28 mag 2018

A Palermo le “strisce blu” spuntano come i funghi


A Palermo invece di costruirne di nuovi  si “ riconvertono “ i vecchi parcheggi liberi In totale disprezzo delle norme che regolano il rapporto tra parcheggi liberi e quelli a pagamento , il Comune di Palermo vuole “riconvertire “ in strisce blu oltre  400 parcheggi liberi. Tali strisce blu ,nuove di zecca, dovrebbero portare all’Amat quasi 600 mila euro l’anno ( una goccia nel mare dei debiti ). In tal modo il comune di Palermo prova a risanare i disastrosi conti dell’ azienda  e lo fa estendendo la sosta a pagamento a Mondello, alla Stazione centrale, in via Belgio e nei pressi dello Stadio con un’operazione approvata dalla  giunta.

L’Amat  , appesantita dai costi del tram ( nettamente superiori da quelli preventivati ) dai modesti introiti dalla Ztl ( molto inferiori da quelli  previsti all’inizio), i ripetuti tagli ai contributi sul trasporto pubblico locale da parte della Regione  e il credito di oltre 50mln che Amat vanta nei confronti della stessa Regione,  ci si trova in una situazione finanziaria molto delicata a cui Palazzo delle Aquile sta provando a porre rimedio in vari modi, tra cui per l’appunto 415 nuove strisce blu al costo di un euro l’ora.

In piazza Giovanni Paolo II , dal lato dello Stadio, verranno “ riconvertiti “ 150 stalli. Poi c’è largo Cavalieri del Lavoro, tra via Belgio e viale Strasburgo, dove “ vedranno la luce” altri 101 stalli.

A piazza Giulio Cesare , dove c’è invece il parcheggio degli uffici comunali dell’Anagrafe, a ridosso della Ztl, saranno “ riconvertiti” 70 posti .  In tutte le aree si pagherà un euro l’ora dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 14 e dalle 16 alle 20. Preparare tutte le aree costerà 4.700 mila euro, tra segnaletica orizzontale e verticale . Vista l’urgenza e la delicatezza della situazione, il Comune , dimostrando un incredibile e inaspettata “reattività” in 15 giorni dovrebbe far partire tale piano parcheggi.

Ma quanto incasserà Amat? Secondo le previsioni,  in zona Stadio 236 mila euro l’anno, in viale Strasburgo 163 mila, alla Stazione 120 mila; se però si calcolano tutte le spese, ( ricordiamo che il “servizio “ è gestito da privati,) alla fine alla società resterà un ricavo di meno di 200 mila euro ( bazzecole), A Mondello, “spunteranno” le strisce blu in via Saline, angolo via Lillàdove verranno  “ installati”  94 stalli. Qui  invece si pagherà sempre un euro l’ora ma solo dal primo giugno al 30 settembre, per un totale di 122 giorni. Si spenderanno 1.700 euro per la segnaletica, realizzabile in una decina di giorni, ma gli incassi ,al netto delle spese,  dovrebbero essere…… 20 mila. I

progetti per Mondello però potrebbero non finire qui: il Comune vorrebbe infatti estendere fino a mezzanotte la gestione dei parcheggi Galatea e Mongibello .


mobilitamobilita palermopalermo parcheggiparcheggi palermostriscee bluzone a traffico limitatoZTL

41 commenti per “A Palermo le “strisce blu” spuntano come i funghi
  • arenzana 10
    28 mag 2018 alle 11:14

    Un’azienda che non sa gestire il trasporto pubblico della città cerca, con l’ausilio di Orlando Cascio, di tassare i cittadini.

  • Renato Barera 5
    28 mag 2018 alle 11:39

    ma sti numeri da dove spunterebbero?
    bah…400 posti a 1 euro l’ora che dovrebbero portare 600k di euro l’anno…posteggiano a castello uno sopra l’altro?
    articolo fazioso, falso e banalmente populista imho

    • belfagor 438
      29 mag 2018 alle 7:51

      I conti in rosso e nuove linee del tram in cantiere: è la doppia vita di Amat, azienda dei trasporti pubblici comunali di Palermo con un un buco da dieci milioni di euro nei conti. Una voragine di cui grossa parte di responsabilità è proprio il tram del capoluogo che non riesce ad autosostenersi economicamente………..Che i conti di Amat soffrissero di gravi mancanze è stato chiaro la settimana scorsa, quando la commissione Bilancio del comune ha bocciato il piano industriale presentato dell’azienda. In quel piano Amat scriveva di vantare crediti da parte del Comune e della Regione per un totale di più di 60 milioni di euro, fondi che erano stati iscritti a bilancio e su cui dunque via Roccazzo aveva fatto le sue previsioni di spesa, erogando servizi e pagando fornitori. A questo si sommano i mancati introiti per la Zona a traffico limitato: secondo il piano del 2015, l’istituzione di due Ztl avrebbe dovuto portare alle casse dell’azienda un flusso da 30 milioni di euro all’anno, ma i vari ricorsi al Tar e la restrizione al solo centro della Zona a traffico limitato ha limato, e parecchio, le entrate per Amat, portandole a 5 milioni di euro.
      Entrate che potrebbero essere ancora più penalizzate dalla finanziaria regionale al momento in discussione all’Ars. I tagli previsti per il trasporto pubblico locale sono del 26 per cento per il biennio 2019 -2020 e del 15 per cento per l’anno in corso, in cui Amat ha già erogato servizi contabilizzando i versamenti regionali.

      Da “ LIVE SICILIA” 2 /05/2018
      “ Il tram e un buco da dieci milioni .” articolo di Antonio Giordano

      • Renato Barera 5
        29 mag 2018 alle 14:05

        tutto molto bello ma OT rispetto al mio commento
        contestavo i “calcoli” sui presunti ricavi di quest’operazione…prima si dice che saranno 600k euro (con 420 posti a 1 euro l’ora…ammesso e non concesso che i posti siano sempre occupati…fai i conti e vedrai anche tu che la cifra riportata non è realistica)
        poi si elencano i presunti ricavi zona per zona e…ops!…il totale è diverso!
        beh converrai che se già sono sballati dei calcoli così semplici si può tranquillamente mettere in discussione anche il resto dell’articolo, no?

        • belfagor 438
          03 giu 2018 alle 5:05

          “ Il comune di Palermo prova a risanare i conti di un’azienda in profondo rosso e lo fa estendendo la sosta a pagamento ….. Ma quanto incasserà Amat? In zona Stadio 236 mila euro l’anno, in viale Strasburgo 163 mila, alla Stazione 120 mila; se però si calcolano tutte le spese, alla fine alla società resterà un ricavo di meno di 200 mila euro.
          Discorso a parte va fatto per Mondello, dove spunteranno le strisce blu in via Saline, angolo via Lillà: Si spenderanno 1.700 euro per la segnaletica, sistemabile in una decina di giorni, ma gli incassi saranno di 64 mila euro l’anno (al netto delle spese, il saldo si attesterà su 20 mila).

          Da “LIVE SICILIA” del 26/05/2018
          “ Mondello, Stazione e zona stadio, In arrivo 400 nuove strisce blu”
          di Roberto Immesi

          P.S. So bene che LIVE SICILIA è attualmente critico con questa amministrazione, ma Roberto Immesi è un giornalista equilibrato e una fonte abbastanza affidabile.

          Che questo provvedimento si stato fatto per fare cassa, è confermato anche dal consigliere orlandiano Francesco Scarpinato che ha presentato un interrogazione mettendo in dubbio la legittimità del provvedimento , e concludendo con la seguente esortazione .” Il Comune torni sui suoi passi, prima di penalizzare ulteriormente i palermitani e l’Amat”. E’ chiaro che la “penalizzazione”di cui si parla è di tipo economico.

          Se non e per fare cassa francamente non capisco a che serva tale provvedimento.
          Forse a migliorare l’aria inquinata della Favorita e di Mondello?

  • ligeiro 249
    28 mag 2018 alle 15:23

    non esiste unmodo per far rispettare la legge al comune? Dov’è finita la percentuale massima di parcheggi a pagamento che il comune puà imporre a discapito di quelli liberi?

  • friz 1048
    28 mag 2018 alle 17:52

    …..io vorrei capire una cosa…. Perchè un posteggiatore abusivo che ti chiede 1 euro al giorno è uno stronzo e invece un comune che ti chiede 8 euro per 8 ore non è due volte Stronzo?
    ….il primo magari sarà pure uno stronzo, ma almeno lo giustifico parzialmente perchè forse ha la seconda elementare e non ha molte alternative lavorative…. ma il comune di Palermo (nella figura del sindaco) a mio avviso è ingiustificabile… di solito, nelle città bene governate, le entrate derivanti dalle da strisce blu sono irrisorie e in percentuale quasi nulle… nelle città ben amministrate si tenta di incoraggiare il commercio… l’industria… il turismo… e se questi settori funzionano il comune neanche si pone il problema di “guadagnare” 4 soldi RUBANDOLI dalle tasche dei propri cittadini tramite nuove strisce blu….
    Noi dobbiamo capire dove vogliamo andare???
    Vogliamo andare verso una nazione (o una città) dove si paga tutto… compresa la spiaggia… compreso il parcheggio… compresa l’aria…. oppure vogliamo eliminare gli sprechi ed abbassare le tasse?
    …..ma se abbassiamo le tasse poi non ci dobbiamo prendere in giro aumentando le strisce blu… mettendo ZTL a pagamento ovunque… ecc. ecc…
    Concludo con tre speranze….
    1) La mia prima speranza è che tutti coloro che stanno combattendo contro il fenomeno dei posteggiatori abusivi per coerenza possano intraprendere una lotta (pacifica) contro un comune che ti vorrebbe far pagare anche l’aria….
    2) La mia seconda speranza è che per la prima volta da quando è sindaco orlando possa incominciare ad eliminare gli sprechi di questa città, piuttosto che aumentare le strisce blu….
    3) La mia terza speranza è che se Orlando non è in grado di eliminare gli sprechi del comune, per il bene di questa città possa quanto prima dimettersi… infatti a quel punto sarebbe chiaro che il sindaco non lo sa fare…

    P.S. Belfagor complimenti per l’articolo…

  • Orazio 924
    28 mag 2018 alle 19:05

    Mi piacerebbe che l’autore del post chiarisse quanto asserito in ordine ai costi del tram e della ZTL..

    Io non conosco i numeri e mi piacerebbe conoscerli per farmi un’idea. Ma temo che non li abbia.

    In ogni caso trovo degno di nota sostenere che creando qualche centinaio di stalli di parcheggio ad 1 € l’ora l’azienda di trasporti di una città di 700.000 abitanti provi a risanare i bilanci.

    Degno di nota perché magari l’autore era serio, ma l’effetto è di simpatica ilarità. Non dico da Zelig ma…

    • friz 1048
      28 mag 2018 alle 21:22

      ….ma vedi che non c’è proprio niente da ridere orazio…. in una delle città più povere d’Italia (Palermo), dove c’è tanta gente che fatica ad andare avanti, e che ha un pessimo trasporto pubblico, aumentano i parcheggi a pagamento… che c’è da ridere orazio? ….io direi che non c’è niente da ridere…. tu trovi la cosa divertente?
      Questa è una città che è così povera che non si può permettere di levare l’amianto da un suo parco… che è così povera, che pur avendo bisogno di una Vera metropolitana, si deve accontentare del tram… che così povera che ha una costa in pessime condizioni…. è così povera che vorrebbe avere un Central park ma si deve accontentare della favorita con il campo rom al suo interno…. è così povera che ha molti monumenti in pessime condizioni……..che è così povera che è incapace di rilanciare le sue Favelas (Zen, Brancaccio, ecc)….. e in una città simile le “grandi menti” che ci governano aumentano le strisce blu… capisco fregarsene… però… stanno facendo voltare lo stomaco anche ai loro vecchi elettori…. ma tu, orazio, ridi… mah….

      • Orazio 924
        28 mag 2018 alle 22:49

        Ma chi ti ha rivolto la parola?

        Senti una volta per tutte: io ho scelto di non rispondere ai tuoi deliri, alle tue insolenza nei miei confronti, alla tua incompetenza, alle tue manie e fissazioni ed alla pochezza dei tuoi ragionamenti, oltre che alla maleducazione che ti contraddistingue.

        Non ti ho rivolto la parola, evita di rivolgermela. Per starti appresso bisogna rinunziare al dono dell’intelligenza.

        Ti ripeto: ignorami come io faccio con te.

  • friz 1048
    29 mag 2018 alle 7:23

    …..mi rispondi offendendomi da circa 2 anni quasi ad ogni mio commento e solo raramente purtroppo mi ignori…. e poi ti incavoli se ogni tanto anch’io rispondo ai tuoi commenti estremamente banali e spesso deliranti…. ma i tuoi commenti non sono solo banali, sono peggio…. sono commenti tipici di un militante politico fortemente schierato nella perenne difesa del sindaco orlando….
    P.S. ….quello offensivo sei tu… io semplicemente ogni tanto rispondo a tono come in questo caso….. e rispondendo a tono dico che per te non è difficile rinunziare al dono dell’intelligenza…. non puoi rinunziare a un dono che non hai mai avuto… o che se c’è l’hai evidentemente non usi… chissà….
    P.S.2 …..ti faccio notare che ho solo risposto ai tuoi insulti….. tu sei stato per l’ennesima volta molto più offensivo di me…
    Buona giornata e speriamo che manterrai fede alla tua promessa di non commentare in futuro i miei commenti… ma ti faccio presente che io non ti ho promesso nulla… :)

    • Orazio 924
      29 mag 2018 alle 14:34

      E chiudo visto che fai il finto tonto che piange compassione.

      “u sei stato per l’ennesima volta molto più offensivo di me…”

      Io mi rivolgevo a belfagor (e non lo offendevo) e non ti avevo nemmeno considerato.

      Chiuso per sempre e per conto mio grattati come dove e quando vuoi.

  • belfagor 438
    29 mag 2018 alle 8:25

    Chi vuole approfondire la notizia può consultare il sito ufficiale del Comune di Palermo.

    SITO UFFICIALE COMUNE DI PALERMO
    Delibere di Giunta Comunale
    67 24/05/2018 DG. N. 67 DEL 24/05/2018 LOCALIZZAZIONE DI AREE DESTINATE AL PARCHEGGIO SULLE QUALI LA SOSTA DEI VEICOLI E’ SUBORDINATA AL PAGAMENTO DI UNA SOMMA DA RISCUOTERE MEDIANTE DISPOSITIVI DI CONTROLLO DI DURATA DELLA SOSTA: PARCHEGGIO “BELGIO”, PARCHEGGIO “PIAZZA GIULIO CESARE”, PARCHEGGIO “PIAZZALE DE GASPERI NORD”, PARCHEGGIO “PIAZZALE DE GASPERI SUD” E PARCHEGGIO “MONDELLO – VIA SALINE”.

  • Templare 478
    29 mag 2018 alle 9:20

    La notizia non mi scandalizza perché c’è ormai poco da scandalizzarsi. È la politica italiana: un mare di promesse non mantenibili in campagna elettorale e quindi non mantenute in seguito. A parole Palermo dovrebbe essere il paradiso terrestre, nella realtà, a livello di servizi, è una schifezza senza mezzi termini, oggi come trenta anni fa.

    Quanto a Orlando, come ampiamente dimostrato, non avrebbe nemmeno bisogno di fare campagna elettorale e cuntari minch.hiate, perchè fra fedelissimi accecati dai suoi santi bagliori, rete clientelare con fondamenta gettate un trentennio addietro, pseudo cittadini che per menefreghismo o ignoranza o entrambi non vanno a votare e legge elettorale ad hoc, gli basta davvero poco per essere eletto ad ogni tornata.

    Il prossimo sindaco sarà Arcuri, troverà la strada spianata e in ogni caso dopo dieci anni ci sarà ancora tempo per dare la colpa di tutto a Cammarata.

  • peppe2994 3015
    29 mag 2018 alle 9:24

    Io concordo con il parcheggio a pagamento, mediamente porta ordine. Quello sulla quale non concordo è il ridicolo metodo. L’impossibilità di usare lo smartphone per pagare la sosta. Dovere andare a cercare un bar o altro che venda le schede – cosa non sempre semplice.

    Contesto anche la mancanza di spina dorsale. Dopo ripetute aggressioni, tutta la zona tra via Oreto e gli ospedali, non viene più controllata da anni. Un’amministrazione seria avrebbe provveduto, con un controllo a tappeto dimostrando la forza necessaria, ma no, è più comodo fare i forti con le persone che sai non si abbassano a picchiare gli ausiliari lasciando tutto il resto per com’è.

    Infine gli incassi. Che il comune dalle strisce blu incassi qualche euro è tutto da dimostrare visto che i residenti non pagano.

  • punteruolorosso 1843
    29 mag 2018 alle 9:46

    @belfagor, buongiorno. livesicilia è pregiudizialmente contrario al tram. sono dei bravi giornalisti che fanno il loro dovere, cioè quello di schierarsi con questo o con quel politico di turno e di fargli dire qualsiasi cosa gli passi per la testa. li ho spesso sgamati a fare la campagna elettorale a ferrandelli, che come tutti sappiamo è uno stinco di santo e un esempio di coerenza, oltre ad essere il nemico numero uno del tram in città. non capisco perché il tram di palermo debba essere così costoso e quello delle altre città no. non sono un ingengere, ma se non sbaglio anche i fili della metro vanno tenuti in tensione, quindi i costi di gestione sono simili. o forse no. o forse dovremmo tornare agli autobus. ricordo però la risposta del compianto senatore andreotti a un giornalista che lo interrogava sul buco in bilancio delle ferrovie: “I pazzi si distinguono in due tipi: quelli che credono di essere Napoleone e quelli che credono di risanare le Ferrovie dello Stato”. non mi permetterei mai di darti del pazzo, ma credo sia normale che i servizi pubblici siano in perdita, e che queste perdite vengano compensate dalle tasse, zone blu in questo caso. i cittadini pagano il servizio. ed è giusto che i primi a pagarlo siano coloro che di questo servizio se ne fottono: gli automobilisti. ma è solo una mia opinione, vale molto meno di una virgola in una articolo del grande, immenso livesicilia.

    • friz 1048
      29 mag 2018 alle 11:44

      Buongiorno Punteruolorosso…. tassare ulteriormente i cittadini per costruire un mezzo pubblico come la Metropolitana, che ti cambierebbe il volto della città, lo potrei pure capire…. ma sinceramente tassare i cittadini tramite le strisce blu per realizzare un tram mi sembra assurdo… non ne vale la pena… sono soldi buttati nel cesso…. in giro per il modo ci sono città in cui si smantellano le linee tram per sostituirle con la metro… il tram ha qualche vantaggio in più degli autobus, ma ha tanti altri difetti in più rispetto agli autobus… allora a quel punto, se proprio non dobbiamo migliorare le cose, allora conviene tenersi gli autobus e smetterla di aumentare il costo della vita in una città povera come Palermo….
      P.S. Livisicilia non l’ho mai letto, ma a questo punto mi avete fatto venire voglia di leggerlo… probabilmente fanno del giornalismo indipendente… che non si inchina davanti al “potente” di turno… metto la parola POTENTE tra virgolette perchè ormai Orlando non ha più potere a livello nazionale… al di fuori del “suo” “piccolo” feudo (Palermo) sembra incapace di farsi finanziare le GRANDI OPERE… perchè il Passante Ferroviario non se lo è fatto finanziare lui… e il Tram non è una grande opera…. o almeno nelle città europee non viene considerata una grande opera…. il tram è un autobus su binari…. ed essendo su binari è meno “elastico” degli autobus… se c’è un incidente (o un problema di diversa natura) lungo il percorso si deve necessariamente fermare… il tram ha tantissimi limiti ed è per questo motivo che nelle Grandissime città del mondo preferiscono puntare sulla metropolitana….
      P.S2 …..ti faccio notare che a Milano o a Torino una casa che si trova in prossimità di una fermata della metro ha un valore molto più alto rispetto ad una casa non servita della fermata della metropolitana… e infatti i proprietari delle case in questione negli annunci di vendita mettono in evidenza di essere vicini alla metro… ma nessuno “si vanta” di essere vicino ad una fermata del tram… diciamo che sarebbe ridicolo “vantarsi” di cose simili perchè cose simili non cambiano il valore della zona…. se uno è vicino ad una fermata del tram o ad una fermata dell’autobus cosa vuoi che cambi? ….la differenza è poca… anche se onestamente dobbiamo ricordare che a Milano gli autobus spesso passano più frequentemente rispetto ai tram…. e di conseguenza offrono tempi di attesa minori e quindi un servizio migliore….

      • filotramviaria 157
        29 mag 2018 alle 14:00

        Il tram, che piaccia o no, LO HANNO FATTO e faranno le altre linee.Ormai e’ LOGICO, ma c’e’ chi non vuol capirlo,e’ logico dicevo COMPLETARE le linee del tram piuttosto che iniziare la cosiddetta metro che poi sarebbe una metro di SECONDA CATEGORIA essendo una metro automatica (TRENI PIU’ PICCOLI!!!!!).A Milano C’e’ un’ottima RETE TRANVIARIA CHE FUNZIONE MEGLIO degli autobus.C’e’ pure una METRO VERA a parte la linea 5 che carica meno delle altre linee. A Palermo,non essendo una metropoli al pari di Milano,il TRAM basta e avanza.Poi a chi non piace e preferirebbe scombinare ancora le strade (vedi piazza Castelnuovo e via Amari) non ne puo’ fregare niente a nessuno. Ormai da nessuna parte sii smantellano linee di tram per fare metro: questa CAZZATA si e’ fatta negli anni 60.

      • Irexia 696
        29 mag 2018 alle 21:36

        Perché dici che a Milano gli autobus passano più frequentemente dei tram?! Le rotaie sono spesso separate dalla strada carrabile e il parco mezzi è molto numeroso… Sinceramente non credo ci sia tutta questa diversità di tempistiche legate al tipo di mezzo, piuttoto al numero di mezzi a disposizione, alla lunghezza della tratta e al traffico in genere…

        • friz 1048
          29 mag 2018 alle 22:02

          Ciao Irexia… io a Milano ci ho vissuto… e ti posso assicurare che in molti casi mi sono ritrovato ad aspettare il tram anche 15 minuti… e in certi casi anche nelle ore di punta… ma raramente ho aspettato un autobus per più di 5 minuti… e spesso a Milano gli autobus passano anche più frequentemente…
          ….e se conosci Milano sai meglio di me che nelle ore di punta la metropolitana ti passa anche ogni due minuti…. perchè passando sotto terra non intercetta pedoni… non intercetta macchine… autobus… biciclette… tram…
          Irexia io ho sentito molte nostri concittadini che tornando da Milano hanno spesso detto “peccato che non abbiamo anche noi la metropolitana”…. ma non ho mai sentito un nostro concittadino dire “peccato che anche noi non abbiamo il tram”….

          • Irexia 696
            30 mag 2018 alle 19:46

            Ciao friz, in questo periodo della mia vita sono proprio a Milano; vado a lavoro in tram e tasto il polso della situazione notando che quando percorre una zona dove le rotaie non sono condivise con gli altri mezzi viaggia abbastanza spedito. Penso che pochi di noi rimpiangano il tram perché lo si vede come un doppione più costoso e ingombrante di un autobus. Proprio stando a Milano ho cominiciato a rivedere l’utilità del mezzo: se il 101 per quando snodato (e quindi parlo di mezzi lunghi) venisse sostituito da tram che corressero su corsie preferenziali, con un adeguato numero di mezzi secondo me si riuscirebbe a soddisfare il bisogno. Il tram, con le sue fermate più capillari della metro consentirebbe di portare gli utenti in giro per i negozi e le botteghe di via Roma e Libertà.
            La metro è fondamentale per collegare le zone più lontante tra loro e con il centro (pensa a Milano piazzale Abbiategrasso (sud) e il nuovo quartiere di Isola (nord) ; corso Buenos Aires (est)- l’equivalente di via Roma – con il Duomo e poi verso S.Siro incrociando la linea lilla (ovest)), io a Palermo la vedrei perfetta per una tratta stazione centrale – Mondello (tanto per cominciare) attraverso la Kalsa, porta Felice, il porto, lo stadio…
            Insomma, io penso che ogni mezzo pubblico e di massa abbia il suo perché e la sua utilità nel sistema traffico cittadino; ovviamente bisogna rispettare e far rispettare le regole, del codice civile e della strada.
            A Milano l’hanno capito benissimo; tutti i mezzi si integrano tra loro: biglietto unico, numerose stazioni di superficie che intersecano quelle della metro (interesezioni segnalate), se un tram non può proseguire la corsa ecco che magicamente spuntano i funzionari dell’ATM e mezzi su gomma che effettuano il serivizo sostitutivo, la metro termina le corse a mezzanotte e poco più tardi nel weekend, ma fino alle 3 o alle 4 del mattino ci sono i bus sostitutivi, i tornelli alle metro sono al 98% funzionanti con onere in alcune stazioni di dover passare il biglietto anche all’uscita, il sito internet è utile e aggiornato (con la possibilità di scaricarsi pure la app), il biglietto cartaceo ha la banda magnetica… poi, certo, non è l’Eden, ne sono cosciente, i problemi ci sono anche qua, ma sembra che a Milano abbiano capito cosa significhi “fare sistema”…

    • Orazio 924
      29 mag 2018 alle 17:56

      Punteruolo
      a mio avviso a Livesicilia non sono poi nemmeno tanto bravi, soprattutto qualcuno fa davvero ridere i seccati e piangere i contenti. Io trovo che non siano contro il politico di turno, io trovo che siano contro una parte politica trasversale ed ampia ed a favore di un’altra altrettanto trasversale ed ampia.
      Basti vedere i trattamenti pessimi che a prescindere da meriti e demeriti hanno riservato ai due Presidenti della Regione uscenti, prima ancora che si insediassero quasi, ed il trattamento felpato che riservano a quello in carica.
      Credo che il motivo sia da ricercare sulla fedeltà a chi ci sta dietro”, nella consapevolezza che deve trattasi non di certo di una cooperativa di liberi giornalisti ma di gruppi politici e imprenditoriali cui ovviamente deve conformarsi la linea editoriale.
      Quanto al tram non li trovo contrari, non ho riscontrato tutto ciò.

      • punteruolorosso 1843
        30 mag 2018 alle 7:09

        non volevo offendere gli amici di livesicilia, fanno solo il loro lavoro e a volte, come tutti, dicono alla gente quello che si vuol fare dire.

  • filotramviaria 157
    29 mag 2018 alle 14:11

    In Italia hanno costruito nuove linee di tram a Firenze, a Bergamo,oltre che a Palermo e Messina; hanno fatto ampliamenti della rete a Milano; a Parigi hanno costruito ex novo nuove linee di tram.A parte Padova e Venezia dove hanno costruito tram su gomma (meno efficienti del tram normale); in tante citta’ estere COSTRUISCONO NUOVE LINEE TRAM. Se da qualche parte ancora oggi tolgono tram vuol dire he hanno una MENTALITA’ ARRETRATA agli anni 60,quando si distrusse la rete tranviaria di Roma per le maledette olimpiadi e oggi ROMA E’ NEL CAOS PEGGIORE grazie a quella scelta che completo’ lo scempio operato nel 1930.

      • filotramviaria 157
        29 mag 2018 alle 18:56

        Io ho espresso un parere SENZA OFFENDERE NESSUNO !!! Noto invece che tanti sapete solo DISPREZZARE e OFFENDERE chi la pensa diversamente. Vi piace che si continui a scavare e scassare la citta’ per altri lavori FARAONICI che non si sa SE e QUANDO verranno ultimati, per me va bene NON ME NE FOTTE NIENTE !!!

      • friz 1048
        29 mag 2018 alle 21:23

        …..amico Punteruolorosso non mi fare passare per uno violento perchè non lo sono…sono un pacifista… un pacifista sincero… e sinceramente e democraticamente vorrei che questa città si svegliasse e comprendesse che siamo governati da una classe politica ridicola… se i palermitani si sveglieranno presto li potremmo mandare tutti a casa questi politici… democraticamente…. tramite elezioni… non hanno mai fatto nulla di utile, ed ora è giusto che inizino a lavorare… :)
        P.S. ….è strano Punteruolorosso… mi stai simpatico malgrado sia evidente che abbiamo idee politiche diametralmente opposte… anche se presumo che probabilmente qualche anno fa votavamo in maniera simile… anche io in passato mi consideravo di sinistra… e anche io ho commesso il GRAVISSIMO ERRORE di aver votato orlando… c’è chi si droga… c’è chi ruba… c’è chi uccide… ed io purtroppo ho votato in passato orlando, lo confesso… in un modo o in un’altro tutti almeno una volta nella vita facciamo cazzate… :) :)

  • belfagor 438
    30 mag 2018 alle 8:05

    I parcheggi sulle strisce blu, a pagamento, sono regolati da precise norme.
    L’art. 7 comma 1, lettera f del Codice della strada dà ai Comuni la possibilità di “stabilire, previa deliberazione della giunta, aree destinate al parcheggio sulle quali la sosta dei veicoli è subordinata al pagamento di una somma da riscuotere mediante dispositivi di controllo di durata della sosta”.
    Però tali “aree di parcheggio “ devono avere una serie di caratteristiche tecniche e strutturali, fra la quali (ma non solo) il fatto di essere ubicate fuori dalla carreggiata;
    Perciò i margini della carreggiata occupati dai veicoli in sosta con le modalità stabilite dall’art. 157 C.d.S. non sono affatto “aree di parcheggio” (almeno non per il Codice della Strada).
    In parole povere,il Comune non può trasformare dei normali parcheggi, ai margini della carreggiata, in parcheggi a pagamento , perche tali parcheggi devono essere ubicate fuori dalla carreggiata . Le cosiddette “Zone Blu”, ovvero gli stalli di sosta a pagamento istituiti ai margini delle strade cittadine deputate allo scorrimento del flusso veicolare, sono di fatto giuridicamente illegittime.
    Quindi, per fare un esempio, uno slargo delimitato da un cordolo che lo separa dalla strada di scorrimento può essere sicuramente adibito a parcheggio a pagamento, mentre i bordi delle strade mai (a meno che non siano stati ricavati cordoli di protezione all’inizio e alla fine). Risultato: il 95% delle strisce blu è irregolare!” ( almeno così afferma lo “Studio legale Vasta”).
    Inoltre i Comuni non possono ampliare il numero dei parcheggi delle strisce blu a proprio piacimento solo per fare cassa .
    Esiste una recente sentenza di un Tribunale amministrativo “11 gennaio – 10 febbraio 2017, numero 95 emessa dalla seconda sezione del Tar della Liguria” che chiarisce il problema. Per aumentare i parcheggi a pagamento, spiega la sentenza, occorrono ragioni ben precise, ponderate sulla base di particolari esigenze urbanistiche o di traffico, come ad esempio la viabilità nei centri storici. Se invece tale motivazione non sussiste e la decisione del Comune è dettata dalla semplice volontà di rimpinguare le casse cittadine, allora l’ordinanza è da considerarsi illegittima e, conseguentemente, anche la sanzione amministrativa comminata a chi ha parcheggiato sulle strisce blu.
    Sebbene motivate le strisce blu devono essere sempre e comunque proporzionate a quelle bianche.
    L’amministrazione Orlando quando si insediò nel 2012 manifesto la volontà di “combattere” le strisce blu ( che erano cresciute notevolmente durante la Giunta Cammarata) e di rispettare l’art. 7 del codice della strada. Purtroppo, appena insediato il sindaco cambiò idea.
    Ci rendiamo conto che purtroppo, attorno al business delle strisce blu, ruotano forti interessi economici e posti di lavoro, inoltre la situazione dei conti pubblici comunali è molto critica, ma ciò non deve autorizzare nessuno ad infrangere la legge.
    E’ giusto che i cittadini rispettino le leggi ma anche l’amministrazione comunale deve fare lo stesso.

  • francescovozza 123
    30 mag 2018 alle 11:30

    Però Friz, ascolta….cambialo questo registro una volta per tutte.
    Perchè per ogni cosa di cui si discute, tu devi sempre farla finire a sinnacollanno e metro/MAL?
    Oramai è una vicenda conclusa; la metropolitana leggera sotterranea non verrà fatta, può essere stato un errore o una fortuna, ma la situazione è questa.
    Adesso, visto che da quello che leggo sembri una persona intelligente, dimentica questa storia e offri il tuo valido contributo dialettico alle questioni di cui si parla, che sono sempre legate a Palermo, ma sempre differenti.
    Siamo pronti a leggere i tuoi arguti e intelligenti contributi…ma basta con questa storia di OrlandoVS Metroleggera

  • friz 1048
    30 mag 2018 alle 20:32

    Ciao Francescovozza… capisco che in questo sito ormai sono rimasto quasi solo io a parlare ancora di questa vicenda… e capisco che ovviamente può risultare ripetitiva, o almeno ripetitiva se detta da me… in linea di massima mi sono riproposto diverse volte di autocensurarmi, ma poi mi ritrovo sempre allo stesso punto… e il punto in questione è che ritengo folle che in una città come Palermo si metta da parte una questione tanto importante… voi forse avete dubbi su chi sia il responsabile di una tale stupida dimenticanza, ma a mio avviso non ci sono dubbi… se nel 2018 Palermo è tanto indietro con il discorso “metropolitana” la colpa è di orlando… e in quanto al tram non me ne importa molto… non ritengo che sia superiore ad un autobus…è un lungo autobus su binari… non cambia una città…
    Detto questo, cercherò di mettere in pratica il tuo consiglio riguardo alle tematiche trattate, ma viste le cretinate che ogni giorno compie questo sindaco di certo lo criticherò per altri motivi… e considerando la frequenza delle sue cretinate, lo criticherò spesso…non è colpa mia, è colpa sua… :) :)
    Se vedi una città che ami governata in maniera ridicola, prima o poi parli… prima o poi scrivi… è più forte di te…

  • belfagor 438
    31 mag 2018 alle 8:48

    Come era prevedibile, l’ istituzione di nuove strisce blu sta creando malumori , anche all’interno della maggioranza orlandiana. Il consigliere Francesco Scarpinato ha presentato un interrogazione “Le strisce bianche servivano a bilanciare quelle blu, così come previsto per legge e inoltre dovevano essere lo strumento per rendere più digeribile la Ztl: se per lasciare l’auto e muoversi con i mezzi il cittadino deve pagare anche questo balzello, come farà ad arrivare in centro? Una sentenza della Cassazione del 2007 ha anche affermato che le multe in zona blu sono nulle se non ci sono nei paraggi parcheggi liberi, che prima della delibera erano pari al 30% ma che adesso diminuiranno. Il Comune torni sui suoi passi, prima di penalizzare ulteriormente i palermitani e l’Amat”.
    Ma i malumori non riguardano solo i consiglieri della maggioranza ma anche i dipendenti comunali che usufruiscono dei posteggi liberi in piazza Alcide De Gasperi e all’Anagrafe che, teoricamente, dovrebbero pagare il parcheggio( 1 euro ogni ora ) per poter andare a lavorare.
    Dopo il caso del Ponte Corleone ( sicuro solo se si và a …30/ora) ecco un’altra grana per il sindaco, che vede sempre più la sua maggioranza critica sulle sue scelte.

  • friz 1048
    31 mag 2018 alle 10:26

    Ciao Irexia… anche se mi ero riproposto di tornare meno spesso su questo tema, mi sembra giusto risponderti…
    ….la mia prima premessa è che ovviamente quello che scrivi è razionale, ma non sono d’accordo su alcuni aspetti…
    la mia seconda premessa è che Palermo, pur essendo una grande città, non può mostrare tutta se stessa al turista, può mostrare solo una piccola parte di se stessa… ovviamente, oggi come oggi, non si può portare un turista su viale messina marine, perchè per ora si presenta molto male… non possiamo portare un turista a vedere il campo rom della favorita… non possiamo portare un turista allo Zen, a Bogonuovo o a Brancaccio… e non lo possiamo portare neanche nella zona nuova di Palermo, che pur essendo decente, è molto simile alle zone moderne di altre città, in altre parole dubito che un turista possa rimanere affascinato da Viale Strasburgo o da viale Lazio… anche se ripeto che sono decenti… ma ripeto, pur presentandosi abbastanza bene, sono simili a migliaia di altre periferie sparse per il mondo… e quindi dove portare i turisti?
    I turisti a mio avviso devono rimanere nel centro storico…. ed è in quest’ottica che ritengo sbagliato “bruciare” due delle nostre strade più interessanti con il tram… e mi riferisco a via Libertà e via Roma… con il tempo, non dico domani, a mio avviso, sia Via libertà, sia Via Roma, potrebbero gradualmente, almeno in parte, diventare pedonali….
    …ma tutto questo sarà possibile solo se sotto di esse ci saranno fermate della metropolitane e solo se in superficie non ci sarà il tram, altrimenti questo mio piccolo grande sogno non sarà realizzabile…
    ….ma parliamo di Via Roma… io via Roma la vedo in qualche modo simile a via Maqueda… a via Montenapoleone (Milano)… a Via dei Condotti (Roma)… .
    Logicamente sarebbe stato un COLOSSALE errore far passare su via Dei Condotti a Roma il tram… perchè l’avrebbe rovinata…. dal mio punto di vista è un bene che via Dei Condotti sia pedonale…
    …..e Via Roma in un certo senso ha potenzialità anche superiori a Via Dei Condotti… perchè ha sufficiente spazio per inserire del verde…. delle statue… delle belle panchine…
    Credimi non sono NECESSARIAMENTE contrario al tram, dico solo che amo molto le zone pedonali… ma quelle veramente pedonali…. non gli ibridi con il tram sopra…
    In quanto a Mondello mi auguro solo che l’eventuale tram non passerà per la Favorita, perchè ovviamente anche la Favorita prima o poi, con il sindaco giusto, diventerà pedonale… ma anche in quel caso occorrerà mettere sotto terra le strade cittadine che l’attraversano…
    Buona giornata Irexia e salutami Milano!!!

  • Dahfu 127
    31 mag 2018 alle 15:21

    Vedete cari amici,
    Leggere certi commenti denota una evidente parzialità di pensiero che non consente di poter esprimere opinioni credibili e/o accettabili. Belfagor scrive articoli spesso interessanti sotto il profilo storico, meno sotto altri. È evidente che un Sindaco per potere offrire servizi ai suoi cittadini dovrà avere i fondi a Sua disposizione. Negli ultimi anni con il c.d. Federalismo fiscale i soldi da Roma sono nettamente diminuiti. Occorre attingere ai Fondi sociali e strutturali Europei ed alle tasse. Su quest’ultimo fronte è fatto notorio che a Palermo siamo messi molto male. Oltre ai poveri più o meno reali (molti sono del tutto sconosciuti sl Fisco e dichiarando il falso magari beneficiano pure di prestazioni sociali che spetterebbero ai veri poveri) molti cittadini della c.d. Palermo BBENE si sottraggono ai loro doveri. Ecco che qualche anno orsono qualche primo cittadini ebbe la geniale idea di fare cassa con le strisce blu. A Palermo furono introdotte dal Sindaco tanto caro a Friz ma le avrebbe introdotte anche Orlando. Ovviamente nessuno direbbe che le strisce blu siano una bella cosa e tuttavia in centro storico dovrebbero avere lo scopo di limitare l’afflusso dei mezzi privati, unitamente alla ztl che ormai si trova ovunque nel mondo (cari amici non fate i provinciali dicendo che certe cose succedono solo da noi: avrete viaggiato anche voi ogni tanto o siete talmente giovani da frequentate ancora l’asilo?). Per Friz: i turisti per visitare il centro storico di Palermo non hanno bisogno della metro. Quest’ultima serve principalmente a collegare le periferie al centro e Palermo non è Londra. Dunque completare le nuove linee di Tram ha molto senso. Un giorno, speriamo possano esserci idee e fondi per realizzare anche la metro che fare transitare più che altro vicino alla costa partendo da Villabate sino a Mondello. Il centro lasciamolo ai tram che faranno benissimo il loro compito. I nuovi progetti peraltro sembrerebbero dare molto più spazio a pedoni e biciclette. Basta con l’auto in centro. Usate le gambe oltre alla testa.

    • friz 1048
      31 mag 2018 alle 19:59

      Ciao Dahfu… Ovviamente non sono d’accordo con quanto hai scritto… non sono d’accordo al 100%…
      Evito di ripetere il mio pensiero riguardo alla metropolitana, ma voglio evidenziare il mio punto di vista su qualche argomento da te trattato…
      Sottolineando che non ho mai votato per Cammarata, e ribadendo che purtroppo circa sei anni fa votai per orlando, presumo che il sindaco tanto caro a me, di cui accenni, dovrebbe essere orlando… ma ti vorrei sottolineare che ho ampiamente cambiato idea riguardo a lui… è una GRANDISSIMA DELUSIONE…Orlando è stato veramente deludente…. credimi il tuo orlando non è il mio orlando… anche se in passato ho commesso l’errore di votarlo… :)
      In quanto all’articolo di Belfagor non è semplicemente buono, sfiora la perfezione… :) ……anche se forse, se proprio vogliamo essere critici, è stato troppo buono nei confronti dell’attuale sindaco, io sarei stato più severo… molto più severo… :) :)
      Infatti ritengo vergognoso, che tra le tante balle che Orlando (il sindaco tanto caro a te) ha raccontato ai nostri concittadini circa sei anni fa, aveva anche detto che avrebbe diminuito le strisce blu… sei d’accordo con me o no che è una vergogna quando i politici per motivi elettorali raccontano bugie ai potenziali elettori? Oppure Dahfu ritieni che Orlando faccia bene a raccontare balle durante le elezioni?
      …..orlando circa sei anni fa, in campagna elettorale, spese anche delle parole in favore della metropolitana, ma poi
      dopo circa tre anni ha scoperto che conveniva fare il tram perchè costava di meno…. io credo che sia ovvio a chiunque, sopra i dieci anni, che il tram costa di meno rispetto alla metropolitana, ed allora, escludendo che orlando lo abbia scoperto solo dopo le elezioni, giungo alla conclusione che anche in quel caso ha raccontato balle elettorali…
      Dahfu a te La Favorita ti sembra Central park? Aveva parlato di un lago artificiale da fare alla Favorita… io so solo che non c’è neanche una fontanella… ….mah… peccato… peccato… peccato…
      E vogliamo parlare Dahfu della nuova Mondello, che secondo orlando dovrebbe essere la zona di Brancaccio e dell’intasatissima via Messina Marine? Ne vogliamo parlare?
      Vorrei aggiungere un concetto…. se il sindaco a te tanto caro (orlando) vuole realizzare qualcosa di vecchio (il tram), piuttosto che mettere nuove strisce blu, dovrebbe tentare di ridurre gli sprechi nel settore pubblico…. e dovrebbe rendere socialmente utili i tanti precari da lui creati… infatti, se diventassero utili, il comune non avrebbe bisogno in molti casi di servirsi dell’azione di aziende esterne… e in quel modo il comune di Palermo risparmierebbe parecchi soldi…
      Ad ogni modo complimenti di nuovo a Belfagor per l’articolo…
      Buona serata a Tutti… Buona serata Dahfu!

  • Dahfu 127
    31 mag 2018 alle 21:35

    Caro Friz checché tu ne possa pensare, apprezzo la tua vis retorica anche se ovviamente non la penso come te. Come diceva Voltaire non condivido la tua idea ma darei la vita perché tu possa esprimerla. Uomini di altri tempi. Purtroppo vedi il tuo argomentare palesa un problema evidente: non sei obiettivo e ciò danneggia la tua capacità di persuasione. Orlando sta deludendo anche me in questo mandato ma lo voterei sempre se le alternative che tu e tanti amici come te portate sono rappresentate da Ferrandelli, Forello o Cammarata ( a proposito non sei tu Cammarata vero?). Io cerco di non essere parziale come te. Va bene lo spirito critico ma la critica se non è costruttiva diventa arena politica e io non intendo la politica come te. Mi rifaccio piuttosto alla Repubblica di Platone. Leggila se non l’hai ancora fatto. Potresti trarne spunti interessanti. Ti saluto con la solita pacatezza. Buona serata.

    • friz 1048
      01 giu 2018 alle 9:58

      Ciao Dahfu…. ribadisco che malgrado non condivido il contenuto del tuo precedente commento, non ho nulla contro id te e ti ritengo comunque una persona positiva, anche se, come è evidente, abbiamo idee politiche radicalmente diverse…
      ….spero che tu e Punteruolorosso scherzate quando dite che potrei essere Cammarata… ti faccio notare che ho detto diverse volte di non averlo mai votato e ho anche ribadito che non lo voterei mai… però con la stessa sincerità ti dico che Cammarata è stato 100 più utile a questa città di quanto sia stato orlando… che a mio avviso non è deludente solo da un anno a questa parte, ma direi che ha deluso in tanti da almeno 6 anni a questa parte… infatti nei precedenti 5 anni si limitò a portare a termine una serie di cose già finanziate e iniziate dal precedente sindaco… tutto qui… e poi fece una serie di pedonalizzazioni low cost… anzi direi “a costo zero”…..
      In quanto a Ferrandelli e a Forello non emetto giudizi definitivi perchè non li ho mai visti all’opera… anche se, dovendo essere onesto, mi dispiace che non abbiano parlato della metropolitana… opera che prima o poi qualche futuro sindaco illuminato realizzerà anche a Palermo…
      …e poi c’era un’altro candidato sindaco interessante, Ciro Lomonte, ma purtroppo dietro di se aveva un piccolo partito… ma restava una persona interessante… in campagna elettorale disse molte cose giuste… non sempre vincono i migliori…
      Da quello che ho scritto in questo commento direi che risulta evidente che sono estremamente apolitico ed estremamente imparziale…
      Buona giornata Dahfu!!!

      • punteruolorosso 1843
        01 giu 2018 alle 18:34

        amico friz, in un mondo che si chiude su se stesso parlando di sovranità senza sapere neanche cosa sia, in un paese che si appresta ad essere governato da idioti che invocano la piazza contro i cattivoni dell’europa e dell’africa senza guardarsi dentro per non scoprire le proprie magagne, in una regione sottosviluppata come la sicilia che ogni anno restituisce all’europa centinaia di milioni perché non sa come investirli…in una situazione di grave deficit culturale e democratico come quella di adesso, trovo che orlando abbia avuto molto coraggio a basare la sua visione di città sull’accoglienza, sull’inclusione, sullo scambio. sono solo belle parole, dirai. forse non valgono niente, ma in un momento come questo le trovo straordinarie. in giro si vedono solo leader che fanno voti sulla pelle degli immigrati, dei poveracci e dei carcerati, o su false promesse come il reddito di cittadinanza basato sulla discriminazione fra italiani e stranieri (anche quelli nati in italia). a me questo nuovo che avanza sembra già molto vecchio, così vecchio che rimanda ad anni lontani, quelli dei nostri nonni che si sentivano oppressi dalle potenze plutocratiche e applaudivano un signore che riempiva le piazze aizzando il popolo con le stesse parole di cui oggi si fa un largo uso nella democrazia da tastiera. si sentono così tante di quelle sciocchezze e banalità, che ormai non ci si fa più caso. le parole “palermo città dell’accoglienza” proiettano orlando in una scala di grandezza che non ha niente a che vedere con la mediocrità politica dei suoi avversari, occupati a parlare di cosucce tipo il posteggio sotto casa, il poliziotto di quartiere, gli autobus elettrici. dici bene: nessuno ha parlato di metro. il signor lomonte era senz’altro valido, ma nella certezza di una sua non elezione è stato bene votare l’orlando dell’unesco, di manifesta e della capitale della cultura.
        purtroppo i problemi finanziari sono stati causati dal federalismo fiscale della lega nord che ha abolito il principio di solidarietà, cioè il sistema che consentiva alle regioni più povere di giovarsi della tassazione di quelle più ricche, nde colmare il divario fra le due. oggi i cittadini di un’area povera si devono accontentare di infrastrutture povere perché non hanno i soldi per permetterseli. grazie alla lega. non dobbiamo arrenderci, e sperare che palermo diventi migliore, nonostante i suoi nemici.


Lascia un Commento