23 set 2016

Grandi Stazioni: la nuova area prende forma


Proseguono i lavori presso il cantiere Grandi Stazioni a Palermo Centrale.

Le pale meccaniche continuano gli scavi nell’area di quello che sarà il nuovo terminal per i bus extraurbani. E’ stata inoltre delimitata una zona in corrispondenza di un manufatto dalla forma circolare.

Supponiamo sia stato chiesto il parere della sovrintendenza in merito, in quanto da diversi giorni degli operai sono a lavoro per riportarlo alla luce.

Ecco una galleria fotografica, per ulteriori informazioni sui lavori cliccate QUI


bus extraurbanigrandi stazionipalermo centraleSegnalatistazione palermoterminal bus

9 commenti per “Grandi Stazioni: la nuova area prende forma
  • Palerma La Malata 234
    23 set 2016 alle 11:51

    Scoperta archeologica a parte, posso dire che ad occhio l’area sembra abbastanza ampia per poter accogliere il capolinea di bus extraurbani e anche di quelli urbani, abolendo il capolinea Basile? Oppure prima di scrivere devo prendere una Laurea in Ingegneria per permettermi di pensare questo e non venire cazziato per aver urtato la supersensibiltà dei Professoroni che non perdono mai occasione di scrivere le loro mini-tesine su Mobilita Palermo per dimostrare che quello che pensano, dicono e sanno loro vale 1000 e quello che pensano gli altri non vale un cazzo?

    • punteruolorosso 1495
      24 set 2016 alle 8:51

      la domanda è legittima. a questo punto il parcheggio basile diventa inutile. a meno che il prossimo sindaco non ci faccia il favore di rispettare il PRG approvato dalla giunta orlando, che prevede un prolungamento del tram su basile.
      i detrattori del tram in centro non capiscono che scendere col 101 in via libertà e farsela a piedi fino al capolinea di notarbartolo (o aspettare 20min un 102) è una stupidaggine. serve prolungare tutte le linee fino al centro. come faceva notare orazio, cambiare molti mezzi fa perdere più tempo che restare su un unico mezzo un po’ più lento della metro, ma che viaggi sicuro a destinazione. intermodalità sì, ma fra linee che si incrociano. non fra linee separate da 20 minuti di camminata. camminare, sotto il sole e la pioggia perché qualche esteta ha voluto salvare la bellezza dei palazzoni anni ’60 di via libertà.

      • fabio77 666
        24 set 2016 alle 19:12

        Si, in effetti tra …. anni, quando i lavori della Stazione saranno (speriamo) completati, il parcheggio Basile sara un po’ meno strategico di oggi, non dico inutile perchè mi sembra una parola troppo forte.

  • r302 181
    23 set 2016 alle 14:31

    Mistero già risolto. In quel punto, nel 1863 all’apertura della prima linea ferroviaria in Sicilia venne impiantata la rimessa.officina per le locomotive, ed in quel punto si trovava la piattaforma girevole, la cui sede è emersa in questi giorni. Il tutto è dimostrato dalle planimetrie dell’epoca. Il deposito locomotive negli anni ’20 del ’900 venne trasferito a Brancaccio, dove si trova tuttora.

  • huge 2105
    25 set 2016 alle 10:49

    @r302: questo significa che non ha valore storico o andrà comunque tutelato?

  • cirasadesigner 977
    25 set 2016 alle 12:26

    Normalmente non ha alcuna conseguenza, ma essendo a Palermo tutto é possible… In questi casi si lascia l’interpretazione al progettista come del resto ha già fatto con la torre d’acqua, nessuno lo obbligava a mantenerla…


Lascia un Commento