Articolo
04 mag 2021

FOTO | Via Mattarella-Villa Trabia, i lavori per il varco ciclabile

di antony977

Dopo circa 10 mesi, sono iniziati (finalmente) i lavori per percorso promiscuo ciclo-pedonale lungo il marciapiede di via Mattarella. Per intenderci il marciapiede sotto il ponte di Villa Trabia, lato sinistro. Meglio tardi che mai, si direbbe. Oltre a eliminare i gradoni della parte iniziale del percorso, si sta provvedendo a creare appositi scivoli lato via C. Nigra e via Almeyda per facilitare il transito dei velocipedi e monopattini. Ci si aspetta un rifacimento ad hoc del manto stradale lungo via Villafranca e via Leopardi, dove oramai le buche rappresentano un serio pericolo, in special modo per chi si muove col monopattino. E perché no, coordinarsi con la Rap per una bella pulizia di entrambi i marciapiedi. Ordinario insomma. Notiamo nei cartelli che è l'anno è riportato erroneamente. Ma si tratta infatti della stessa ordinanza, 461 del 30/06/2020 con cui veniva istituito il percorso ciclabile via Villafranca-viale Piemonte.

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
07 lug 2014

Oleandri notoriamente tossici. Se poi il Comune non li pota…

di Fabio Nicolosi

Riportiamo oggi una segnalazione di Amalia Giovenco che ci segnala come in alcune zone di Palermo e in particolare in Via Piersanti Mattarella, proprio all’altezza del CEI (ex istituto Gonzaga) vi è una numerosa presenza di Oleandri, pianta molto velenosa per animali, bambini e in generale per chi ne ingerisce anche un piccolo quantitativo. Direttamente da Wikipedia: L'oleandro è una delle piante più tossiche che si conoscano. Tutta la pianta (foglie, corteccia, semi) è tossica per qualsiasi specie animale. Se ingerita porta a: - tachicardia con aumento della frequenza respiratoria - disturbi gastrici, tra cui vomito, nausea e bruciore - disturbi sul sistema nervoso centrale, tra cui assopimento. Responsabile di questa estrema tossicità è, insieme agli alcaloidi, l'oleandrina, un glicoside cardiotossico (con struttura simile alla ouabaina) e inibitore della pompa sodio-potassio a livello di membrana cellulare. Ma l'oleandro contiene una serie di altri principi tossici, che si conservano anche dopo l'essiccamento. L'oleandro fa parte delle piante che contengono cardenolidi. Le specie animali più colpite sono gli equini, i bovini e i piccoli carnivori. Nel cavallo abbiamo anche la comparsa di gravi e profonde lesioni a livello della mucosa orale. La morte sopraggiunge per collasso cardio-respiratorio solo nel caso in cui se ne ingeriscano grandi quantità. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 9