06 ott 2017

Viabilità | Nuovamente prorogata la chiusura dello svincolo Tommaso Natale/Sferracavallo


I lavori allo svincolo “Tommaso Natale / Sferracavallo” lungo l’autostrada A29 “Palermo-Mazara del Vallo” iniziati Martedì 5 settembre dovevano concludersi inizialmente entro venerdì 29 settembre.

Con ordinanza n° 1342 del 27 Settembre emessa dall’ufficio traffico è stata prorogata la chiusura dello svincolo al 6 Ottobre viste le avverse le condizioni meteo e la notevole quantità di arbusti e sterpaglie presenti nell’intorno delle rampe (colpa di una mancata manutenzione costante nonostante i numerosi solleciti).

Oggi con ordinanza n°1384 del 6 Ottobre viene ulteriormente prorogata la riapertura di suddetto svincolo al 9 Ottobre per motivi amministrativi e tecnici.

Vi aggiorneremo non appena lo svincolo verrà riaperto e i lavori saranno terminati.

Trovate copia dell’ordinanza:

allalb_2017_10_06_2


Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:

 Sito internet: http://palermo.mobilita.org
 Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/
 Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/
 Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA
 Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo


lavori pubblicimobilita palermoSegnalatiSFERRACAVALLOsostituzione giuntisvincolo tommaso nataletommaso natalevia nicoletti

2 commenti per “Viabilità | Nuovamente prorogata la chiusura dello svincolo Tommaso Natale/Sferracavallo
  • emmegi 714
    06 ott 2017 alle 19:02

    E’ stata riaperta la rampa di collegamento tra la direzione Trapani e la via Nicoletti (pressi via del Limone)

  • belfagor 360
    07 ott 2017 alle 6:09

    Il problema non è il fatto che la riapertura di tale importante svincolo è stato rinviata per la seconda volta ma la mancanza di trasparenza. La prima volta la scusa era stata “le avverse le condizioni meteo e la notevole quantità di arbusti e sterpaglie presenti nell’intorno delle rampe “ (?). Il nuovo rinvio è dovuto a “motivi amministrativi e tecnici.”
    Quali sono questi fantomatici problemi …..amministrativi e tecnici?

    E perché in questi anni non si è fatta la manutenzione ordinaria tanto che è potuto crescere “una notevole quantità di arbusti e sterpaglia”. Se non mi sbaglio una delle tante aziende partecipate ha, nel proprio contratto di servizio, il compito di eliminare il cosi detto “verde anomalo”, cosa che ,almeno in questo caso e non solo, non ha fatto. Eppure tale azienda , invece di pagare una penale per non aver adempiuto ai suoi obblighi contrattuali,,chiede un aumento.


Lascia un Commento