21 ott 2014

FOTO | Passante Ferroviario, Iniziati i lavori sotto il ponte di Via Belgio


I lavori del raddoppio ferroviario lungo la tratta B proseguono e dopo aver interamente cancerizzato Via Monti Iblei si sta effettuando la posa dei pali di fondazione per permettere la realizzazione della deviata ed evitare imprevisti dovuti allo spostamento del terreno su cui poggiano i piloni dello svincolo Belgio.
Ricordiamo che la tratta B prevederà nei prossimi mesi la chiusura anche del tratto di ferrovia tra Notarbartolo e San Lorenzo Colli, all’incirca tra Febbraio e Agosto 2015, ma vi daremo ulteriori informazioni non appena avremo conferme in merito

Ringraziamo Roberto.palermo per le foto e le descrizioni

trivella_Belgio_piccola

La situazione mi sembra chiara: la macchina sta realizzando dei micropali di diametro inferiore rispetto alla rimanente paratia onde sostenere la piccola porzione di terrapieno che separa la futura deviata dalla fondazione delle pile che sostengono il ponte. E’ evidente che, senza questo presidio, l’intero fianco lato monte della fondazione verrebbe allo scoperto fino al piano di posa, cosa che comporterebbe l’assenza della componente stabilizzante costituita dal terreno stesso e l’esposizione diretta agli agenti atmosferici ed alle vibrazioni trasmesse dalla ferrovia.

trivella_Belgio_piccola_2

Iblei_francia2

Vista verso la fermata Francia e da qui verso Belgio: notare con attenzione come la barriera acustica si sposterà verso valle, al punto da rendere necessario il restringimento del marciapiede all’incrocio Francia-Iblei per dare spazio alla strada ovvero a quel che ne rimane:

Iblei_Francia1

Una vista ravvicinata: in un primo momento ho pensato che lo scavo riguardasse lo spostamento di un sottoservizio; in realtà, si sta realizzando la sottofondazione di un muretto di contenimento.
In questo punto si rende necessaria la realizzazione del muretto per contenere la piattaforma ferroviaria, in rilevato rispetto al livello stradale.

Iblei_francia_particolare_strettoia

Andando verso la fermata Francia: sguardo a via M. Iblei dall’incrocio con via M. san Calogero:

iblei_cannarozzo2

Il tratto compreso tra via Belgio e via Cannarozzo; si possono intravedere i picchetti per la paratia che prosegue oltre il ponte in direzione Francia

iblei_cannarozzo1

Uno sguardo laterale per apprezzare il livellamento del cantiere

iblei_cannarozzo_dislivello

Qui si vede chiaramente tutta la cordolatura lato valle della fermata Francia, ormai completata; accanto alla fermata si è realizzato un esteso scavo sul cui fondo si nota un grande “magrone” di sottofondazione, ciò indica la realizzazione di una struttura in elevazione: locale tecnico, F.V o entrambi.

Francia_fermata_1

fermata_francia_2


comitato viale delle alpifranciaibleimobilita palermomontemontipassante ferroviario palermopfprfisan lorenzo colliSISstato dell'artestato lavoritempistichetratta btratta b passante ferroviariotrenitaliavia daidonevia monti ibleiviale delle alpiviale delle alpi palermoviale franciaviale lazio palermo

17 commenti per “FOTO | Passante Ferroviario, Iniziati i lavori sotto il ponte di Via Belgio
  • giuliano_93 23
    21 ott 2014 alle 14:30

    Non so se ho capito bene. Avete detto che da febbraio ad agosto sarà interamente chiuso il tratto ferroviario che va da Notarbartolo a San Lorenzo Colli, questo vuol dire che tutti i treni verranno soppressi in questo periodo?

  • pendolare palermitano 46
    21 ott 2014 alle 14:53

    @giuliano_93 ancora non è certo ,dovrebbe essere cosi ma da rfi ancora non è stato riferito nulla a riguardo,quindi fino a febbraio ,i treni circolano,se poi circoleranno o meno ancora non si sa.Si attendono conferme a riguardo

  • Fulippo1 1357
    21 ott 2014 alle 15:47

    Complimenti all’autore dell’articolo per il dettaglio sia delle foto che del commento tecnico.
    Molto interessante.

    Per quanto riguarda il ponte di viale Francia invece, i lavori saranno contemporanei alla stesura del doppio binario ed effettuati sempre da sis o sarà un progetto a parte?

  • peppe2994 3143
    21 ott 2014 alle 16:01

    E’ lo stesso progetto, quindi se ne occuperà la SIS.
    Modalità e tempistiche non sono ancora note, ma il fatto che la sua realizzazione sia garantita al 100% è un ottimo punto di partenza.

    Riguardo all’analisi non credo sia corretta. Quella non è una trivella per fondamenta, ma per carotaggi, e dovrebbe analizzare pure i livelli di resistenza del terreno.
    Ancora fondamenta non ne hanno realizzate, e non credo proprio saranno meno grandi di quelle presenti altrove. Anzi proprio perché devono resistere a maggiori sollecitazioni dovrebbero essere più grandi e profonde.
    Da questo punto di vista il ponte ostacola notevolmente i lavori. La chiusura della linea sembra inevitabile per lavorare al meglio.

  • Fabio Nicolosi 48954
    21 ott 2014 alle 16:02

    @Fulippo1: Sarà sempre a carico della SiS visto che sono lavori compresi nel raddoppio del passante ferroviario, non sappiamo la tempistica

  • Amo_Palermo 161
    21 ott 2014 alle 16:09

    @peppe2994: carotaggi e micropali possono essere realizzati con la stessa macchina. l’analisi fatta da Roberto.palermo è a mio avviso corretta: anch’io penso stiano effettuando una parete di micropali intorno le fondazioni della pila per proteggerle nella successiva fase di scavo.

  • loggico 388
    21 ott 2014 alle 19:59

    faccio riferimento alla prima foto
    penso che la ” deviata” inizi da dopo questo pilastro, viceversa sembrerebbe in mezzo..o quanto meno cosi sembra visto dalla strada..

    in merito al tunnel.. sapete se i mezzi entreranno oltre che da notarbartolo, anche dalla stessa zona fotografata? stamattina é arrivato nella zona cantiere un mezzo di grandi dimensioni..

  • Fabio Nicolosi 48954
    21 ott 2014 alle 23:30

    @loggico: Teoricamente si scaverà da Francia a Notarbartolo, così era previsto dai primi stralci di progetto, non sappiamo se le cose sono cambiate

  • huge 2221
    22 ott 2014 alle 11:22

    La chiusura della linea si renderebbe necessaria per due motivi.
    Uno, rinforzarne opportunamente la base prima d’iniziare a scavare sotto di essa con la TBM, in modo da evitare possibili deformazioni o cedimenti e poterla mantenere attiva durante le operazioni di scavo.
    Due, risagomarne il profilo, per adeguarlo agli standard attuali, esattamente come fatto con la galleria da Notarbartolo a Orleans.

    Il periodo d’interruzione della linea è di fatto indipendente dallo stato d’avanzamento dei lavori attuale ed è soggetto all’unica condizione che deve precedere l’inizio dello scavo con la TBM (che inizierà all’altezza del ponte di via Belgio in direzione Notarbartolo, dove la fresa verrà estratta e smontata). Sarà in effetti un indicatore di quando, grossomodo, prevedono di lanciare la TBM. E al momento sembra essere non prima della seconda metà del 2015.

  • huge 2221
    22 ott 2014 alle 11:28

    @peppe, la trivella è all’opera per micropali, non per carotaggi. Che senso avrebbero dei sondaggi adesso? E a che pro? Il terreno lì è già strastudiato visto che ci devono fare partire la TBM.
    Stanno semplicemente creando la paratia a ridosso dei piloni per potere poi eliminare il terrapieno oggi presente. Nient’altro.

    Ovviamente stiamo parlando di micropali, non pali di fondazione.
    Questi ultimi potranno iniziare a essere realizzati solo dopo che verrà attivata la deviata, visto che interferiscono con la posizione attuale del binario attivo.

    E come dicevo nel post precedente, l’interruzione di linea si renderebbe necessaria non causa interferenza con i lavori (cosa che verrà risolta dalla deviata), ma per rinforzare e adeguare la vecchia galleria prima di scavare al di sotto di essa.

  • Roberto Palermo 104
    22 ott 2014 alle 13:52

    Salve amici e grazie per gli apprezzamenti :)
    @ Peppe 2994: per quanto riguarda la trivella, io non ho parlato di fondamenta: in ogni caso la macchina sta operando alla realizzazione della paratia di micropali, come ricordato giustamente da Huge.
    @ Filippo1: in viale Francia non si realizzerà un ponte sulla ferrovia, in quanto questa sarà interrata a 10 m. di profondità: si prolungherà a raso la strada esistente sopra la futura galleria fino a via P. Nenni.
    @ Loggico: la TBM scaverà da via Belgio verso Notarbartolo, e sarà assemblata in un’apposita “fossa di lancio” la cui ubicazione è prevista tra il ponte di via Belgio e l’incrocio tra le vie M.Iblei e Cannarozzo: praticamente in corrispondenza dell’ex deposito di ciclomotori di Provolizzi.
    Piccola correzione: il grande scavo che si intravede accanto la fermata Francia (penultima foto) riguarda la fondazione di una struttura non “in elevazione” fuori terra, ma con tutta probabilità interrata. Al proposito ringrazio Huge per un chiarimento essenziale ;)

  • Fulippo1 1357
    22 ott 2014 alle 18:32

    La nuova sede a doppio binario allo sbocco della galleria attuale rimarra alla stesso livello di altezza per poi scendere pian piano verso viale francia?

    E la nuova galleria verra posizionata accanto a quella esistente o ad altezza diversa?

  • loggico 388
    23 ott 2014 alle 8:33

    confermo l’ angolo strettissimo fra viale francia e via monti iblei
    ci potrà passare solo un’autovettura ( a velocita bassissima )

    ieri sera mi è venuto un dubbio.. se da gennaio sara chiuso il tratto Notarbartolo san lorenzo, a che serve costruire la deviata? forse per dopo la riapertura del tratto?

  • pendolare palermitano 46
    23 ott 2014 alle 14:16

    @loggico sulla chiusura non si sa nulla potrebbe essere gennaio come marzo,la deviata serve per lavorare dove per adesso passano i treni da francia a prima della galleria

  • aleruggix 8
    28 ott 2014 alle 10:54

    salve vorrei una delucidazione se possibile, ovvero sarà attivato un binario provvisorio lato monte vicino agli edifici via monte iblei/viale francia (dove per adesso ci sono le paratie), oppure stanno predisponendo appositi spazi per lavorare per l’interramento della linea e quindi con conseguente chiusura provvisoria della tratta b?
    grazie anticipatamente per le risposte


Lascia un Commento