06 mar 2017

Nuovi parchi giochi e una pista di skateboarding al Palazzo di Giustizia: ecco lista e tempi degli interventi


Riportiamo di seguito un comunicato del Comune di Palermo che annuncia nuovi lavori a partire da Marzo per realizzare nuove aree attrezzate per il gioco e lo svago in giro per la città: tra gli interventi spicca decisamente la realizzazione di una pista di skateboarding nel piazzale di Piazza V.E. Orlando, difronte il Palazzo di Giustizia, spesso criticato per la scarsa presenza di arredi urbani e naturali.


Ammonta a 75.000 euro la spesa per la realizzazione di nuovi parchi gioco in città o per l’implementazione di quelli già esistenti.

Questa cifra va ad aggiungersi ai 150.000 euro della prima lista di parchi creati nel 2016.

L’installazione comincerà entro la fine del mese di marzo.

I nuovi parchi saranno realizzati presso il quartiere San Filippo Neri, Piazza Indipendenza, Villetta Uditore, Parco Robinson (Borgo Nuovo), Madonna delle Grazie (Brancaccio), Largo medaglie d’oro (Villaggio Santa Rosalia).

Inoltre, saranno realizzate delle piste per lo skating a Piazza Vittorio Emanuele Orlando (sopra il parcheggio di fronte il tribunale).

In questo caso, le opere saranno realizzate, con moduli prefabbricati leggeri, dal Coime nel corso del 2017 con fondi comunali già inseriti nel Piano dello stesso Coordinamento sia per l’acquisto sia per la collocazione.

Il progetto, redatto dall’area tecnica della Riqualificazione Urbana e delle Infrastrutture, è già stati presentato e condiviso con il Consiglio Comunale dei ragazzi. Nei prossimi giorni si svolgerà una Conferenza dei servizi decisoria per acquisire le approvazioni.

Le nuove aree attrezzate andranno ad aggiungersi a quelle già realizzati nel 2016 e che verranno arricchite da nuove installazioni a Villa Trabia, Case Rocca, Villa Tricoli (pressi via Leonardo da Vinci), Villetta Di Salvo (Noce), Villetta dei colori (Boccadifalco), Villa Sperlinga, Zisa.

Molti dei parchi vedranno anche l’installazione di giochi, giostrine ed altalene, accessibili dai bambini con la sedia a rotelle.

Ove necessario, si provvederà a sostituire con pezzi di ricambio le parti dei giochi ammalorati a causa di un uso improprio o che siano state oggetto di atti vandalici. Tutte le aree saranno servite da panchine e cestini getta carta e da adeguata cartellonistica.

[seguono dichiarazioni, omesse nel presente post]

 


disabiliparchi giochi palermopiazza indipendenza palermopista skateboard palermo

7 commenti per “Nuovi parchi giochi e una pista di skateboarding al Palazzo di Giustizia: ecco lista e tempi degli interventi
  • Templare 427
    06 mar 2017 alle 9:34

    …ora voglio vedere Orlando in skate con caschetto e ginocchiere che inaugura la nuova ed elettoralmente tempestiva pista al tribunale…

  • Palerma La Malata 261
    06 mar 2017 alle 10:58

    “Questa cifra va ad aggiungersi ai 150.000 euro della prima lista di parchi creati nel 2016″?
    Quali sono quei parchi creati nel 2016?
    Giulio Di Chiara, non è che forse hai fatto quell’errore molto comune nella lingua Italiana che porta la maggioranza a confondere i giardini/giardinetti con parchi? Oppure la frase è stata scritta dal Comune di Palermo e tu l’hai copiata e incollata? Se è così allora è stato l’impiegatuccio/a del Comune di Palermo ad aver scambiato i giardinetti con i parchi. Oppure ha semplicemente allungato il brodo credendo ingenuamente che nessuno dei cittadini l’avrebbe notato (e al quale/alla quale dico: ttè! Ti futtivu io!).

  • Lio 174
    06 mar 2017 alle 15:22

    quindi vogliono fare una pista di skateboarding in pieno centro tra palazzi e uffici in un punto già attenzionato per questioni di pubblica sicurezza???
    ma queste decisoni come le prendono, chiudendo gli occhi e prendendo un punto a muzzu sulla cartina della città???

  • giuseppe83 77
    06 mar 2017 alle 23:51

    Ma ogni motivo è buon per fare polemica… quando non si fanno opere…e non si fanno opere…quando si fanno…e non va bene dove le fanno…dai, non sarà niente di che siamo d’accordo, ma sono pur sempre opere furibili da noi cittadini, perchè stare sempre a lamentarsi?


Lascia un Commento