06 mag 2014

Tram Circonvallazione, dismesso il semaforo pedonale di via E. Di Balsi


Proseguono i lavori tranviari lungo la corsia laterale in direzione Catania. In corso lo scavo preliminare relativo alla futura piattaforma tranviaria. Nel frattempo, come già preannunciato, è stato spento ufficialmente il semaforo pedonale di via E. Di Blasi.

Ringraziamo Angelo Lo Iacono per gli scatti.

WP_20140505_11_05_51_Pro

Visuale in direzione piazza Einstein,

 

WP_20140505_11_05_41_Pro

 

Le attuali norme del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti prescrivono di delimitare tutte le aree di cantiere con apposite reti e/o recinzioni  poste a determinate distanze, al fine di consentire di poter lavorare in sicurezza. Terminati i lavori quindi,  e delimitata la sede tranviaria con le ringhiere, le recinzioni potranno essere rimosse,  portando quindi la carreggiata a larghezza definitiva.

Rotaie in prossimità di piazza Einstein.

20140505_115619

 


lavori tram palermoTramtram cinconvallazioneviale regione siciliana

Articolo successivo

28 commenti per “Tram Circonvallazione, dismesso il semaforo pedonale di via E. Di Balsi

Comment navigation

  • gomez 122
    06 mag 2014 alle 18:23

    Inversione di Marcia sul ponte Calatafimi, forse in quella parte dove invertono per ora le macchine.

    Avanti così, si dice che bisogna abbattere le “barriere”, a Palermo l’unico segnale stradale che funziona sono le barriere, i muri e ringhiere non c’è altra soluzione. Ora speriamo nello spegnimento anche di Via Perpignano colonizzato in modo permanete da lavavetri.

    Per quanto riguarda quei gruppi che protestavano per gli alberi sono sicuramente questi:
    https://it-it.facebook.com/difendiamoalberipalermo

    Cioè il partito politico “I Verdi”, insomma dei politicanti che fanno “rumore” in prossimità delle elezioni (in questo caso le europee), ridicoli nella loro pagina dicono che un mezzo ecologico come il Tram è inutile aahhahaa ;D perchè invece non pensano a far chiudere il centro storico al traffico (o almeno limitarlo) e fare tante zone pedonali? Vero le zone pedonali non portano molti voti a Palermo. :)

  • Riccardo 0
    06 mag 2014 alle 18:25

    A me i pali rossi piacciono e anche se non mi piacessero me li farei piacere. Un tram non deve essere principalmente bello, ma utile. Molti sono sempre restii a questi colori forti, ma ricordiamoci che in queste infrastrutture potrebbero diventare un simbolo. Io dico di iniziare a pensare con positività ed ottimismo perchè con tutto il rispetto questà città col pessimismo non ci ha mai guadagnato niente. Pian piano, sotto sotto questa città sta avanzando se volessimo fare un paragone con solo un paio di anni fa. Il nostro compito e farla andare sempre piu veloce, non sempre piu piano.

  • gomez 122
    06 mag 2014 alle 18:26

    @peppe2994

    il muro si potrebbe far dipingere da qualche artista con disegno, ok è fantascienza per l’Italia e Palermo. :)

  • peppe2994 3054
    06 mag 2014 alle 18:41

    Ma assolutamente no, ci sono mille esempi di stazioni dipinte in Italia. A Palermo un po meno, ma si può fare. Vedi la stazione Orleans che ha una parete tutta dipinta.

    Sinceramente mi sembra strano come mai ancora nessuno abbia imbrattato il muro in questione con le bombolette.
    Ci vorrebbe un bel concorso “tematizza il tuo muro” per poi lasciarlo fare ai writers professionisti.

  • Riccardo 0
    06 mag 2014 alle 20:54

    Eppure creare delle installazioni differenti per ogni stazione potrebbe essere molto interessante. La metropolitana di Parigi, in certe stazioni, ne è un palese esempio. Si possono creare cose bellissime!

  • surferman 100
    07 mag 2014 alle 11:01

    Io penso che la struttura non sia antiestetica, anzi da un ordine al caos che fino ad oggi c’è stato. Invece è da dire che il manto stradale accanto alla sede tranviaria ( linea 1, non so le altre ) sembra più un tracciato da rally che strada. Speriamo che alla fine dei lavori (magari quando mettono in esercizio provvisorio la linea 1 ) inizino a riasfaltare il tutto perchè fa veramente pena (io uso la bici per spostarmi e credetemi ogni buca è un tormento).


Lascia un Commento