03 feb 2011

Si interrompono i collegamenti bus tra Palermo e Monreale


Brutte notizie all’orizzonte per chi viaggia da Palermo verso Monreale e viceversa.

A fronte di numerosi pagamenti non effettuati dal comune normanno all’azienda Amat di Palermo, quest’ultima dal prossimo 7 Febbraio non garantirà il collegamento con la cittadina montana.

Il debito si aggirerebbe intorno a 300 mila euro.


amatautobus monrealebellavistacomune di monreale

18 commenti per “Si interrompono i collegamenti bus tra Palermo e Monreale
  • Luca 129
    03 feb 2011 alle 17:47

    C’e’ da chiedersi come sia possibile che delle voci in bilancio siano scoperte…C’e’ da chiedersi dove vanno a finire i soldi. C’e’ da chiedersi come sono stati spesi i soldini.
    Ovviamente man mano che il rubinetto si va chiudendo (intendo i trasferimenti da Roma), molte spese dovranno essere sostenute dai sottoscritti. In primis, i 23.000 stipendi che solo il comune di Palermo paga!!! Ehehehehhehe ci sara’ da ridere…per racimolare soldi, si tagliano i servizi!
    Ecco come si vedono le fregature:
    Pago tasse -> non ottengo servizi.
    Leggi spazzatura, trasporti, viabilita’, etc. etc.

    Sta iniziando il conto alla rovescia…

  • angel89g 10
    03 feb 2011 alle 18:56

    Ragazzi non vorrei dire una fesseria ma da quello che so io il comune di monreale è in rosso da anni!! Prima o poi tutti i nodi vengono al pettine…

  • Calò 80
    03 feb 2011 alle 18:57

    Luca, ma chi è che paga le tasse in Sicilia? C’è un gettito fiscale semplicemente ridicolo, basti pensare che il governo nazionale quando dovette fare la manovra straordinaria parlò di 65% di evasione in Sicilia, inferiore credo solo al dato calabrese. Detto questo, il collegamento con Monreale viene tolto perché non paga il comune di Monreale, non quello di Palermo, che in questo caso non c’entra nulla.

  • Luca 129
    03 feb 2011 alle 19:11

    Calo’, non capisco cosa vuoi dire…
    Il fatto che il 65% dei Siciliani evada vuol dire solo che i “poveri stupidi” che pagano le tasse saranno ancora piu’ tartassati, per il nulla. E i servizi se mancano, mancano per tutti!
    Non capisco il nesso con quello che scrivevo…Forse intendi dire che in Sicilia non frega niente a nessuno se presto cammineremo su strade/trazzere, invase da munnizza, solo perche’ il 65% non vuole pagare le tasse???

    Il discorso circa il rubinetto che si chiude era riferito al caso generale, non a Monreale. E probabilmente mi sono espresso male. E’ certo che i comuni, Palermo, Monreale e via discorrendo sono in profondo rosso, e non sanno dove prendere i soldi. Indi, tagliano sui servizi essenziali, visto che i soldi ora arrivano con il contagocce…
    Infine, non so se hai sentito della legge che e’ passata:
    i comuni potranno aumentare come tassa locale…ecco come si raggrenellerando i soldi ora…e vediamo se quegli stupidi legati al 35% saranno felici di pagare da soli gli stipendi dei 23 mila dipendenti solo nel comune di Palermo…

  • mediomen 1137
    03 feb 2011 alle 19:42

    Questo che significa, io ho comprato l’abbonamento e non lo posso utilizzare !!! Questa si chiama truffa, chi mi rimborsa i soldi ? Già questa mattina il 389 non è passato ed ho aspettato il 309 per ben 45 minuti dalle 6 alle 7,15. Ma perchè il comune non vende l’AMAT ai privati o vengono date concessioni per il trasporto ad altre Ditte. Sicuramente funzionerebbe tutto meglio e costerebbe di meno. Qui o si cambia o si cambia, perche così non può più continuare. Fanno bene i nord africani loro si che ci sanno fare.

  • Calò 80
    03 feb 2011 alle 20:39

    Luca, intendo dire semplicemente che se sono pochi a pagare le imposte e le tasse, per gli enti locali diventa difficile reperire i soldi per garantire i servizi che vuoi te, anche licenziando una parte dei 23.000 dipendenti del comune. Tanto per farti un esempio: la raccolta dei rifiuti viene garantita da un contratto di servizio che prevede che il comune deve all’Amia tot risorse. Se a Palermo la Tarsu la pagano in quattro gatti, il comune non ha i soldi per rispettare il contratto di servizio.

    In sintesi, la carenza di servizi non è dovuta solo alle politiche clientelari fatte negli enti locali o ai tagli che arrivano da Roma.

  • giovanni75 319
    04 feb 2011 alle 0:53

    ci vorrebbe il potenziamento di mezzi e uomini della G.diF..
    per il caso AMAT che dire quoto a pieno mediomen, infatti nel dopoguerra quando il servizio era affidato alla SAST e poi SAIA tutto procedeva in maniera decente!!

  • Fulippo1 1340
    04 feb 2011 alle 11:16

    La mannaia cade sempre sullo stesso problema, il rispetto delle regole ed il CONTROLLO del rispetto delle regole, qui non esiste, per convenienze varie, c’è chi non paga e c’è chi non controlla chi non paga, di conseguenza pochi soldi, e pochi servizzi.

    Il problema come al solito stà alla testa, se non si risolve li il problema possiamo fare e dire quello che vogliamo.

  • antony977 165952
    04 feb 2011 alle 19:36

    Non esageriamo ora col dire che ci saranno licenziamenti :)
    Le stesse linee si fermeranno a Rocca per poi fare inversione di marcia.
    E poi non credo che il Comune di Monreale voglia fare questa figura barbina…ma è anche politica e c’è d’aspettarsi di tutto

  • mediomen 1137
    04 apr 2011 alle 11:42

    questa mattina ho constatato l’interruzione del collegamento della linea 389 con Monreale, senza che ci sia stato nessun avvertimento nel sito dell’AMAT :(
    sembra che le corse terminano alla Rocca !!??%£??

  • mediomen 1137
    04 apr 2011 alle 18:54

    Scusate, ma mi sono accorto adesso che nel sito AMAT, vie è indicato la sospensione del collegamento con Monreale, causa il mancato recupero di € 500mila del Comune di Monreale.
    Non sono a conoscenza del contratto stipulato da Amat con il Comune di Monreale, ma sono certo che comprando l’abbonamento per l’intera rete l’Amat ha stipulato un contratto che prevedeva il percorso fino a Monreale. Come minimo mi aspetterei una diminuzione del costo dell’abonamento in funzione di una diminuzione del servizio.
    Purtroppo, come ho notato nessuno delle centinaia di persone che seguono Mobilita Palermo, a nessuno importa della circolazione degli autobus a Palermo, anzi se non ci sono si circola meglio e si può pure posteggiare in seconda fila senza preoccuparsi.
    Comunque è giusto che si sappi che se una persona non ha altro mezzo per muoversi, la mancanza di mezzo pubblico, si rimane fortemente handicappati.

  • mediomen 1137
    07 apr 2011 alle 18:25

    Riattivato il collegamento con Monreale oggi.
    Che qualcosa c’era sotto l’avevo capito, in quanto gli orari e i percorsi non erano stati modificati.
    Bella questa politica del saper fare! Creare il problema per poi farsi belli nell’averlo risolto. Certo che invece di lavorare seriamente certa gente sa farsi solo pubblicità


Lascia un Commento