27 dic 2019

Viabilità | Chiuso a tempo indeterminato il ponte Bailey alla Guadagna


Tramite l’ordinanza n°1551 emanta il 23/12/2019, si determina la chiusura al transito veicolare e pedonale del ponte Bailey alla Guadagna con decorrenza immediata, sino all’ eliminazione delle cause di pericolo, che dovrà essere comunicata al servizio mobilita’ urbana per la revoca della presente ordinanza: il COIME provvederà al posizionamento di barriere pesanti del tipo new jersey, posizionate alle estremità, per assicurare il rispetto dei divieti, verificandone periodicamente il corretto assetto.

In considerazione dei disagi conseguenti e che non esistono itinerari alternativi si raccomanda a tutti gli uffici e servizi competenti di attivarsi con ogni urgenza per garantire una rapida riapertura del ponte in condizioni di sicurezza.

Già ad Agosto 2018 avevamo realizzato un reportage tramite l’ausilio di un drone proprio per fornire un quadro della situazione.

Purtroppo in mancanza di manutenzione ordinaria interventi come quelli che vi stiamo raccontando saranno sempre più frequenti con tutti i disagi che ne conseguono.

Vi terremo aggiornati non appena la situazione verrà ripristinata.


guadagnalavori manutenzioneleoluca orlandomanutenzione ponti palermomobilita palermooretoponte guadagnaponti palermotrafficoviabilitàviale regione siciliana

18 commenti per “Viabilità | Chiuso a tempo indeterminato il ponte Bailey alla Guadagna
    • Irexia 830
      29 dic 2019 alle 13:11

      Ripristinare un ponte, cioè metterlo in sicurezza e, ancor di più, progettarne uno nuovo ed efficiente, vuole tempo e denaro; chiudere un ponte perché pericolante ci vuole un attimo e, se è necessario per evitare una possibile tragedia, una misura a costo zero si deve fare senza perder tempo.

  • loggico 450
    27 dic 2019 alle 19:14

    in tutta la zona oreto guadagna stasera è impossibile circolare
    andrebbe raddoppiato al piu presto per decongestionare via oreto

  • Metropolitano 3853
    28 dic 2019 alle 12:34

    Figuriamoci se fanno un altro ponte questi inetti, ancora non si sa quando ripristinano il tutto, forse alla prossima giunta.

  • friz 1264
    28 dic 2019 alle 13:58

    Poichè ormai è evidente che Orlando non è in grado di risolvere i problemi di Palermo, sarebbe giusto che per il bene della città si possa dimettere…. non ci sarebbe niente di male e nulla di cui vergognarsi, in certi casi fare un passo indietro sarebbe un atto di maturità…. maturità che qualche anno fa mostrò il precedente Papa…
    La storia di questo ponte è molto Grave, ma molto più Grave è la situazione che riguarda il Ponte Corleone… se questa giunta ha realmente perso i soldi per il raddoppio del Ponte Corleone, Orlando, prima di dimettersi, sarebbe Giusto che almeno possa chiedere Scusa all’intera cittadinanza! in certi casi le scuse sarebbero doverose… rendiamoci conto che se per un motivo X si dovesse chiudere urgentemente il Ponte Corleone, senza avere il tempo di creare percorsi alternativi, la Città andrebbe nel caos… e rendiamoci conto che se hanno deciso di mettere un limite di velocità di 30 km orari su quel ponte significa che già oggi la situazione sul ponte Corleone è molto critica….
    Se su questo tema, la politica comunale fa orecchie da marcante, noi, da cittadini palermitani, avremmo il dovere di cercare di mettere sotto l’attenzione della stampa nazionale la questione… non so… faccio qualche esempio…. dovremo scrivere e-mail a Giletti… a Travaglio… a Bruno Vespa…. cioè a qualunque giornalista capace di smuovere la situazione…. i sottoufficiali, se vedono il “capitano” che ha perso la lucidità, devono prendere in mano la situazione per salvare la nave… ad esempio si potrebbe provare anche a scrivere al Presidente della Repubblica…. o ai segretari dei partiti nazionali…. insomma, ci sono certe opere pubbliche che, per motivi di sicurezza, a Palermo non possono più aspettare…. e se è vero che Orlando ha fatto perdere i finanziamenti per il ponte Corleone e per i sottopasso di via Perpignano, si deve dimettere…. e di certo la Palermo apprezzerà il gesto….
    P.S. …lo so, fare il sottopasso di via Perpignano non riguarda motivi di sicurezza, ma è comunque una delle tante opere promesse da Orlando e quindi va fatto velocemente…. non si può aspettare anche per quest’opera in eterno…
    P.S2 …..vado fuori tema…. una vita fa Cammarata fu capace di trovare parecchi soldi per realizzare il Parco Cassarà…. poi da diversi anni è stato trovato dell’amianto dentro quel parco ed è stato chiuso… ma può essere mai che Orlando non sia neanche capace di farlo riaprire? Qui non si tratta di trovare tantissimi soldi per crearlo da zero, cosa che fece a suo tempo Cammarata…. qui si tratta solo di farlo riaprire…. come mai Orlando non è capace di farlo riaprire? ….e dopo tanto tempo ci vorrebbe una riapertura totale e non parziale…. aprirlo parzialmente sarebbe un Fallimento clamoroso!
    Buon Pomeriggio a tutti!

    • Irexia 830
      29 dic 2019 alle 13:08

      Ma il Parco Cassarà non è stato chiuso per motivi di salute (amianto buttato lì e ammucciato tra le fresche frasche) tanto che è sotto sequestro per ordine della Magistratura? Che cosa può fare il SIndaco?!
      Sinceramente al sottopasso di via Perpignano (opera utilissima per la circolazione veicolare, togliendo il semaforo) preferirei un sovrappasso più sicuro per i pedoni, penso alle aggressioni e a come i sottopassi diventano discariche e luoghi di malaffare: voglio sperare che il non realizzare il progetto originale del “sotto” sia frutto di un ripensamento per convertirlo in un “sovra”.

      • punteruolorosso 2349
        29 dic 2019 alle 13:58

        è vero, c’è un sequestro della magistratura, non tutto è colpa di orlando. sul parco di acqua dei corsari cosa si sa?

      • friz 1264
        29 dic 2019 alle 15:01

        Perdonami Irexia… ma stai scherzando? Stiamo parlando di un Parco chiuso da diversi anni per amianto che ricade all’interno del comune di Palermo…. chi si deve occupare della questione? …..se ne deve occupare il sindaco di farlo riaprire, infatti, non a caso, circa 4 anni fa, i nostri politici dichiararono che erano a buon punto per farne riaprire una parte…. dicevano di avere trovato i soldi per far levare l’amianto…. e i furbacchioni ribadirono il concetto sotto elezioni…. e già allora mi sembrò vergognoso che si parlasse di farne riaprire solo una parte…. figurati quello che penso oggi che è ancora tutto chiuso…
        Secondo te se a Milano trovano dell’amianto sotto il Parco Sempione il sindaco di Milano ti lascia il parco chiuso per 5 anni? Io dico che il sindaco di Milano smuoverebbe mari e monti per fartelo aprire in due settimane!!!
        ……in quanto al sottopasso di via Perpignano è bene che rimanga un sottopasso…. del resto ci devono andare le macchine, non le persone…. capisco che facendolo sopraelevato si risparmierebbe, ma a mio avviso, e secondo tanti, sarebbe l’ennesima soluzione di ripiego… l’ennesimo piano C di orlando e company… può vedere ogni tanto anche Palermo realizzato un Piano A?
        Quindi rilancio quanto detto prima… cerchiamo di Smuoverci per vedere realizzato il Raddoppio del Ponte Corleone…. è troppo importante raddoppiare il Ponte Corleone…. se Schettino ha perso la lucidità mentale, i marinai si devono dare una mossa prima che la nave urti contro gli scogli… e in certi casi bisogna essere imparziali ed intervenire apoliticamente…. e quindi interessando alla questione qualsiasi segretario di partito, a prescindere dall’appartenenza….
        Se uno è di fratelli D’Italia, scrive alla Meloni… se uno è della Lega, scrive a Salvini…. se uno è del PD, scrive a Zingaretti…. se uno è dei 5Stelle, scrive a Di Maio o a Grillo….se uno è di Forza Italia, scrive a Berlusconi…. se uno vota per Renzi, scrive a Renzi…. insomma, per il bene di Palermo, ognuno di noi, dovrebbe fare qualcosa per evitare che la nave affondi…. magari anche semplicemente scrivendo una e-mail…. per vedere raddoppiato il Ponte Corleone….
        P.S. Irexia, ti vorrei fare capire che in questo momento ci dovremmo tutti preoccupare per Palermo… non dovremmo preoccuparci per Orlando… non temere per lui, è benestante, ed avrà una buona pensione… ma ti rendi conto di come è ridotta Palermo? Ci rendiamo conto che nel Ponte Corleone (un ponte che aspetta di essere raddoppiato da 30 anni) c’è un limite di 30 Km orari perchè si teme che possa crollare? E quando verrà aggiustato? Orlando non lo sa… e se il sindaco non lo sa, chi lo deve sapere?
        Buon fine anno a tutti! E speriamo in un inizio anno migliore…. migliore anche per Palermo perchè questa città merita di essere guidata da mani migliori e più lungimiranti!

        • Irexia 830
          30 dic 2019 alle 12:30

          Friz, ribadisco il concetto che se un bene è sotto sequestro, non si può intervenire a meno di infrangere i sigilli il chè equivale ad un reato penale. Per togliere i sigilli ci vuole un provvedimento del Giudice: un’attività di “stimolo” in tal senso più che dal Sindaco (potere amministrativo) potrebbe essere fatta dagli avvocati del Comune, altrimenti temo sia necessario aspettare la fine del procedimento penale, e, purtroppo, sappiamo che la giustizia in Italia è molto lenta …
          Quanto al raddoppio del ponte Corleone, a proposito del quale nel mio precedente intervento non ho detto nulla, mi è sembrato di capire dagli articoli letti in questo sito, che forse c’è una possiiblità di recuperare in extremis i fondi necessari, quindi resto in attesa e non mi esprimo. Proprio perchè io penso alla Città e non al suo rappresentante pro-tempore, spero che si riesca nella cosa perchè è un’opera troppo importante per la sicurezza e la circolazione, un’opera che la Città aspetta da troppo tempo. Non mi interessa chi la faccia, ma che si faccia.
          Quanto alla tua idea di scrivere per stimolare interventi più costruttivi di una chiusura di una struttura, temo che il Presidente della Repubblica per quanto palermitano non possa ingerire; piuttosto scrivi ai giornali o rivolgiti alla Circoscrizione (sono pagati per questo) perché portino in Aula Consiliare il tema suggerendo soluzioni.

          • friz 1264
            30 dic 2019 alle 15:36

            Irexia, per piacere non fare giochetti di prestigio… come di certo saprai, per un bene pubblico sotto sequestro, il giudice si muove per riaprirlo solo se ci sono interventi volti ad eliminare le criticità…. nel nostro caso levare l’amianto… cosa che nel caso in questione orlando e company negli ultimi anni non hanno ancora fatto…. ad esempio se un ponte sta per crollare, dopo un adeguato intervento pubblico, può essere riaperto…. oppure, se un ponte è già crollato (caso Genova), ma il settore pubblico in breve tempo prepara il progetto e le somme per la ricostruzione, dopo circa un anno iniziano i lavori…. Tu credi che dopo il crollo del Ponte di Genova non furono messi i sigilli? Furono messi e dopo circa un anno sono iniziati i lavori di ricostruzione… qui a Palermo il parco Cassarà è chiuso ormai da parecchi anni….
            Oltretutto ti faccio notare che indirettamente stai definendo BUGIARDI Orlando e company, e li stai definendo BUGIARDI perchè da parecchi anni hanno pubblicamente dichiarato che in poco tempo il Parco Cassarà sarebbe stato riaperto…. e invece sono passati parecchi anni è il Parco è ancora chiuso….
            La verità è che la politica palermitana ha già toccato il fondo da parecchio….
            Speriamo che l’anno nuovo possano aumentare i palermitani che amano Palermo e che di conseguenza si diano da fare per cambiare le cose…. Palermo merita molto di meglio di questo Schifo!!!
            Se però tu preferisci il Parco Cassarà chiuso…. se preferisci i Ponti pericolanti palermitani con i sigilli o con i limiti di velocità di 30 km orari (Ponte del Beby Luna)…. se preferisci una Favorita che è l’esatto opposto del Central Park di New York…. se preferisci la Costa sud e Brancaccio tristi, brutte e abbandonate…. se preferisci il lungomare di Sferracavalllo di legno fradicio…. se preferisci le Periferie palermitane sempre più brutte e più abbandonate dalla politica nostrana…. ecc…. ecc…. beh, se preferisci tutte queste cose, rispetto comunque la tua idea di Bello! Non è Bello ciò che è Bello, ma è Bello ciò che piace!!!
            Buona giornata!

    • danyel 621
      30 dic 2019 alle 11:27

      Perché, il ponte Oreto sta messo meglio?
      Tutte le infrastrutture in questa povera città sono un colabrodo … lo sanno ma non intervengono … e mi domando perché! Cosa c’è sotto?
      Lo ripeterò fino alla nausea .. l’unica cosa buona fatta da Orlando sono le pedonalizzazioni, per il resto la città è allo sfascio: strade, ponti, palasport, tutto …. non si salva NIENTE, neanche i marciapiedi!
      Cosa bisogna fare per far risorgere questa città?

    • punteruolorosso 2349
      29 dic 2019 alle 18:19

      grazie per la segnalazione. il signor gelato al pistacchio non è male, ma mi sembra un po’ provinciale e mediocre. con lui avremmo più poliziotti di quartiere, e gli immigrati sarebbero sistemati fuori città. a me di questi argomenti interessa poco. mi piacerebbe, invece del signor gelato, un sindaco che faccia metro, tram, ponti, sottopassi, parchi, ecc.

    • Metropolitano 3853
      13 gen 2020 alle 11:35

      Non capisco tutti questi pollici versi. Era solo la presentazione di un link al video che testimonia la realtà dei fatti a prescindere da chi lo ha girato. Come dire: quando il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito indice.
      Comunque sia, prima di giudicare un libro da una copertina, io preferisco vederlo all’opera prima di parlare della sua provincialità. CONTA LA SOSTANZA, NON L’APPARENZA, ingenui.
      Si puo giudicare l’attuale sindaco, non uno che non lo ha ancora fatto.
      Ma vi pare ca I sugno cretino ?
      Ma sme’.

  • monchey 119
    31 dic 2019 alle 11:04

    L’unico ponte a Palermo in sicurezza è quello nuovo di corso dei mille/ ponte ammiraglio. Gli altri sono tutti da rifare, a partire dal ponte Corleone, per poi passare per il ponte oreto, etc.,etc..


Lascia un Commento