09 gen 2018

Amat, nuovo bando pubblicato per l’acquisto di 89 autobus urbani


Dopo il recente bando pubblicato dal Comune di Palermo per l’acquisto di 33 nuovi autobus urbani, Amat pubblica un nuovo bando di gara per l’acquisto di ulteriori 89 autobus.

A differenza del primo bando pubblicato dal Comune dove i finanziamenti sono a cura del programma Pon-Metro di cui la città di Palermo è beneficiaria, il finanziamento qui proviene dal Ministero dei Trasporti per il rinnovo delle flotte del trasporto pubblico locale e in cofinanziamento da parte di fondi aziendali.

Il Decreto Ministeriale n.15/2017 infatti destina 50mln di euro per ciascun degli anni 2017-2018-2019 al rinnovo del parco mezzi bus del trasporto pubblico locale purché venga assicurata la quota di cofinanziamento minimo stabilito dal decreto.

Nello specifico il nuovo appalto prevede la fornitura di autobus ripartita in 4 lotti:

1° Lotto-fornitura 2 autobus urbani  di lunghezza compresa fra mt 6,90 e 7,20 con propulsore alimentato a gasolio;

2° Lotto-fornitura 38 autobus urbani di lunghezza compresa fra mt 10,40 e 10,90 con propulsore alimentato a gasolio;

3° Lotto-fornitura 39 autobus urbani di lunghezza compresa fra mt. 11,50 e 12,40 con propulsore alimentato a metano;

4° Lotto-fornitura 10 autobus urbani autosnodati di lunghezza compresa fra mt 17,70 e 18,20 con propulsore alimentato a gasolio.

Termine dei presentazione delle offerte di gara: 13/02/2018

Apertura delle offerte: 26/02/2018

Termine di consegna degli autobus: entro 150 giorni solari e consecutivi dall’ordine.

Questi autobus si sommano a quelli già in gara da parte del Comune di Palermo (complessivamente 33+89) e che con ogni probabilità vedremo già su strada fra Agosto e Settembre 2018. I bus saranno già dotati di validatrici per i biglietti a banda magnetica, telecamere, sedili del tipo “antivandalismo”, ripetitore gps per geolocalizzazione, display informativo interno.

Con questa operazione verrà praticamente svecchiato un buon 50% dell’attuale parco bus Amat con possibilità di incrementare il numero delle vetture in strada.


Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:

 Sito internet: http://palermo.mobilita.org
 Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/
 Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/
 Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA
 Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo


amatautobusautobus a metanoautobus palermoautobus urbanibus palermocomune di palermo

6 commenti per “Amat, nuovo bando pubblicato per l’acquisto di 89 autobus urbani
  • marcus 184
    09 gen 2018 alle 7:22

    Attendiamo con ansia i commenti disfattisti e negatività dei soliti… per me (e ritengo per Palermo) una buona notizia !

    • francescovozza 76
      09 gen 2018 alle 10:16

      Tram obsoleto inutile e distruttore del decoro urbano // Maledetto Orlando (maluiilsindacolosafare), amico dei gay e degli extracomunitari che per colpa sua la MAL di cammarata non è stata realizzata // La ZTL ha distrutto la città ora come faccio a girare col SUV // Ci vuole ben altro che 4 autobus scassati // Il passante ferroviario e l’anello opera inutile e costosa voluta da Orlando e la sua cricca per favorire il gruppo bilderberg, la massoneria e i musulmani che ci vogliono imporre la loro religione // Siamo più poveri per colpa dell’euro // la colpa e di quella racchiona della Merkel // I vaccini provocano l’autismo // Ci nascondono la verità sulle scie chimiche! :-D

    • filotramviaria 79
      09 gen 2018 alle 11:33

      L’arrivo di 122 nuovi autobus di vario tipo e’ senza dubbio bellissimo,unica osservazione mia e’: 4 – 5 tram nuovi quale riserva del gruppo linee in partenza da Notarbartolo ? no eh ….gia’ quando qualche vettura e’ in normale manutenzione il servizio patisce,perche’ per le linee 2 – 3 – 4 al momento non c’e’ riserva,come invece avviene per la linea 1.
      Spero inoltre che dato il consistente numero di vetture NON SIANO TUTTI UGUALI come negli ultimi anni….un po di varieta’ non guasta.

        • filotramviaria 79
          10 gen 2018 alle 12:09

          RIDIAMO TUTTI…..cosi’ diceva la mia Professoressa di matematica e fisica,in occasione di queste battute comicissime…………
          Intendevo dire che essendo io uno studioso del trasporto pubblico ,considero per conto mio anche l’aspetto estetico del trasporto in citta’.Ai tempi della S.A.I.A. , S.A.S.T. ed S.R (le Societa’ che esistevano prima dell’AMAT e che furono accorpate in essa, rispettivamente lsa SAIA per gli autobus; la SAST per i filobus e qualche autobus; la SR per gli autobus suburbani e interurbani)si acquistavano veicoli della Fiat, dell’Alfa Romeo,della Lancia, e gli autobus dell’epoca erano delle vere opere d’arte.Oltretutto la serie 112-118 della S.A.I.A. mantenne due esemplari ,la 114 e la 116 in servizio fino alla fine degli anni ’60 (entrarono in servizio nel 1932…..) perche’ all’epoca gli autobus erano FATTI BENE per durare nel tempo e la MANUTENZIONE si faceva !
          Oggi si acquistano carrozzoni fatti male ,in serie tutti monotoni e uguali fino alla nausea per durare poco,poi appena c’e’ bisogno di un fanalino di ricambio,alcuni si ROTTAMANO e poi si BUTTANO TUTTI…..tanto conviene cosi’ per avere i contributi Regionali……cioe’ soldi pubblici.
          Quindi c’e’ poco da ridere……mi sembra…….

  • Joe_Pa 118
    09 gen 2018 alle 9:03

    Gran bella notizia, era ora che si rimodernasse il parco auto dell’amat. Ora serve un ultimo miracolo renderli sicuri da vandali, borseggiatori, e portoghesi.


Lascia un Commento