17 apr 2019

Via Amari: dopo i lavori l’area sarà pedonale


Con un post su Facebook il neo assessore Giusto Catania annuncia:

Oggi pomeriggio la giunta, su mia proposta, approverà la pedonalizzazione di Via Emerico Amari: in questo modo si garantirà il collegamento pedonale tra il porto e il centro di #Palermo. Una scelta che renderà la città più accogliente per i turisti e più vivibile per i nostri concittadini.

57485498_2006186912840107_3807689121531428864_o

La nuova area individuata istituisce una nuova area pedonale in via Amari tra via Crispi e via Scordia che si andrà a collegare alla storica area pedonale di via P.pe di Belmonte.

Un proseguimento che collega il salotto della città con il mare, una passeggiata che sarà sicuramente molto utilizzata dai turisti che sbarcando dalle navi da crociera potranno raggiungere il centro della città godendosi una passeggiata in zone senza auto e traffico.

Aspettiamo dunque di conoscere i dettagli per capire se verrà semplicemente pedonalizzata o si darà spazio a progetti interessanti come quelli proposti qualche anno fa e denominato il Passío


alberianello ferroviarioautobicicentro cittacentro storicochiusura via emerico amari palermocommerciantifermata politeamafermata portoil passìoistud designledpalermo capitale della cultura europeaParcheggipedonipiantePiste ciclabilipoliteama portoportoprogramma life 208rfisalvatore palmeriTramtrasporto pubblico

Articolo precedente

31 commenti per “Via Amari: dopo i lavori l’area sarà pedonale
  • unaltronicola 157
    17 apr 2019 alle 9:57

    Ed un sovrappasso su via Francesco Crispi no, eh?
    Ascensori lato porto e scale mobili con vista a vetro in direzione piazza Politeama, entrata in città meglio di Wanda Osiris e semaforo eliminato

  • maurino 8
    17 apr 2019 alle 11:01

    bello quanto il progetto sul ex chimica arenella, i ponti di perrault, e l anello ferroviario, il nuovo parco della favorita e chi più ne ha piu ne metta di chiacchiere al vento … l unica cosa che sa fare sta giunta è accoglienza a migranti e zingari

  • Normanno 430
    17 apr 2019 alle 14:25

    Un’altro apprezzabile passo nella direzione giusta di una Palermo moderna ed europea.Questo progetto va integrato a monte con il progetto in corso della ristrutturazione del porto di Palermo(quindi eventuali sottopassi o sovrapassi devono essere gestiti almeno in accordo con l’autorità portuale per rendere il progetto complessivo omogeneo) e a valle con il progetto del tram di via roma. Corretto quindi avere deviato in via principe di scordia senza arrivare in piazza politeama perchè bisogna tenere conto dello sviluppo del tram e del traffico in quella zona.Io comunque da via principe scordia sino a piazza politeama qualcosa farei tipo agglomerato bituminoso colorato in modo da rendere elegante anche questo tratto.

  • Normanno 430
    17 apr 2019 alle 15:36

    Un altro apprezzabile passo implica che ce ne vogliono molti di passi per fare di Palermo una città europea,ma senza piccoli passi e facendo solo chiacchere non si va di sicuro da nessuna parte. Con cento,mille passi arriveremo sicuramente all’obiettivo.

  • Dahfu 148
    17 apr 2019 alle 18:04

    Sono particolarmente contento del ritorno dell’Assessore Catania perchè ritengo che abbia dato avvio, in questi anni, ad una piccola rivoluzione positiva nella mobilità cittadina. I frutti veri e propri si coglieranno quando tutti i tasselli delle opere pubbliche in corso saranno al loro posto anche se, come sappiam,o molte di queste sono sotto il controllo di RFI e non del Comune. Ad ogni modo, ritengo che Catania abbia avuto il merito di non mollare difronte alle proteste di pochi portando avanti il concetto che senza le auto si vive meglio. Molti commercianti e concittadini lo hanno capito, probabilmente sono anche la maggioranza silenziosa.
    Questo progetto della cd. Rambla è molto bello e sottolinea la voglia della città di riappropriarsi del proprio mare, di aprirsi verso il mare, Pan Ormos: tutto porto, anche se occorre ricordare che l’idea originale viene dai 5 stelle.
    Speriamo venga realizzata al meglio con scelte di materiali pregiati e soluzioni artistiche d’impatto visivo.
    Il biglietto da visita per le migliaia di turisti che ogni anno sbarcano al porto sarebbe davvero notevole.
    p.s. Caro Friz, bentornato.
    Ho letto i tuoi ultimi commenti e vedo che la vis polemica verso questa amministrazione non ti ha abbandonato.
    La critica verso il potere fa sempre bene. Continua a punzecchiare. L’importante, dopo tutto, è che si realizzino le cose e che lo si faccia al meglio. Saluti a tutti

  • Normanno 430
    17 apr 2019 alle 19:08

    Sono pienamente d’accordo con te e aggiungo anche che a volte mettere un imprenditore (Riolo) a capo di un assessorato non implica per forza un miglioramento della situazione, anzi abbiamo vissuto un periodo di stasi totale che Palermo non può permettersi perchè Palermo ha bisogno di crescere rapidamente dopo decenni di stasi totale.Aggiungo anche la favorevole situazione astrale per Palermo di avere il giovane e brillante presidente Monti come capo dell’autorità Portuale dopo un lungo periodo di letargo con il presidente Cannatella (ohinoi voluto da Orlando ). Centro storico, porto e costa sud sono i due motori che possono consentire lo sviluppo di Palermo,fondamentale avere persone intraprendenti in posizione di vertice con voglia di fare.

  • friz 1188
    17 apr 2019 alle 22:11

    Pedonalizzare sì, ma in maniera Bella, non in maniera Banale e Poco Originale come fatto da orlando in tante altre parti di Palermo….
    In molte città del mondo la Pedonalizzazione è un momento di Riflessione Serio e di Abbellimento Serio dei luoghi pubblici, ma purtroppo, negli ultimi anni a Palermo, le Pedonalizzazioni sono state quasi sempre Abbastanza Mediocri, fatte Male, con la sola idea di spendere poco danaro… un esempio su tutti è la RIDICOLA PEDONALIZZAZIONE DI PIAZZA BORSA… se dietro questa futura pedonalizzazione ci fossero Grandi Politici e Grandi Menti sarei felicissimo… ma purtroppo dietro questa storia ci sono giusto catania ed orlando e quindi sono inevitabilmente preoccupato… spero mi smentiscano nei fatti, ma fino ad ora, negli ultimi 7 anni, non l’hanno mai fatto… infatti questa città negli ultimi 7 anni non è stata Mai in alcun modo Abbellita… Come Mai chiedo ai nostri due Polli?
    Come mai invece tante altre città d’Italia, governate da Politici più Abili, al contrario sono diventate più Belle?
    Per tutti questi motivi chiedo al Pessimo giusto catania per una volta di sorprenderci coinvolgendo in questo progetto architetti che siano all’altezza della situazione, magari bandendo un concorso internazionale di architettura, infatti gli architetti del comune, come dimostrato nello “strano caso di piazza Borsa”, probabilmente non sono all’altezza…
    P.S. Ciao Dahfu… e come poteva abbandonarmi la vis polemica verso questa amministrazione? ….è da 7 anni che non fanno Nulla che passerà alla storia… il Pessimo e Ridicolo Mussolini, che tra i tanti difetti era anche un dittatore, almeno cercò di Abbellire la città in diversi modi e con alcuni interventi riuscì nell’intento… Orlando invece fino ad ora non sembra proprio in grado di migliorare questa città in alcun modo… per questi motivi spero che questa classe politica, in blocco, si metta una mano sulla coscienza e si possa dimettere per il Bene della città…
    P.S2 ….ancora più importante sarebbe una eventuale Pedonalizzazione di Via Roma… ma nella mia idea di Pedonalizzazione (che poi è l’idea classica di pedonalizzazione) non dovrebbe passare Nulla di motorizzato in superficie… cioè niente macchine e niente Tram… e quindi sotto terra si dovrebbero fare due tunnel per far passare macchine e metropolitana… e in superficie lasciare molto spazio ai pedoni, alla piste ciclabile e al verde… e all’Arte… e probabilmente Via roma a quel punto diventerebbe la Strada più bella e suggestiva di Palermo…
    P.S3 …..certe volte mi sembra di essere Troppo Avanti (:)), ma purtroppo qui a Palermo siamo ancora fermi alla Preistoria… qui siamo ancora fermi a giusto catania ed orlando… e al piccolo e lento tram… che è anche bruttino e poco originale… infatti il bombardier si trova tale e quale in tante altre cittadine… il bombardier è una sorta di utilitaria poco costosa dei tram… non è certo la Ferrari dei Tram…
    P.S4 ….mi fa piacere Dahfu che sei contento di vedere i miei commenti e questo ti fa onore perchè significa che sei Libero ed Indipendente nel pensiero… ma al contrario dubito che i leccaculo dell’attuale sindaco siano ugualmente contenti… :)
    Buona serata!

      • friz 1188
        19 apr 2019 alle 18:52

        Grazie Carissimo Belfagor…. sempre bello leggere i tuoi commenti… è bello vedere che c’è gente come Te che ancora ama Palermo e che non si rassegna alla mediocrità….
        Buona serata!

  • Normanno 430
    18 apr 2019 alle 9:20

    Pedonalizzare sempre senza se e senza ma, naturalmente nel centro storico e in maniera mirata, ma il solo fatto di non avere le macchine posteggiate di AVERE SPAZI PULITI e di avere qualche arredo urbano anche non di grande livello MIGLIORA DRASTICAMENTE la bellezza del posto e invoglia i turisti e i palermitani europei come me, a passeggiare ad acquistare e a sedersi nei bar. Del resto questo è quello che succede da roma in su e anche in qualche località del sud (lecce,matera). Non dobbiamo fare niente di eccezionale solo adeguarci agli standard europei.Quanto a Orlando e all’assessore Catania, me lo dici il nome di un assessore o di un sindaco che abbia veramente migliorato il centro storico a parte loro?mi basta anche un nome solo per consentirmi di votarlo .Perchè non ti sei lamentato dell’assessore Riolo?O forse sei il tipico palermitano che va tutto bene basta che non si faccia niente? O hai interessi politici e non te ne frega niente di Palermo?.

    • friz 1188
      19 apr 2019 alle 18:49

      …..condivido, l’assessore Riolo non ha lasciato traccia…. ma questa è l’unica cose che condivido del suo precedente commento… dal mio punto di vista catania ed orlando sono stati anche peggiori della Riolo, infatti, con scelte limitate e limitanti, hanno bloccato lo sviluppo futuro della città… oltretutto il duo comico in questione (catania ed orlando) ha la cattiva abitudine di fare sempre le cose a metà, sperando che in futuro qualche sindaco più capace ci metta una pezza… mettono in atto sempre e solo i provvedimenti facili e low cost, vorremmo invece che possano iniziare anche a realizzare i provvedimenti difficili……. che incomincino piuttosto anche a fare qualcosa che abbia un senso, qualcosa che guardi al futuro… ma purtroppo, vista la loro palese inadeguatezza, sto chiedendo qualcosa di impossibile…
      lo so, lo so… fare un “pedonalizzazione” come la fanno loro è molto facile… basta mettere un blocco di cemento, qualche panchina e qualche vaso… in questo modo è semplice… e proprio per questo vorrei che per Palermo si iniziasse ad alzare l’asticella….
      Faccio un paragone: i bambini, per giocare a calcio, prendono due zaini scolastici, li buttano nell’erba e fanno una porta… ma ovviamente quello non è uno Stadio di Calcio… allo stesso modo dico che Le Pedonalizzazioni fatte da orlando e catania non sono pedonalizzazioni Serie…. le Pedonalizzazioni Serie sono una cosa diversa… e non occorre andare in Francia o in Germania per capirlo… anche se vai in Albania in Romania o in Polonia, capisci che vengono fatte in giro per il mondo, anche in paese più poveri dell’Italia, Pedonalizzazioni che hanno una qualità molto superiore alle pedonalizzazioni palermitane… come mai? ….è semplice… non hanno come sindaco orlando e come assessore giustino catania… in molti di quei paesi sono governati da persone più capaci dei nostri piccoli politici…
      P.S ….e poi mi ha anche chiesto se ho interessi politici e se non me ne frega niente di Palermo…. e anche in questo caso non ha capito nulla di me… non ho alcun finalità politica e ci tengo moltissimo a Palermo, e proprio per questo motivo la vorrei vedere governata da Gente in gamba, piuttosto che da questa ridicola classe politica… che fa delle pedonalizzazioni come se fossero delle semplici Strade chiuse al traffico con il triangolo rosso… con panchine tutte uguali… con vasi tutti uguali…. una classe politica incapace di comprendere che ogni strada dovrebbe essere pedonalizzata con un “taglio” architettonico diverso dalle altre strade…. (non si possono e non si devono fare la pedonalizzazioni tutte uguali)… se cammino in Via Maqueda devo trovare uno “stile” diverso da Corso Vittorio… ma purtroppo questa classe politica è incapace di capire che la scelta dell’Architetto nella fase della Pedonalizzazione è fondamentale… e non deve essere uno, ma devono essere diversi gli architetti da esterni… e non devono essere i soliti raccomandati di turno…
      P.S2 ….come le ho detto prima io non faccio politica… e lei invece? ….non è che per caso è amico di catania e di orlando? …mi viene questo sospetto perche se mi vuole “spacciare” il Medioevo per Rinascimento allora giungo alla conclusione che che probabilmente ci sono amicizie di mezzo…
      P.S3 ….si fidi… mi creda… Palermo con orlando non sta vivendo nessun Rinascimento… la città è abbandonata…. marciapiedi distrutti… è una Palermo che non viene abbellita, ma che al contrario invecchia… e ci sono molti quartieri in ginocchio, compreso il centro cittadino… basti fare quattro passi dentro il Capo (o a Ballarò o alla Vucciria) per capire cosa accade quando una città è mal governata…
      P.S4 …..come le ho già detto io amo tantissimo Palermo… ma piuttosto siamo sicuri che Lei ama Palermo? ….perchè applaudire chi la sta mettendo in ginocchio non mi sembra un gran gesto d’amore…

  • belfagor 602
    19 apr 2019 alle 5:37

    Pedonalizzare Via Amari è una buona idea. Ormai tale strada era stata da anni espropriata alla città a causa degli eterni lavori dell’anello ferroviario. Perciò i palermitani hanno già metabolizzato l’idea .
    Il problema è che tipo di pedonalizzazione si vuole fare. Francamente il progetto , o meglio i disegnini, presentati dall’assessore Catania non mi sembrano particolarmente interessanti. Tra l’altro tale nuova area pedonale dovrebbe collegarsi con quella di Via Principe di Belmonte, che, costituita molti anni fa, e certamente l’unica area pedonale degna di questo nome. Dai disegnini del “progetto” appare evidente che non si è cercato minimamente di armonizzare le due aree pedonali
    Purtroppo le pedonalizzazioni a Palermo, negli ultimi tempi, servono soltanto per “bandire le automobili” e si fanno “ al risparmio” con quattro fioriere con piante spelacchiate , quattro panchine e tanto asfalto. Nelle altre città invece si investono soldi e energie per caratterizzarle . Poi questo stupido e provinciale vezzo di dare nomi stranieri a cose che non hanno nulla a che spartire. Francamente anche il termine “passio” è un concetto che da noi si associa spesso a “ sfaccendato” cioè ricorda la perdita di tempo. Invece le vere pedonalizzazioni sono ,nelle altre città, un momento di sviluppo economico e culturale e di socializzazione. In parole povere un salotto , con musei e mostre d’arte e le vetrine con i migliori prodotti dell’ imprenditoria e dell’artigianato locale.
    Purtroppo da noi abbiamo ricreato in grande il “passio dei paesi” o la sagra paesana. Nelle grandi città europee nelle zone “pedonali” sono presenti i più belli e i più prestigiosi negozi Da noi invece troviamo solo bettole, friggitorie, gelaterie e negozi di cianfrusaglie orientali o arabe. Per la cosi detta ex capitale della cultura , francamente non è il massimo.
    P.S. Il GDS “malignamente” ha messo a confronto in un articolo il “progetto” della “Rambla” di Via Amari con quello del “Porticciolo di Sant’Erasmo”. che sarà pronto a giugno. Credo che non ci sia bisogno di spiegare che siamo in un altro pianeta.Non per niente è stato progettato dall’ Ente Porto .

    • Normanno 430
      19 apr 2019 alle 11:15

      Mi fa piacere che anche Lei si sia convertito alle pedonalizzazioni (ben mi ricordo la sua opposizione alla pedonalizzazione del cassaro e di via maqueda aspettando il rifacimento delle facciate o forse la discesa degli alieni prima di procedere) ma come si sa solo gli stupidi non cambiano mai idea.Avendo apprezzato la sua profonda conoscenza della storia di Palermo però mi meraviglia che Lei non comprenda che non si possano fare confronti con le pedonalizzazioni delle altre città europee perchè negli anni 60-90 là si è partiti dal centro storico si sono messi i migliori negozi di lusso e le migliori abitazioni e poi si è estesa la città alla periferia andando man mano degradando nella qualità.Da noi la MAFIA ha come chiuso la porta della casa del centro storico tranne ai veramente poveri obbligati a restarci loro malgrado e per riciclare i soldi sporchi ha costruito un’altra città all’esterno per i ricchi e per la media e piccola borghesia.Nel 1990 ilo centro storico era abitato da circa trentamila persone a fronte di una capienza potenziale di 250.000 persone.I negozi di classe che cita si sono costruiti tutti nella via Libertà tra piazza croci e piazza politeama e quindi credo che sia opportuno che restino là. IL centro storico deve essere una risorsa di sviluppo per incrementare il turismo e far emergere le bellezze nobiliari di Palermo.Quindi bene BeB ,ristoranti,albeghi,teatri e negozi di artigianato per i turisti.Alcuni negozi di via maqueda di qualità inferiore sono legati ai contratti di affitto e sono retaggio della vecchia via maqueda quella specie di camera a gas che attraversava Palermo,alla scadenza degli affitti stia tranquillo che i proprietari li affitteranno a prezzi tripli e la qualità si alzerà ulteriormente.Prossime tappe pedonalizzazione totale di via Maqueda e del cassaro e pedonalizzazione totale della vucciria dove i pescivendoli si stanno rendendo conto che guadagnano molto di più a vendere i polipi nei tavolini ai turisti che a vendere il pesce ai palermitani che oramai lo vanno a comprare altrove.

    • Irexia 760
      19 apr 2019 alle 22:29

      Che pessimismo!
      Dato che guardi fuori città, permettimi di portarti questo esempio: Milano e la pedonalizzazione del piazzale davanti la stazione di Porta Genova, dove fa capolinea il tram e da cui si accede all’omonima fermata della metropolitana.
      Cosa è stato fatto: semplicemente vietato l’accesso alle auto, taxi compresi, per i quali sono stati creati degli stalli proprio là davanti, piazzati i panettoni di cemento per circoscrivere l’area, dipinto quattrp strisce per terra biancao e azzurro e messo una decina di panchine (cosa rivoluzionaria per la città!) affiancate da alltrettanti vasoni con piante da fusto, il tutto realizzato appena in tempo per la fiera del Salone. Porta Genova infatti è in zona Solari dove si tiene il famoso Fuorisalone, la zona quindi è stata al centro del passìo di turisti e cittadini che andavano a vedere le installazioni; per l’occasione ha aperto anche un bar che ha messo dei tavolini all’aperto.
      Adesso che il Fuorisalone è finito, i milanesi si fermano sulle panchine a parlare e godere di queste serate tiepide e piacevoli da trascorrere all’aperto; insomma hanno scoperto un angolo della città da vivere.
      Quello che voglio dire è che non occorre sempre fare chissà che cosa, fare progetti dalla lunga e costosa realizzazione, a volta è sufficiente rendere più vivibile un angolo della città alle persone, con ritmi più lenti (no macchine) e ambiente più rilassante (panchine e aiuole), poi le attività di alto profilo, che giustamente richiedi tu, verranno col tempo: una zona pedonale è sicuramente più appetibile ai negozi che hanno l’interesse che le persone passeggino davanti le vetrine con la merce in vendita; ma questo non è compito di un’Ammnistrazione, questa deve piuttosto creare le condizioni dello sviluppo e, vedrai, questo avverrà…

  • Normanno 430
    19 apr 2019 alle 19:51

    Nessun politico mi ha mia regalato niente ne tanto meno Orlando e l’assessore Catania e il mio unico interesse e vedere tornare Palermo ai suoi antichi fasti cioè una splendida capitale d’europa capitale,vediamo la realtà in modo drasticamente differente,i palermitani sembrano vederla come me e non come Lei, visto che continuano a votare Orlando e i suoi assessori,che vuole che le dica ognuno resta della sua opinione alla fine conta il giudizio della collettività e non del singolo. Temo che se l’opposizione è questa avremo Orlando sindaco a novant’anni.

    • friz 1188
      20 apr 2019 alle 8:39

      ….anche in questo caso si sbaglia… molta gente che ha votato Orlando due anni fa ormai lo prende in giro e lo critica apertamente… perchè? Perchè sta governando male la città, ed ormai è chiaro a tutti che molte promesse elettorali da lui fatte erano solo bugie… basti pensare “alla Favorita nuovo teatro Massimo”…. o al “ridurremo le strisce blu”… o “a Viale Regione Siciliana ci stiamo pensando”…. o a “per Via Messina Marine faremo grandi cose”…. e “rilanceremo le periferie”…. tutto fumo e niente arrosto… è risaputo da tutti ormai in città che Pinocchio al confronto era un bambino sincero…
      ….ma onestamente quello che non capisco è il comportamento di certi giornali, come ad esempio Repubblica… Repubblica GIUSTAMENTE attacca spesso la Raggi perchè anche Lei sta deludendo a Roma, e in questo Repubblica fa bene, però a mio avviso Repubblica è troppo buona nel giudicare il nostro Ridicolo sindaco…
      ….io metterei a confronto le due realtà… Palermo e Roma…
      La raggi viene attaccata perchè a Roma ci sono troppe buche nelle strade…. ma a Palermo le strade non sono forse peggio? Non sono quasi tutte rattoppate? ….almeno a Roma piano piano la situazione delle strade sta migliorando, a Palermo invece non c’è nessun miglioramento sotto questo punto di vista… certe periferie sono combinate malissimo…
      …ed ora parliamo dei marciapiedi…. Non è vero forse che i marciapiedi di Palermo sono i Peggiori d’Italia? Molto Peggiori di quelli romani? ….e qual è il piano di Orlando per migliorarli? Nessuno…
      …..ma continuiamo col paragone con Roma…. la raggi ha ereditato un’azienda di trasporto pubblico indebitatissima, quasi fallita, ma piano piano, con grandi sforzi, la sta risanando… invece Orlando sta facendo piano piano fallire la nostra Amat con scelte ridicole… infatti i “teorici” “grandi” incassi della ZTL dovevano “salvare” l’amat… e poi, “per sbaglio”, si erano calcolati male gli incassi del settore “tram”… e qual è il piano di Orlando per salvare l’Amat? Nessun piano…
      Roma con diversi provvedimenti almeno in alcune parti è stata Abbellita… e invece a Palermo orlando non sembra fare nulla per rendere la città più bella…. perchè ovviamente non ritengo “le sue pedonaliizzazioni low cost” degli abbellimenti… in quasi tutti i casi non sono pedonalizzazioni, ma Strade chiuse al traffico, niente di più… quattro panchine e quattro vasi tutti uguali a quelli della Zia Peppina… senza voler con questo sminuire la Zia Peppina che da privata fa quel che può… ma dal settore pubblico ci si aspetterebbe qualcosa di meglio…
      E allora perchè Orlando due anni fa è stato rieletto? Perchè ebbe l’appoggio elettorale di tutti i lavoratori socialmente utili e delle loro famiglie… promise in campagna elettorale che si sarebbe impegnato a farli lavorare per più ore e che avrebbe regolarizzato quelli che ancora dovevano essere regolarizzati… non a caso si complimentava continuamente con loro e li ringraziava pubblicamente per la loro “grande” produttività….
      Come me lo chiami tutto questo Normanno? Io lo chiamo Medioevo… ti prego non mi dire che questo è il Rinascimento…
      P,S. ….come giustamente fa notare Belfagor… il progetto, voluto dall’ente porto di Palermo, per il porticciolo di Sant’Erasmo è molto interessante… al contrario quando il Comune di Palermo con orlando fa una pedonalizzazione, invece di coinvolgere Grandi Architetti, chiama Mastro Don Gesualdo…

      • Normanno 430
        20 apr 2019 alle 9:23

        Lei si fa i filmini da solo e se li guarda mi pare di capire con grande soddisfazione ,vive in un mondo tutto suo che purtroppo per lei non corrisponde però alla realtà,confrontare l’attuale disastrosa situazione di Roma con Palermo sfiora il ridicolo ed è vent’anni che sento parlare male di Orlando, ma quando si arriva alla elezioni il nostro sindaco non va neanche al ballottaggio perchè viene eletto direttamente. Evidentemente il suo campione non è rappresentativo o più probabilmente i candidati dell’opposizione sono assolutamente inadeguati.Comunque, come le ho scritto più volte, a me la politica interessa solo come mezzo per far diventare Palermo una città europea e non ho voglia di perdere tempo a parlare di politicanti e di partiti vari. Visto che è cosi bravo e gli altri sono cosi mediocri perche non ci illumina dall’alto della sua sapienza e non propone qualcosa di concreto per Palermo? un progetto, un’idea qualcosa, o aspetta di diventare assessore per farlo?

        • friz 1188
          20 apr 2019 alle 12:17

          ….se Lei ha deciso di vivere con due fette di prosciutto negli occhi io non la critico e rispetto la sua scelta, però eviti di farmi la predica su ciò che è Vero e ciò che è falso…
          P.S. ….mi chiede un progetto concreto? Cercare di mettere le Migliori Menti alla guida di Palermo… e quindi magari si potrebbe fare una raccolta firme on line per chiedere gentilmente ad orlando e company di dimettersi per riandare alle elezioni e votare qualcuno più in gamba…
          Buon pomeriggio a tutti!

  • Normanno 430
    20 apr 2019 alle 13:08

    Il progetto delle migliori menti per Palermo mi ha fatto ridere e messo di buon umore (qualche effetto positivo i suoi commenti come vede lo hanno nei miei confronti)!.
    Di grazia è possibile conoscere qualche nominativo o è un progetto TOP SECRET che rimane avvolto, come spesso accade, nella nebbia della sua mente per non essere a lungo svelato come il terzo segreto di fatima ?Anche perchè dopo Cammarata (detto il latitante),l’assessore Carta (professore luminare dell’urbanistica che non è riuscito a spostare neanche le macchine in divieto di sosta dalla via alloro dove lavorava) e l’imprenditrice Riolo ( stavo telefonando a chi l’ha visto perche la davo per dispersa avvolta nel suo totale anonimato) io comincio ad avere qualche timore delle migliori menti palermitane e nella mia mediocrità da Lei indelicatamente rilevata mi accontento anche dell’umile assessore Giusto Catania

    • friz 1188
      21 apr 2019 alle 8:01

      ….e quindi sarei stato nei suoi confronti indelicato… certo, dopo tutti i complimenti che mi aveva fatto nei suoi precedenti commenti, riconosco di essere stato proprio irriconoscente e ingiusto nei suoi confronti… :) :) ….però, per Amor del Vero, ci tengo a precisare che parlando di Lei non l’ho mai definita “mediocre”… …ad ogni modo se senza volere ho ferito la sua sensibilità mi scuso…
      Almeno per oggi mettiamoci una pietra su… Buona Pasqua Normanno!
      Buona Pasqua a Tutti!


Lascia un Commento