Articolo
16 gen 2018

Un parere blocca i lavori di bonifica Piazza Camporeale

di Fabio Nicolosi

Poco prima delle elezioni comunali di Giugno si era assistito a numerosi interventi di riqualificazione di aree verdi. Tra quelle che fecero più "scruscio" sicuramente la liberazione delle aree di cantiere del vecchio appalto dei lavori del completamento del collettore sud-orientale della città di Palermo. Lavori che affidati alla ditta Cariboni vennero conclusi anzitempo a causa del fallimento della ditta. In attesa che i lavori ripartano, si spera nel 2019 per un importo di 27.147.652,70 €, dopo la denuncia dello stato di abbandono dei lavori di riqualificazione pubblicata nel nostro gruppo facebook è intervenuto il presidente della V circoscrizione commentando che a bloccare i lavori è un parere della sovrintendenza che sta tardando ad arrivare. Quale parere richiede cosi tanto tempo per essere rilasciato? Speriamo che questo articolo serva a smuovere le acque affinché i lavori possano riprendere e venga restituita alla città questa ennesima area verde per troppo tempo rimasta terra di nessuno e ricettacolo di rifiuti di ogni tipo e sorta. Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
04 mar 2017

FOTO | Parte la bonifica del cantiere del collettore sud-orientale a Piazza Principe di Camporeale

di Fabio Nicolosi

Passano i mesi, gli anni, i decenni, ma quella porzione di Piazza Principe di Camporeale è sempre stata trascurata. Adesso si è finalmente deciso di intervenire bonificando l'area delimitata dalle vecchie lamiere. Parliamo proprio dell'area recintata del cantiere del collettore sud-orientale, aree che speriamo presto possano rivedere operai in azione. Ringraziamo Maurizio M. per le foto: Ricordiamo infatti che l'area in oggetto era stata cantierizzata dalla ditta CARIBONI che doveva completare il famoso collettore sud orientale e successivamente fallita. Fino ad oggi la zona era stata off-limits e non sono servite denunce e segnalazioni, sembrava che fosse impossibile accedervi e quindi con il passare del tempo gli incivili ne hanno approfittato per gettarvi all'interno tutto ciò che era scomodo. La Rap in sinergia con il Coime hanno ripulito l'area. Che la bonifica sia un segnale che i lavori potrebbero presto riprendere? Noi ci speriamo, anche perchè si metterebbe la parola FINE ad una vicenda triste, una delle incompiute maggiori della nostra città.

Leggi tutto    Commenti 3
Articolo
03 ott 2016

Collettore Sud-Orientale: Possibile inzio dei lavori a Febbraio 2017?

di Fabio Nicolosi

Buone notizie per il collettore fognario sud-orientale: si è svolta il 30 settembre la seduta della conferenza di servizi conclusiva che dovrà dare il via libera all’approvazione del progetto. Secondo il Responsabile unico del procedimento, l’ingegnere Giovanni Pizzo, «non dovrebbe trattarsi di un iter lungo, dato che questa è l’ultima di una serie di attività svolte nei mesi scorsi dalla Commissione regionale per i Lavori pubblici, che ha portato fino alla definizione del progetto esecutivo. Faremo tesoro del loro operato, siamo ottimisti». Contestualmente si stanno portando avanti le procedure di selezione (il bando è scaduto il 19 settembre) per l’affidamento dell’attività di verifica della progettazione esecutiva. Questo adempimento, necessario ex D.lgs. 50/2016 per gli appalti di importo complessivo superiore ai venti milioni di euro (il completamento del collettore costa 32.999.995,57 euro), è finalizzato ad accertare la conformità della soluzione progettuale prescelta alle varie disposizioni funzionali, prestazionali, normative e tecniche. La normativa regionale prevede che questo esame preceda la conferenza dei servizi, ma il commissariamento lo fa ricadere sotto la legislazione nazionale, che richiede la verifica, pur non imponendo un vincolo propedeutico. Le stime dell’ufficio del Commissario straordinario per la realizzazione di interventi del settore fognario e della depurazione (l’ente di emanazione governativa che da dicembre 2015 ha preso in mano diverse opere idriche e fognarie in tutta la Sicilia) prevedono che a ottobre venga approvato in via definitiva il progetto. Successivamente – presumibilmente a dicembre – verrà redatto il disciplinare di gara e bandito l’appalto, che sarà pubblicato sulla Gazzetta ufficiale italiana (Guri) e quella dell’Unione Europea (Guce) e infine a febbraio 2017 (se non interverranno complicazioni) verranno affidati i lavori, che da progetto dovrebbero durare 960 giorni, quindi circa 2 anni e 8 mesi. Potrebbe quindi concludersi verso novembre 2019 la travagliata storia di quest’opera importantissima per la città di Palermo che dovrà condurre le acque reflue da via Leonardo da Vinci alta (incrocio con via Uditore) fino al depuratore di Acqua dei Corsari. Partito nel 1961 con la redazione del Piano generale della fognatura, il collettore sud-orientale ha subìto nel tempo vari stop: fino a metà anni Ottanta era stato realizzato solo il primo lotto, dal fiume Oreto (altezza via Giuseppe Sergi) fino al depuratore; nel 1987 venne aggiudicato l’appalto del secondo lotto, ma nel 1992 il raggruppamento d’imprese aggiudicatarie abbandonò i lavori, quando aveva realizzato solo il 34 per cento dell’opera (1641,44 metri su 4760), consistenti in tre tratti: dallo sfioratore sul fiume Oreto verso via Vespri; piazza Principe di Camporeale-via Nazario Sauro; alcuni metri da piazza Principe di Camporeale verso piazza Ingastone. Nel 2004 la parte rimanente venne nuovamente appaltata, stavolta alla ormai famosa (visto la fine che accomunò vari lavori pubblici cittadini, dal raddoppio del ponte Corleone al sottopasso di via Perpignano) Cariboni Strade e Gallerie spa, ma anche questa volta il contratto venne rescisso - nel 2010 – per inadempimento, dopo che la ditta aveva realizzato 1696,63 metri dell’opera: dal tratto già scavato in prossimità di via del Vespro fino alla parte bassa di via Colonna Rotta; un tratto all’altezza di via Contessa Giuditta. Attualmente restano da completare lo scavo e il rivestimento di circa 1430 metri di galleria naturale (principalmente nel tratto tra piazza Principe di Camporeale e cortile Criscione) e altri 60 metri di galleria artificiale nella parte bassa di via Colonna Rotta, oltre alle opere di finitura, alla revisione dei tratti eseguiti negli anni passati, ai manufatti di ispezione della galleria e alla sistemazione di alcune aree in superficie, come l’area verde a piazza Principe di Camporeale. Ringraziamo Pietro T. per la foto della galleria già realizzata tramite l'ausilio di una piccola Tbm (Tunnel Boring Machine) Articolo tratto da Meridionews

Leggi tutto    Commenti 2
Articolo
18 ago 2014

Via Lodato, finalmente attivo l’impianto d’illuminazione pubblica

di Comitato

Dopo quasi un anno dalla sua ultimazione, viene posta la parola fine ai lavori su via Lodato. Con l'apertura al traffico avvenuta lo scorso 30 Maggio e il successivo avvio dei lavori per l'impianto d'illuminazione, finalmente la strada si può dire completata (che fatica però!). Vi mostriamo uno  dall'incrocio con via Monfenera. 34 i nuovi punti luce di nuova generazione installati lungo l'intero asse stradale. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
30 mag 2014

Aperta ufficialmente via Lodato

di Antony Passalacqua

E' stata ufficialmente aperta al traffico automobilistico la via Lodato. Ricavata dallo spazio della vecchia linea ferroviaria che scorreva in superficie, consentirà un rapido collegamentofra piazza Indipendenza, Corso Tukory e il Polo Ospedaliero. La strada scorre fra il Policlinico e l’Ospedale Civico fino ad arrivare presso l’ex passaggio a livello Vespri. Notevoli vantaggi anche per i residenti che vorranno recarsi verso piazza Montegrappa/via Basile: fino a ieri costretti a fare il giro per piazza Indipendenza, da oggi grazie alla riapertura di via Monfenera potranno raggiungere più celermente la parte a monte del quartiere.   (altro…)

Leggi tutto    Commenti 22
Articolo
29 mag 2014

Domani scatta l’apertura di via Lodato

di Antony Passalacqua

Finalmente ci siamo e il momento tanto atteso è arrivato: domani mattina 30 Maggio aprirà al traffico automobilistico la via Lodato. Ricavata dallo spazio della vecchia linea ferroviaria che scorreva in superficie, compito della strada sarà quello di agevolare il collegamento fra piazza Indipendenza Corso Tukory e il Polo Ospedaliero. La strada scorrerà fra il Policlinico e l'Ospedale Civico fino ad arrivare presso l'ex passaggio a livello Vespri. (altro…)

Leggi tutto    Commenti 14