Articolo
01 dic 2020

Viale Francia | Indignazione per gli alberi inglobati nei marciapiedi, RFI chiarisce le lavorazioni in corso e lo stato pre e post intervento

di Mobilita Palermo

EDIT 14.30 integrazione RFI: il getto è stato realizzato in questa maniera per poter poi sagomare al meglio con un taglio del cls indurito l’aiuola a margine di ogni albero. Con l'intervento in atto sono stati liberati gli alberi che, prima dei lavori erano completamente chiusi con asfalto (vedi foto allegata da Google Earth); viene consentito il passaggio per le persone a mobilità ridotta tra albero e muro di confine. EDIT 12.40 C.S. Sergio Marino: Questa mattina l'assessore Sergio Marino dopo segnalazione del vicesindaco Fabio Giambrone si è recato sul luogo e ha rilevato che quanto stava eseguendo la ditta che opera nel contesto dei lavori delle FF SS era davvero censurabile e privo di ogni minimo rispetto x le alberature presenti! I lavori che erano in corso sono stati bloccati, infatti era in corso il deposito da parte di una betoniera di cemento direttamente sulle radici degli alberi fino alla base del fusto. Sono stati chiamati i responsabili delle ferrovie che sono intervenuti. Saranno disposte la realizzazione di cercini giuste prescrizioni impartite dal settore verde e giardini Le immagini che vi mostriamo, fanno indignare e non poco. Ci troviamo in Viale Francia, strada che è interessata dai lavori di realizzazione della nuova viabilità all'interno dell'appalto del raddoppio del passante ferroviario di Palermo. Già nelle settimane scorse il cantiere era stato interessato da un sequestro di un'area a causa del seppellimento di strutture lignee, una pedana metallica, lastre ondulate di Eternit, fusti in plastica contenenti residui di vernice, scarti edili, residui di asfalto e tubi in plastica. Oggi l'ennesima beffa. Un filare di alberi viene del tutto inglobato nei nuovi marciapiedi in corso di realizzazione. Cosa prevedeva il progetto? Possibile che non sia stata ipotizzata un'aiuola per gli arbusti? In che modo gli alberi potrebbero ricevere acqua se la pavimentazione li ingloba totalmente? Ma la direzione dei lavori che si occupa della sorveglianza dov'è? Chi ha mai potuto realizzare questo? E che non ci vengano a dire che è una soluzione temporanea e che i lavori sono in corso, perchè è stata fatta un errore grosso a cui bisogna rimediare e anche velocemente. Ringraziamo Alessandro Di Dio per le foto: Ci auguriamo che questo articolo possa immediatamente arriva a chi dovrà porre rimedio a questa vergogna. Precisiamo che tali lavori sono stati affidati a delle imprese direttamente da RFI e che il Comune di Palermo non ha voce in capitolo Ancora una volta il ruolo dei cittadini si è rilevato fondamentale per monitorare i cantieri e il loro sviluppo.

Leggi tutto    Commenti 13
Articolo
17 nov 2020

Villa Niscemi, innovazione e risparmio energetico: led per l’illuminazione artistica

di Fabio Nicolosi

Strisce led ad alta efficienza, con ottiche speciali per l’illuminazione artistica, per tre dei saloni di rappresentanza del piano nobile di Villa Niscemi. La nuova illuminazione, che coniuga innovazione, efficienza e risparmio energetico, è stata progettata e realizzata da AMG Energia nell’ambito di un intervento straordinario deciso dal Comune di Palermo per l’adeguamento alle normative vigenti degli impianti elettrici della sede di rappresentanza dell’Amministrazione cittadina con un finanziamento complessivo di poco più di 114 mila euro dell’Ufficio del vice capo di gabinetto Cerimoniale e relazioni internazionali di Villa Niscemi. AMG Energia ha concluso l’adeguamento dell’impianto elettrico di tutto il sito alle normative di sicurezza, con un intervento complesso, riuscito grazie alle competenze e capacità presenti in AMG Energia: è stato necessario effettuare “innesti” di parti nuove sugli impianti esistenti, in modo da salvare le porzioni utilizzabili adeguandole alle nuove norme, in locali caratterizzati da un’alta valenza artistica e perciò con attività di non facile esecuzione e conseguendo, altresì, un importante risparmio per le casse comunali. Le attività sono state effettuate, inoltre, senza alcuna interruzione per i servizi presenti a Villa Niscemi, che sono rimasti regolarmente attivi. Una delle novità del lavoro completato riguarda l’uso delle luci led per la valorizzazione di affreschi e decorazioni delle sale della villa settecentesca: sala Santa Rosalia, sala Quattro Stagioni e Sala Verde. La luce uniformemente distribuita offre oltre che ad un risparmio sui consumi, un perfetto connubio tra innovazione e piena tutela e valorizzazione dei beni storico-architettonici cittadini. L’intervento è stato progettato e diretto dalla direzione Pubblica illuminazione ed energia di AMG Energia e in particolare dall’unità organizzativa che si occupa di manutenzione straordinaria degli impianti elettrici interni. Gli interventi hanno ottenuto, tra l’altro, il benestare della Soprintendenza ai beni culturali, che è stata parte attiva anche durante l’esecuzione dei lavori con suggerimenti e indicazioni, così come l’ufficio del Centro storico del Comune e l’ufficio di Gabinetto del sindaco. “E’ un piccolo ma significativo intervento realizzato da AMG, coniugando la messa in sicurezza con l’innovazione e con il risparmio energetico - sottolinea il sindaco, Leoluca Orlando - che dà ancora più lustro ad uno dei beni monumentali della città, che speriamo possa presto tornare ad essere visitabile e fruibile pienamente dai cittadini una volta superata l’emergenza Covid”. “L’intervento che coniuga nuova tecnologia con la valorizzazione di una villa storica, sintetizza bene la vocazione di AMG Energia, società nata oltre cento anni fa ma che è sempre stata attenta all’innovazione e adesso più che mai vuole guardare avanti - dichiara il presidente Mario Butera - confermando la sua piena operatività al fianco del Comune. E’ il risultato delle competenze e professionalità presenti in azienda, pronte a misurarsi con compiti sempre nuovi e diversi”. Alcuni dati tecnici. Sono circa 95 i metri di striscia led installati nelle tre sale di Villa Niscemi: circa 26 metri nella sala Santa Rosalia, circa 37 nella sala Quattro Stagioni e circa 32 nella sala Verde. Si tratta di strisce led ad alta efficienza, installate sulle cornici delle stanze, che offrono elevate performance dal punto di vista illuminotecnico con ottiche adeguate all’espansione della luce verso il centro della volta, adatte proprio all’illuminazione di tipo artistico. Sono alimentate a 24 volt e rilasciano ben 1800 lumen/metro. Porzioni di queste strisce a led sono state anche dotate di kit di emergenza autonomo, in modo da consentirne all’attivazione anche in caso di momentanea mancanza di energia elettrica. Il progetto è stato completato con l’installazione di 12 lanterne artistiche, sempre a led, con ottiche opportune per minimizzare i consumi elettrici, sul prospetto principale e nella corte interna.

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
05 nov 2020

Decoro urbano | Nuovi interventi in via Porto Salvo alla Cala

di Fabio Nicolosi

Dopo quelli già effettuati in piazza Giulio Cesare e via Principe di Granatelli, dipendenti del Coime e dell’Area al Verde hanno ultimato nuovi interventi di decoro e riqualificazione della zona di via Porto Salvo, alla Cala, in prossimità del varco di ingresso alla ZTL. Nel dettaglio, è stato realizzato un prato in erba nelle aiuole spartitraffico, sistemata la segnaletica e la fontana ubicata all'angolo della chiesa di Santa Maria di Porto Salvo. "Una collaborazione efficace e costruttiva tra i rami della Amministrazione - sottolineano il vicesindaco ed assessore al Decoro Urbano, Fabio Giambrone e l'assessore al Verde, Sergio Marino - che attivano interventi di recupero di aree comunali rendendole gradevoli e fruibili ".

Leggi tutto    Commenti 15
Articolo
04 nov 2020

Via Granatelli | Verso ultimazione dei lavori con installazioni artistiche e murales

di Fabio Nicolosi

Sono in fase di ultimazione i lavori di sistemazione dell'area pedonale di via Principe di Granatelli e via Salvatore Vigo da parte delle maestranze del Coime. I lavori che si erano interrotti a causa del lockdown si svolgono in raccordo con la Sovrintendenza ai Beni Culturali. A completamento di questi lavori, di concerto con i commercianti e i residenti di questa zona, l’area pedonale sarà abbellita con alcuni murales e alcune installazioni artistiche, anche queste concordate con la Sovrintendenza e, infine, si procederà al posizionamento di alcuni elementi di arredo e verde. “Si tratta – ha detto il vice sindaco Fabio Giambrone – di importanti interventi di decoro che renderanno più piacevole e fruibile la zona grazie anche alla collaborazione dei cittadini che vi abitano e lavorano. Un particolare ringraziamento va naturalmente agli artisti che contribuiranno con le loro opere a rendere più bella l’area". Per l'assessore Mario Zito, si tratta di "un altro piccolo ma significativo momento per unire la creatività con la rigenerazione di spazi urbani, costruendo un percorso virtuoso che unisce l'istituzione con il mondo dei dei nostri artisti." Le opere saranno realizzate da Davide Puma, Felix Feltrin, Roy Lichtenstein, Davide Pescanowskip. Enrico Ceccotto, Camilla Ancilotto e Pao, quest'ultimo realizzatore di alcuni dissuasori che verranno installati in via Granatelli.

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
28 ott 2020

Verde | Presentato il progetto da due milioni di euro per riqualificazione delle aree a verde

di Fabio Nicolosi

Un importo complessivo di due milioni di euro, di cui 560 mila già spesi per pulizia e manutenzione straordinaria. E, ancora a disposizione, 393.656 euro per l'acquisto di 16,0082 piante di cui circa 2,000 alberi; 159.590 euro per giochi, panchine, cestini e per sgambature cani, reti metalliche, cancelletti, pavimentazioni in tufina e orlature. Infine, 388.329 euro per la manodopera necessaria alla manutenzione del verde ed al montaggio degli arredi. Sono queste le cifre dell’intervento di riqualificazione delle aree a verde urbane e suburbane degradate, in parte già realizzato, a cura della Re.Se.T. Il progetto “PAPA 188” - inserito nel Patto per il Sud - è stato illustrato oggi pomeriggio in videoconferenza dal sindaco, Leoluca Orlando, dall’assessore al Verde, Sergio Marino e dal presidente di Re.Se.t., Antonio Perniciaro Spatrisano e consiste nella manutenzione del verde esistente, nella piantumazione di nuovi alberi e nella realizzazione di nuove aree per i bambini fornite di nuovi giochi ed arredi urbani. Poco meno di diecimila piante (9.561) riguardano gli svincoli (Oreto, Bonagia, Ernesto Basile, Calatafimi, Pitrè, viale Lazio, via Belgio, rotonda via dell’Olimpo), vie cittadine ed aiuole spartitraffico distribuite in tutta la città. Le schede delle aree individuate sono consultabili al link: http://tiny.cc/mappa_verde. Particolare attenzione è stata posta in alcune vie, quali la via Emerico Amari, dove in vista di una pedonalizzazione, è prevista la piantumazione di 63 arance amare. Sono state individuate, inoltre, 3 aree di sgambatura cani nell’area di via Guglielmo il Buono (Zisa), Parco Tindari (Borgo Nuovo) e via Lanza di Scalea (Zen). Infine, oltre a panchine e cestini in varie aree, è previsto l’inserimento di giochi per bambini nei seguenti luoghi: Via Paladini Via Giraffa Via Tindari Via de Gobbis Via Smith Via Matera Le tipologie di alberature previste nei cercini vuoti delle vie cittadine sono: arance amare, koleuteria, prunus pissardii, Hybiscus siriacus melia (via Calatafimi). Verranno integrati i platani mananti in via Libertà e viale Strasburgo, cipressi e palme (washingtonia), aceri, pioppi, ligustrum. Il cronogramma verrà definito a breve, ma è già stato reso noto che l'intervento si svilupperà lungo tutto il 2021 per rispettare i periodi più adatti per la piantumazione. "Un intervento significativo e imponente – ha sottolineato il sindaco- per la riqualificazione del verde cittadino in tutti i quartieri con la soddisfazione di un lavoro che, dalla progettazione fino alla materiale piantumazione degli alberi e alla loro cura, sarà interamente gestito dal comune, dagli uffici dell'area del verde e dalla Reset. Tutto questo conferma la bontà di un lavoro durato anni perché finalmente adesso darà i suoi frutti." Per l'assessore al Verde “le 5 aree sono ben distribuite lungo tutta la città, alcune di particolare interesse come il parco Tindari o la via Paladini, ma anche la via Arduin all'Addaura. Sono particolarmente grato a tutti i dipendenti del Comune che in questi mesi si sono impegnati perché questo progetto vedesse la luce. Un progetto che in modo molto significativo a unito e metto a frutto competenze diverse, tutte unite da una grande passione e amore per la città."” "Un punto importante – ha sottolineato il presidente di Re.Se.T - riguarda le gare da fare per gli acquisti. Per quanto riguarda le piante, oltre i 210 mila euro, sussiste l’obbligo di espletare gare a livello europeo e ciò richiede tempi piu lunghi, vale a dire - dalla deposizione del capitolato tecnico di gara - circa 45 giorni per l'aggiudicazione”

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
16 ott 2020

Parco “Ninni Cassarà” | Aggiudicata la gara d’appalto per l’esecuzione di indagini ambientali preliminari nella “Sub Area Verde”

di Fabio Nicolosi

Si sblocca la triste vicenda del parco comunale "Ninni Cassará" È stata pubblicata ieri sul sito del comune di Palermo la determina dirigenziale n.9765 che stabilisce il possesso, in capo alla Ditta R.T.I. ICPA S.r.l. (P.I. 02862930845) mandataria - AMBIENTE & SICUREZZA S.R.L. (P.I. 02472580790) mandante, aggiudicataria dell’appalto per l’affidamento del “Servizio per l’esecuzione delle indagini ambientali preliminari nella “sub area verde” del Parco urbano “Ninni Cassarà” (CIG: 8217265D95), dei requisiti di cui all’art. 80, D. Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii. e dell’art. 53, co. 16-ter del D.Lgs. 165/2001; Il termine ultimo per la ricezione delle offerte era scaduto alle ore 11 del 22 maggio. L'ATI si è aggiudicata l'appalto per la migliore offerta con un ribasso del 42,79% da applicare all’importo a base d’asta pari a €. 126.997,14 oltre IVA. La durata del contratto è di mesi 12 (dodici) dalla data di invio del documento di accettazione dell’offerta tramite la piattaforma del Mercato Elettronico della Consip. Adesso non resta dunque che aspettare la consegna delle aree e aspettare l'esito di queste indagini che speriamo possano permettere l'apertura parziale del parco. Ricordiamo che il parco è chiuso da Aprile 2014.

Leggi tutto    Commenti 7
Articolo
15 set 2020

Illuminazione: interventi urgenti a Mondello, riaccesi oltre 600 punti luce

di Fabio Nicolosi

Un guasto ingente a Mondello e una riparazione tempestiva conclusasi con esito positivo. L’intervento degli operatori di AMG Energia ha consentito di ripristinare il funzionamento della cabina di pubblica illuminazione “Valdesi” di via Cerere, costruita negli anni Settanta, e dei 598 punti luce alimentati. Nel fine settimana appena trascorso le squadre di AMG sono state impegnate in altri due vasti interventi, uno sempre a Mondello, nella zona di via Mater Dei, e l’altro nella zona di via dell’Olimpo. La cabina “Valdesi” si è spenta giovedì sera, a causa del guasto ingente dell’interruttore tripolare di media tensione. “Immediatamente è scattata la verifica da parte della nostra squadra e ne stata programmata la riparazione – spiega il presidente di AMG Energia, Mario Butera – Gli operatori venerdì hanno lavorato senza sosta: l’intervento di manutenzione ordinaria è stato fortunatamente risolutivo e il disservizio limitato soltanto ad una sera, dal momento che proprio gli impianti di questa zona e i dispositivi delle cabine sono tra i più datati della città, in quanto ormai in esercizio da ben oltre quarant’anni”. Sono stati rimessi in funzione cabina “Valdesi”, i circuiti di media tensione e tutti i punti luce collegati che, per maggiore sicurezza, sono stati tenuti sotto controllo anche durante il fine settimana, che è stato caratterizzato da altri interventi impegnativi, in seguito a guasti causati da piogge e maltempo. Un’attività urgente è stata eseguita domenica per il ripristino della cabina di pubblica illuminazione “Olimpo” che alimenta i circuiti e gli impianti di illuminazione di via dell’Olimpo e traverse e, inoltre, per la riparazione di guasti sui due circuiti primari collegati alla cabina “Mater Dei” a Mondello. In questo momento rimangono in funzione a punti luce alternati gli impianti delle vie Saline, Garofalo e Marinai Alliata, dove l’intervento di ripristino è ancora in corso. Operatori di AMG Energia al lavoro anche nelle zone di via Iandolino-Partanna Mondello e di Boccadifalco. Un altro intervento di manutenzione ordinaria ad ampio raggio è stato concluso, invece, sull’impianto di illuminazione del Giardino della Zisa. Le attività hanno riguardato la riparazione di un circuito guasto lato area giochi ed interventi di ripristino e verifica delle paline dei viali e delle luci segnapasso che si trovano a bordo della vasca centrale. Nel dettaglio sono stati riaccesi 28 faretti segnapasso, sostituite 25 lampade ed otto portalampada.

Leggi tutto    Commenti 1