14 nov 2016

WEBFORUM con il Sindaco Orlando: Le domande e le risposte


Dopo la diretta live effettuata su Facebook venerdì pomeriggio, riportiamo in questo articolo tutte le domande poste al sindaco Orlando e le risposte fornite durante l’intervista.

Vogliamo sottolineare che l’efficacia delle risposte va ricercata nella loro attinenza con i quesiti posti.
Buona lettura!


Esiste una data certa per il biglietto unico Amat / Ferrovie?

Il biglietto unico tra le Ferrovie e l’Amat è uno degli impegni dell’amministrazione comunale per facilitare la mobilità sostenibile. Da questo punto di vista abbiamo trattative estenuanti. Alla presenza giorno 16 del ministro Delrio verrà fatto un appello dal sindaco affinché si possa trovare un accordo per sbloccare il biglietto unico sperando che lo stesso possa essere un regalo di novembre.

Quali difficoltà ha ad oggi l’iter procedurale che dovrebbe portare alla gara d’appalto per la MAL? Ci state rinunciando?

Il comune si occupa della superficie per quanto riguarda le linee sotterranee se ne occupano le ferrovie. Visti i problemi dell’anello e del passante forse abbiamo fatto bene a realizzare le linee di tram. Per quanto riguarda la MAL il ministero ha fatto sapere di non avere più alcun interesse a finanziare questo tipo di opera.

In che modo pensate di coprire i costi delle future linee tram?

Abbiamo garantito i fondi per la realizzazione delle nuove linee tramite i fondi destinati con il Patto Per Palermo. La gestione è un costo sociale e abbiamo affidato ad Amat tutti gli interventi che riguardano la mobilità.

Parco Cassarà: Un sopralluogo congiunto con i tecnici di NOPA, ARPA e Coime avvenuto nel Febbraio 2014 e visionato anche dai membri della IV circoscrizione ha riportato un dato eloquente: ll’ area “verde” può essere fruita dai visitatori, in quanto non sussistono valori di inquinamento che superano i limiti previsti dalla legge. A distanza di 2 anni, nonostante questo documento, si sono avvicendati vari provvedimenti (caratterizzazione ad esempio) con incremento di spese, ma ci risulta incomprensibile come il comune non abbia fatto fuoco e fiamme per richiedere al magistrato l’apertura di questa area dove, tra l’altro, lavorano ogni giorno operai del coime. Qual’è il motivo?

Abbiamo una gara pronta che prevede un accordo quadro per la caratterizzazione dell’area più vicina a corso pisani, che da quello che ci viene riferito dai tecnici della magistratura sembra essere l’area priva di rischi. E’ nostro interesse riaprire il Parco.

Parcheggi: In campagna elettorale lei, Orlando si era impegnato a risolvere il problema delle strisce blu ( sottolineando, fra tutti, la mancanza di stalli gratuiti nelle zone a pagamento, come previsto dalla legge ). Ad oggi nulla è stato fatto, se non aumentare gli stalli a pagamento anche in zone prima sprovviste e aumentando la tariffa a 1€/h in tutte le zone.

Non c’è stato nessun nuovo stallo a pagamento e quello che erano stati annunciati (si parlava degli stalli allo stadio o alla piscina comunale sono stati da me bloccati). Per quanto riguarda gli stalli gratuiti, essi superano abbondantemente il 50% previsto dalla legge. Rispettiamo quindi la legge e potremmo pure aumentarli essendo già oltre il 50% di stalli non a pagamento, cosa che però ho disposto non venga fatto.

ZTL: In che modo sta avvenendo il potenziamento dei mezzi pubblici in compensazione alla ZTL? Ci risulta che l’AMAT abbia grosse difficoltà già da tempo a erogare il servizio minimo. Come può avvenire tale potenziamento in queste condizioni?

Esiste il collegamento gratuito del collegamento tra il parcheggio Basile e Porta Nuova e la navetta gratuita all’interno del centro storico. Esse effettuano il giro ogni 11 minuti e non saltano una sola corsa, contiamo di acquistare altri mezzi per potenziare il servizio pubblico dell’Amat. Abbiamo previsto delle somme, 15 milioni di euro nel Pon Metro per l’acquisto di nuovi mezzi eco-sostenibili. Da questo punto di vista le cose non vanno come noi vorremmo che andassero, ma siamo impegnati per cambiare culturalmente la nostra città. “Picca m’abbasta e molto m’assuvecchia”

ZTL: Esulando dalla diatriba ZTL si, ZTL no, l’eventuale accoglimento del ricorso da parte del TAR potrà creare forti scompensi economici ad altri servizi comunali, in primis l’AMAT e il servizio tranviario?

Siamo convinti che il ricorso verrà respinto perché abbiamo seguito in maniera perrisequa le indicazioni del cga. Già una volta il cga ha annullato la richiesta del tar e ci auguriamo che non si debba nuovamente ricorrere al cga per chiedere un secondo annullamento. Abbiamo fatto tutta una serie di modifiche depositando volumi di studi anche di esperti di ambienti e non c’è cga che tenga che possa impedire ad un organo politico di salvaguardare la salute dei cittadini. I dati che presenteremo la prossima settimana mostreranno come non solo sia diminuito il traffico veicolare, ma si sia verificato un drastico abbassamento dei livelli di inquinamento dell’aria. Da giurista ritengo che non ci siano motivazioni per bocciare la ZTL.

ZTL: Per il Comune, l’istituzione della ZTL 2 è legittima e necessaria? Perchè?

Non è assolutamente all’ordine del giorno, stiamo gestendo all’ordine del giorno la ZTL 1

Amat: Non è possibile per un cittadino conoscere l’orario in cui dovrebbe transitare un bus alla fermata, non è possibile acquistare tramite smartphone i titoli di viaggio e la comunicazione dell’amat è esclusivamente in italiano escludendone di fatto i turisti.
La gente chiede a gran voce i dati in tempo reale dei bus e si è proposta anche di aiutarvi, perché non rispondete alle sollecitazioni della cittadinanza? Prova ne è l’ultima versione del sito di AMAT assolutamente deficitario dal punto di vista comunicativo e pieno di errori. Chi ha responsabilità su questi processi?

Il sito Amat è un sito assolutamente inadeguato, è migliore di quello che c’era prima, ma è ancora inadeguato. Bisogna riconoscere che non sempre tutto funziona alla perfezione. Abbiamo previsto nel Pon Metro 2 milioni e 200 mila euro per la info-mobilità destinati al rapporto tra l’utilizzatore del mezzo pubblico e il servizio stesso.

Polizia Municipale: L’anno scorso si era provato a dare una grossa batosta agli abusivi addirittura con un presidio fisso su Corso Finocchiaro Aprile, ma dopo qualche mese è svanito tutto e gli abusivi sono tornati al loro posto. Secondo lei hanno ancora senso questi interventi sporadici, se non sono seguiti da provvedimenti permanenti?

Non siamo in condizione di assumere 700.000 vigili urbani, uno per ogni abitante di palermo. Contiamo molto sul senso di partecipazione dei cittadini e sulle segnalazioni che gli stessi giornalmente inoltrano. Proprio per due settimane abbiamo destinato alcune pattuglie su Corso Finocchiaro Aprile, ma dopo decine di sanzioni, sequestri e chiusure di locali si sono dovuti spostare in altre zone. La soluzione andrebbe trovata in un intervento strutturale come quello della ZTL.

Ciclabilità: Ci sembra evidente come sia stato quasi del tutto disatteso il piano della mobilità dolce presentato da questa amministrazione nel febbraio 2015, dove venivano annunciati interventi di ammodernamento delle vecchie piste ciclabili e altrettante nuove piste, con un cronoprogramma scandito in 3-6-12 mesi. Di fatto si sono soltanto disegnate delle strisce per terra con la vernice bianca su sedi stradali totalmente sconnesse (ad esempio via Dante).
Ci potrebbe spiegare le cause e le responsabilità di questa grave mancanza?

Questo è il rammarico dell’amministrazione comunale, inutile nascondere che queste piste ciclabili non sono quelle che noi vorremmo che fossero, però è anche vero che abbiamo fatto dei passi avanti, abbiamo le piste ciclabili alla Favorita, quanti insulti mi sono preso… Stiamo nelle diverse parti della città cercando di coniugare quello che materialmente possiamo fare con le risorse e il personale disponibile con la visione della città che è sicuramente cambiata. Non abbiamo il livello che vorremmo avere. Abbiamo però contribuito alla creazione della cultura dell’uso della bici, che prima non c’era. Abbiamo il bike-sharing che sta promuovendo anche la diffusione delle biciclette private.

BOTTA E RISPOSTA

La Regione ha pubblicato un bando dove mette a disposizione ben 50mln di euro per la realizzazione di parcheggi esterni al Centro Storico. Ci sono progetti quali Piazza Sturzo e Piazza Giulio Cesare. Il Comune su quale parcheggio vuol puntare?

Il bando è stato prima comunicato e poi ritirato, non c’è più questo bando regionale. L’amministrazione nelle more di ciò ha fatto il proprio, abbiamo realizzato il parcheggio Basile e abbiamo trovato le risorse per realizzare il parcheggio Roccella, circa 8 milioni di euro che saranno destinati ai bus extraurbani. Attendiamo il bando della regione. Puntiamo sui parcheggi indicati nello strumenti urbanistico tenendo presente che cercheremo di non incoraggiare l’ingresso nella cinta urbana poiché vi è un movimento di persone che entrano in città che vorremmo scoraggiare.

Spostamento del mercato ittico?

Il mercato ittico dovrà essere spostato, attendiamo l’approvazione del piano regolatore dello schema a 2000, tra dicembre e gennaio, in una zona lontana dal mare. Perché il mercato ittico di Palermo vende il pesce proveniente da altri porti e non ha necessità di essere vicino al porto. Quello spazio potrà essere riutilizzato attraverso il co-working pubblico ed è evidente che quando verrà spostato, così come richiesto dagli stessi concessionari che vogliono locali più adeguati e comodi per la grande viabilità, quell’area sarà a servizio della fruizione del mare e non all’acquisto di un pesce pescato altrove.

Il progetto di rilancio della costa sud non è ancora partito, eppure ne ha fatto uno dei punti della sua vecchia campagna elettorale.
L’acquario?

Siamo stati invitati da Confidustria Palermo. Sono passati due anni e il progetto non è stato mai presentato, quindi quell’orologio andrebbe imputato a chi pensava di imputarlo all’amministrazione comunale. Quando il progetto sarà presentato, per il quale la commissione urbanistica ha già dato parere favorevole all’unanimità, daremo subito corso alle delibere necessarie, un po’ come lo stadio di Zamparini che non ha alcun progetto presentato.

Acqua Dei Corsari?

Abbiamo sollecitato l’Arpa e abbiamo deciso di risanare, cosa di cui si sta occupando l’assessore Marino, l’area dal Bar del Bivio al confine del demanio, che bonificheremo. Resterà il mammellone che è competenza della regione e dei suoi ritardi. Colgo quest’occasione per effettuare un’appello “Regione, fai presto!”

Come vede la costa Sud tra due tre anni?

La costa Sud è destinata ad essere la nuova Mondello, abbiamo approvato in consiglio comunale il PUDM (Piano di Utilizzo del Demanio Marittimo) ed è da due anni che l’assessorato regionale non ha il PUDM, perché lo cito? Perché il PUDM prevede su 7km di costa Sud, da Sant’Erasmo ad Acqua Dei Corsari, oltre 4km siano dati in gestione a privati. Entro l’anno prossimo, con i lavori attualmente in corso, elimineremo anche gli scarichi fognari della costa sud, che è già balneabile, ma abbiamo bisogno anche delle autorizzazioni ministeriali per dichiararla tale.

Si era parlato di ulteriori sovrappassi su Viale Regione, a che punto è l’iter burocratico?

Abbiamo previsto 25 milioni nel Patto per Palermo per la riqualificazione e la rifunzionalizzazione della circonvallazione, perché dobbiamo renderci conto che la circonvallazione non assume più la funzione di asse esterno infracomunale, ma è diventata una linea urbana. Il finanziamento prevede la realizzazione degli attraversamenti pedonali, ma anche il raddoppio del Ponte Corleone.

Per lo svincolo Brancaccio/Forum che ci dice?

Si è raggiunta l’intesa con la società Multereste SRL che è la società che ha realizzato il forum, che effettuerà questo e altri lavori utilizzando le risorse previste dalla legge per gli oneri di urbanizzazione. Gli stessi andranno in giunta nelle prossime settimane per approvare le varie delibere necessarie.

E’ possibile prevedere un biglietto per singola corsa [One-Way] (Amat) al prezzo di 1€?

Purtroppo è impossibile in quanto è tutto in mano alla regione che dovrà dare il via libera a questa proposta.
Per quanto riguarda il trasporto urbano la competenza è dell’Amat che opera in base alla normativa regionale che va dalla variazione del biglietto alla modifica del percorso di una linea che deve sempre richiedere il parere regionale.

Parcheggio Basile terminal senza servizi?

E’ un terminal provvisorio, perché il vero terminal dei flussi extraurbani sarà Roccella. E’ evidente che in atto l’AST ha chiesto di installare un capannone e chiederemo ad Amat di fare la sua parte per renderlo fruibile.

Quando partiranno i lavori per il sottopasso Perpignano?

Il sottopasso Perpignano scompare, anzi mi spiego meglio. Con gli interventi previsti dal Patto per Palermo verrà rivisto anche il sottopasso Perpignano. La tempistica è data solo dai 25 milioni e che potranno essere utilizzati solo dall’anno prossimo. Daremo comunque precedenza al raddoppio del Ponte Corleone

La strada sopra il tracciato del passante? Avete già delle idee?

E’ esattamente quello che verrà definito dal nuovo piano regolatore generale che verrà approvato nei prossimi mesi. E’ prevista a parcheggio la grossa area nei pressi della stazione ferroviaria di Tommaso Natale così come altre aree verranno utilizzate secondo la configurazione urbanistica.
Spero di vedere delle green way e degli spazi urbani che permettano la vivibilità di aree urbane spesso urbanizzate selvaggiamente da piani regolatori del passato.

Ecco l’intero video con l’intervista, buona visione:

Vogliamo ancora una volta ringraziare tutti gli utenti che hanno partecipato alla diretta, tramite commenti e messaggi. Ricordiamo che è stato necessario il vostro apporto per la stesura di queste domande.


comune di palermodirettaleoluca orlandomobilitamobilita palermoSegnalatiwebforum

19 commenti per “WEBFORUM con il Sindaco Orlando: Le domande e le risposte
  • mdm 314
    14 nov 2016 alle 9:10

    “Il ministero ha fatto sapere di non avere più alcun interesse a finanziare questo tipo di opera”. Insomma fino ad ora la colpa l’amministrazione l’aveva addossata alla UE che non finanzierebbe più il trasporto metropolitano (salvo concedere svariate centinaia di milioni ad altre città). Adesso la colpa è del governo nazionale cui non interessa più sovvenzionare la mal di Palermo, salvo riservare, solo per citare un esempio, centinaia di milioni di euro per la metropolitana di Napoli (si guardino i recentissimi patti per la Campania e per Napoli). Insomma UE e governo nazionale finanziano le metropolitane ma, chissà per quale recondito motivo, NON a Palermo. Sarà, caro sindaco Orlando, che a te di quest’opera non è mai interessato nulla, ed alla prima timida difficoltà hai preso la palla al balzo per cercare di cassare la metropolitana che avversi, in maniera compulsiva, sin dagli anni 90? Ai cittadini palermitani l’ardua sentenza, nella speranza di trovare un candidato (se esista) che creda in uno sviluppo del sistema dei trasporti costituito da tram, bus e metropolitana.

  • Templare 444
    14 nov 2016 alle 9:38

    Mi sono fermato alla risposta sulla metropolitana, Orlando ha fatto in quattro righe un sunto sull’idea che lui e la sua corte dei miracoli hanno del trasporto di massa: il tram è il paradiso, la metro è l’inferno, anzi peggio, Cammarata. Voglio vedere se qualcuno ancora ha il coraggio di scrivere che la linea tram stazione centrale/crocerossa non è sostituitiva della MAL, secondo il folle progetto di questo chiacchierone, che solo a Palermo poteva essere rieletto sindaco dopo trent’anni che lo conosciamo. Povera città…

  • belfagor 361
    14 nov 2016 alle 9:49

    Chi sperava che in tale intervista il sindaco Orlando chiarisse gli obiettivi di un suo eventuale nuovo mandato, è rimasto deluso. Al di là della solita promessa “La costa Sud è destinata ad essere la nuova Mondello” a cui ormai non crede più nessuno, il nostro sindaco è stato molto vago su quasi tutto.
    Per esempio, per quanto riguarda lo Svincolo di Brancaccio Orlando ha così risposto alla domanda di Mobilita Palermo: “Si è raggiunta l’intesa con la società Multereste SRL che è la società che ha realizzato il forum, che effettuerà questo e altri lavori utilizzando le risorse previste dalla legge per gli oneri di urbanizzazione”. Il nostro sindaco dimentica di ricordare che tale accordo era stato trovato nel settembre del 2014. Tanto che il consigliere comunale del Mov.139, Tony Sala in un articolo del 11/02/2016 scriveva “Sono ormai trascorsi quasi due anni da quando si era trovata una soluzione per completare gli svincoli di Brancaccio sulla A19. C’è stato anche il tempo per inaugurare il sistema tramviario ed aprire la stazione Roccella del passante ferroviario. Ma degli svincoli ancora nulla”. Sembra che l’accordo prevedeva che la società di Forum doveva cominciare i lavori se e quando il comune avesse dato garanzie assolute sulla realizzazione degli svincoli a valle. Cosa che il Comune non ha mai fatto.
    Per quanto riguarda invece il Sottopassaggio di Via Perpignagno, la risposta del nostro sindaco è tutto un programma” Il sottopasso Perpignano scompare, anzi mi spiego meglio. Con gli interventi previsti dal Patto per Palermo verrà rivisto anche il sottopasso Perpignano….. ma daremo comunque precedenza al raddoppio del Ponte Corleone” in parole povere, il sottopasso non si farà.

    Per quanto riguarda il Parcheggio Basile , per Orlando “E’ un terminal provvisorio, perché il vero terminal dei flussi extraurbani sarà……. Roccella”.
    Da quello che dichiara il nostro sindaco, per l’Acquario e per lo stadio , il Comune scarica sui privati la mancata realizzazione.
    Rimane invece un mistero dove sono finiti i finanziamenti pubblici, già stanziati, per la realizzazione del Porticciolo di Sant’Erasmo.

  • mediomen 1137
    14 nov 2016 alle 10:19

    Non mi è piaciuto che abbia preso ad esempio la navetta Basile Indipendenza come puntualità ed efficienza del servizio bus, una navetta che non viene utilizzata quasi da nessuno, che fa un percorso semplice e senza fermate e che impegna un solo bus. Al voler portare come esempio questa linea significa proprio che non c’è una effettiva e consistenza nel miglioramento del servizio bus, anzi una riduzione considerando che è stato tolto un convoglio nella linea 4 del tram, riportando l’orario a quello estivo. Relativamente all’informazione sugli orari si rinvia ad altri fondi per avere un servizio normale per molti altri cittadini delle altre maggiorii citta italiane. Un servizio semplice da attuare ma ovviamente osteggiato da alcuni.

  • Michelangelo Pavia 34
    14 nov 2016 alle 10:21

    Faccio notare, sul tema delle strisce blu che Orlando dice una cosa completamente sbagliata. I parcheggi gratuiti devono essere in prossimità nelle strisce blu e non può fare la percentuale totale dei parcheggi in città:

    Come chiarito dalla circolare (prot. N° 1712 del 30.03.2012) del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, devono esserci parcheggi liberi nelle vicinanze delle strisce blu. In caso di violazione di una delle due norme (ubicazione e vicinanza dei parcheggi gratuiti), i verbali notificati sono da considerare illegittimi. Ecco le parole del CDS:

    “Qualora il comune assuma l’esercizio diretto del parcheggio con custodia o lo dia in concessione ovvero disponga l’installazione dei dispositivi di controllo di durata della sosta, su parte della stessa area o su altra parte nelle immediate vicinanze, deve riservare una adeguata area destinata a parcheggio rispettivamente senza custodia o senza dispositivi di controllo di durata della sosta”.

    • belfagor 361
      15 nov 2016 alle 9:42

      Signor Michelangelo, lei ha perfettamente ragione.
      - I parcheggi gratuiti devono essere in prossimità nelle strisce blu
      - E’ totalmente sbagliato fare la percentuale totale dei parcheggi in città, inserendo tra i parcheggi gratuiti anche quelli in periferia.
      Inoltre è imbarazzante notare la “conversione” del nostro sindaco ai parcheggi a pagamento. Durante la campagna elettorale del 2012 Orlando criticò duramente tale scelta della precedente amministrazione, promettendo, in caso di sua elezione, l’abolizione o il ridimensionamento delle “strisce blu”.
      Oggi invece dichiara “Non c’è stato nessun nuovo stallo a pagamento ( sob!!!!) e quello che erano stati annunciati (si parlava degli stalli allo stadio o alla piscina comunale sono stati da me bloccati ( Sob!!!!). Per quanto riguarda gli stalli gratuiti, essi superano abbondantemente il 50% previsto dalla legge. ( Sob!!!!!). Rispettiamo quindi la legge e potremmo pure aumentarli essendo già oltre il 50% di stalli non a pagamento, cosa che però ho disposto non venga fatto ( come e buono lei !!!!)
      Tale dichiarazione non è vera e “vagamente” minacciosa.
      - I stalli a pagamento sono aumentati.
      - Il costo minimo del parcheggio è aumentato da 0,85 cent a un euro
      - Nella zona ZTL, il pagamento delle 5 euro, per accedere a tale area, stranamente non da diritto al posteggio
      - Il sindaco “minaccia” che visto che i parcheggi gratuiti superano il 50% , potrebbe aumentare i stalli a pagamento.

      • friz 848
        15 nov 2016 alle 14:34

        …..io ad esempio ricordo con certezza che fino a 3 anni fa a Mondello d’estate non si pagava nulla per parcheggiare… c’erano le strisce blu ma non erano attive ed ovviamente non venivano fatte multe…. questa estate invece a Mondello le strisce blu erano ovunque e ovviamente sono state prese una valanga di multe…. E questo il Cambio Culturale che ci propone Orlando? Tasseranno anche l’aria? ….e perchè poi? ….così poi Lui sblocca i concorsi al comune e magari guadagna qualche voto in più….? ….forse guadagnarà pure qualche voto in più ma quanti ne perde???? …..a mio avviso perchè in questa città possa esserci un Vero cambiamento culturale si deve prima trovare un sindaco diverso da quello attuale….

  • paolinot 27
    14 nov 2016 alle 12:27

    Perchè non trasformare il mercato ittico in un parcheggio per il centro storico, magari ammodernandolo un poco affinchè non stoni con il contesto del porto turístico, magari una copertura specchi

  • danyel 387
    14 nov 2016 alle 12:44

    Non sono più interessati a finanziare la MAL in una città di un milione di abitanti come Palermo?? Cioè … ma sono impazziti, stanno scherzando? .. una città come Palermo, che ha avuto uno sviluppo selvaggio, senza Mal?? sono senza parole ………

  • friz 848
    14 nov 2016 alle 13:27

    4 cose:
    1) ….non credo che sia vera questa opposizione di Renzi alla realizzazione della Metro a Palermo…. ma se mi sbaglio mi piacerebbe che qualche esponente del PD siciliano mi possa smentire…..giusto per capire chi devo votare e chi non devo votare…. Penso piuttosto che a Renzi non gliene importi molto di come usiamo i soldi a Palermo, probabilmente ha altre cose a cui pensare…. una cosa è certa…. nel Patto per Palermo Renzi ha destinato circa 750 milioni di euro a questa città, e dato che il nostro sindaco è Orlando, circa 520 milioni dovrebbero servire per fare il tram, ma se il nostro sindaco magari fosse stato uno che la pensava diversamente e che credeva nella Metro, 520 milioni di euro sarebbero andati per finanziare parte della linea Metro….
    …..il tram è utile, ma in certe zone della città potrebbe creare più danni che altro….inoltre penso che nelle vie in cui passerà il tram, per motivi di spazio, si dovrà rinunciare inevitabilmente a piste ciclabili SERIE….e in ogni caso rimango dell’idea che il tram non SIA LA SOLUZIONE PER QUESTA CITTA’….. penso piuttosto che la Metro potrebbe essere LA SOLUZIONE!!!! …E RINUNCIARE ALLA SOLUZIONE E’ SBAGLIATO!!!!!!!!!
    2) ….Quando Orlando parla dei costi di gestione delle future linee tram mi sembra un pò troppo generico e vago… come se non avessero ancora affrontato la questione… mi auguro che la affrontino in maniera SERIA quanto prima…
    3) …riguardo alle zone blu la penso come Michelangelo Pavia….
    4) Complimenti per l’intervista!!!

  • peppe2994 2832
    14 nov 2016 alle 16:50

    Intervista triste ma interessante.

    L’unica cosa che faranno praticamente è raddoppiare ponte Corleone. Per il resto dov’è vago significa che si continuerà così nella miseria (AMAT), niente MAL, niente svincolo Brancaccio e niente piste ciclabili vere.

    Altra cosa grave, non si parla più di strada sopra il passante. Solitamente i sindaci tendono a promettere, ma non poteva essere più schietto di così, nessuna promessa, semmai promesse di non agire…

    • danyel 387
      14 nov 2016 alle 18:43

      si esatto .. in pratica cos’ha detto .. di concreto? NIENTE!
      L’unica cosa interessante che ho sentito è che vogliono riqualificare viale Regione Siciliana perché ormai è diventata un’arteria cittadina (con il raddoppio del ponte Corleone), in questo momento ancora di più lasciata a se stessa, con marciapiedi impraticabili, invasi ovunque dalle erbacce, molte delle quali sono ormai diventate alberi!
      E poi? …

  • skaiwoka 14
    14 nov 2016 alle 22:09

    Dopo che fate i leoni da tastiera, mandate un intervistatore che sembra un coniglietto in procinto di farsela addosso.
    C’è da dire che Orlando “concede” un’intervista, per cui non lo si può stuzzicare più di tanto, ma quantomeno a qualche fesseria di risposta il buon intervistatore poteva ribattere. Invece tremava dalla paura.
    Capisco anche che il giornalismo in italia non esiste: neanche nelle più blasonate tv si è mai sentito un giornalista ribattere ad una risposta. Ormai le interviste sono monologhi a senso unico.

    Ci voleva molto a chiedergli come mai a Palermo i vigili urbani facciano il pugno duro contro i soggetti deboli, e poi si girino dall’altra parte quando in centro ci sono auto in doppia-tripla-quadrupla fila. Non fanno mai multe, anzi entrano nei negozi per chiedere di spostare le auto. Il pugno duro va fatto *SEMPRE*.

    Date un una coperta calda e un tè all’intervistatore e supporto psicologico se a distanza di giorni dovesse essere ancora tremante e impaurito.

  • peppe2994 2832
    15 nov 2016 alle 8:31

    Le domande sono state selezionate da qui:
    http://palermo.mobilita.org/2016/11/02/webforum-col-sindaco-orlando-inviate-le-vostre-domande/comment-page-2/#comments

    Ed il tuo contributo manca, quindi che vuoi?.

    Poi, ti comunico che le multe per parcheggio selvaggio nel 2015 sono state 77197. 211 al giorno. Non sono tantissime, ma considerato che si occupano anche di altro é una cifra da non sottovalutare. Facile parlare senza neanche essersi scomodati per informarsi.

  • friz 848
    15 nov 2016 alle 17:53

    …..in questa lunga lista di brutte notizie c’è almeno una cosa positiva….e mi riferisco ai 25 milioni destinati a viale regione siciliana….. probabilmente pochi, ma meglio di niente….. mi auguro che i sovrappassi pedonali che verranno finanziati possano essere anche più belli e più funzionali degli attuali…. Non dico che gli attuali sovrappassi siano brutti, infatti li ritengo graziosi, ma di certo non passeranno alla storia per la loro incredibile bellezza… quindi mi auguro che i nuovi sovrappassi pedonali possano essere disegnati da un GRANDE architetto…. e tanto che ci siamo, se veramente volessimo incominciare a fare qualcosa di SERIO per Palermo, sarebbe bene mettere dei pannelli fotovoltaici nei tetti di quei sovrappassi per coprire i costi energetici degli ascensori….
    …..ovviamente mi auguro che l’eventuale progetto dei sovrappassi possa essere affidato ad un architetto meritevole e non all’amico dell’amico che poi promette in campagna elettorale di portare molti voti….. e questo a mio avviso dovrebbe essere il minimo sindacale, infatti penso che molto poco negli ultimi 5 anni sia stato fatto per rendere più bella Palermo da un punto di vista estetico, e quindi sarebbe opportuno, negli ultimi mesi del mandato, provare ad invertire la TRISTE tendenza….

  • Palerma La Malata 288
    15 nov 2016 alle 23:42

    Signo’ Sindaco, così Lei farà di Palermo un gioiello!
    Mariaaaaa mi sta facienn’ arrizzar’i cainni sulu a sintilla parrari!


Lascia un Commento