Articolo
21 giu 2019

Rifiuti e decoro, 200 agenti in borghese contro l’abbandono di rifiuti per strada

di Antony Passalacqua

Palermo - Tolleranza zero per chi sporca in città e "ricerca delle prove dell'esistenza di un'organizzazione" dedica allo smaltimento illecito di rifiuti ingombranti. Oggi pomeriggio a Palazzo delle Aquile il sindaco Leoluca Orlando ha presentato, insieme al Vice Sindaco, all'Assessore all'Ambiente e agli Amminsitratori Unici di RAP e RESET, una ordinanza sindacale che si affianca alla campagna #FacciamoUnPatto e che oggi stesso sarà presentata al Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza. Dieci punti per misure urgenti e straordinarie per contrastare il degrado e favorire il decoro urbano. L'ordinanza che ha una durata di trenta giorni e sarà prorogabile, vede direttamente interessata, innanzitutto, la Polizia Municipale che metterà in campo 200 agenti, distribuiti sull’intero territorio cittadino, per il contrasto al fenomeno dell’abbandono indiscriminato dei rifiuti di ogni tipo. Gli agenti avranno il compito di vigilanza, controllo ed irrogazione di sanzioni. Il Comando, potrà ricorrere anche all'utilizzo di personale parzialmente non idoneo a specifiche attività d'istituto, al fine di non interrompere le attività ordinarie. Una stretta riguarderà coloro che trasportano in modo illecito i rifiuti: per loro scatterà il di sequestro di mezzi utilizzati, che saranno affidati in custodia proprio alla Polizia Municipale, tranne che nei casi previsti dalla legge. In ogni caso, per coloro che saranno recidivi scatterà la confisca dei mezzi. Sempre alla Polizia Municipale, in sinergia con il SUAP, viene dato il compito di attivare un sistema di controllo sulla regolarità degli interventi di sgombero di locali e cantine, nonché delle attività di smaltimento dei prodotti usati da parte degli operatori commerciali rivenditori, in particolare, di elettrodomestici, materassi e pneumatici, con verifica della relativa documentazione. Anche la RAP dovrà aumentare il personale dedicato alle attività di controllo, questa volta con un incremento del personale destinato alla verifica delle attività svolte dalla società partecipata in materia di igiene ambientale e raccolta/trasporto dei rifiuti. I 200 agenti della Polizia Municipale, cui è data indicazione di agire in borghese, dovranno anche effettuare il controllo delle aree indicate da RAP come quelle presso le quali maggiormente avviene il fenomeno del conferimento abusivo. Tale controllo dovrà avvalersi anche della più recente ed efficiente strumentazione video-fotografica. La Polizia Municipale dovrà attivare un numero telefonico per le segnalazioni da parte dei cittadini che vogliano indicare comportamenti incivili da parte di altre persone. "Ovviamente - ha sottolineato il Sindaco - ogni segnalazione sarà oggetto di verifiche, ma vogliamo che tutti si sentano partecipi di un impegno per contrastare su tutti i fronti l'illegalità e l'inciviltà." L'Ordinanza contiene anche in modo esplicito l'indicazione agli uffici amministrativi di dare priorità alla individuazione di risorse e all'espletamento delle gare per tutti i servizi necessari alla rimozione dei rifiuti, compresi quelli non previsti dal contratto di servizio con RAP e quelli per la rimozione dell'amianto. E' ovvio che la presenza ricorrente delle stesse persone dedite a commettere le stesse irregolarità sarà una prova del fatto che esiste una organizzazione, di cui poi dovrà occuparsi l'Autorità Giudiziaria. Infine i due amminitratori di RAP e RESET, Giuseppe Norata e Antonio Perniciaro, hanno fornito alcuni dati sul lavoro svolto in questo periodo con la campagna #FacciamoUnPatto, che, ancora una volta, sottolinea la situazione straordinaria. La RESET, raddoppiando gli interventi rispetto allo scorso anno, ha effettuato il diserbo su oltre 600 km di strade cittadine, con la contestuale rimozione dell'immondizia. La RAP è intervenuta in circa la metà della città rimuovendo oltre 7.200 ingombranti e, in generale, un quantitativo di rifiuti certamente eccezionale. "I cittadini non hanno più alibi - ha detto Norata - perché con i Centri di raccolta, il ritiro a domicilio e le isole ecologiche mobili, chiunque vuole smaltire in modo corretto può farlo. Se questo non avviene c'è una responsabilità che va assolutamente perseguita." Norata ha anche mostrato alcune fotografie scattate durante il servizio, "che mostrano - ha detto - come in alcuni casi sia evidente che l'obiettivo è quello di sabotare il lavoro dell'azienda e dell'Amministrazione." Ha citato il caso, sempre più frequente, di abbandoni di rifiuti in mezzo alla strada, anche in mezzo alla carregiata, "quasi a voler mandare messaggi e segnali, che sono certamente inquietanti". Link con i dati sulle attività svolte durante l'inziativa #FacciamoUnPatto http://tiny.cc/FacciamoUnPatto   Una nostra considerazione: fra non molto entreremo nel vivo delle vacanze estive e in molti Enti cominceranno le turnazioni per le ferie. Il numero di 200 vigili rimarrà costante nel territorio? A quali servizi verranno tolti questi vigili?

Leggi tutto    Commenti 11
Articolo
02 nov 2017

RAP | Meno ingombranti per strada, merito del potenziamento del servizio di ritiro a domicilo

di Fabio Nicolosi

L'unione di un potenziamento dei servizi sul territorio da parte di RAP e del potenziamento dei controlli da parte della Polizia Municipale porta i suoi frutti: per la prima volta, il numero di rifiuti ingombranti smaltiti in modo regolare e legale supera il numero di quelli smaltiti irregolarmente e abbandonati su strada. A darne notizia sono il Sindaco e l'Assessore all'ambiente, partendo dai dati forniti dal presidente pro tempore di RAP Sergio Vizzini e dal Comandante della Polizia Municipale Vincenzo Messina. In particolare, nel mese di ottobre, sono stati raccolti 23.974 ingombranti, di cui 5.705 (23,80%) da utenza domestica, 11.094 (46,28%) da postazione mobile, 7.175 (29,92%) da strada. Dati finalmente in controtendenza perché per la prima volta vede la raccolta "legale" a domicilio e nelle postazioni mobili superare di gran lunga quella "illegale" (siamo appunto a circa 70% contro 30%). In particolare, ad essere aumentato è lo smaltimento tramite servizio di ritiro gratuito a domicilio, grazie alla drastica riduzione dei tempi di attesa (passati da circa 50 a 10 giorni). Oggi, con un'azione sinergica sul campo, tramite i diversi dipartimenti della Rap nonché azioni congiunte con la polizia municipale per il controllo del territorio, sono state potenziate le squadre dedicate al servizio a domicilio. Sul fronte del contrasto degli abbandoni, l'attività svolta dal Nucleo Tutela Decoro Vivibilità e Igiene Urbana nel mese di ottobre ha visto sull'abbandono incontrollato dei rifiuti: n. 333 controlli e n. 74 sanzioni; sull'area del "Porta a Porta" (raccolta differenziata): n. 414 controlli con 46 sanzioni. Dall'inizio dell'anno, sono una decina i mezzi sottoposti a sequestro a seguito di contestazione di trasporto illecito di rifiuti. "Certamente è ancora presto per parlare di una inversione di tendenza strutturale - affermano il Sindaco Leoluca Orlando e l'Assessore Sergio Marino - ma è positivo registrare un cambio di rotta frutto di una ritrovata sinergia fra azienda e settori dell'amministrazione. L'unione di miglioramento dei servizi e aumento della repressione serve a dare un messaggio chiaro: l'Amministrazione è impegnata a dare servizi e a fronte di questo impegno non è disponibile e non può tollerare comportamenti che non soltanto sono illeciti ma sono anche pericolosi per i cittadini e l'ambiente. Sono questi gli elementi fondamentali anche di altre iniziative che l'Amministrazione sta preparando sul piano della comunicazione". Ancora con riferimento al miglioramento del servizio di ritiro gratuito a domicilio, soltanto ad ottobre sono già stati effettuati 2.051 interventi presso le utenze domestiche. Chi ha usufruito maggiormente del servizio dedicato è stata l'ottava circoscrizione con una percentuale del 30.04%, a seguire la sesta con il 15,97% , la quinta con il 13,27% , la settima con il 12,50 %, la quarta con il 7,70 %, la prima circoscrizione con il 5,80 % . Fanalino di coda la seconda circoscrizione dove la percentuale di richiesta è stata ad ottobre del 3,77%. Il settore Raccolte differenziate stradali ha dedicato soltanto al servizio a domicilio 5 squadre giornaliere, le restanti tre per gli abbandoni su strada dove soltanto ad ottobre hanno ripulito 521 siti. I cittadini che vogliono utilizzare questo servizio gratuito (fino a 5 pezzi) possono contattare l'URP della Rap al numero 800 237713 o inviare una mail a [email protected] Le stesse saranno smistate al settore di pertinenza che non appena pronti contatteranno l'utente per informarli del giorno per il posizionamento all'esterno degli ingombranti. Qualora l'utente non risponde alla prima telefonata che preannuncia l'appuntamento viene nuovamente contattato, per un massimo di tre volte, quindi si procederà all'archiviazione della segnalazione; diversamente occorrerà ricontattare l'Urp per l'apertura di nuova commessa. Lo stesso vale per eventuali utenti che non fossero stati ancora serviti, i quali potranno contattare per l'immediato recupero. Si ricorda inoltre che l'azienda ha messo a disposizione della cittadinanza in tutte le circoscrizioni delle postazioni mobili denominata "piazza Pulita" dove i cittadini possono portare gratuitamente i rifiuti ingombranti, rifiuti elettronici e altre tipologie varie è visionabile sul sito aziendale www.rapspa.it. Il servizio è attivo ogni giorno dalle ore 7.30 alle ore 11.30 e coinvolge tutte le otto circoscrizioni: Lunedì in via dell'Olimpo (settima circ.); Martedì al Foro Umberto I (prima circ.), Mercoledì in piazza San Marino (sesta circ.), Giovedì in piazza Santa Cristina (quinta circ.), Venerdì via G. Li Bassi (quarta circ.), Sabato in via dell'Airone (terza circ.) e via San Corleone (seconda circ.). Il giovedì pomeriggio, dalle ore 13.00 alle ore 16.30, è sempre attiva, invece, la postazione di via Salvatore Corleone, nei pressi del ponte di via Emiro Giafar. Sempre attiva anche, dal lunedì al venerdì, dalle ore 7.30 alle 11.30, la postazione di piazzale John Lennon (ottava circ.) per servire tra l'altro l'area interessata dal progetto porta a porta "Palermo Differenzia". Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 5
Articolo
10 ott 2017

Rap | Potenziato il servizio per il ritiro ingombranti a domicilio

di Fabio Nicolosi

Saranno potenziati gli uomini e i mezzi dedicati al servizio di ritiro degli ingombranti a domicilio per diminuire i tempi di attesa sul sistema di prelevamento. Lo rende noto l'Azienda di Igiene ambientale che sta riorganizzando "step by step" i servizi di igiene ambientale seguendo le precise linee guida impartite dal Sindaco sulle priorità e gli obiettivi da raggiungere in tempi brevi sul campo dell'igiene ambientale e del decoro cittadino. Da oggi in campo, per iniziare a smaltire l'arretrato sul servizio a domicilio, 12 operai e 6 autocarri a pianale con sponda caricatrice. Al fine di disincentivare l'abbandono su strada è stato tolto il limite sulle postazioni mobili dislocate nelle otto circoscrizioni (rimane invece il limite di 5 per la richiesta a domicilio). Per quanto concerne le discariche su strada che hanno messo nei mesi scorsi l'azienda in difficoltà, provocando rallentamenti sugli altri servizi, portando ad aumentare il tempo di attesa per il servizio a domicilio, sono state previste 4 squadre con il supporto di 4 autocarri con cassone scarrabile, una gru con benna a polpo e da lunedì, a supporto per bonificare aree trasformate in discarica, in campo altri 4 operai trasferiti temporaneamente da altre sedi muniti, con al seguito una pala. L'obiettivo è il potenziamento, nei prossimi tre mesi, di tutte le attività concernenti la gestione degli ingombranti tra cui anche il prolungamento dell'orario di conferimento della postazione mobile di John Lennon. "A supporto delle attività per sensibilizzare i cittadini al rispetto dell'ambiente - fanno sapere il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando e il vicesindaco Sergio Marino - saranno previsti su più fronti attività di educazione ambientale, comunicazione e sensibilizzazione". In sinergia lavoreranno il laboratorio di educazione ambientale comunale – Arpa Sicilia Infea con la Rap (settore comunicazione )". L'azienda ha già intensificato le attività di rimozione dei rifiuti ingombranti abbandonati infatti soltanto nel mese di settembre ha rimosso su strada 17.912 pezzi e in totale, compreso postazioni mobili e ritiro domiciliare, ha prelevato 39.826 pezzi. Per contrastare i comportamenti illeciti anche a salvaguardia del decoro urbano in campo l'azione sinergia della Polizia Municipale. Si ricorda che si potrà chiedere il ritiro degli ingombranti presso il proprio domicilio tramite il numero verde della Rap 800237713 o utilizzando l'app scaricabile da telefonino: "Rap Palermo". Per rimanere sempre in contatto con Mobilita Palermo i nostri canali:  Sito internet: http://palermo.mobilita.org  Fanpage: https://www.facebook.com/Palermo.Mobilita/  Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/31938246679/  Twitter: https://twitter.com/MobilitaPA  Canale Telegram: https://t.me/mobilitapalermo

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 lug 2016

RAP | Troppi i rifiuti ingombranti abbandonati rispetto a quelli ritirati?

di katet

Salve, scrivo per evidenziare un problema noto ormai a tutti e a cui penso sia difficile trovare una soluzione grazie ai nostri concittadini e alle nostre istituzioni. Sono ormai anni che lotto ( con quei mezzi che ho a disposizione da cittadino ) contro il problema dei rifiuti nella nostra città. Sappiamo infatti che per colpa di diversi attori non si riesce a trovare una soluzione per far si che la nostra città sia pulita. La colpa maggiore, è inutile nasconderlo, e di noi cittadini che non abbiamo il rispetto della nostra città. Non ci rendiamo conto della bellezza che madre natura ci ha regalato che ogni giorno la distruggiamo. Il palermitano infatti non sa che esiste un orario per buttare la spazzatura, non sa che esiste il concetto di "raccolta differenziata", non sa che se esistono diversi contenitori di colore diverso un motivo ci sarà e soprattutto non sa che i rifiuti ingombranti e RAEE (per intenderci mobilio e apparecchi elettrici) non vanno buttati nei cassonetti dell'immondizia comuni. Le foto che vi propongo sono di pochi giorni (o ore fa in alcuni casi) nella zona di Uditore-Villa Turrisi e più in particolare in via Ferdinando di Giorgi, via Filino di Agrigento, Via Ignazio Silvestri e via Andrea Guarnieri. Sono ormai mesi che segnalo questo problema alla RAP tramite account twitter e mi rispondo che se ne occuperanno al più presto. Ma ora mi chiedo, visto che pubblicizzano il servizio di ritiro gratuito di ingombranti e si lamentano del perché i cittadini non lo utilizzano (ed hanno ragione), ma visto che dicono pure che il servizio è anonimo se si vuole (anche se questo stona con la consegna presso i punti di consegna dove chiedono il nome e la via di residenza), perché se io li avviso tramite twitter al loro profilo ufficiale, che cerco di sostituirmi agli incivili (sono disposto pure a prendermi la responsabilità che li ho depositati io fornendo le mie generalità chiedendo il ritiro) non li ritirano? C'è da chiedersi allora che non funzioni nemmeno il servizio di ritiro gratuito sotto casa? Vuol dire che la colpa non è sempre dei cittadini, ma anche di chi dovrebbe pulire e trovare soluzione? Ormai in certi siti si sta raggiungendo una quantità di ingombranti che non basta nemmeno un camion per raccoglierli tutti. e basta sentir sempre che la colpa è dell'ormai defunta AMIA. PS: ovviamente le foto mostrano anche il problema delle campane strapiene non svuotate, ma già noto a tutti.

Leggi tutto    Commenti 17