23 mar 2015

Villa Bennici trasformata in parcheggio


Problemi a parcheggiare durante lo svolgimento di una mostra? Niente paura, cosa c’è di meglio di un bel prato? Questo avranno pensato alcuni automobilisti (e organizzatori?) che ieri domenica 22 Marzo, in occasione di una mostra canina, hanno deciso di parcheggiare direttamente all’interno della villa. Eppure proprio lungo via G. Bennici, c’è un’ampia disponibilità di posti auto.

Fare qualche decina di metri a piedi? Macché, non se ne parla proprio. Il tutto rispetta un copione già visto: ovunque e dappertutto, l’auto come “miglior partner”.

11074444_905945202761646_5230035902198259455_n

Foto: Daniele Morana 

11054815_905945179428315_8847236267706129845_o


mostra canina palermopiazza ponte ammiragliopiazza scaffa palermoseconda circoscrizione palermovia bennici palermovilla bennici palermo

10 commenti per “Villa Bennici trasformata in parcheggio
  • huge 2211
    23 mar 2015 alle 14:07

    Ovunque e come al solito bestie in liberà in questa città.
    Complimenti agli organizzatori, che certamente avranno vigilato. E alla municipale, assente come sempre.

  • bergamotto 83
    23 mar 2015 alle 14:43

    Huge solito commento sei ridicolo, complimenti anche a te fai copia e incolla da anni un t’abbuttò? La polizia municipale si chiama, interviene se ha i mezzi per farlo. Il sindaco non ha soldi per aumentare il personale specie il fine settimana, rassegnatevi e non buttate la croce sempre addosso a chi non può esserci non per colpe proprie, la colpa è dei porci e basta. Ho visto un concerto sabato sera al golden in via terrasanta, ho parcheggiato senza neppure provare a cercare posto prima direttamente in via umberto giordano deserta. Cinque minuti a piedi, bellissimo! Quello che ho visto in via terrasanta e strade limitrofe era vomitevole. Non ho pensato che la colpa fosse dei colleghi che lavoravano da qualche altra parte ma degli incivili. Ieri mattina ho corso in una città appena sveglia e vuota, una macchina in via de gasperi al centro carreggiata parcata in senso obbliquo con una signora ben vestita seduta col telefonino in mano ed il marito a fare compere al panificio di vasari. Parcheggi ovunque a regalarne, non gliene fotte un emerito. E tu continui cu sta sunata, cambia canale

  • lillopa 14
    23 mar 2015 alle 14:45

    Conosco bene la zona, e vi posso assicurare che le foto sono state scattata da un edificio dove abitano un sacco di persone che fanno parte delle forze dell’ordine, dico a fare una telefonata non costava niente. Scusate quannu ci voli, ci voli

  • KINGDOM 20
    23 mar 2015 alle 15:41

    il bello (e il deprimente al tempo stesso) è che tutti sti cani di mannara proprietari di queste auto sicuramente quando vanno al nord diventano tutti educatini e signorini con la codina tra le gambine: le cartacce se le ingoiano pur di non buttarle a terra, posteggiano sistemati nelle strisce blu, scendendo dalla macchina verificando che tutte e quattro le ruote siano perfettamente poste all’interno del rettangolo blu e poi premurandosi di procurarsi un ticket da 2,50 Euro all’ora senza fiatare e altri comportamenti simili. Poi tornano qua e cancellano tutto, premono il tasto “delete” come fossero tastiere di computer e tornano i cannavazzi che erano. Mi viene solo il vomito

  • fabdel 989
    23 mar 2015 alle 15:59

    ‘ste m3rde, PUR DI NON FARE 2 PASSI A PIEDI, se potessero entrerebbero in casa con tutta l’auto e si farebbero fare persino i cessi appositi per cacare non scendendo dall’auto. una massa di stigghiolari e meusari con panze abominevoli. bene aveve definito giorgio bocca i palermitani: “gente mostruosa uscita dalle catapecchie”

  • huge 2211
    23 mar 2015 alle 18:10

    Caro Bergamotto, forse sei tu che dovresti cambiare canale, perché se è vero che la municipale in strada è sotto organico, è altrettanto vero che innumerevoli volte girate con le fette di prosciutto sugli occhi, facendo finta di non vedere. Gli esempi sono all’ordine del giorno.
    I palermitani al volante sono dei porci, e su questo non ci piove, ma è innegabile che la municipale fa molto meno di quanto potrebbe fare con l’attuale organico. Sono i fatti che parlano, caro Bergamotto.

  • bergamotto 83
    24 mar 2015 alle 0:42

    Negativo huge, lei parla a sproposito e senza cognizione di causa come molti palermitani peraltro. Non conoscete neppure i numeri delle migliaia di multe che facciamo e non ho bisogno di scendere dall’auto per sanzionare non sono obbligato a lasciare nessun avviso di violazione. Non dobbiamo dimostrarvi nulla in tal senso, parlano i numeri. Non sa nulla del nostro lavoro e pertanto sull’argomento la invito a riflettere per non fare brutte figure. Come ho detto a molti in passato quando volete incontrarmi vi offro un caffè volentieri per chiaccherare un po sulla pm ed il suo lavoro. Stranamente nessuno ha tempo per confrontarsi di presenza per scrivere m..ate tempo ne avete a iosa. La conoscenza potrebbe aiutarci tutti, a disposizione quando vuole huge

  • huge 2211
    24 mar 2015 alle 2:50

    Certamente parlo a sproposito. Evidentemente tra tutti questi numeri mi dev’essere sfuggito quello secondo cui la municipale di Palermo sia una delle più efficienti, rigorose e inflessibili d’Italia.

  • drigo 404
    24 mar 2015 alle 13:57

    Ripeto come da mia abitudine: con gli animali soltanto le bastonate.
    In questi casi, ci vogliono gli interventi in massa ad hoc. Raffica di multe, e se si verifica la sollevazione popolare come durante le vampe di S. Giuseppe e i mercati rionali, giù di manganelli e cariche, applicando tutte le leggi del caso (arresto per aggressione, per favoreggiamento e via dicendo). In questa città mancano tante cose, ma il rispetto per gli altri è l’assente più illustre. Il rispetto per cui Palermo è famosa deriva direttamente dall’etica mafiosa, non dalla cultura del vivere civile.


Lascia un Commento