26 mag 2014

Nuovo ponte tranviario sull’Oreto: i lavori procedono


Ecco un aggiornamento fotografico dei lavori per la costruzione del nuovo ponte tranviario sull’Oreto. Il ponte garantirà il collegamento col tratto finale della linea 1 del tram, che terminerà in via Balsamo, dove attualmente è sita la stazione di sosta per i bus extraurbani. A luglio dovrebbero cominciare l’abbattimento del vecchio ponte e attivare la passerella provvisoria per il transito di pedoni e biciclette.

Ringraziamo Giovanni Restivo per le foto

10264141_840597255970256_3418744191033418234_o

In primo piano la testa del ponte pedonale già ultimata. Sullo sfondo si lavora ad una parte delle fondazioni del futuro ponte.

10269121_840597372636911_3927550952564514386_o

 

Il nuovo ponte avrà una lunghezza pari a 30m e sarà ampio 28m. Le vetture tranviarie attraverseranno la parte centrale del Ponte, mentre ai fianchi saranno presenti gli attraversamenti ciclopedonali e le corsie stradali per entrambi i sensi di marcia.


amatcorso dei Millelavorilavori tram palermolinea 1linea 1 tram palermolinea tramlinea tram 1mobilita palermonuovo ponte oretopiazza scaffaponte teste mozzeponte tranviario oretoponte tranviario palermoSegnalatiSISteste mozzeTramtram palermo

6 commenti per “Nuovo ponte tranviario sull’Oreto: i lavori procedono
  • mediomen 1142
    27 mag 2014 alle 6:32

    Piccola riflessione, non vedo commenti su questa notizia, sinonimo che i lavori procedono bene e che il traffico non è minimamente toccato.

  • peppe2994 3054
    27 mag 2014 alle 8:27

    Esatto mediomen, lungo tutta la linea 1 lavorano in pace e gli automobilisti sono felici.

    Comunque qualcosa va detta.
    Vorrei far notare la presenza delle fondamenta per il nuovo ponte da entrambi i lati già pronte. In meno di due mesi si è passati dalla palude di prima a quello che vedete in foto.
    Considerato che ad occhio mancheranno 10-12 fondamenta per lato, facendo un conto abbastanza approssimativo, per farne 16 c’è voluto un mese quindi procedendo con lo stesso ritmo, dovrebbero volerci un mese per la passerella provvisoria e lo spostamento dei sottoservizi, due mesi inclusa la demolizione del ponte, un’altro mese per innalzare i muri in cemento armato e poi si potrà posare il ponte.

    Questo significa che in teoria il tempo necessario per eseguire l’intervento potrebbe essere di 6 mesi, dei quali due sono passati.
    Osservando quasi giornalmente decine di persone e mezzi all’opera, il tempo dichiarato di 11 mesi è assolutamente irrealistico ma la SIS è stata chiara dicendo che avrebbero fatto il possibile per sbrigarsi, ed hanno trovato la soluzione, ovvero spostare uomini e mezzi addetti al cantiere oltre l’Oreto sul ponte abbandonando momentaneamente i lavori in quel tratto.

    Intanto nel tratto Roccella-Piazza Scaffa si lavora alle rifiniture.

  • huge 2198
    27 mag 2014 alle 10:33

    @peppe, dai ritmi tenuti finora e in accordo con la demolizione programmata a luglio, penso che le due spalle saranno complete e pronte per la posa del ponte a fine estate, fine settembre, inizio ottobre.
    Da quel momento in poi, quanto ci voglia per completare la struttura in acciaio del ponte non so, visto che in parte è prefabbricata.
    Ottimisticamente direi che per fine anno dovrebbero avere finito.

    Riguardo il ponte pedonale, che spero poi venga lasciato, come stiamo vedendo è realizzabile in un paio di mesi. E i costi sono certamente contenuti, visto che è stato possibile inserirlo in variante al progetto ricorrendo ai fondi extra che solitamente si tengono da parte per “piccole” spese aggiuntive.

    Perché non realizzarne un altro poi allora? A servizio di un progetto di rete ciclopedonale cittadino? Uno in corrispondenza di un ideale prolungamento di via Archirafi e uno alla foce?

  • Fabion54 48748
    27 mag 2014 alle 12:11

    @ huge: Perché come ben sai avrebbe un costo che si dovrebbe far carico il comune che non ha soldi.


Lascia un Commento