Articolo
15 mar 2019

Il 17 Marzo riparte “La Domenica Favorita”

di Antony Passalacqua

Palermo - partirà domenica 17 Marzo la III edizione de “La Domenica Favorita”. L’edizione 2019 comincerà ufficialmente con la Celebrazione Eucaristica prevista per le 10,15 all’interno della Cappella del Museo Pitrè, aperta in via eccezionale per l’occasione. Alla funzione religiosa, oltre alle Autorità cittadine, prenderanno parte i rappresentanti delle Istituzioni e delle Associazioni coinvolte; al termine la Banda Meccanizzata Brigata Aosta eseguirà l’inno nazionale. Per la giornata di domenica 17 marzo saranno 42 le attività ludiche, culturali e sportive proposte dalle 10,00 alle 14,00. In via del tutto eccezionale per questo primo appuntamento il Parco sarà aperto al traffico e le attività previste si concentreranno su un’area limitata a Villa Niscemi e alla Palazzina Cinese. Per le successive domeniche in programma, 7 e 14 aprile, 5 e 12 maggio le attività si svolgeranno nell’intera area del Parco che verrà chiuso al traffico.   Nicola Tricomi, Nicola Fabio Corsini e Marco Lampasona, soci fondatori del Comitato “La Domenica Favorita” “Vogliamo dare continuità a questo progetto, rinnovando di anno in anno il nostro impegno. La manifestazione, che si distingue per essere un eccezionale spettacolo a cielo aperto nel parco urbano più grande d’Italia, è un modello innovativo ed unico di partenariato pubblico privato per la valorizzazione e la fruizione di un bene comune. Oltre 60 mila persone nel 2018 hanno partecipato agli eventi domenicali realizzati da oltre 30 associazioni, enti ed istituzioni. Come Comitato Promotore l’obiettivo che ci poniamo è quello di dare sistematicità e continuità al Progetto con l’auspicio che il Parco possa diventare come il Central Park di New York”.   Quest'anno Mobilita Palermo sarà presente per tutte le domeniche della manifestazione con attività all'insegna della bicicletta, assieme a Fiab-Palermo Ciclabile e Social Bike. Dai tour guidati in bicicletta, grazie a una guida abilitata che saprà accompagnarvi ad esplorare il Parco e i suoi segreti, e una divertente caccia al tesoro. E se non avete una bici, prenotatela dagli amici di Social Bike; se ce l'avete ma è rimasta in cantina per tanto tempo non abbiate paura perché meccanico saprà  rimetterla in sesto.   Per info e prenotazioni tour in bici guidati: Chiara 3282843734Date dell’evento: 7 Aprile- 14 Aprile- 5 Maggio 2019Indirizzo dell’evento: Stand c/o Domenica FavoritaPartecipazione libera, prenotazione obbligatoria.La partecipazione ai tour prevede un ticket di 5 euro, che comprende l'assicurazione infortuni.Programma:17 Marzo: ciclofficina e presentazione del gioco7 Aprile: ciclofficina e tour della favorita, caccia al tesoro14 Aprile: ciclofficina e tour di prova in mountain e-bike5 Maggio: ciclofficina e tour della favorita e tour di prova in mountain e-bike

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mar 2019

RAP | Un nuovo centro comunale di raccolta in piazza della Pace

di Fabio Nicolosi

L'annuncio proviene dalla pagina facebook del neo assessore Catania che scrive: Il mio primo atto da assessore all'Ambiente: oggi ho firmato, insieme a Leoluca Orlando, l'ordinanza per l'istituzione del Centro comunale di raccolta differenziata a Piazza della Pace. Entro il mese di Aprile l'area sarà attiva. È il secondo centro, dopo viale dei Picciotti, e contribuirà a rendere più sostenibile la nostra città. L'obiettivo a medio termine è quello di individuare un'area per ogni quartiere di #Palermo. Prossima tappa: Mondello, prima dell'inizio della stagione estiva... Restiamo dunque in attesa dei dettagli sui tempi di realizzazione. Ricordiamo che i rifiuti conferibili nel Centro di raccolta sono i seguenti: toner per stampanti esauriti imballaggi in carta e cartone imballaggi in plastica imballaggi in metalli imballaggi in materiali misti (plastica e metalli) imballaggi in vetro carta e cartone abbigliamento oli e grassi commestibili medicinali batterie e accumulatori apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso legno plastica rifiuti ingombranti rifiuti biodegradabili di cucine e mense Vi terremo aggiornati

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
08 mar 2019

La giunta comunale presenta la proposta del PUDM (piano di utilizzazione delle aree demaniali marittime)

di Fabio Nicolosi

Si è svolta ieri la presentazione della Proposta di Piano di utilizzazione delle aree demaniali marittime, adottata dalla Giunta comunale la scorsa settimana. Alla presentazione hanno preso parte il Sindaco, l'Assessore all'Ambiente Sergio Marino e l'Assessore designato Giusto Catania. Il Piano, che passa ora al vaglio dell'Ufficio Territoriale Ambiente della Regione e del Consiglio Comunale, sarà approvato nei prossimi 18 mesi, previo anche un percorso di consultazione dei cittadini che potranno fare proposte ed osservazioni. La proposta varata dalla Giunta prevede che le aree della costa cittadina, da Villabate a Isola delle Femmine, siano suddivise in diversi lotti da assegnare tramite bando pubblico per periodi di 6 anni. In particolare sono previsti circa 80 lotti per complessivi 180 mila metri quadri, che saranno destinati a: - 45 spiagge attrezzate - 11 punti di ristoro - sei ristoranti - campi sportivi da spiaggia. Previste inoltre la realizzazione di una pista ciclabile da 25 km parallela alla costa, l'esproprio della strada privata che porta a Capo Gallo, un parco alla foce del Fiume Oreto ed una cittadella della nautica. Ovviamente non tutta l'area di costa è interessata dal PUDM, che deve tenere conto dei vincoli urbanistici già esistenti e della presenza delle concessioni demaniali marittime rilasciate in passato, spesso per usi estranei alla fruizione del mare. Ciascuna concessione non potrà superare i tremila metri quadri e dovrà alternarsi con aree destinate alla libera fruizione. I Bandi di assegnazione delle aree, salvo pochissimi casi, potranno essere fatti solo dopo la scadenza delle concessioni tutt'ora vigenti, prevista nel 2020. "Per la costa palermitana - afferma il Sindaco - può essere una vera rivoluzione, con il mare finalmente restituito e fruibile dai cittadini. Speriamo che fino alla approvazione definitiva del PUDM nessuno pensi di fare o autorizzare altre cose che andrebbero in direzione opposta. Questo Piano si presta a diventare un altro strumento per lo sviluppo di Palermo sempre più in chiave turistica, legata al rispetto e alla valorizzazione del territorio." Soddisfazione per l'approvazione dell'atto è stata espressa dall'Assessore Marino, che ha simbolicamente "passato il testimone" al suo successore Giusto Catania. "Il Piano è uno straordinario strumento di pianificazione - hanno detto - che rende evidente quale è la direzione verso la quale la città vuole andare; una direzione fortemente voluta dai cittadini in questi anni hanno dato vita a comitati ed associazioni per la riappropriazione e la tutela della costa."

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
28 feb 2019

RAP | Consegnati i lavori per l’ampliamento della sesta vasca

di Fabio Nicolosi

Sono stati consegnati ieri mattina presso l’impianto di Bellolampo i lavori di realizzazione dell’argine della sesta vasca che consentirà di proseguire l’abbancamento nei prossimi mesi, ampliandone la capacità dell’impianto e quindi la durata utile. L’impresa aggiudicataria è la General Smontaggi con sede a Novara. La durata contrattuale dei lavori è di 90 giorni con la previsione, attesa l’urgenza, di una consegna parziale del I settore dell’opera entro 45 giorni per l’ immediato avvio del conferimento in vasca. Alla consegna dei lavori erano presenti: l’Amministratore Unico della Rap Giuseppe Norata, il dirigente Area impianti Pasquale Fradella, il progettista e il direttore dei lavori Gabriele Speciale con altri funzionari oltre a Massimo Bizzotto rappresentante della ditta appaltatrice. “Il passaggio odierno, con le procedure di urgenza dei lavori per l’ampliamento della sesta vasca, ci permette di avere un quadro ancora più chiaro circa la tempistica per quanto e come utilizzare gli spazi per l’abbancamento dei rifiuti per la sesta vasca – A dichiararlo l’Amministratore Unico della Rap Giuseppe Norata. L’azione non è semplice visto i tempi e gli spazi ridotti ma stiamo lavorando d’ intesa con il direttore dei lavori e l’impresa per contenere eventuali disagi. I lavori saranno realizzati in due step consecutivi. Il primo dei quali ci darà la possibilità di avere un settore già pronto dopo il primo mese e mezzo per consentire di riprendere il conferimento”. La ditta General Smontaggi già aveva eseguito i lavori di costruzione della sesta vasca, conosce il sito e quindi dovrebbe poter accelerare al massimo i lavori previsti e garantirne i tempi di consegna. La stessa impresa questa mattina ha già fatto sapere che dalla settimana prossima potrebbe iniziare un percorso di “cantieramento” e messa in sicurezza dell’area e nel giro di quindici giorni aprire il cantiere con le macchine operative in azione. Per l’Amministratore Unico Norata “è ovviamente indispensabile che la Regione proceda con la massima celerità per l’appalto della settima vasca che potrà garantire lo smaltimento dei rifiuti della città di Palermo per i prossimi anni.” Il Sindaco Leoluca Orlando ha espresso apprezzamento “all’azienda per il lavoro svolto in questi mesi, testimonianza del fatto che in presenza di un impegno costante si riesce a garantire e migliorare i servizi ai cittadini. Accanto a questo impegno, che procede di pari passo con quello per l’aumento della raccolta differenziata, auspichiamo di avere quello della Regione per la VII vasca e per proseguire nella collaborazione con le amministrazioni locali impegnate a dare servizi ai cittadini.”

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
26 feb 2019

La sicurezza nei nostri quartieri dove sta?

di Mobilita Palermo

Vi abbiamo spesso relazionato di atti vandalici avvenuti nel quartiere Sperone, contro la linea 1 del tram. Atti vandalici che si riducono in lanci di bottiglie, di sassi contro le vetture bianche. Addirittura controllori e autisti che vengono picchiati in altre zone della città. Mentre per completare la notizia, diversi giorni fa sulla linea 1 un controllore è stato menato da ignoti che hanno anche rotto un vetro di un bus... giorno 13 febbraio 2019, è stato rotto nuovamente un vetro ad una vettura del tram della linea 1. Qui non si parla solo di atti vandalici contro mezzi pubblici o aggressioni contro dipendenti Amat. Si distruggono panchine cestini butta-carta da pochi mesi installate in via Messina Marine presso la spiaggia di Romagnolo. Parlando di cose "fresche", muri imbrattati e fermate dei bus con tabelle rubate. Ma davvero ancora il Comune di Palermo sta con le mani in mano e non provvede a rafforzare i controlli? Potrebbe essere questa la domanda che un pò tutti si pongono davanti a questo accanimento particolarmente sospettoso verso un particolare servizio offerto alla cittadinanza, ovvero il trasporto pubblico. La gente perbene è stanca di vivere in una città sempre più incivile ed è altrettanto stanca di vedere irrisolti questi problemi annosi. E' altrettanto vero che "esistono" gli incivili e alle nostre latitudini sono purtroppo tanti, ma ci sono anche tanti contribuenti che hanno il sacrosanto diritto di usufruire dei servizi di una città. Sebbene sia impensabile prevedere che per ogni incivile vi sia un controllore o una forza dell'ordine, in quanto insostenibile economicamente oltre che illogico, ci chiediamo da sempre quale sia il confine delle responsabilità tra l'inciviltà diffusa e i controlli della pubblica amministrazione. Tema a nostro avviso molto delicato che non può sempre e solo ridursi ad uno scarica barile verso chi ci amministra. Non che il Comune non abbia colpe, anzi. La costanza degli interventi e la presenza sul territorio sono gli standard più difficili da garantire. In questi giorni, la cronaca ci ha regalato qualche buona notizia, come l'arresto di uno dei giovani che aggredì il controllore, mentre in alcune linee sono entrati in in azione i vigilantes. Ma davvero è soltanto una questione di "controllo"?

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
20 feb 2019

RAP | Il centro di raccolta di Brancaccio piace e convince

di Mobilita Palermo

Il Centro Comunale di Raccolta (CCR) di viale dei Picciotti apre le porte ai cittadini per smaltire anche i toner e le cartucce utilizzati in ambito domestico. La scorsa settimana è stata firmata presso la sede della Rap di piazzetta Cairoli, tra l'Amministratore Unico Giuseppe Norata e il legale rappresentante della U.Gri s.n.c. di Carini, Bernardo Urso, una convenzione interamente gratuita che prevede il servizio dedicato presso il Centro Comunale di Raccolta (CCR) di viale dei Picciotti di questa tipologia di rifiuto (classificato con CER 080318) per poi la stessa ditta avviarlo a smaltimento / recupero. Le utenze domestiche potranno conferire il proprio toner esausto presso il CCR. A tal uopo stamattina sono stati posizionati a cura della ditta una dotazione di appositi contenitori che saranno di volta in volta svuotati. "La piena fruizione del CCR certificata fino a stamattina da una notevole presenza di cittadini residenti nel quartiere e non, ci dà la conferma che il sistema dei centri comunali di raccolta avviabili per la città di Palermo in un numero congruo di circa 20 centri e non meno, conferma che stravolgere il servizio con l'ausilio di questi strumenti può determinare la svolta nella pulizia della città, nel coinvolgimento dei cittadini e nel fare bene la raccolta differenziata". A dichiararlo l'Amministratore Unico Rap Giuseppe Norata. "Oggi per la prima volta - continua l'Amministratore - anche il toner è stata raccolto presso il CCR, viene smaltito correttamente grazie alla convenzione gratuita con la U.Gri che oltre a rendere disponibili idonei contenitori, provvede al corretto smaltimento all'impianto di recupero di detta frazione di rifiuti, sempre in maniera gratuita, a servizio della città. Oggi - conclude Norata- abbiamo il primo dato: 80 kg di cartucce e toner sono stati smaltiti correttamente, toner che prima veniva probabilmente buttato nei contenitori dell'indifferenziato per andare a finire a Bellolampo con grave nocumento per l'ambiente". Soddisfazione per l'accordo esprime Bernardo Urso, legale rappresentante della U.GRI s.n.c.: "Questa convenzione nasce per dare alla collettività un ulteriore strumento al fine di non buttare su strada questa tipologia di rifiuti. L'azienda che quest'anno compie 35 anni di attività ha sempre portato avanti iniziative che avessero come obiettivo il rispetto dell'ambiente. In cantiere per quest'anno un progetto di bonifica gratuito di un sito destinato ai più piccoli e diverse attività di beneficenza che comunque hanno come filo conduttore il corretto smaltimento dei rifiuti speciali, il rispetto dell'ambiente e della propria città". Il Sindaco Leoluca Orlando ha ringraziato la RAP per il potenziamento ulteriore del CCR di Brancaccio ed ha sottolineato come a giorni sarà emanata l'ordinanza per quello di Piazzetta della Pace a Borgo Vecchio "a servizio di un'area importante della città e in vista degli ulteriori centri da realizzare in tutte le circoscrizioni".   ALCUNI DATI SUL CCR DI BRANCACCIO E SULLA PROGRAMMAZIONE DI NUOVI CENTRI L'Amministrazione comunale assieme a Rap sta lavorando in questa direzione: Realizzare in ogni circoscrizione più centri comunali di raccolta a servizio dei cittadini. In queste ultime settimane sono stati individuati oltre dieci siti dove potrebbero essere realizzati dei CCR. In viale dei Picciotti da inizio febbraio ad oggi, rispetto al mese di Gennaio, il trend dei cittadini che hanno usufruito del CCR è raddoppiato e si attesta a non meno di 80/100 accessi al giorno e se il trend positivo viene confermato, a fine mese si potrebbero raggiungere i 3.000 accessi. Inoltre, a gennaio, da 80 tonnellate di materiale recuperato, conferito in maniera differenziata, già le tonnellate al 19 febbraio c.m. hanno superato le 100. Nei primi quindici giorni di febbraio sono stati rilasciati 2.150 scontrini per il sistema premiante, mediamente 180 scontrini al giorno. A breve verrà emanato il regolamento che convertirà le pesate riportate dagli scontrini in appositi punteggi che daranno diritto a delle specifiche premialità. Rap in considerazione del successo dell'iniziativa e della domanda di accesso da parte dei cittadini, sta valutando la possibilità di estendere l'apertura del centro in turno domenicale oltre all'attuale orario da lunedì a sabato dalle 7 alle 17. "Grazie all'intensa collaborazione tra Rap e SRR Palermo Area metropolitana presso il CCR di viale dei Picciotti aperto dal Lunedì al Sabato dalle ore 7 alle ore 17 - aggiunge il presidente della SRR Natale Tubiolo - sono presenti oltre a personale Rap anche gli addetti della SRR Palermo Area Metropolitana per le relative attività di sensibilizzazione e informazione sulla raccolta Differenziata e sull'avvio del V step di Palermo differenziata 2 "denominato Settecannoli" che vedrà viale dei Picciotti coinvolto anche per la consegna dei Kit e del materiale informativo oltre alla distribuzione delle compostiere alle utenze domestiche che hanno giardini".

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
19 feb 2019

Quando dalle macerie può rinascere la speranza

di Antony Passalacqua

Questa mattina  alle 8.30 verranno consegnati i lavori presso l’asilo nido di via XXVII maggio allo Sperone. È un traguardo per l’ICS Sperone-Pertini, è un traguardo per l’intero quartiere; ma è soprattutto un punto di partenza. Verrà finalmente abbattuta questa struttura, che una relazione della Protezione Civile ha dichiarato non più recuperabile, e che è non soltanto un segno di sperpero di denaro pubblico, ma ha un valore simbolico altissimo: un’offesa alla dignità per la popolazione che abita in zona, un rifugio malsano per persone che vanno a drogarsi, un pericoloso -e pericolante- spazio di gioco per i nostri bambini. E tutto ciò è frutto della presenza della Scuola, del fermo convincimento nella possibilità di cambiamento, della nostra perseveranza, della consapevolezza che è nostro dovere educare alla bellezza e coltivare la cultura dei diritti. È stata la Scuola ad accendere i riflettori su questa struttura, nell’autunno 2014, e in questi anni non abbiamo mai abbandonato il sogno, riproponendolo ad ogni occasione propizia. Con questi presupposti, Martedì mattina saremo tutti testimoni di questo momento al tempo stesso liberatorio e propositivo. Tutti: alunni, docenti, famiglie, personale ATA. Martedì faremo scuola per strada, una immensa lezione di educazione civica per piccoli e grandi: perché l’ICS “Sperone-Pertini” istruisce, educa, forma i figli del quartiere, ed è fiero di essere al tempo stesso al servizio di un territorio che necessita l’assunzione di doveri speciali. E di uno sguardo che va oltre le recinzioni dei nostri plessi, verso nuove prospettive, nuove possibilità, nuovi immaginari... A.D.B.   L’intervento, ad opera del Coime, prevede la demolizione dell'attuale struttura, fortemente degradata, la rimozione degli sfabbricidi con trasporto a discarica e la successiva realizzazione di una pista per pattinaggio a rotelle e di un'area a verde attrezzato anche con giochi per bambini.  

Leggi tutto    Commenti 10

Ultimi commenti