07 nov 2017

ZTL | Il comune ringrazia i cittadini disattenti


La zona a traffico limitato é una misura entrata in vigore dal 25 Settembre nel quadrilatero compreso da piazza Giulio Cesare a via Cavour e da Porta Nuova a Porta Felice.


Anche se con qualche giorno di ritardo é giusto dedicare un approfondimento circa i verbali elevati e il numero di trasgressori perché parliamo di numeri importanti.

Quanti verbali sono stati elevati?
Sicuramente l’avete letto nell’immagine di copertina, 80.000 multe

Ma quante sono state le auto che sono transitate all’interno dell’area videosorvegliata?
Piu’ di 400.000 sono stati i transiti registrati dalle telecamere.
Facendo quindi un calcolo veloce, un’auto su cinque ha preso un verbale.
Numeri da capogiro che dal comando di Via Dogali e dall’ufficio traffico sicuramente non si aspettavano.
I primi verbali sono stati già notificati.
Chi, ricevuta la multa  la paga entro cinque giorni, ottiene uno sconto sul verbale: da 81 a 56,70 euro. Ma al costo del verbale va anche sommato il costo della notifica che pesa per ben 12,98 euro. Dunque le contravvenzioni che arriveranno peseranno per quasi 94 euro. Quasi 70 per chi paga invece con lo sconto.

Ma qual é l’ingresso alla Ztl più violato da chi non è in regola perché sprovvisto di tagliando?
Anzitutto, quello di via Roma: è da piazza Giulio Cesare che entra il più alto numero di mezzi non autorizzati.
Le statistiche del primo mese rivelano anche che gli orari col più alto numero di accessi non autorizzati sono quelli del “rientro”: la fascia che va dalle 12 alle 14 e quella che va dalle 18 alle 20.

Recordman
Tra gli 80 mila multati ci sono una ventina di automobilisti che si vedranno recapitare una maxi-multa: si tratta di non autorizzati che hanno beccato fino a 8 verbali in 10 minuti. Come? Girando per le strade al volante a caccia di un parcheggio: è accaduto soprattutto al Teatro Massimo, con la telecamera piazzata all’altezza di via Volturno. Le contravvenzioni sono cumulabili: «In caso di violazioni Ztl lo prevede espressamente il codice della strada» spiegano da Via Dogali. Ci sarà dunque chi riceverà verbali di oltre 600 euro. Che, con le spese di notifica, potrebbero lievitare ad oltre 700.

Facciamo quindi qualche conto veloce…
Se tutte le 80.000 multe venissero pagate entro cinque giorni, il comune incasserebbe una cifra pari a 5.600.000 euro.
E siamo ancora al primo mese.

Ci auguriamo che dopo le prime multe, i cittadini capiscano che occorre pagare e si ricorderanno di farlo prima di entrare nella ZTL.


Ti potrebbe interessare anche:


Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:

 Sito internet: http://palermo.mobilita.org
 Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/
 Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/
 Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA
 Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo


mappa ztl palermomobilita palermopass ztlperimetro ztl palermorinnovo pass ztltelecamere varchi ztltelecamere ztlvarchivarchi ztlvarchi ztl palermoZTL

24 commenti per “ZTL | Il comune ringrazia i cittadini disattenti
  • Orazio 790
    07 nov 2017 alle 8:19

    Si tratta di numeri elevatissimi per violazione di un provvedimento sul quale si e’ fatto un clamore mediatico enorme, quindi non si puo’ dire che non si conosca. Come funziona la mente della gente e’ un mistero che rinunzio ad approfondire. Forse credevano che fosse come per le strisce blu AMAT che nessuno controlla.

  • Palerma La Malata 301
    07 nov 2017 alle 8:54

    Ah sì, la ZTL, cioè quell’idiozia che secondo la versione ufficiale deve contribuire a mantenere pulita l’aria della zona centrale.
    Sabato stavo tornando a Palermo sulla Strada Statale 624 Palermo-Sciacca. A distanza vedevo che sopra Palermo e nel suo cielo blu c’era una linea orizzontale grigia di inquinamento che andava dritta dritta da Mondello a Croce Verde, zona centrale inclusa.
    Qualcuno spieghi ai nostri Governantucci che l’inquinamento è fluido, che viene mosso dai venti e che non ha la capacità di rispettare il confine del quadrilateruccio che hanno diligentemente disegnato sulla loro mappuccia.
    Che la finiscano con queste pagliacciate moderne e pseudoecologiche e che si smuovino i loro culi dalle loro poltrone per piantare più alberi possibile e per riaprire il Parco Cassarà.

    80.000 multe? Allora la Polizia Municipale fa del lavoro serio!
    Non avrei mai detto dato che molti cittadini lamentano il fatto che quando chiediamo loro aiuto per problemi di varia natura, rispondono sempre facendo spallucce.

    • filotramviaria 23
      07 nov 2017 alle 11:47

      La ZTL serve per RIDURRE DRASTICAMENTE le auto circolanti in centro: non certo per l’inquinamento,tanto e’ vero che i motocicli essendo meno ingombranti possono entrare. Tale provvedimento esiste da decenni in tutte le citta’ civili; Palermo FINALMENTE si e’ adeguata.USATE AUTOBUS, TRAM e FERROVIA URBANA.

      • Palerma La Malata 301
        07 nov 2017 alle 13:20

        …ah sì? e per quale motivo plausibile e giustificabile le città civili vogliono ridurre le auto in centro dal momento che in centro esistono:
        1. negozi, uffici, laboratori e posti di lavoro che devono essere raggiunti in orario
        2. scuole, dove i genitori devono accompagnare e riprendere gli studenti ad orari precisi
        3. negozi e supermercati dai quali si esce con sacchetti pieni
        4. case per le quali si pagano affitti sostanziosi o mutui per la metà della propria vita?

        usate autobus, tram e ferrovia urbana, dici?
        tu prendi bus, tram e treno per portare i tuoi figli a scuola? e poi per andare al tuo lavoro? e poi per andare a riprendere i tuoi figli? e poi accompagnarli in palestra? e poi per andare a fare la spesa? e poi per tornare a casa?
        …sì tu li prendi perché tu figli non ne hai ancora e vedi la cosa dall’interno di una bolla di sapone simile a quella bolla nella quale vivono quei cretini che hanno ideato le ZTL

        • rastan 23
          09 nov 2017 alle 22:24

          100 anni fa si accompagnavano i figli a scuola, si faceva la spesa, e tutto il resto SENZA MEZZI, semplicemente si sceglieva una scuola non lontana, si preferiva fare la spesa dal droghiere sotto casa SENZA ANDARE A FORUM dall’altro lato della città, il dramma del giorno d’oggi è che siamo convinti che l’automobile, una specie di carrozza da una tonnellata di acciaio che costa almeno il 10% di un discreto appartamento da 100 metri quadri, sia l’unico modo per spostarsi… non è così… esistono i mezzi ma … udite … I PIEDI!!! Se camminaste di più il panzonello sparirebbe, e stareste meglio da 100 mila punti di vista

          • filotramviaria 23
            10 nov 2017 alle 0:19

            Condivido in pieno il tuo pensiero. Oggi la maggior parte dei palermitani e’ RINCRETINITA per l’automobile : io ho eliminato l’automobile dopo 29 anni di guida e sono fiero di non avere piu’ l’automobile ormai da quasi 20 anni ! cammino a piedi o con l’autobus ,il tram e a volte il treno urbano.Oltretutto le spese di un’automobile sono assurde….ma il palermitano considera l’automobile un vanto ,con la stessa idiozia con cui si ostina a parlare la porca lingua inglese………..che epoca di cretini…..

          • peppe2994 2856
            10 nov 2017 alle 8:53

            Qualora uno lo possa fare.

            Devono sussistere delle condizioni, non facili da trovare affinché si possa abbandonare la macchina. Non tutti lavorano a distanze ragionevoli da percorrere a piedi.
            Ovviamente c’è l’aggravante dei mezzi che non funzionano. Se avessi il tram sotto casa, anch’io lo prenderei come lo prendono tuttora le persone nelle condizioni di farlo (vetture tram sempre piene).

            La città è grande e non servita.

            Non parliamo poi della necessità di prendere i figli, spesso che vanno in scuole diverse lavorando lontano dalle stesse o comunque lontano da casa. Operazione oggettivamente non possibile.

      • gnazzino70 93
        07 nov 2017 alle 16:40

        Dimmi, da Mondello, Sferracavallo, Pallavicino e simili quale tram/ferrovia urbana sono disponibili?
        Gli autobus passano ogni 30 minuti!
        Ma per favore!

      • Palerma La Malata 301
        07 nov 2017 alle 23:50

        filotramviaria,
        nessuno ti obbliga a comunicare con me .
        Ora voglio aggiungere una precisazione al tuo commento: nella ZTL esiste solo una ferma di tram, Stazione Centrale, e solo una stazione di ferrovia urbana: Stazione Centrale.
        Che nella ZTL di Palermo ci si possa arrivare con i trasporti pubblici e che poi ci si possa muovere al suo interno con i trasporti pubblici è al 90% utopia, e 10% realtà.

  • peppe2994 2856
    07 nov 2017 alle 9:08

    Qualora le multe non venissero pagate, il comune ci guadagna ancora di più, essendo riscuotibili per via legale.

    L’AMAT ringrazia e forse riuscirà a pareggiare il bilancio in questo modo.

    • Fabio Nicolosi 48431
      07 nov 2017 alle 18:30

      Chi circola senza targa non é sicuramente inserito in questi numeri e parliamo di una percentuale talmente piccola che anche se fosse inserita non farebbe testo. Evitiamo commenti futili.

      • Binario 92
        07 nov 2017 alle 21:34

        Commenti futili?
        Quindi, considerando che si tratta solo di una piccola percentuale in confronto al totale, li lasciamo fare? Sul fatto che non facciano parte dei multati, mi pare più che ovvio. E degli accessi in Z.T.L. non controllati, ne vogliamo parlare? Meglio di no, meglio tacere anziché ridicolizzare un’intera amministrazione.
        Spero solo che con questo denaro incassato, venga realmente potenziato il sistema dei mezzi di pubblico trasporto. Adesso non vi sono più scuse.

        • peppe2994 2856
          07 nov 2017 alle 21:42

          No, non c’è rischio di potenziamento.
          La perdita dell’AMAT è eterna. Più soldi significa meno debiti e meno rischio fallimento.

  • friz 883
    07 nov 2017 alle 17:38

    Se una persona disinformata o distratta (o magari un turista o una persona anziana) per errore, cercando parcheggio, si ritrova una multa di 700 euro per una sola volta che è entrata nella ZTL per me è una bella ingiustizia….. una cosa gravissima…. un furto equiparabile a un delinquente che ti entra armato dentro casa per rubare….
    ….che schifo…. ma in che mmondo ingiusto siamo finiti?

    • peppe2994 2856
      07 nov 2017 alle 18:04

      La legge non ammette ignoranza. Buonismo gratuito. Ci sono delle regole che devono essere rispettate, non lo fai ? Te ne assumi le conseguenze.

      Essere disinformati non è più tollerabile oggi. Ci sono i cartelli e chi non ne tiene conto non dovrebbe più avere la patente. Fine.

      • friz 883
        07 nov 2017 alle 19:25

        Io posso capire che la legge non ammette ignoranza…. e posso anche arrivare a capire che a chi ignora la legge tu gli fai pagare 80 euro…. ma non trovo corretto che a chi ignora la legge tu gli fai pagare 700 euro….. per me è un abuso di potere… e se c’è una stupida legge cHe lo permette sarebbe bene riscrivere e migliorare la stupida legge in questione….. credo in uno comune (o stato) che aiuta il cittadino, non credo in un comune (o stato o regione) che complica la vita al cittadino…..

        • alocin 2
          09 nov 2017 alle 16:53

          Concordo in maniera parziale con friz nel senso che fare pagare nella stessa giornata 10 volte la stessa multa lo vedo un po come un accanimento (potrebbe essere frutto di distrazione). Il fatto che chi sbaglia debba pagare gli 80 euro è sacrosanto e non ci si può più adagiare sulla disinformazione. Tutte le metropoli hanno le ZTL e funzionano allo stesso modo.

  • joyce973 126
    08 nov 2017 alle 9:26

    Per stessa ammissione dell’Amministrazione Comunale, la maggior parte delle multe non viene e non verrà mai pagata, con conseguente aumento delle passività sul bilancio del Comune. Il risultato sarà un ulteriore aumento delle tasse a danno degli onesti.

  • Templare 453
    08 nov 2017 alle 10:11

    Le regole e le leggi vanno sempre rispettate, anche se a migliaia fra quelli che oggi si ergono a paladini della ZTL ed esultano per la marea di verbali, anni fa facevano la guerra all’Innominabile ex-Sindaco per un provvedimento quasi fotocopia di quello attuale. Tutto molto italiano, con la “i” minuscola non per ragioni di grammatica.

    Tuttavia otto verbali in pochi minuti per la stessa infrazione nello stesso medesimo posto, mi sembrano una forzatura non so fino a che punto sostenibile in sede di giurisprudenza. Po8 magari esistono già precedenti di questo tipo e il problema, in un senso o nell’altro, non si pone.

  • rastan 23
    09 nov 2017 alle 22:35

    Come già detto per me potrebbero vietare l’uso dell’auto in tutto il centro costringendo gli abitanti a tornare ad una vita “rionale” come funziona nelle città storiche del nord dove è TUTTO chiuso al traffico, sono comunque d’accordo sulla questione che una multa al giorno è sufficiente, mi sembra da matti che uno passa la ZTL 500 volte e riceve una cifra record…


Lascia un Commento