29 nov 2011

Trasferire i bus extraurbani da piazza Marina


Il trasferimento dei bus AST al parcheggio Basile, cosiccome la piccola autostazione di piazza Cairoli segnano un primo passo verso la riorganizzazione dei nodi d’interscambio.

Vorrei evidenziare la situazione in cui versa piazza Marina: com’è possibile che una piazza storica sia terminal di bus extraurbani?

Le autolinee che si attestano a piazza Marina sono dirette a Castellammare-San Vito Lo Capo ( Russo) e Contessa Entellina(Stassi).

I pulmann diretti a Castellammare-San Vito si possono da subito trasferire a piazzale Giotto, da li imboccherebbero l’autostrada Pa-Tp senza dover transitare per Politeama-via Libertà-via Belgio, mentre i pulmann per Contessa Entellina attestarsi al parcheggio Basile, ciò favorirebbe l’utenza che per raggiungere i comuni di Corleone e Campofiorito,avrebbe una change in più oltre l’ AST.


BUSbus extraurbaniparcheggio basilepiazza Marinapiazzale Giotto

9 commenti per “Trasferire i bus extraurbani da piazza Marina
  • Viajero Solitario 2
    29 nov 2011 alle 10:48

    Per favore, lo chiedo come favore personale, anche perché siete letti dalla stampa, rivedete gli errori grammaticali degli utenti che vi scrivono gli articoli, prima di pubblicarli.

    Riguardo l’idea: è una cosa che potrà essere più attuabile quando sarà completato il passante, in modo che si possa pensare una intermodalità dei mezzi di trasporto. E, a mio avviso, come ho già scritto precedentemente, si può fare di meglio:

    - Un terminal per i pullman provenienti dalla Sicilia Occidentale nell’inutilizzato parcheggio di Francia (con possibilità di fruizione della fermata per proseguire per altre zone di Palermo). Ma riuscirà la nostra classe dirigente del sonno a imporsi contro il mercatino rionale del Martedì?

    - Un Terminal al Parcheggio Basile con interscambio della fermata Orléans. Ma dubito che lo faranno, visti i soldi spesi per la realizzazione del terminal presso la Stazione Centrale. Però tutto sommato accettabile, perché di fianco ad una fermata non solo del passante, ma anche della linea 1 del Tram.

  • Fulippo1 1336
    29 nov 2011 alle 10:50

    Da quello che sò i capolinea sono lì perchè la strade cittadine che percorrono hanno parecchie fermate dislocate nelle varie zone della città, in modo da raccogliere vari utenti in vari punti, anzichè convogliare tutti i passegeri in un unico terminal.

    Le solite trovate che aumentano traffico citadino e smog all’interno della città.

  • Fulippo1 1336
    29 nov 2011 alle 10:54

    * cittadino

    Tra l’altro molte fermate proprio delle linee che vanno verso Tp son in punti cruciali per la viabilità, come per esempio la fermata di via Belgio, dove già il traffico è congestionato, i bus si fermano praticamente nella corsia di marcia ad effettuare carico passegeri e bagagli, si crea una strettoia che permette il passaggio delle auto una alla volta, tutto questo per vari minuti.

    In zona Belgio non dimentichiamo la presenza del parcheggio Francia, sfruttato ad oggi solo come piazzale per i mercatini rionali…

  • Luca 129
    29 nov 2011 alle 12:16

    Le piazze dovrebbero essere interdette al parcheggio.
    Piazza Bologni, Piazza Marina, Piazza S. Domenico, Olivella (continuiamo?)…
    A Palermo sono dei Terminal di automezzi super ingombranti! che vergogna!

  • Jolas Rem 8
    29 nov 2011 alle 12:44

    Il problema sollevato dall’articolo mi sta a cuore da tempo, avendo io frequentato per anni la bolgia di via Balsamo e vedendo di continuo pulman blu scorrazzare per tutta la città lasciando allegri pendolari sotto i loro uffici sparsi un po’ dappertutto, intasando tutto l’intasabile e occupando a vario titolo i più ampi spazi in centro e in periferia, da via Ugo La Malfa a Viale dei Picciotti, fino appunto a Piazza Marina, per non parlare del Politeama. Amici, qui tutti conosciamo la soluzione ideale: se viaggio in nave vado al porto, se viaggio in aereo vado all’aeroporto, se viaggio in treno ho diverse stazioni, se vado in pulman logica vuole che mi rechi in una (o massimo 3) stazioni periferiche ma ben collegate e dotate di parcheggi e luoghi manutenzione per i pulman; biglietterie, tabelloni e sale attesa per gli utenti, così come sono gli altri luoghi che ho citato. Non mi esprimo sul surrogato di terminal vicino la stazione in quanto provvisorio (ma lo sarà davvero?): lodo l’iniziativa, ma certo che proprio accanto stanno realizzando un mega parcheggio che avrebbe potuto contenere tutti i pulman di via Balsamo e le zone utenti, invece si utilizza uno spazietto dove stanno (stretti) circa una decina di vetture di poche ditte in confronto a tutte quelle operanti nella zona. comunque, tornando a monte, spero che la prossima amministrazione abbia il polso sufficientemente fermo da prendere decisioni che “rischierebbero” di modernizzare la città facendo respirare un poco di più chi la abita…

  • V:E:N:D:E:T:T:A 154
    29 nov 2011 alle 12:45

    La soluzione milgiore, come hanno detto già altri sarebbe quella di non fare attraversare la città ai pullman, quindi proporrei:

    Parcheggio Roccella (da costruire) per i bus che arrivano da PA-CT,
    Parcheggio Francia per i bus che arrivano da PA-TP
    Parcheggio Basile per i bus che arrivano da Palermo-Sciacca

    Tutti con uso gratuito dei mezzi pubblici nel caso di acquisto del biglietto del pullman o abbonamento solo per alcune tratte, per sopperire alla soppressione delle fermate in città.

    A questp punto il parcheggio dei pullman alla stazione potrebbe essere adibito a capolinea amat, così da liberare tutte le strade della stazione dagli autobus fermi.

    Il risultato sarebbe niente più pullman bloccati nel traffico.

  • Athon 830
    29 nov 2011 alle 13:42

    @ V:E:N:D:E:T:T:A

    Ottima proposta. Sottoscrivo quanto dici.

    Parcheggio Roccella (da costruire) per i bus che arrivano da PA-CT,
    Parcheggio Francia per i bus che arrivano da PA-TP
    Parcheggio Basile per i bus che arrivano da Palermo-Sciacca

  • Orazio 716
    29 nov 2011 alle 19:59

    Credo che il parcheggio Basile sia solo teoricamente adeguato ad accogliere i bus extraurbani. Il fatto è che questo parcheggio è praticamente inutile, perchè quasi fuori città e non collegato con sistemi di trasporto rapido al centro. E’ di tutta evidenza che il pendolare che arriva al Basile impiegherà mezz’ora in più per arrivare al centro, se tutto va bene, ovvio. Un buon motivo per usare l’auto quindi.

    Ed infatti il Basile è o sarà presto utilizzato solo dall’AST, compagnia gestita “a perdere”, ai cui vertici nulla importa se la gente li prende o no, tanto paga la Regione.

    I nostri parcheggi d’interscambio sono buoni per ricevere traffico, ma inadeguati a smistarlo perchè da essi si dipartono collegamenti bus totalmente inadeguati, con la parziale eccezione di piazzale Lennon, dove l’AST, che vi si attesta, poi percorre il centro per raccogliere passeggeri, se no viaggerebbe vuotissimo, invece di far strada direttamente per fuori, quindi una scelta pilatesca.

    Quindi al momento il sistema, più che da rivedere, è tutto da costruire. ripensando anche la dissennata scelta di attestare il tram allo svincolo di c.so Calatafimi.

    Io vedo bene un parcheggio a Roccella, dove ci saranno la metropolitana ed il tram (quest’ultimo non credo sarà efficace, ma spero di ricredermi); un altro al Giotto, ma con il ripensamento in termini di frequenza del 102, ed un terzo al Basile, ma con una navetta continua per il centro stile linea 101, in attesa di un tram chiamato desiderio, che li non arriverà mai e se arriverà, li morirà.

  • V:E:N:D:E:T:T:A 154
    01 dic 2011 alle 15:22

    Si , in effetti il parcheggio Basile è praticamente isolato da tutto, anche dal nuovo parco, e visto che è sempre vuoto si potrebbe “donare” le prime corsie vicino l’entrata dell’università, alla stessa visto che il parcheggio interno (quello sterrato è sempre al completo.
    In verità il luogo più giusto sarebbe stato accanto la villa d’orlean, ma ormai…

    Francia e Roccella, però sono, secondo me, adatti.

    Il posto ideale per un parcheggio di interscambio, dovrebbe essere vicinissimo alle fermate di tram o metro, non tanto di autobus perchè sono infinitamente più lenti e sempre in ritardo.


Lascia un Commento