Sottopasso piazza XIII vittime | Terminata la prima fase dei lavori

Spread the love

Era il 22 agosto quando il sindaco Lagalla, appena nominato, inaugurava il cantiere di via Crispi.

I lavori avrebbero dovuto concludersi in 30 giorni, ma per difformità rispetto allo stato delle opere, gli stessi sono durati ben 151 giorni.

Davanti a ritardi di questo tipo non possiamo che esprimere rabbia e frustrazione perché non è decisamente accettabile tale ritardo.

È giusto quindi ora prendersi del tempo per valutare con attenzione la seconda fase dei lavori che dovrà essere effettuata.

Sperando che il tempo riesca a rendere i lavori della carreggiata lato mare piú veloci e meno impattanti.

Vi lasciamo al comunicato stampa del comune:

Ieri mattina si sono conclusi i lavori di riqualificazione e messa in sicurezza sulla carreggiata in direzione Foro Umberto I del ponte di via Francesco Crispi e il sottopasso è stato riaperto alla circolazione dei mezzi.

Alla luce di questo passaggio, nella giornata di martedì 24 gennaio, a partire dalle 8, verrà riattivata la Zona a traffico limitato diurna lungo l’asse di via Roma.

Sospesa dal Comune durante i lavori sul ponte di via Crispi come misura di mitigazione del traffico.

Per motivi di sicurezza, la durata di questo primo lotto dei lavori si è protratta oltre i tempi inizialmente previsti.

Per tale ragione, adesso partirà una fase di progettazione integrativa per il secondo lotto di opere lungo la carreggiata del sottopasso in direzione porto.

Finalizzata a una riduzione dei tempi di lavoro e alla pianificazione di tutte le misure di mitigazione della circolazione.”

Post correlati

2 Thoughts to “Sottopasso piazza XIII vittime | Terminata la prima fase dei lavori”

  1. vicchio65

    Purtroppo, ogni nuovo lavoro sconta i guai dei lavori precedenti: documentazione incompleta, lavori fatti male e di corsa, appalti ridotti all’osso…Ricordate i muretti laterali della circonvallazione che avevano visto il cemento da lontano?
    Qui, l’unica cosa che stigmatizzo è la “necessaria ed immancabile” dichiarazione che il politico di turno deve fare per forza!
    Ma chi ti ci porta?!?! Dì “lavoriamo spediti”, “riapriremo il prima possibile”. No! Sul sito del Comune viene detto “l’intervento durerà al massimo 30 giorni”!
    In questi casi ci sono solo due possibilità:
    – o il progettista ha sparato una data a muzzo (e fossi io il politico mi inc.. di brutto per la magra figura)
    – o il politico si è voluto fare grande (mentre il progettista si mordeva la lingua).
    Vabbé, sarà per la prossima…Lagà: non ti fare fregare 😉

  2. BELFAGOR

    FORSE SLITTA L’ INIZIO DEI LAVORI DEL SOTTOPASSO DI VIA CRISPI LATO MARE
    Probabilmente i lavori del sottopasso di via Crispi, quello direzione Monte Pellegrino, slitterà con ogni probabilità a giugno ( 2023?).
    Dopo la fine dei lavori, molto travagliati, della carreggiata, lato monte, si era detto che i lavori dell’ altra carreggiata sarebbero iniziati questo mese, invece…..
    Gli intoppi venuti fuori nel corso della prima parte dell’intervento ha indotto i tecnici a programmare la ripresa con …..molto calma.
    Teoricamente i lavori potrebbero iniziare a marzo però si deve trovare una valida alternativa dove smistare il traffico, alternativa che purtroppo non esiste .
    Da qui il probabile rinvio dei lavori in estate.
    I lavori nella carreggiata lato porto saranno molto probabilmente più complicati, dal punto di vista del traffico a causa dei mezzi e dei TIR che devono raggiungere gli imbarcaderi.
    Purtroppo Palermo paga la scellerata politica di non intervenire per migliorare e potenziare la viabilità .
    Si potrebbe sospendere di nuovo la ZTL in via Roma, scelta vincente che ha ridotto i disagi durante i lavori del primo tratto dei lavori.
    Ma in questo caso tale decisione, anche se auspicabile, non migliorerebbe di molto la situazione.
    Speriamo che la ditta sia disposta a lavorare in piena estate per permettere la fine dei lavori a settembre, ma siamo scettici.

Lascia un commento