04 giu 2015

Tre nuove linee tranviarie per Mondello, Bonagia, Università


Il Comune di Palermo annuncia l’ampliamento dell’attuale rete tranviaria per i prossimi anni. Durante l’incontro pubblico che si è svolto al Teatro Politeama nell’ambito degli attuali lavori dell’anello ferroviario, sono stati svelati i i piani della grande mobilità grazie alla copertura dei fondi comunitari 2014/2020.

Nel dettaglio, si parla di 3 nuove linee che  amplieranno l’attuare rete, e in connessione con l’attuale Passante Ferroviario.

Linea 4: verrà rappresentata dal prolungamento della linea 3b sulla circonvallazione, scenderà su via Basile fino a via Brasa; da qui la linea proseguirà fino ad attestarsi a Falsomiele-Bonagia con il passaggio lungo via Lodato e la realizzazione di un nuovo ponte sull’Oreto (carrabile).

Linea 5: servirà a collegare le linee 1 e 2 ma soprattutto i depositi rispettivamente a Roccella e Borgo Nuovo. Come annunciato qualche mese fa, si tratta di una linea che scorrerà su via Lincoln, Cala, e proseguirà lungo via Duca della Verdura per connettersi con l’attuale termina Notarbartolo.

Linea 6: questa linea è una novità e punterà a collegare il centro città con la borgata marinara di Mondello.  Partirà infatti dal terminal della Stazione Centrale, via Roma, viale Strasburgo fino ad arrivare a Partanna. Notando il percorso di questa linea, forse tramonterà l’idea  del secondo stralcio (ancora da progettare) della Mal fino a Mondello. Metropolitana automatica che verrà confermata nel tratto Oreto-Notarbartolo.

Mentre scriviamo, è ancora in corso la diretta video che potrete seguire qui.

 


ampliamento linee tranviarie palermolinee tram palermoTramtram palermo

63 commenti per “Tre nuove linee tranviarie per Mondello, Bonagia, Università

Comment navigation

  • joyce973 136
    05 giu 2015 alle 8:56

    Un incubo. Qualcuno parla di sistema di trasporti all’avanguardia… Ma de che?
    È un’opera anacronistica, poco efficiente e altamente invasiva, che non può essere costruita adesso stravolgendo strade che non sono state pensate per doppi binari con barriere (soprattutto in centro). Il suo unico vantaggio è di costare meno della metro… Ma si poteva avere lo stesso risultato con corsie preferenziali protette e con videocamere. Adesso si parla pure di non fare più la metro sotterranea. Ditemi che non è vero.
    Si vuole continuare questa opera di distruzione della città spacciando queste opere per la panacea dei problemi, quando è evidente lo scopo di fare business. Capisco l’entusiasmo di chi vede finalmente muoversi qualcosa in una città immobile da 50 anni, ma non facciamoci fregare, non abbiamo l’anello al naso.

    • Benedetto Bruno 191
      05 giu 2015 alle 9:41

      Precisamente Joyce.
      La maggior parte delle strade del centro di Palermo sono generalmente strette e inadeguate per accogliere linee tram con barriere ma se una vera metropolitana vera e propria Palermo non se la potrà mai permettere la terza soluzione potrebbe essere il tram in sotterranea molto diffuso in Olanda, Belgio e Germania:
      http://www.urbanrail.net/index.html

    • mrp 48
      05 giu 2015 alle 10:08

      Concordo pienamente. Corsie protette per gli autobus con onda verde, con controllo di telecamere, in postazioni fisse e/o sui mezzi stessi, capaci tramite software e banca dati di elevare multe automaticamente. Stesso risultato sulla mobilità senza dover sfregiare la città. I soldi, alla comunità europea, chiediamoli per questi ed altri interventi che facciano esclusivamente l’interesse della città e dei cittadini. Evidentemente scassare tutta la città e mettere barriere ovunque al posto di alberi ed ampi spazi liberi, porta in città più denari, ma sicuramente meno benessere rispetto alla soluzione sopracitata… certo poi magari con tutti quei denari è più semplice comprare consenso elettorale. Con tutti quei soldi non lo so quanti autobus, cordoli, telecamere e piste ciclabili si possono avere… è pur vero però, che quando tutti i soldi pubblici(l’europa ci torna indietro i denari che noi abbiamo già pagato in tasse), li concentri in una sola grossa opera i margini per “mangiarci” aumentano, piuttosto che con tante opere realizzabili con importi minori e che realmente possano fare l’interesse della nostra comunità. Cerchiamo di rimanere lucidi e non regalare il nostro consenso al primo che passa e che ci rifila un bel pacco… gli interessi della comunità prima di tutto.

      • punteruolorosso 1929
        05 giu 2015 alle 14:04

        cioè tu vuoi gli autobus invece del tram?
        quelli ci sono e si possono migliorare. qua parliamo di infrastrutture, mica di pachidermi ciccioni che bloccano, loro sì, il traffico, a ogni guasto.

        • mrp 48
          05 giu 2015 alle 15:25

          Ed ho pure argomentato per validare la mia tesi. Se la pensi diversamente, dovresti confutare quanto ho scritto, sarebbe più utile a tutti quanti che si discutesse sui “concetti” che vengono espressi, potremmo confrontare idee diverse. Ti limiti a dire: che gli autobus si guastano, come se io avessi suggerito di andare in giro su autobus scassati o come se un tram non possa guastarsi; e che gli autobus sono ciccioni ed ostacolano il traffico come se una linea di tram possa definirsi meno ingombrante di una corsia con cordolo. Poi non capisco perché utilizzare la parola “infrastrutture” come se stessimo parlando di chissà quale entità suprema e superiore, queste altisonanti infrastrutture sono una soluzione migliore di quella che ho proposto? lo sono in tutti i casi o in qualche caso particolare? PS Augurando sempre, a tutti i cittadini, il più critico ed intelligente dei confronti per giungere al bene nostro e della nostra terra, che un giorno ,unitamente al nostro bagaglio culturale, lasceremo a chi verrà dopo di noi.

          • punteruolorosso 1929
            06 giu 2015 alle 6:39

            il tram ha tempi di percorrenza molto minori rispetto al bus. su questo blog, tempo fa, fu pubblicata la classifica dei mezzi più efficienti dal punto di vista della puntualità e della compatibilità urbanistica. tram al primo posto, seguito da metro e bus. anch’io odio la parola infrastrutture, soprattutto quando si tratta di quelle inutili e dannose all’ambiente come la TAV ecc.
            ma il tram non fa nemmeno un buco per terra, e in superficie regala spazi più ordinati e trasporti funzionanti.

    • Fabio Nicolosi 48894
      06 giu 2015 alle 13:18

      La mappa non è molto chiara si pensa passi dalla statua, rotonda di piazza alcide de gasperi, via alcide, via empedocle restivo, viale strasburgo, ma sono solo supposizioni.

  • Templare 483
    05 giu 2015 alle 9:09

    Da folli abbandonare l’idea del secondo stralcio della metro. Una prosecuzione in sotterranea almeno fino a San Lorenzo mi sembra fondamentale. Io invece credo che la paventata linea 6 sia talmente un doppione dell’intero percorso pensato in sotterranea che da qui in poi non sentiremo mai più parlare di metro leggera.

    E francamente sarebbe un’enorme castroneria. Per usare termini potabili.

  • basilea 594
    05 giu 2015 alle 9:32

    Credo che per la cosi’ detta metro automatica non ci siano piu’ i soldi neppure per il progetto; e poi se ci preoccupiamo del crollo del Politeama per una piccola galleria,se si scavasse la galleria sotto via Maqueda,CROLLEREBBERO TUTTI I VECCHI PALAZZI !……ampliare il tram portandolo in centro sarebbe ottimo,ma sono fantasie fantascientifiche……si linea 4 , 5 e 6………….e la gente ci crede………………

    • Roberto Palermo 104
      13 giu 2015 alle 3:00

      La tua ignoranza è talmente mostruosa da non meritare alcun commento. Prova a farti un giro per il mondo, e vedrai quanti monumenti esistono a due passi da linee di metropolitana che si intersecano sotto di essi.
      Incredibile che ancora nel 2015 ci sia gente che ha paura delle gallerie!!!

  • Peppino62 15
    05 giu 2015 alle 9:36

    Naturalmente verranno abbattuti gli alberi di via Basile, della Circonvallazione, di viale Strasburgo etc etc. Verranno ridotte le corsie e Il traffico aumenterà da via Roma fino in Viale Strasburgo. Lo svincolo di Via Belgio si bloccherà del tutto….. Complimenti al Sindaco e Assessori!!! Ma non si rendono conto che l’unica soluzione intelligente non può essere che la Metropolitana Leggera?

    • enriker 122
      08 giu 2015 alle 12:40

      La costruzione di un Tram, Metropalitama prevede in una città normale che in quel percoso servito si usi il mezzo pubblico lasciando ferma la macchina, si utilizza solo al limite dei casi particolari emergenza, quindi in una città normale sul percosrso del mezzo pubblico come Tram o Metropolitana si riduce il trafficio e quindi non servono strade più enormi. Rimangono importanti le tangenziali come strade ampie ma di solito bisogna interrarle o rialzarle.

  • KINGDOM 20
    05 giu 2015 alle 12:10

    ma avete idea di quanti km ci sono tra la stazione centrale e mondello?? oggettivamente una metro leggere cosi lunga non è fattibile per una questione di tempo. già ci stanno impiegando 8 anni per fare 4 km di gallerie per il passante ferroviario. se iniziassero una metro leggere ci impiegherebbero minimo il doppio. non è proprio fattibile. mettere delle ringhiere e posare dei binari sull’asfalto è molto meno dispendioso e necessita di tempi molto meno brevi, per questo ritengo che il tram sia la soluzione migliore possibile; visto che si tratterebbe di una linea lunga più di 10 km, un compromesso accettabile potrebbe essere quello di distanziare le fermate fra di loro rispetto a quanto previsto per le altre linee, per esempio mettendo una fermata ogni 450-500 metri anziché ogni 200 metri.

  • monchey 102
    05 giu 2015 alle 12:42

    Io proporrei anche una linea 7 che parta da Porta Felice fino a Monreale… Una linea 8 che dalla Cattedrale di Palermo vada al Duomo di Cefalù (se il sindaco di quest’ultima citt ce lo permette). Ma su dai, è bello andare avanti anche con l’immagginazione. Per me è una pazzia pensare a tutto ciò, considerato ai tempi biblici per finire una, dico una sola linea… A quanto siamo di ritardo dalla fantomatica prima linea che doveva entrare in esercizio? Si è scelto di aprire contemporaneamente tutte le linee? Se fosse così, considerando i nuovi proclami, allora ne avremmo per decenni di cantieri per tutta la città ed allora saremmo costretti ad utilizzare i taxi elicotteri. NON ESISTE, CHE VENGANO UTILIZZATE STRADE COSTRUITE SECOLI FA’, QUANDO NON ESISISTEVANO NEANCHE LE AUTO E SI DECIDA DI INFRASTRUTTURARE CON I TRAM UNA CITTA’ SATURA PER ALTRO CON DELLE BARRIERE!

  • KINGDOM 20
    05 giu 2015 alle 12:45

    cioè, spiegati meglio….le strade costruite secoli fa andrebbero bene per le auto ma non per il tram? ma che discorsi sono?

  • giumarto 9
    05 giu 2015 alle 13:20

    Con un sistema integrato e funzionante, io che vengo da fuori Palermo potrei usare tranquillamente i mezzi pubblici quando vengo in città, con enormi vantaggi: niente ricerca del parcheggio, niente parcheggiatori, niente eventuali multe, niente “malavita” in mezzo al traffico, etc.
    I mezzi pubblici servono per abbattere il traffico, non per farlo aumentare…

  • phrantsvotsa 465
    07 giu 2015 alle 8:03

    Provo un strano antropologico interesse verso che pensa al Tram come ad un opera vecchia e superata. Evidentemente sono persone che parlano per sentito dire e che molto probabilmente non si spostano da Palermo. Perchè vedete, se vogliamo considerare vecchio il Tram, dovremo dirlo a città assolutamente all’avanguardia, come Monaco di Baviera, Rotterdam, Lille, Vienna, Barcellona….e mi fermo solo alle prime che mi vengono in mente e che ho usato personalmente, insieme a tante altre (io non parlo per sentito dire ma per esperienza personale, visto che mi muovo in Europa almeno 5/6 volte l’anno). E a chi dice che il Tram non va bene per una città antica come Palermo, lo invito ad andare a Lisbona, dove il Tram corre tra antichissime strade ricche di storia e palazzi storici. E ,mentre voi, esperti ingegneri e benaltristi, vi limitate a fare i “nemici ra cuntittizza”, io guardo con soddisfazione il Tram che giorno dopo giorno prende forma, e che ogni giorno vedo sempre più in dirittura d’arrivo. Quanto al MAL….vi prego… ma davvero vi fate prendere per i fondelli così platealmente? Ma non capite che si è solo trattato di uno dei tanti imbrogli di cammarata? Davvero pensate che una tale opera che non è stata neanche finanziata potrebbe mai vedere la luce?
    Il futuro di questa città è il tram…e mi pare evidente. Oltretutto ci saranno più autobus disponibili per le zone non coperte da tram, passante ed anello…se proprio desideriamo considerare ancora valido un sistema vecchio ed inquinante, costoso ed inefficiente come gli autobus! E come dico oramai da anni…offro una cena completa nel ristorante più caro di Palermo quando la MAL vedrà la luce….a tutti quelli che lo vorranno ;-)

    • mrp 48
      07 giu 2015 alle 9:37

      Vecchio: non si capisce secondo quale criterio gli autobus devono essere considerati vecchi rispetto ai tram. Inquinante: non vedo perchè considerare solamente motori a combustione interna; Costoso: le linee tram credo costino giusto qualche cosina in più. Inefficiente: commento che vale per tutto quello che non si fa funzionare in maniera degna di una città civile.

    • medoro 132
      09 giu 2015 alle 17:28

      Prendiamo la linea del tram così come la stanno costruendo, togliamo il tram (eh eh), i binari, i piloni della linea elettrica, insomma teniamo solo la corsia preferenziale con le barriere e mettiamoci degli autobus a metano (o in futuro qualsiasi altro mezzo gommato ecologico..)… cos’è cambiato? Ed ora chiediamoci, quanto costa mantenere e gestire l’intera linea tramviaria (locomotive, binari, piloni, cavi elettrici), quanto invece gestire i corrispettivi autobus? Vantaggi del primo rispetto al secondo? Nessuno.Certo però che il tram è più fico… per me il gioco non valeva la candela. Era meglio niente? Nì… era meglio la metropolitana sopraelevata realizzabilissima, probabilmente ci voleva più tempo sarebbe costata di più ma avrebbe avuto molto più senso. Parere personale, anche se non sono un ingegnere.

      • Roberto Palermo 104
        13 giu 2015 alle 3:04

        E si vede. Mai sentito parlare di tutela dei beni architettonici? La sopraelevata, in contesti come il nostro, è improponibile.

  • phrantsvotsa 465
    08 giu 2015 alle 10:09

    Guardatevi questo video. Il tram a Zurigo!
    E smettetela di essere tutti benaltristi ed ingegneri della domenica. Abituatevi all’idea che in un prossimo futuro a Palermo non ci sarà, finalmente, più spazio per le vetture private.
    Che vi piaccia o no la strada è questa…e mi dispiace per voi e per tutti i panormosauri ;-)

  • phrantsvotsa 465
    08 giu 2015 alle 12:35

    Sarebbe stato meraviglioso…ma il panormosauro senza le barriere avrebbe fatto diventare il binario uno spazio privato, dove mettere la proprio merce, passare con l’auto o parcheggiare…e all’occorrenza fare anche i propri bisogni. Vi ricordo che il panormosauro è una specie antropomorfa priva di materia grigia e con un piccolo cervelletto grande quanto un cece in grado di svolgere solo funzioni primarie…mangiare e bere, defecare ed urinare!
    E poi…bella la gramigna…ma da noi non va bene

  • enriker 122
    08 giu 2015 alle 12:47

    A Palermo servono le barriere per far rispettare le regole. La polemica sui mezzi di soccorso non ha senso perchè possono passare dalla linea del Tram. Questione traffico, semplice nei percorsi seriviti dal Tram si lascia la macchina a casa, se il Tram è raggiungingibile a piedi da casa, o al primo posteggio utile per raggiungere a piedi la linea del Tram (sperando che Tram e Passante un giorno copriranno la maggior parte del territorio cittadino). La macchina rimarebbe per i casi di emergenza e altri casi particolari quindi non ci sarebbe più tutto questo traffico a parte tangenziali non servirebbero più molte strade enormi, tutto questo ovviamente in una città normale.

  • se68 434
    08 giu 2015 alle 13:52

    …vorrei che finisse la lagna che a palermo le cose non si possano realizzare perchè in presenza dei selvaggi….è diventato un argomento stucchevole, deprimente e che porta all’immobilismo

  • Metropolitano 3355
    08 giu 2015 alle 14:19

    Ci vorrebbe pure una linea Corso Calatafimi-Mezzo Monreale fino al centro abitato.
    Comunque il nuovo progetto delle altre linee soprattutto la linea 5 è ambizioso e molto utile.
    Con la linea 5 si potrammo collegare i due depositi e le due linee in maniera migliore dell’intermodalità bus- tram. Così si può percorrere tutto in tram. Ovviamente non escludiamo l’istituzione del biglietto UNICO tra i mezzi pubblici comunque sia.

  • Irexia 717
    10 giu 2015 alle 10:23

    Io continuo a preferire la metropolitana e un giorno mi piacerebbe che si potesse andare a mare a Mondello senza bisogno di prendere la macchina e con un mezzo che, con un buon numero di vagoni e quindi di posti, consentirebbe di andare agevolmente al mare in estate senza essere schiacciati e sudati!
    Si potrebbe far partire un binario dalla fermata di via Imperatore Federico che passasse sotto piazza Leoni, vicino lo stadio (con annessa fermata in modo che i tifosi delle squadre ospiti potrebbero andare dalla stazione centrale allo stadio, abbassando il rischio vandalizzazione della città, e così anche i nostri tifosi, con il risultato che non sarebbe più necessario chiudere quella parte di città in occasione della partita in casa), la palazzina cinese, via castelforte (in viale dell’Olimpo ci sono delle scuole e gli studenti quindi potrebbero evitare il motorino e i genitori le macchine all’uscita e all’entrata) e infine a Valdesi.
    Potrebbe essere una tratta che parte da Notarbartolo, snodo centrale del nostro sistema metropolitano, e servirebbe una grandissima utenza!

  • cruiseroma 45
    02 lug 2015 alle 10:45

    magari dico una fesseria, ma la dico ugualmente, non si potrebbe sopraelevare il tram? soprattutto in quei quartieri periferici dove non credo ci siano tutti questi vincoli architettonici, un po come a chicago.
    cosi da poter lasciare le strade più difficili libere del tram e invece dove c’è spazio far circolare il tram sulla sede stradale.
    vivendo a genova so quanto è orrenda la sopraelevata (è stata fatta una vaccata assurda) ma credo che per il tram non servano strutture cosi appariscenti.
    non credo siano gli stessi costi di interrare una metropolitana

    • Mr.Head 242
      02 lug 2015 alle 12:06

      Dalle fesserie o idee assurde avvolte nascono le migliori soluzioni!!! Meglio una persona propositiva che una sterile o disfattista!!! ;-)


Lascia un Commento