13 feb 2018

FOTO | Anello Ferroviario: si procede alla sistemazione delle aree superficiali su Viale Lazio


I cantieri dell’anello ferroviario nelle ultime settimane stanno avanzando molto velocemente, sicuramente con ritmi diversi da quelli a cui eravamo abituati.

Oggi vi proponiamo alcuni scatti nell’area di cantiere tra Via Lazio e Via Sicilia, i lavori in questo tratto riguardano la realizzazione del solettone di copertura della galleria ferroviaria e della nuova fermata Libertà.

In particolare possiamo notare come nel primo tratto, quello nei pressi dell’incrocio con Via Libertà, si stanno completando le rifiniture.

Sono infatti in corso la realizzazione dei confini degli spazi privati espropriati per permettere lo spostamento dei sottoservizi e la ridefinizione dei marciapiedi.

Nel secondo tratto, quello nei pressi di Via Sicilia si sta tramite l’ausilio di una gru, armando il secondo tratto di solettone.

Ringraziamo Gabriele C. per le foto

La galleria di linea della fermata Libertà verrà realizzata secondo la seguente successione di fasi e lavorazioni:

Fase A (esercizio su binario esistente, interruzione viabilità di superficie Viale Lazio e Via Sicilia):

• Chiusura al traffico veicolare della zona interessata dal cantiere.
• Blindatura galleria esistente (interruzione esercizio in notturna).
• Prescavo e risoluzione interferenze dei sottoservizi.
• Consolidamento parziale delle zone d’attacco della galleria Ranchibile alla nuova galleria artificiale.
• Realizzazione dei pali con tecnologia CSP (Ø920/92cm) per la fermata, i locali tecnici e la rampa di cantiere.
• Scavo di ribasso, getto del solettone di copertura e impermeabilizzazione.
• Ritombamento, ripavimentazione e ripristino della circolazione stradale lungo Viale Lazio.
• Scavo della rampa di accesso al cantiere sotterraneo e di parte dei locali di fermata.
• Getto del solettone di base per i locali di fermata.

Fase B (in interruzione di esercizio di 70 gg):

• Rimozione del binario attuale.
• Demolizione della galleria esistente e scavo della nuova galleria artificiale.
• Impermeabilizzazione delle superfici delle paratie e getto del solettone di base e delle contropareti in c.a..
• Riposizionamento del binario di corsa.

Fase C (esercizio su binario di corsa ripristinato):

• Realizzazione delle strutture interne ai locali tecnici (pilastri, solai, tramezzi, scale, ascensori..).
• Esecuzione delle opere di completamento e di finitura.
• Chiusura rampa di accesso al cantiere e ripristino viabilità lungo Via Sicilia.

Spesso ci viene chiesto: “Ma qual’è la percentuale di avanzamento dei lavori?”

Bene con questo breve riassunto abbiamo evidenziato in verde le opere già realizzate

Secondo voi a che percentuale di avanzamento siamo giunti?


 

Ti potrebbe interessare anche:


Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:

 Sito internet: http://palermo.mobilita.org
 Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/
 Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/
 Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA
 Instagram: https://www.instagram.com/mobilita.palermo/
 Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo


anello ferroviariochiusura viale laziofermata libertàfermata portoinaugurazione lavorimobilita palermopiazza castelnuovostazione politeamavia redipugliavia siciliaviale lazio

7 commenti per “FOTO | Anello Ferroviario: si procede alla sistemazione delle aree superficiali su Viale Lazio
  • peppe2994 3170
    13 feb 2018 alle 11:06

    Un’opera in più è sempre meglio di niente, per cui questa accelerazione nei cantieri è positiva.

    Quello sulla quale si dovrebbe riflettere adesso è il come la linea verrà gestita. In particolare che speranze ci siano di vedere dei treni adeguati all’utilizzo metropolitano sia in termini di capienza che di tempistiche in frenata e ripartenza.

    Per non parlare della questione biglietti. La figura del controllore già non ha senso di suo, meno che mai su una tratta interamente metropolitana. Il buon senso in teoria prevede l’installazione dei tornelli in tutte le stazioni.

    • mdm 326
      13 feb 2018 alle 17:58

      Sono d’accordo. Per come è concepito l’anello ferroviario, questo potrà essere estremamente utile solo qualora venga approntato un servizio di tipo metropolitano ossia con carrozze dedicate, come si trovano nelle metropolitane, con locomotive adatte (come dici tu i relazione ai tempi di accelerazione e frenata), senza un capotreno, con l’istituzione di tornelli (già presenti in alcune fermate dell’anello ma inutilizzati) e sopratutto con una frequenza molto alta, visto anche che si prevede che esso funzioni in senso unidirezionale.
      Purtroppo Trenitalia non gestisce metropolitane e dubito che abbia intenzione di investire tanto su questa importante infrastruttura.

  • Valerio 43
    13 feb 2018 alle 23:47

    Concordo con mdm e Peppe. Se non venisse approntato un servizio metropolitano l’opera non sarebbe utilizzata e sarebbe un gravissimo spreco di denaro

  • salv53 31
    14 feb 2018 alle 9:30

    A proposito di Anello Ferroviario, qualcuno potrebbe cortesemente informarci su andamento lavori, percentuale di avanzamento, scostamento dal cronoprogramma, e previsione di ultimazione e riapertura definitiva della strada, di Via Francesco Crispi, di cui non si parla da tempo immemorabile?


Lascia un Commento

Ultimi commenti