04 feb 2015

TRAM: nuovi scatti dal cantiere del ponte Calatafimi


Vi mostriamo alcune immagini dei lavori che il consorzio di imprese SiS sta effettuando sul ponte di Corso Calatafimi dove si sta realizzando la sede tramviaria per l’inversione di marcia.

Vi ricordiamo che la conclusione dei lavori è prevista entro Aprile 2015

Ringraziamo Mediomen per le foto:

tram calatafimi_zpslr0m5ezl

 

Qui ci troviamo proprio all’angolo tra via Pollaci e Corso Calatafimi e si sta provvedendo alla risagomatura del marciapiede

Foto1443

Foto1440

 

Questa invece è una foto presa dalla corsia di Viale Regione lato mare

004 bis

 

Ecco come si presenta l’incrocio late mare di Corso Calatafimi con Viale Regione Siciliana

003

002

 

 

001


chiusura ponte calatafimicontinuacorso calatafimilavori tram circonvallazione palermoSegnalatisemaforo corso calatafimisemaforo verdesemaforo via pollacisvincolo calatafimi palermosvolta destrasvolta destra continuaTramvia pollaci

11 commenti per “TRAM: nuovi scatti dal cantiere del ponte Calatafimi
  • Fulippo1 1336
    04 feb 2015 alle 12:39

    Un vero peccato non aver potuto trovare una soluzione tale da poter fare coesistere tram ed alberi presenti in quel piccolo triangolo verde.

  • NIGILA 81
    04 feb 2015 alle 18:11

    Salve a tutti, notavo che nel tratto di strada, Viale Regione Siciliana, direzione Catania, dal semaforo di via Perpignano sino al ponte di via Pitrè hanno tolto e a giudicare dagli scavi ormai ultimati, non ripristineranno più l’uscita/ svincolo per il ponte. Questo comporterebbe l’uscita anticipata per coloro che devono fare inversione di marcia sul ponte o prendere comunque la bretella laterale allo svinco prima del semaforo Perpignano, con reletivo caos (prima era decisamente fluido). In soldoni, il Ponte Pitrè resta un importante snodo per l’inversione di marcia e per raggiungere Boccadifalco e non ha un’uscita di pertinenza? Mah! Credo ci sia una spiegazione..voi la conoscete?

  • mediomen 1136
    05 feb 2015 alle 1:28

    Nel progetto originario prevedeva di eliminare tutti gli ingressi ed uscite dalla sede centrale, dalla rotonda Einstein fino a Corso Calatafimi, la scelta era giustificata da due fattori, lasciare la corsia centrale solo come “tangenziale” di raccordo fra le due autostrade, inoltre considerando che l tram attraversando una strada necessita di un semaforo, comporta l’intasamento della corsia centrale stessa data l’alto traffico. Il progetto è stato rivisto e qualche immissione e uscita è stata programmata.
    Il torna indietro nel ponte penso che non verrà più concesso, ma questo non comporta grandi problemi in quanto chi viene dalla corsia centrale può agevolmente uscire subito sotto il ponte effettuando il torna indietro, chi è sulla complanare può prendere da via Rosina Anselmi.

  • Fulippo1 1336
    05 feb 2015 alle 10:45

    E sopratutto non genera assolutamente nessun caos l’abolizione dell’uscita in questione. Anzi c’è sempre meno traffico rispetto alla corsia centrale, la uilizzo praticamente ogni giorno per bypassare la corsia centrale all’altezza del semaforo.

  • @serenatudisco 15
    05 feb 2015 alle 13:16

    Già detto sul gruppo e con la premessa che io adoravo il Tramways e adoro questo nuovo, trovo però triste che Corso Calatafimi, in toto, stia subendo i disagi dei lavori per la realizzazione della linea ma non avrà i benefici, perché una sua linea non sarà realizzata.
    Mi chiedo allora se non fosse possibile dotare almeno di una preferenziale magari con possibilità di “doppio binario”, per permettere quindi i due sensi, per snellire il traffico almeno per i mezzi di soccorso e pubblici.

  • NIGILA 81
    05 feb 2015 alle 15:32

    Quindi secondo lei signor Fulippo1, l’abolizione dell’uscita pitrè, che fa anticipare centinaia di auto a percorrere quella che lei percorre solitamente, ha addirittura ridotto il traffico…a sto punto aboliamole tutte e usiamone solo una, se questa è la strana logica del traffico a Palermo..io non so a che ora lei prende l’uscita ma quando la prendo io, ora è molto più caotica. Comprendo però che troppe uscite rallenterebbero parecchio il tram e ritengo giusta la decisione presa.

  • Fulippo1 1336
    05 feb 2015 alle 16:17

    Non ho detto che sia diminuita, ma solamnte che mi pare non sia cambiato assolutamente nulla, c’è sempre e comunque meno traffico rispetto alla corsia centrale.

    E ci passo ogni santo giorno, negli orari di punta, mattina pranzo e sera, oggi compreso.

  • peppe2994 2783
    05 feb 2015 alle 21:47

    Perfettamente d’accordo.
    Ci passo anch’io molto spesso, e da quando è stato abolito lo svincolo in questione posso affermare tranquillamente che il traffico sulla corsia laterale è diminuito.
    La soppressione in questione si è rivelata una scelta eccellente.

  • vicchio65 70
    21 feb 2015 alle 17:15

    Ho visto l’avanzamento dei lavori sul ponte Calatafimi, e temo (devo proprio dirlo) che l’inversione di marcia sarà unicamente per il tram. Sono assolutamente favorevole al tram, ma se sarà abolita questa possibilità di inversione, chi proviene da via Pitrè sarà costretto ad arrivare (e ad appesantire) via Li Bassi per andare in direzione Trapani o, peggio, prendere il ponte in direzione Calatafini bassa per poi svoltare a sinistra! (ndr, la svolta a sinistra sarà pesantemente ristretta dalla sede del tram) o ancora intasare l’attuale via Anselmi e l’incrocio di questa con corso Calatafimi!
    A mio parere, occorre trovare una soluzione.

  • Fulippo1 1336
    22 feb 2015 alle 17:33

    @vicchio65
    Sono d’accordo, il problema fondamentale, è proprio l’incrocio Calatafimi/Reg. Siciliana, che secondo me è proprio stato concepito male.

    Non saprei come si potrebbe risolvere la questione, se non rimodulando proprio tutto.
    Poi ho notato che in direzione Tp la corsia laterale tra c.so Calatafimi e via Pagano diventa estremamente stretta, qualche problemino ci sarà.

  • Lo Zio 3
    06 mag 2015 alle 9:41

    certo tutti voi evidentemente non abitate in via Anselmi o in via de Filippo, e fate presto a parlare, andatelo a dire agli abitanti di via Anselmi come me che ogni Santa mattina vivono un inferno fatto di code di auto che suonano il clacson dalle 7 di mattina,gente che litiga e urla ecc…
    spesso resto bloccato nel cancello di casa perché ho le auto davanti casa, e tutto questo in una zona che prima era tranquillissima!
    io non lo so se riapriranno o meno il vecchio svincolo, ma una soluzione la devono trovare, perché qui siamo tutti esauriti, e non abbiamo intenzione di tollerare bordello e di rimanere bloccati a casa nostra per colpa mi uno schifoso tram che non serve a nessuno e che non ha chiesto nessuno, io a casa mia voglio tranquillità, se loro pensano di lasciare tutto per com’è si sbagliano di grosso, e se ne accorgeranno…
    se volevo bordello a tutte lo ore mi compravo la casa al corso Olivuzza.
    solo la Palermo possono succedere queste cose.


Lascia un Commento