19 gen 2011

Piazzetta via Volturno: proposta nuova sistemazione


L’utente Marco Negrì, che ringraziamo, ci invia una proposta di sistemazione della piazzetta dalla quale inizia la via Volturno:

E’ da un po’ di tempo che vorrei proporre la sistemazione della piazzetta -senza nome- creata dall’incrocio tra le vie Volturno e Salesio Balsamo, a Palermo. Un angolo di città, terra di nessuno, attraversata quotidianamente da centinaia di persone (cittadini, turisti ma anche magistrati, politici, forze dell’ordine…) situata a circa 200 metri dal Teatro Massimo, a pochissimi metri dal Tribunale, a ridosso di una scuola elementare e della nuova Piazza V.E. Orlando (ahimè anch’essa già abbandonata) nonché del relativo parcheggio sotterraneo.

Quest’area, dopo aver ospitato i container del cantiere per la realizzazione del parcheggio Piazza Orlando oggi è degradata ed ospita solo i cassonetti dell’immondizia, inoltre spesso vi vengono depositati rifiuti ingombranti.

L’idea sarebbe quella di spostarvi la fermata Amat attualmente posizionata su Via Volturno circa 50 metri dopo Porta Carini. Così facendo si eviterebbe il blocco della circolazione causato dalla fermata dei bus. Inoltre la realizzazione di una area di sosta parallela al marciapiedi permetterebbe la sosta dei pullman turistici e il relativo sbarco di turisti in un area idonea e non, come oggi accade, accanto i cassonetti maleodoranti.

Nella mia idea c’è una pensilina ma anche una fontanella, degli alberi, delle aiuole e persino delle panchine! I cassonetti (possibilmente nuovi e tenuti puliti!) verrebbero spostati dall’altro lato della piazza, nascosti dalle siepi.?


fermata autobusparcheggio vittorio emanuele orlandoproposte mobilitàvia volturno

11 commenti per “Piazzetta via Volturno: proposta nuova sistemazione
  • pinowolf 125
    19 gen 2011 alle 13:05

    molto interessante.secondo me il concetto andrebbe applicato, dove possibile, a tutti quegli angoli di città abbandonati ed utilizzati come discariche.
    ne approfitto per segnalare diverse fermate dell’autobus in prossimità di incroci molto trafficati, che non fanno altro che rallentare ulteriormente il traffico, ad esempio la fermata via san lorenzo/via resurrezione.
    basterebbe spostare la fermata pochi metri prima….misteri di Palermo

  • thesearcher 163
    19 gen 2011 alle 13:27

    ciao, proposta interessante. Abito lì vicino. La piazzetta è veramente degradata ma se mai fosse realizzato il tuo progetto, non verrebbe deturpata subito dopo? – Il problema è questo. Non c’è manutenzione, rispetto per il suolo e l’arredamento pubblico. Certamente sarebbe una cosa da fare…voglio però puntualizzare che il traffico che si crea in via Volturno quando gli autobus sono alla fermata, non è dovuto all’autobus stesso, ma al fatto scandaloso che automobili vengano parcheggiate davanti alla fermata stessa, dunque una palese violazione del Codice della Strada. Scandaloso, non solo perchè il cittadino medio non dovrebbe farlo, ma perchè la polizia municipale lo permette tranquillamente…sono loro stessi a sostare in seconda fila o sulle striscia quando vanno a prendersi il caffè. Certo, una sosta ci vuole per il troppo e incontestabile lavoro che fanno…

  • MAQVEDA 17489
    19 gen 2011 alle 14:27

    Grazie Marco, hai dato concretezza ad una cosa che ho sempre pensato.
    Dopo l’apertura del parcheggio e della piazza ho sempre guardato con sdegno questo piccolo angolo rimasto indefinito, vera e propria terra di nessuno, sudicio e puzzolente.
    Più che altro non capisco e mi sorprende come non si dia potuto comprendere nel progetto di realizzazione della piazza anche questo triangolino di asfalto attaccato, questo a mio parere dimostra la miopia generale di chi ci amministra, realizzare progetti a compartimenti stagni, interventi che sembrano infilati a forza, senza nemmeno lo sforzo di rendere armonico con il preesistente il nuovo intervento. Ti trovi in una piazza nouva (a prescindere dal fatto che possa o non possa piacere) fai due passi e sei nel degrado di un angolino abbandonato che non avrebbe costituito chissà quale onere recuperare, ma secondo voi è normale?

  • SalParadise 60
    19 gen 2011 alle 15:06

    Ottima proposta! Quel che hai pensato per questo piccolo angolo andrebbe applicato anche a molti altri luoghi abbandonati nelle zone più o meno centrali di Palermo!

  • Metropolitano 3394
    19 gen 2011 alle 16:22

    Dopo il fallimento del parcheggio Basile, questa zona centrale sarebbe utile come intermodalità al vicino parcheggio del Tribunale, anche se i posti autobus sarebbero limitati.

  • tonio.fiorino 0
    20 gen 2011 alle 1:29

    ottima idea, facciamo attenzione solo agli architetti,,che ci mettono quattro alberi rachitici un mucchio di cemento tanto per fare ambient..e qualche lucetta per valorizzare il cemento e ovviamente valorizzare anche gli alberi rachitici..
    a parte lo scherzo ottima idea sul serio..in altre citta` affiderebbero questo spazio ad una ditta di piante e fiori per farsi pubblicita` loro..e guadagnare uno spazio decoroso la comunita`..

  • Fulippo1 1357
    20 gen 2011 alle 11:17

    Veramente una bella idea, avevo anche io provato lo sdegno del cattivo odore e della fatiscenza di quel punto, quando entro o esco da parcheggio, ma io ci sono abituato ormai a questo genere di schifezze, non oso immaginare sui turisti che effetto abbia questo scempio.

    Sarebbe ottima anche l’idea dello sponsor lo fanno da tante altre parti, si affida il tutto ad una azienda che realizzera i lavori, e vi appiccichera sopra a costo zero il proprio marchio.

  • Marco Negrì 13
    21 gen 2011 alle 16:49

    Mi scuso se rispondo solo oggi ma sono stato molto impegnato con il lavoro.
    Innanzitutto ringrazio MobilitaPalermo per lo spazio dedicato alla mia proposta.

    Sicuramente i dubbi sollevati riguardo la manutenzione dell’area sono legittimi, ma penso che farsi troppe domande… in questo caso non aiuta l’azione. Come ho già accennato, anche la nuova Piazza Orlando è già vandalizzata: panchine divelte, aiuole e alberi rinsecchiti, marmi ed altri arredi distrutti… e la cosa sembra non preoccupare nessuno. Basta passare da lì un pomeriggio qualsiasi per vederne gli autori, ragazzi (ma non solo) che scorrazzano coi motorini, “giocano” con le assi di legno delle panchine, e bimbi che si “divertono” utilizzando le palline di argilla delle aiuole tirandosele addosso mentre i genitori sono impegnati in altre faccende.
    Tutto questo naturalmente avviene davanti il Tribunale. Mi chiedo perplesso in quale altra città possa accadere una cosa simile… Riguardo le cause per cui si forma il traffico, è ovvio che non sia solo la fermata dell’autobus a crearlo, si tenga presente che, oltre il divieto di sosta non rispettato nell’area della fermata, lungo il marciapiedi di fronte è tutta zona rimozione.
    Ho avuto pazienza ed ho atteso invano la fine dei lavori per il parcheggio, pensavo, anzi mi illudevo, che al completamento di questi fosse stato normale recuperare anche gli spazi limitrofi… ma così non è stato!

    E’ importante sapere che la voglia di cambiare le cose c’è e che non siamo soli! Vi invito quindi a partecipare al “Meetup degli Amici di Beppe Grillo di Palermo”… Stiamo discutendo di questa e di altre proposte nel “Gruppo Tematico Urbanistica&Mobilità Sostenibile”. Potete dire la vostra seguendo questo link http://www.meetup.com/Il-Grillo-di-Palermo/messages/boards/thread/8758181/60
    Ogni persona che ha a cuore la RINASCITA della città, della civiltà e che non crede nella politica “piramidale” è la benvenuta!

  • tasman sea 20
    25 gen 2011 alle 10:03

    piazza ve orlando, una vergogna!
    brutto il progetto. vandalizzazioni.
    era chiaro che gli alberi di arancio piantati lì sarebbero seccati, in assenza di progettazione del verde.
    la piazza risulta stonata col tribunale-
    meglio com’era prima.
    fra l’altro, tolto il passaggio per le auto, si è inguaiata la via turrisi, oggi sede di ingorghi.

  • Marco Negrì 13
    16 mar 2013 alle 0:22

    Grazie al “Comitato per il Bene Collettivo” questa mia idea -scritta oltre due anni fa- è diventata un CONCORSO, indetto insieme all’Ordine degli architetti con la collaborazione del Comune di Palermo.
    Chi volesse partecipare trova bando e documentazione nel sito dell’Ordine http://www.architettipalermo.it/news.php?


Lascia un Commento