13 ago 2008

ALTERNATIVE ALLE ZTL


Dal sito del comune:

Una bozza di protocollo d’intesa sulle misure da adottare in caso di superamento dei valori limite delle polveri sottili. È stato l’argomento di una riunione tenuta dall’assessore comunale all’Ambiente Francesca Grisafi con le associazioni di categoria (Cgil, Cisl, Uil, Confcommercio, Adiconsum e Confartigianato) per approvare insieme alcune linee guida comuni da adottare in maniera preventiva, per evitare che si arrivi al superamento dei valori di Pm10 prescritti dalla norma.
Nella bozza sono previste tre fasi nel caso in cui le centraline segnalino un valore di polveri sottili di 45 microgrammi a metro cubo (il limite massimo è 50).
Nella prima fase i cittadini sarebbero invitati a limitare l’uso dell’auto dalle 8 alle 20. Verrebbero anche intensificati i controlli della Polizia municipale per la repressione della sosta selvaggia e del carico e scarico merci fuori orario.
Nella seconda fase nel caso in cui persista il valore di Pm10 a 45 microgrammi, per evitare che si superi la soglia massima, sarebbe vietata la circolazione ai veicoli euro 0, 1 e 2 nelle ztl dalle 8 alle 20.
Nella terza fase, in caso di sforamento oltre i 50 microgrammi, entrerebbe in vigore un’apposita ordinanza sindacale.
Nel corso dell’incontro, le associazioni di categoria hanno ribadito l’urgenza di provvedimenti strutturali per limitare l’inquinamento.


alternative ztlinquinamento palermosoluzioni ztlztl palermo

Un commento per “ALTERNATIVE ALLE ZTL
  • antony977 165955
    16 ago 2008 alle 13:12

    La montagna ha partorito il topolino.
    Servono soluzioni definitive e anche impopolari.Non questa brodaglia.
    Possibile che ci vogliano menti illuminate per capirlo?


Lascia un Commento