02 ott 2017

La corsia ciclabile di viale Del Fante dovrà essere rimossa!


Dopo averne elogiato pregi e difetti nell’articolo di qualche giorno fa, ecco che arriva la mazzata.

Secondo quanto si apprende dal GDS il questore e il gruppo operativo sicurezza hanno ordinato l’immediata rimozione della pista, nel tratto tra Via Del Carabiniere e la piazzetta Salerno entro il 7 Ottobre, entro la prossima partita che il Palermo Calcio disputerà.

Le motivazioni: il cordolo è costituito da una struttura di supporto all’interno della quale sono collocate tre file di cubetti di cemento che risultano in parte estraibili facilmente, con notevole pericolo in caso di turbative dell’ordine pubblico. Inoltre il cordolo non consente un semplice afflusso e deflusso nel corso delle manifestazioni sportive.

Preso atto dunque che lì una corsia ciclabile non sarà più realizzata ci chiediamo, ma queste problematiche perchè sono sorte solo ora? Il questore era stato informato sulla realizzazione della suddetta corsia? I tecnici comunali avevano chiesto il parere prima della realizzazione della stessa?

Adesso ci toccherà spendere soldi pure per rimuovere il tutto e ripristinare la strada. Come si suol dire, dopo il danno anche la beffa.

Che amarezza!


Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:

 Sito internet: http://palermo.mobilita.org
 Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/
 Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/
 Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA
 Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo


bici palermociclabilitàcorsie ciclabili palermopiste ciclabili palermoviale del fante

14 commenti per “La corsia ciclabile di viale Del Fante dovrà essere rimossa!
  • huge 2138
    02 ott 2017 alle 12:53

    Ok, ma sostituire il tipo di cordolo no?
    Il discorso del deflusso mi sembra una cazzata bella e buona. In che modo dovrebbe essere un impedimento per della gente a piedi? Mica sono barriere alte un metro. O vogliamo eliminare qualsiasi oggetto presente su viale del Fante?

  • Palerma La Malata 286
    02 ott 2017 alle 13:06

    Nienti cci fu! Solo la mancanza di lungimiranza nella pianificazione e nella costruzione tipica del carrozzone dei governatucci Palemmitani. Amunì o bbar a ppigghiarini u cafè c’on cci fu nnienti!

  • Orazio 760
    02 ott 2017 alle 14:12

    Prendano atto delle prescrizioni e sostituiscano il cordolo. Per il resto non vorrei essere malpensante e quindi taccio.

    Fabio “il questore era stato informato sulla realizzazione della suddetta corsia? I tecnici comunali avevano chiesto il parere prima della realizzazione della stessa?” Beh per fare una corsia non si chiede parere al questore…

    • Fabio Nicolosi 48404
      02 ott 2017 alle 19:20

      Non la si chiede generalmente, ma qui siamo in un’area soggetta a misure “speciali” e chi progetta le opere ne deve tener conto.

      E’ come se chi costruisce vicino un aeroporto alza un grattacielo di 40 piano e poi lo demolisce perchè un aereo rischia di sbatterci…

  • friz 845
    02 ott 2017 alle 14:18

    …condivido quanto scritto nell’articolo… i nostri politici, prima di spendere un euro, dovrebbero accendere il cervello… dovrebbero fermarsi a riflettere…. negli ultimi decenni troppo danaro pubblico è stato sperperato in maniera approssimativa e superficiale…

  • peppe2994 2830
    02 ott 2017 alle 18:51

    Una cosa fatta bene ed invece…

    Se il pericolo esiste davvero, di presenza non l’ho vista, da un’amministrazione vagamente seria ci si aspetterebbe la sostituzione del cordolo con un modello da far scegliere al questore su catalogo.

  • friz 845
    02 ott 2017 alle 20:03

    Oltretutto c’è un altro errore macroscopico del comune in tutta questa vicenda… ed un errore che nasce dal non conoscere da vicino il territorio che si amministra….
    Chiunque conosce quella zona sa che, in particolar modo d’estate, è piena di gente che va a correre… solitamente molte di queste persone si recano in quel luogo in macchina (certe volte in gruppi di amici), poi parcheggiano… e infine corrono… e chiunque va a correre d’estate in quella zona sa che è molto difficile trovare un parcheggio, in particolar modo nel tardo pomeriggio…. infatti nella strada davanti allo stadio delle Palme di solito si parcheggiava a spina di pesce davanti allo Stadio delle Palme, poi c’era una fila al centro della strada di macchine parcheggiate, e infine c’era una fila di macchine nell’altro lato della strada, macchine che costeggiavano il marciapiedi… ora, facendo la pista ciclabile (sicuramente nelle intenzioni una cosa buona) hanno ovviamente ristretto la strada che stava davanti lo Stadio delle Palme, e giustamente hanno tolto la possibilità di parcheggiare al centro della strada…. e fino a questo punto lo potrei pure capire, perchè non è giusto parcheggiare al centro di una strada…. ma mi chiedo… visto che avete fatto saltare tanti posti per parcheggiare, che bisogno c’era di imporre il parcheggio parallelo al marciapiedi eliminando di fatto la possibilità di parcheggiare a spina di pesce davanti allo Stadio delle Palme? Perchè eliminare tantissimi posti di parcheggio gratuito in una zona che d’estate non ha neanche un posto libero per parcheggiare? Non è questo forse un caso di mancanza di conoscenza del territorio???????
    Si!!!!!!
    Non sarebbe stato più razionale permettere il parcheggio a spina di pesce nel lato della strada davanti allo Stadio delle Palme???? …..ma ovviamente per comprendere una cosa simile devi conoscere il territorio… o quantomeno ti devi confrontare con qualcuno che conosce profondamente la zona in questione….

  • punteruolorosso 1629
    02 ott 2017 alle 20:28

    a pagare sono sempre e solo i ciclisti e i pedoni. e adesso si faccia una pista al livello del marciapiede. è l’occasione per progettaarne una veramente degna.

  • irene42 1
    05 ott 2017 alle 9:23

    Ragazzi, stamane, passando in bici da questo scempio, ho visto e scambiato 4 chiacchere con gli operai che si stanno massacrando per togliere queste strutture!!!Le avevano poste in opera un mese fa con 40°C ed ora la corsa contro il tempo per sistemare tutto prima della partita!!! Ma lo scienziato che con LUNGIMIRANZA ha progettato il tutto chi è? Al bar “NENTI CI FU”???? mi sa che dovevano giustificare qualche contributo della UE ed hanno fatto un cordolo cosi massiccio e ora si sono accorti di tutti i disagi. SOLO ADESSO!!! Questa cittò fa un passo avanti e 5 indietro!Che schifo! Io intanto ho pure contattato STRISCIA…..davvero quegli operai stamane erano indignatissimi ed anche io! si si, lungimiranza, progettualità, condivisione tra le varie strutture deputate alla viabilità ed urbanistica e ordine pubblico etc etc…..come no!! Ci rimettiamo sempre noi cittadini, da tutti i punti di vista!!!


Lascia un Commento