02 gen 2015

Palermo, al via il servizio marchiatura delle biciclette


Anche Palermo si appresta ad avviare il servizio  di punzonatura delle biciclette. Proprio per meglio tutelare le due ruote dal crescente fenomeno dei furti, e ispirandosi a esperienze già attive in varie città italiane, l’Amministrazione ha emanato un avviso pubblico rivolto ad aziende che vorranno aderire all’inziativa.

marcatura-picc

foto by ciclospazio.it

La marcatura consiste nella punzonatura di un codice alfanumerico associato al proprietario sul telaio della bicicletta (quale il codice fiscale o un progressivo, scelta che verrà comunicata dall’Amministrazione Comunale in fase attuativa).

L’utilizzo del codice alfanumerico, associato al proprietario/richiedente, permette in maniera univoca la rintracciabilità della bicicletta, scoraggiando i furti e il riciclaggio delle biciclette rubate; infatti a ogni codice è univocamente associato il nominativo del proprietario della bici punzonata, i cui dati vengono successivamente inseriti dalle aziende in un archivio informatico comunale.

La somma stanziate dall’Amministrazione Comunale è pari a 10.000 euro iva inclusa, grazie alla quale potranno essere marcate inizialmente 5.000 biciclette. Qui l’avviso del Comune.

 

Alcuni esempi di punzonatura delle biciclette

Immagini: Comune di Trento e Padovaoggi.it

Targatura-tipo_imagelargeoverlay

 

marchio bici-2


biciclette palermofurti biciclette palermopunzonatura biciclettepunzonatura biciclette palermoSegnalati

6 commenti per “Palermo, al via il servizio marchiatura delle biciclette
  • punteruolorosso 1621
    02 gen 2015 alle 12:13

    grande! e quando il codice viene abraso e la bici riverniciata, questa risulta comunque registrata, e dal modello si può risalire al proprietario. naturalmente questo rende la vita più difficile, ma non impossibile, ai ladri.

  • Faber L. 109
    02 gen 2015 alle 12:43

    Ottima iniziativa, è probabile che questo – insieme a un buon doppio lucchetto – possa scoraggiare i furti, ma in caso contrario temo salverebbe solo il telaio marcato…
    catena, pedali, ruote, manubrio, e tutti gli accessori vari removibili resterebbero riciclabili.

  • peppe2994 2803
    02 gen 2015 alle 13:34

    Non è che si può marchiare ogni singolo pezzo della bici :)

    È una iniziativa veramente ottima, un piccolo ma importante passo per incentivare l’acquisto di una bici nonché il loro utilizzo.

  • rasputin 151
    02 gen 2015 alle 15:25

    Mi sembra un’ottima cosa, ma come si farà quando la bicicletta cambia proprietario con una regolare vendita? Si deve ripunzonare?

  • saverioragusa 67
    04 gen 2015 alle 15:06

    secondo me non sarà molto utile perchè una volta rubate basterà grattare il codice e purtroppo scomparirà facilmente.


Lascia un Commento

Ultimi commenti