29 mar 2013

Via delle Croci diventa pedonale


Si avvia la pedonalizzazione di Via Delle Croci, strada che collega Via Dalla Chiesa con Piazza Croci. Lo stop alle auto riguarderà la fascia stradale contigua al marciapiede lato nord.

“La pedonalizzazione-si legge in una nota dell’assessorato Attività Produttive- consentirebbe alle attività commerciali, negozi, bar, esistenti in loco di fruire del suolo pubblico per metterlo a disposizione della propria clientela.”

L’estensione della fascia pedonale sarà pari a 648 mq.

 

Immagine

Planimetria Generale dell’area interessata.

9

 

Provvedimento che accogliamo favorevolmente, ma intanto rivolgiamo una domanda all’Assessore Bazzi: la pedonalizzazione delle aree del Centro Storico….comu finiu??


aree pedonali palermopedonalizzazione via delle crocipedonalizzazioni palermopiazza crocivia delle croci

Articolo successivo

14 commenti per “Via delle Croci diventa pedonale
  • cirasadesigner 1024
    29 mar 2013 alle 9:29

    Mi sembra un intervento davvero micron… Forse fatto solo perché di fronte ci sta un assessorato regionale e la piazza Croci, perché lasciarla parcheggio allora?

  • ruggys 276
    29 mar 2013 alle 13:57

    ci sono due tipi di pedonalizzazione, quelle serie e quelle fatte a ca**o di cane, tanto per apparire ecologisti e politicamente attivi…bene a palermo bisogna rendersi conto che quasi tutte le pedonalizzazioni rientrano nella seconda categoria, soprattutto quando a segnalarle è messo un semplice palo, o 2-3 vasi di 20 kg massimo, o addirittura le mitiche palle di cemento!!! LE VERE PEDONALIZZAZIONI vengono fatte alzando il livello della strada e trasformando la porzione di terreno pedonalizzata in vero e proprio marciapiede, come in quasi tutta europa (e se vi aggiungiamo pure dei dissuasori ben cementificati a terra di metallo tipo via generale magliocco tanto meglio). Altrimenti è inutile che ci prendiamo in giro, le fioriere saranno tolte, le palle di cemento saranno fatte rotolare via o comunque divelte, e i semplici segnali…beh manco c’è bisogno di dirvi che a palermo li rispettano tutti :)

  • Arayashiki 44
    29 mar 2013 alle 14:13

    Ahahahahaha..certe volte penso che ci prendano in giro..(per non dire altro). Non avevo mai pensato alla pedonalizzazione di quella via, ora non è che sia contrario per principio, ma perchè? cosa c’è lì che ha bisogno di essere pedonalizzato che altre strade non hanno? Un bar/aperitivo, un negozio di mobili, Forse l’unica utilità è per il parco giochi che ha l’ingresso proprio lì. Bah cmq ok…

  • xemet 427
    29 mar 2013 alle 15:06

    A Palermo ci sono solo due zone pedonalizzate: Via P.Pe di Belmonte e via Magliocco.

    Tutto il resto sono solo chiacchiere da bar.

  • emmegi 717
    29 mar 2013 alle 15:47

    Il vero motivo di questa… pedonalizzazione è contenuto nella pagina 8, ripetuta a pag. 13, degli allegati alla Deliberazione della Giunta Comunale n° 40 del 25.03.2013, trovata nel sito del Comune.
    Scrive l’ Assessore alle Attività Produttive all’ Assessore alla Mobilità e Traffico:

    “La pedonalizzazione consentirebbe alle attività commerciali, negozi, bar, ecc., esistenti in loco di fruire DI SUOLO PUBBLICO PER METTERLO A DISPOSIZIONE DELLA PROPRIA CLIENTELA

    Della serie putìe e gazebi pi’ quaircunu !!!

  • emmegi 717
    29 mar 2013 alle 15:54

    La frase che ho riportato in grassetto era già scritta nell’ introduzione dell’ articolo, ma evidentemente bisognava metterla in risalto :)

  • ruggys 276
    29 mar 2013 alle 16:04

    ma personalmente come motivo mi puo anche star bene, è pur sempre spazio tolto alle auto e ridato alla gente, anche se per usi privati di bar e negozi…ma purchè siano fatte come si deve!!! e poi effettivamente risalta la superfluità della zona oggetto di pedonalizzazione, quando le principali piazza marina, bologni, san domenica, san francesco, bellini e le decine di vie e vicoli del centro storico restano percorribili da ogni mezzo…

  • KINGDOM 20
    29 mar 2013 alle 16:07

    ovviamente non è altro che l’ennesima presa per i fondelli. . .cmq dice bene chi ha commentato prima di me: L’UNICO MODO PER PEDONALIZZARE A PALERMO E’ RIALZARE DI 20 CENTIMETRI RISPETTO AL SUOLO L’AREA CHE SI INTENDE PEDONALIZZARE. STOP. FIORIERE, PILONI, PALLE DI CEMENTO, CATENE, RINGHIERE, TUTTE QUESTE COSE SONO ANTI ESTETICHE, INUTILI E COSTOSE. OCCORRE CREARE DELLE VERE E PROPRIE BARRIERE FISICHE TRA L’AREA PEDONALIZZATA E LE AUTO. PER I DISABILI BASTA DISTRIBUIRE QUI E LI DELLE DISCESINE DIMENSIONE CARROZZINA E IL GIOCO E’ BELLO E FATTO.

  • Andrea 0
    30 mar 2013 alle 10:26

    dovreste modificare il titolo per evitare inutili illusioni: PARTE di via delle croci diventa isola pedonale…

  • wiz55 12
    30 mar 2013 alle 20:38

    Anche Piazza Politeama e Piazza Castelnuovo furono pedonalizzate alzando i marciapiedi i primi anni del duemila. Prima erano orrendamente asfaltate (con distributori di benzina annessi) e trasformate in parcheggi. Vi ricordate????

  • Jolas Rem 11
    31 mar 2013 alle 10:07

    Concordo con chi mi ha preceduto. A parte la scarsissima utilità per la collettività di una pedonalizzazione proprio di quella strada, non riesco proprio a capire come si possa definire pedonalizzata una strada quando non si farà altro che ridurre lo spazio della carreggiata a vantaggio del marciapiede, pardon, del “marcia tavolini da bar”…
    Va bene pure lo spazio commerciale (se mi rimane lo spazio per camminare senza passarci in mezzo), ma occorre che ci rendiamo conto che le auto passeranno comunque da lì, non potranno sostare, ma passeranno lo stesso.

  • mediomen 1143
    31 mar 2013 alle 10:18

    Secondo me l’idea è buona, ad una condizione, che si lasci lo spazio per il transito di un solo mezzo, ovviamente in un regime di senso unico, evitando la sosta anche momentanea, come avviene in altre città europee.


Lascia un Commento