dad6cf8da110VgnVCM1000003f16f90aRCRD

    nello specifico:
    Stazione Località Esercizio Indirizzo Chiusura
    Francia Palermo Rivendita Tabacchi Via Danimarca 38/A Festivi
    Francia Palermo Rivendita Tabacchi Viale Strasburgo 268 Festivi
    Francia Palermo Rivendita Tabacchi Viale Strasburgo 221 Festivi
    Francia Palermo Rivendita Tabacchi Via Belgio,85 Festivi
    Francia Palermo Rivendita Tabacchi Via Dei Nebrodi, 65/G Festivi
    S. Lorenzo Colli Palermo Rivendita Tabacchi Via Ugo La Malfa 109 Festivi
    S. Lorenzo Colli Palermo Rivendita Tabacchi Via San Lorenzo 265 Festivi
    S. Lorenzo Colli Palermo Rivendita Tabacchi Piazza S. Lorenzo Colli, 15 Festivi
    Fiera Palermo Rivendita Tabacchi Via Autonomia n. 58 Festivi
    Fiera Palermo Rivendita Tabacchi
    Via Giovanni Agostino
    De Cosmi 34
    Festivi Pomeriggio
    Giachery Palermo Rivendita Tabacchi Via Montepellegrino 59 Festivi
    Giachery Palermo Rivendita Tabacchi Via dei Cantieri 39 Festivi
    Imperatore Fed. Palermo Rivendita Tabacchi Via Imperatore Federico,91 Festivi
    Imperatore Fed. Palermo Rivendita Tabacchi Piazza Don Bosco 16 Festivi

    ai quali si aggiungono quelli delle altre stazioni:

    Stazione Località Esercizio Indirizzo Chiusura

    Palazzo Reale Orleans

    Palermo

    Copisteria

    V.le delle Scienze , Int Ingegneria

    Sabato e festivi
    Palazzo Reale Orleans Palermo Rivendita Tabacchi Via Gaetano Amoroso 7 Festivi pomeriggio
    Palazzo Reale Orleans Palermo Rivendita Tabacchi Corso Tukory 145 Festivi pomeriggio
    Palazzo Reale Orleans Palermo Rivendita Tabacchi Viale delle Scienze – Int. Università Sabato e festivi -
    Palazzo Reale Orleans Palermo Agenzia Re Guglielmo Via Brasa 4 Sabato pomeriggio e festivi
    Palazzo Reale Orleans Palermo Rivendita Tabacchi Via Ernesto Basile, 26 Nessuno
    Palermo Brancaccio Palermo Rivendita Tabacchi Piazzetta Grigoli 17 – Via Pecoraino Festivi
    Palermo Centrale Palermo Rivendita Tabacchi Via del Vespro 17 Festivi
    Palermo Centrale Palermo Edicola Interno Stazione Fs Festivi pomeriggio
    Palermo Centrale Palermo Edicola Interno Stazione Fs Festivi pomeriggio
    Palermo Centrale Palermo Rivendita Tabacchi Interno Stazione Fs Nessuno
    Palermo Centrale Palermo Rivendita Tabacchi P.zza G.Cesare Staz. Fs Nessuno
    Palermo Centrale Palermo Rivendita Tabacchi Via Roma 80 Festivi pomeriggio
    Palermo Centrale Palermo Rivendita Tabacchi Via Maqueda 2/A Festivi
    Palermo Not.lo Palermo Bar Stancampiano Via Notarbartolo 51 Mercoledì
    Palermo Not.lo Palermo Rivendita Tabacchi Via Terrasanta 111/B Festivi
    Palermo Not.lo Palermo Rivendita Tabacchi Via Terrasanta 9 Festivi
    Palermo Not.lo Palermo Rivendita Tabacchi Interno Stazione Fs Festivi
    Tommaso Natale Palermo Rivendita Tabacchi Piazza Tommaso Natale 128/A Festivi pomeriggio
    Tommaso Natale Palermo Ag. Daliomar Viaggi Piazza Tommaso Natale 53 Sabato pomeriggio e festivi
    Tommaso Natale Palermo Rivendita Tabacchi Via Torretta 76 Nessuna
    Tommaso Natale Palermo Rivendita Tabacchi Piazza Tommaso Natale 31 Festivi
    Vespri Palermo Cartoleria Goliardica Via Gaspare Palermo, 72 Festivi
    Vespri Palermo Rivendita Tabacchi – Bar Via Tricomi 6 f/g/h Nessuno

    Oltre le due biglietterie di Palermo Centrale e Palermo Notarbartolo.
    Oltre le biglietterie automatiche, quando non vengono irreversibilmente vandalizzate come quella di Francia:
    http://www.trenitalia.com/cms/v/index.jsp?vgnextoid=c0a1ee71509da110VgnVCM1000003f16f90aRCRD.
    infine i biglietti regionali, aeroporto compreso, sono facilmente acquistabili sul sito http://www.ferroviedellostato.it e prossimamente lo sarà anche BLU, il biglietto linee urbane di Palermo.

    saluti

    Fabio Lo Sciuto

    Trenitalia S.p.A.
    Divisione Passeggeri Regionale
    Direzione Regionale Sicilia – Commerciale Sicilia
    il Responsabile

  • gatsu 129
    17 gen 2010 alle 15:11

    @Antonio Beccadelli
    Sottoscrivo in pieno cio’ che dici! E’ la cultura meridionale…
    Nn esiste il bene collettivo, ma solo individuale: le citta’ sono sudicie, invase di immondizia, ma le case internamente sono pulite. E’ un fatto culturale.
    Fuori vandalizzi tutto, dentro dentro sei educato…
    La sosta in doppia fila…rispetto nullo verso il prossimo che si sposta.
    E via cosi’…
    Palermo e’ finita, e nn e’ un fatto politico!
    Occorre educare i Palermitani per riprendersi un po’ di lustro e dignita’.

  • Francy1000 44
    17 gen 2010 alle 23:55

    Da quando il biglietto non è più unico uso pochissimo la metro. Per raggiungere Notabartolo, per esempio dovrei prendere due autobus oppure un autobus e la metro A. Non ho voglia di pagare due volte il costo di 1.20; prendo due autobus e risparmio. Grandissima perdita per un servizio già abbastanza scadente…
    Per esempio l’anno scorso a Orleans entrambe le macchinette erano guaste, e il 25 aprile tutte le tabaccherie erano chiuse… Prima di salire sul treno, ho chiesto al controllore se era possibile fare un biglietto a bordo dal momento che mi era impossibile acquistarlo. Mi ha risposto con arroganza che avrei dovuto pagare 50 euro a bordo, oppure pagare una multa di 100 euro se pagata entro una settimana e 200 euro se pagata entro due settimane… Dovevo partire per più di settimane e mi era impossibile pagare entro breve tempo.
    Morale della favola? Aereo perso. Denuncia fatta. Nessuna risposta.

    Ps. Obliterando un biglietto, per esempio, a Orleans sulla linea A, è valido anche per la linea B? Grazie a tutti :) Vorrei evitare disguidi con i controllori. I biglietti non si trovano mai. I controllori sempre.

  • Viajero Solitario 2
    19 gen 2010 alle 0:59

    Quando ci sarà sia il tram che il raddoppio del passante dovranno riunificare i biglietti se avranno intenzione di recuperare le spese per queste opere… ma tutto è possibile. Altrimenti dovremo farci sentire…

    @ Francy1000: ho letto il regolamento dietro al biglietto che ho incorniciato per ricordo (essendo una rarità, magari riuscirò a rivenderlo a caro prezzo) e dice solamente che il biglietto è valido 90′ per una sola corsa nell’area urbana di Palermo. Ergo: non importa che tu faccia cambio di linea (ipotizziamo un viaggio San Lorenzo Colli – Fiera), ma che tu non lo riutilizzi anche per il viaggio in senso inverso.


Lascia un Commento