25 nov 2015

Tram, al via le prove tecniche sulle linee 2 e 3


Il tram è adesso una realtà. Oggi è stato consegnato dal direttore dei lavori del consorzio che ha realizzato l’opera il certificato di ultimazione del progetto Tram e da domani, a partire dalle 8,30, dal deposito Leonardo Da Vinci, cominceranno le prove tecniche dei treni sui binari che scorrono lungo le line 2 (Borgo Nuovo – Stazione Notarbartolo), 3 (San Giovanni Apostolo – Stazione Notarbartolo) e 4, ovvero la circolare che collega la Stazione Notarbartolo con via Regione Siciliana. In quest’ultimo caso si tratta della prima volta che “Genio” si muove sull’asse ferrato di viale Regione Siciliana, arrivando fin in via Pollaci, ad angolo con corso Calatafimi.

Così come è già successo per la linea 1 (Roccella – Stazione Centrale), anche per le linee 2,3 e 4 partiranno i test che serviranno ad ottenere il nulla osta all’esercizio da parte della commissione di agibilità.

“Grazie alla consegna dei lavori, avvenuta entro novembre – afferma Gianfranco Rossi, direttore d’esercizio Amat del sistema Tram città di Palermo – è prevedibile l’avvio del pre-esercizio delle linee 2 e 3, A e B, nella prima decade di dicembre”.


amatcirconvallazionecomune di palermogianfranco rossilavorimobilitapre-esercizio tranviarioTram

6 commenti per “Tram, al via le prove tecniche sulle linee 2 e 3
  • huge 2147
    25 nov 2015 alle 12:31

    In tutto questo e nonostante le proteste di cittadini, giornalisti, ecc… dal comune solo silenzio tombale in merito al questione affidamento.
    Eppure sono sempre così pronti a “intervenire”… Orlando, se ci sei batti un colpo! E’ indecente che l’amministrazione comunale non dia alcuna spiegazione, mancando totalmente di rispetto ai propri cittadini (nonché elettori) evitando di rispondere alle pressanti domande di questi giorni.

  • Angelo64 143
    25 nov 2015 alle 16:35

    Giustamente il sindaco non interviene pubblicamente visto che la pratica è in mano al Consiglio comunale. E’ una questione di diplomazia istituzionale.

  • punteruolorosso 1639
    26 nov 2015 alle 8:00

    biogna distinguere. la giunta e il sindaco vorrebbero l’affidamento immediato e la partenza del tram, ma l’opposizione di centrodestra sta irresponsabilmente paventando un’ipotesi di affidamento ai privati che richiederebbe altri anni di attesa. tutto questo a opera completata. i trentamila euro al giorno ce li paga il signor tantillo?


Lascia un Commento