Articolo
04 mar 2021

AMG Energia | Nuovi impianti di illuminazione a Mondello, consegnati oltre 600 punti luce

di Mobilita Palermo

Consegnati ad AMG Energia oltre seicento punti luce del nuovo impianto di illuminazione di Mondello-Valdesi. Si tratta di una prima parte dei nuovi centri luminosi, progettati da AMG Energia e realizzati dal Comune di Palermo, in riqualificazione di quelli esistenti, con fondi PON Metro (importo contrattuale dell’intervento complessivo euro 3.622.069,26). Vengono assegnati ad AMG Energia per la conduzione e manutenzione: nuova illuminazione più efficiente ma anche interventi di manutenzione più efficaci, i risultati immediati. Gli impianti accesi in modo definitivo e consegnati sono quelli alimentati dai quadri elettrici già attivi, posti in via Euridice (zona viale Margherita di Savoia, via Argonauti, viale Italia, via Niobe), in via Colonia Marina (zona viale Cerere, viale Principe Umberto, viale Principessa Mafalda, piazza Caboto), in via degli Iris (zona via Armida, viale Principe di Scalea, viale Regina Elena, via delle Rose) e in viale Galatea (zona via Cloe, via Ciane, via Mattei, via Saline). I nuovi punti luce sono complessivamente 627. Successivamente si procederà alla consegna della parte rimanente degli impianti (525 punti luce) per i quali si attende l’attivazione della fornitura di energia. Dopo i sopralluoghi di verifica e le prove strumentali effettuate per accertare l’integrità e la funzionalità degli impianti, la consegna è avvenuta nella sede della Direzione Pubblica Illuminazione e Verifiche di AMG Energia alla presenza dei funzionari di AMG Energia che hanno curato le verifiche di rito, dell’impresa che ha effettuato i lavori (l’ATI Gieffe Costruzioni srl – Costantino Tecnologie srl – Camedil Costruzioni srl) e del rup dell’intervento, l’ingegnere Antonio Tiné dell’Ufficio Infrastrutture del Comune di Palermo. I nuovi impianti, realizzati con alimentazione in derivazione, sono equipaggiati con lampade agli ioduri metallici con bruciatore ceramico, a basso consumo, che determinano considerevoli risparmi energetici (oltre il 50 per cento rispetto ai precedenti impianti) ed economici. Quelli precedenti, realizzati in serie negli anni Sessanta, utilizzavano lampade a vapori di mercurio, ormai fuori produzione in tutta Europa, ma anche componenti e pezzi di ricambio non più in commercio. I nuovi impianti, inoltre, secondo le più recenti indicazioni tecnico-impiantistiche, non sono più alimentati da cabine ma da quadri elettrici di bassa tensione. A regime, il nuovo impianto avrà anche la possibilità di essere gestito attraverso un sistema di controllo da remoto per il monitoraggio dei dati elettrici e dello stato di funzionamento dei circuiti, che verrà consegnato successivamente. “Un nuovo importante risultato grazie ai fondi europei del PON – sottolinea il sindaco, Leoluca Orlando – Un nuovo importante risultato che coniuga innovazione, efficienza e sicurezza. Questo a Mondello e Valdesi è comunque solo uno dei tanti interventi di ammodernamento della rete di illuminazione pubblica, con decine di milioni già stanziati ancora con il PON e poi con Agenda Urbana che permetteranno di intervenire su migliaia di punti luce in tutta la città, da nord a sud e a monte della circonvallazione”. “D’intesa con il Comune di Palermo, abbiamo fatto un grosso sforzo e accelerato le verifiche sui nuovi impianti in modo da arrivare, in anticipo rispetto alle previsioni, alla consegna di una prima parte consistente dei punti luce di Mondello – spiega il presidente di AMG Energia, Mario Butera – Questo ci consente in modo strategico di razionalizzare e migliorare le attività di manutenzione in una zona che in precedenza, proprio per la presenza di impianti ormai arrivati alla fine del ciclo di vita tecnica, era più frequentemente soggetta a guasti gravi nonostante interventi e verifiche fossero costanti. I nuovi impianti garantiscono efficienza, manutenzione più agevole ma anche significative economie rispetto ai precedenti, sia in termini di energia consumata che di riduzione delle emissioni inquinanti”.

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
26 feb 2021

Covid, chiuso al transito pedonale lungomare Mondello e parte Centro Storico

di antony977

Palermo - Nuova ordinanza sindacale contro gli assembramenti. Stavolta il sindaco ha firmato un'ordinanza con cui dispone la chiusura al transito pedonale e veicolare di alcune vie e piazze cittadine come norma di contrasto al contagio da Covid-19, qualora si verificassero situazioni di violazione delle norme di prevenzione. Si tratta in particolare di - via Spinuzza: da Vicolo delle Mura (accesso) a via Valenti (deflusso) - piazza Sant’Anna - via Lattarini angolo Piazza Sant’Anna (accesso) Piazza Sant’Anna angolo via Cagliari (deflusso) - piazza Sant’Anna angolo via Sant’Anna (deflusso). Il provvedimento sarà valido domani sabato 27 e domenica 28 febbraio e determinerà la chiusura alle 16 alle 22. Lo stesso provvedimento prevede analoga chiusura negli stessi giorni ma dalle ore 10 alle 22 per viale Regina Elena dall'angolo con via Anadiomene, alla Piazza di Mondello. In tutte le zone interessate, sarà comunque garantita la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e resta ovviamente sempre consentito l’accesso alle abitazioni private e per comprovate esigenze lavorative, nonché per situazioni di necessità ovvero motivi di salute disciplinati da specifica normativa anticovid-19. "Si tratta di un primo provvedimento - sottolinea Orlando - concordato in seno al Comitato per l'ordine e la sicurezza e che dal Comitato scaturisce per dare una risposta a situazioni e comportamenti che continuano a contribuire alla diffusione del contagio. Questo primo fine settimana servirà da test della reazione soprattutto da parte dei giovani, perché sempre in seno al Comitato si possano valutare eventuali ulteriori provvedimenti di fronte al fatto che la situazione dei contagi in città continua ad essere preoccupante"

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
24 feb 2021

Parcheggio Ospedale Oncologico “La Maddalena”: in ultimazione i lavori

di Mobilita Palermo

Oggi vi mostriamo i progressi del parcheggio dell'ospedale oncologico "La Maddalena". Per anni l'area è stata un parcheggio non ben definito e strutturato. La proprietà della struttura ospedaliera ha voluto dare una sistemazione degna di tal nome con un bel progetto che è già diventato operativo e attivo e che a breve diventerà totalmente fruibile. Non abbiamo a disposizione il progetto ma i posti auto disponibili sembrano oltre i 300. Una sbarra regola gli ingressi e le uscite e l'illuminazione rende le aree di sosta ben visibili anche nelle ore notturne. Se prima era una distesa di terreno oggi tra i parcheggi si vedono anche filari di alberi che rendono l'area sicuramente più verde e piacevole alla vista. Ringraziamo COSAN SRL - Costruzioni Sanfratello per le foto:

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
22 feb 2021

La pista ciclabile di viale Campania fra anarchia e abusivismo

di Mobilita Palermo

Palermo - Si è svolta questa mattina lungo viale Campania una seduta indetta dalla VI Commissione Consiliare (Programmazione, Sviluppo economico e attività produttive - Lavoro e artigianato - Mercati e Mercatini - Polizia municipale - Turismo e attività culturali) e per dibattere su delle problematiche legate alla pista ciclabile che "inciderebbe negativamente sulle attività commerciali". Invitati i rappresentanti di Confesercenti e della Consulta della Bicicletta . Mobilita Palermo facendo parte della Consulta ha voluto assistere all'assemblea che ti è tenuta all'aperto nel pieno rispetto delle norme sul distanziamento. Un confronto dove da una parte la Commissione Consiliare appoggiava le perplessità (legittime) da parte di Consefercenti  che chiede lo spostamento della ciclabile  lato mercatino in quanto dannosa per alcune attività commerciali. La Commissione ha fatto notare che il mercatino è lì presente in maniera provvisoria...ma a Palermo la parola "provvisoria" si presta a molteplici significati. Da un altro lato i rappresentanti della Consulta che argomentando la propria scelta anche in virtù della presenza del mercatino che non può convivere con una ciclabile, rimane nell'attesa che il Comune possa attuare o meno la proposta già formulata sull'incrocio con via Emilia.   Ulteriori perplessità sono sorte quando alcuni consiglieri hanno parlato di pista ciclabile che restringerebbe la strada aumentandone il traffico. E proprio mentre si svolgeva il dibattito, questo è quanto accadeva in viale Campania sotto gli occhi di tutti: si nota sullo sfondo un vigile urbano intento a richiamare gli automobilisti in sosta. All'assemblea era anche presente il C.te della Polizia Municipale.     Strada che da tre corsie era passata a solamente due di marcia . Ma lo scenario non cambia granché e in special modo quando la pattuglia è andata via. Il Suv bianco è sempre rimasto lì.     Magari si avrà l'autorizzazione da ambulante  o altro, ma abbiamo dubbi sopra le strisce pedonali. Subito dopo l'incrocio con via Brigata Verona il traffico è più scorrevole ma anche qui  non manca la sosta selvaggia.     E anche sul lato opposto in direzione viale Lazio non si scherza     La VI Commissione si riaggiornerà col Suap chiedendo lo spostamento del mercatino. Da altre fonti istituzionali, abbiamo appreso che già durante il lockdown era stato chiesto lo spostamento del mercatino verso luoghi più idonei e attrezzandoli di bagni chimici. Senza però alcun riscontro. Al di là di tutto, le immagini sono eloquenti e la ciclabile ha messo semplicemente a nudo tante contraddizioni di questa città.          

Leggi tutto    Commenti 10
Articolo
11 feb 2021

La Consulta della Bicicletta muove i primi passi: la proposta su viale Campania

di Mobilita Palermo

Palermo - La Consulta della Bicicletta di Palermo, insediatasi recentemente,  comincia a muovere i primi passi. Fra la redazione del regolamento interno e riunioni in remoto, spicca la prima proposta circa i lavori della ciclabile Dante-Praga. Attraverso i propri tecnici ha inviato al Comune il proprio parere affinché questo percorso venisse realizzato con accorgimenti per migliorare la fruibilità e la sicurezza dei ciclisti. Gli operatori stanno già  lavorando in viale Campania al proseguimento della pista ciclabile. E riportiamo qui integralmente la nota inviata al Servizio Mobilità Urbana del Comune di Palermo. Qui di seguito invece la descrizione degli interventi proposti.

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
11 feb 2021

Una proposta per migliorare la viabilità nei pressi del cantiere di viale regione siciliana

di Fabio Nicolosi

Ci perviene la seguente proposta dall'Ing.Gaetano Bellavia: La chiusura della corsia centrale di Viale Regione Siciliana per i lavori urgenti comunicati dal Comune di Palermo, all’altezza di via Principe di Paternò, sta producendo notevoli disagi soprattutto negli orari di punta. Come noto la durata dei lavori non sarà breve. Percorrendo quotidianamente l’asse viario, si può notare come ad una cospicua presenza di cartelli stradali posti giustamente allo scopo di informare gli automobilisti sulla presenza dell’interruzione, non corrisponde una – altrettanto importante- presenza della segnaletica orizzontale. Questa qualora presente dovrebbe indicare il percorso agli automobilisti, indirizzando le correnti di traffico da tre a due, e successivamente ad una corsia. Senza di questa segnaletiche, di fatto gli automobilisti approcciano al restringimento di careggiata in modo disorganizzato ed insicuro e, non ultimo, con ulteriore discapito delle stesse condizioni di traffico. Proprio le 3 corsie che caratterizzano la corsia centrale di Viale Regione Siciliana, nel tratto immediatamente a monte dei lavori, devono ridursi dapprima a 2 corsie (in prossimità dell’uscita sulla parallela della Viale Regione Siciliana), per poi ridursi ad una sola corsia in occasione della corsia che – suo malgrado – deve sopportare l’intero traffico veicolare per rientrare sulla circonvallazione. A tal proposito, al fine di snellire l’operazione di superamento del cantiere da parte del traffico veicolare, appare semplice ed non eccessivamente dispendioso, procedere con la rimozione di pochi metri di guard rail che – in condizioni ordinarie – delimitano la corsia di accelerazione su Viale Regione Siciliana, per chi proviene dalla parallela. Unitamente ad un valida segnaletica orizzontale, ciò consentirebbe un percorso a due corsie verso Viale Regione Siciliana, anziché di una come ora avviene. A chiaro vantaggio della viabilità dell’intera zona.

Leggi tutto    Commenti 8
Articolo
10 feb 2021

Il progetto | Tram su via Roma: occasione di riqualificazione e rilancio?

di Mobilita Palermo

Continuiamo il nostro " tour" sul progetto di ampliamento delle nuove linee tranviarie. Tracciati, fermate, rifacimento aree pedonali e svincoli sulla Circonvallazione e alberature. Oggi affrontiamo il tracciato della nuova tranvia su via Roma nel tratto piazza Giulio Cesare-via Cavour. La tratta A inizierà il proprio tragitto dall'attuale terminale di via Balsamo ed entrare su via Roma. I binari scorreranno lungo la parte centrale della carreggiata. > Giunta all'incrocio con via Cavour, i fasci di binari si sdoppieranno: il binario di andata proseguirà in direzione Stadio attraverso le vie Dalla Chiesa-Marchese di Villabianca-del Fante. Il binario di ritorno è quello che provenendo da via Libertà proseguirà su via Ruggero Settimo e via Cavour, riconnettendosi quindi con via Roma. Qui di seguito i prospetti della fermata Santa Cecilia L'intero elenco delle fermate relativo alla linea A. I capolinea saranno rispettivamente ubicati in via Balsamo e di fronte il polo ospedaliero di Villa Sofia. E i particolari sulla pavimentazione di via Roma e della sede tranviaria. Si, perché è prevista l'intera pedonalizzazione di via Roma e di alcune piazze adiacenti ad essa quali Piazza Butera, Piazza Due Palme, Piazza Borsa. Qui le caratteristiche delle varie pensiline che si differenzieranno in base allo spazio urbano dove si inseriscono. Da prevedere aree di carico/scarico merci per i fornitori delle varie attività commerciali anche in prospettiva della modifica al Piano Commerciale eliminando il limite vessatorio per gli spazi commerciali dei 200 mq. E' un occasione di rilancio per via Roma? Siamo certi che il lettore potrà farsi un proprio libero giudizio. C'è fame di informazione, quella vera e non di interpretazioni. Ma continuiamo a ripeterlo:  la comunicazione istituzionale è praticamente assente.  

Leggi tutto    Commenti 8