25 mar 2014

La Rap danneggia il tram?


Alcune immagini che abbiamo scattato in via Pecori Giraldi durante uno dei nostri monitoraggi di cantiere; si tratta di un chiaro incidente avvenuto presso una fermata tranviaria lungo la linea 1. Sembrerebbe (ma non abbiamo la certezza) che una pala meccanica della Rap abbia danneggiato la banchina della fermata durante la rimozione di alcuni rifiuti accatastati . Certo, fosse stato un incidente stradale con  auto, si sarebbero viste le ringhiere già divelte. 

20140322_133424

Ma immaginate se la banchina fosse stata già completata, con pensilina e allacci telematici inclusi. Quanto sarebbero stati i costi e i disagi?

20140322_133356

 

20140322_133406

 

20140322_133419

20140322_133431

 

Indipendentemente dalle eventuali responsabilità di una pala meccanica, sarebbe auspicabile che i cassonetti ad oggi posizionati lungo le corsie tranviarie, vengano spostati lungo il marciapiede opposto. Sia per i rifiuti che in certe occasioni si accumulano (purtroppo) e traboccano nella sede tranviaria, sia anche per la becera usanza di alcuni panormosauri durante il “lancio del sacchetto”…il bersaglio ovviamente lo mancano.

 

 


fermate tram palermolavori linee tranviarie palermorapTramtram speronevia pecori giraldi

Articolo precedente

6 commenti per “La Rap danneggia il tram?
  • peppe2994 2783
    25 mar 2014 alle 7:55

    I contenitori messi li sono provvisori, infatti occupano l’ingresso alla fermata del tram.
    Visto comunque l’incidente occorso potrebbero darsi una mossa e spostarli subito.
    Chi se ne deve occupare, la RAP di propria iniziativa, il comune?

  • Fulippo1 1336
    25 mar 2014 alle 9:20

    Gli operatori delle pale meccaniche della Rap, ai tempi Amia, hanno dei metodi molto approssimativi nel svolgere il loro lavoro.

    Questo episodio è uno tra i tanti episodi in cui le pale meccaniche per raccogliere i cumuli di rifiuti, che spesso si accumulano nelle zone dei cassonetti, pare che non abbiano la capacità di riconoscere i rifiuti dai marciapiedi,muretti,pali,transenne e quanto gli capita davanti.

    Un episodio che conosco molto bene, a Bonagia, per l’esattezza in via Del Levriere, il marciapiede dietro i cassonetti praticamente non c’è più, ed hanno addirittura buttato giù il muretto che ci stava dietro.

    E pensare che per lo più i cumuli di rifiuti, sono proprio causati dalla mancata raccolta degli operai stessi, per scioperi selvaggi.

  • ANDRI60 4
    25 mar 2014 alle 10:56

    ma che pensate di queste ringhiere che hanno messo? a me sembrano molto antiestetiche, io ho viaggiato un po’ ma non ho visto in nessuna citta’ questo tipo di strutture, al massimo un cordolo di cemento, e poi sembra un ulteriore elemento di divisione tra una parte e l’altra di via leonardo da vinci alta

  • ANDRI60 4
    25 mar 2014 alle 11:36

    Comunque quelle sono esteticamente migliori e si notano poco queste sembrano un muro di separazione tra una parte e l’altra della strada

  • peppe2994 2783
    25 mar 2014 alle 13:43

    Non sono d’accordo, con le curve centrali che hanno per me sono esteticamente belle. Poi, non separano assolutamente nulla, ci sono i giusti incroci ed attraversamenti pedonali per cui le ringhiere hanno solo creato una cosetta a molti sconosciuta in questa città, ovvero l’ordine.
    E’ ovvio che coloro i quali erano abituati ad attraversare la strada e fare inversione a come capita è un trauma, ma per chi ha sempre rispettato gli attraversamenti pedonali non è assolutamente un problema al contrario dei lagnusi che si lamentano.


Lascia un Commento