26 lug 2013

La razzia di Piazza San Domenico e le ultime esalazioni di una città senza speranza


EDIT: OGGI ALLE 17:30 TUTTI A PIAZZA SAN DOMENICO. RIMETTIAMOLA IN ORDINE! Link all’evento facebook

Palermo è merda. Mi dispiace usare questi toni forti, ma non c’è altro modo per riassumere. Non c’è barlume di civiltà, non c’è speranza di riportare la luce perché viviamo in una città popolata da incivili prepotenti, dai comportamenti animaleschi più idonei a una savana che ad una città europea.

Apprendiamo da “Repubblica Palermo” che questa mattina un gruppo di una cinquantina di commercianti e parcheggiatori abusivi ha bloccato il traffico e vandalizzato gli arredi della “nuova” piazza San Domenico: “Tutto distrutto: panchine divelte, vasi rotti e rovesciati per strada e cuscini strappati: negozianti e posteggiatori abusivi distruggono l’isola pedonale.” Il motivo? Sempre lo stesso. Le isole pedonali, secondo questi buzzurri, fanno entrare in crisi il commercio. Poco importa se la piazza è continuamente invasa di persone da quando è stata chiusa al traffico.

La città aveva gioito per aver finalmente ritrovato uno spazio da vivere, da assaporare, da valorizzare per trascorrere sereni momenti di relax in una vita quotidiana grigia e appiattita dalla frenesia della giungla urbana. Non c’è niente da fare purtroppo. Viviamo in una città di animali, dove vige la legge del più forte, di quello che urla di più, di quello che “spascia” le cose.

immagine di Repubblica

Sembra che l’unico modo per ristabilire un minimo di ordine sia il ritorno alla clava. Non ci resta che augurarci che il Comune, così come ha difeso con convinzione il provvedimento, abbia il coraggio di reagire con durezza contro questo manipolo di vergognosi cialtroni ignoranti, incivili e criminali che con i loro atteggiamenti mafiosi mostrano la volontà di dettare una terza legge, certi della complicità di una società incapace di reagire e di una debolezza istituzionale non indifferente che può assicurar loro l’impunità. Una cosa è certa, la Palermo CIVILE in questo momento urla: “la cosa non finisce qui!”


commercianti vucciriaisola pedonale piazza san domenicomobilita palermopiazza san domenico distruttapiazza san domenico vandalizzataposteggiatori abusiviprotesta

39 commenti per “La razzia di Piazza San Domenico e le ultime esalazioni di una città senza speranza

Comment navigation

  • drigo 404
    26 lug 2013 alle 12:00

    A quanti dicono di controllare le registrazioni delle telecamere per risalire ai colpevoli, faccio notare che sul posto era presente almeno una pattuglia della municipale (da quanto si desume da una foto comparsa su repubblica) che stava bellamente a guardare quello che accadeva.
    Perchè non hanno chiamato rinforzi? Perchè la questura non ha inviato un reparto a tutela dell’ordine pubblico? Sono tutte domande che in una comunità civile i cittadini dovrebbero porsi, per evitare che certi “dettagli” passino inosservati in futuro.

  • Sizilianisch 74
    26 lug 2013 alle 12:10

    Se l’amministrazione comunale? Se il Sindaco? Se Babbo Natale? Credo che il tempo dei SE sia giunto al termine. Ora è tempo di agire. Come? Richiedendo a gran voce l’impiego di agenti in assetto antisommossa ed esercito, non a protezione di personalità politiche ( vadano a farsi fo**ere tutti quanti sono, Sindaco in testa ) ma a protezioe della città e dei palermitani. Tutto questo è inaccettabile e francamente ne ho le scatole piene.

  • cirasadesigner 1013
    26 lug 2013 alle 12:23

    sono scattate le denunce a piede libero e in base alle registrazioni ci saranno processi per direttissima con accuse piuttosto pesanti sia da un punto di vista penale che amministrativo, così dicono delle fonti del comune. Assessore Bazzi non incontrerà nessuno….

  • Luca S. 129
    26 lug 2013 alle 12:41

    @cirasa
    infatti io, memore di quei tempi, invocavo l’esercito proprio per il cambio radicale che si ebbe nel quotidiano.
    Il 50% dei palermitani sono dei cani randagi che vanno addomesticati.

  • pipopipo 45
    26 lug 2013 alle 12:43

    per redimere questa citta’ c’è solo un modo.. un olocausto di questa gentaglia e di tutta quella come loro..!!!
    Per me i commercianti di quella piazza posso fallire e mai comprero’ qualcosa li’…

  • Eco_84 84
    26 lug 2013 alle 13:00

    i campi di concetramento e i gulag in fondo non erano idee sbagliate,solo che sono stati usati in modo sbagliato.
    Bisognerebbe strappare i figli ancora piccoli dalle loro schifose famiglie senza speranza e creare dei centri di rieducazione dove insegnare valori quali il rispetto,l’umiltà,il vivere in modo civile e onesto e magari anche l’italiano…
    cmq esternazioni dettate dalla rabbia che solo sta città sa farmi salire…

  • The.Byfolk 43
    26 lug 2013 alle 13:32

    VISIONE ALTERNATIVA:
    È interessante questa reazione scomposta. È stato necessario arrivare a questo per manifestare il dissenso. C’È GENTE CHE DISTRUGGE LA NOSTRA CITTÀ, I NOSTRI SPAZI. Lo fa perché è incazzata e non riesce ad ottenere ciò che vuole con metodi civili.
    Vediamo chi darà loro solidarietà a questo punto. Ma è necessario rifare subito le cose meglio di prima. Si deve vedere l’impegno, i soldi spesi bene. Sooo così tutti avranno la percezione del danno che questa gentaglia crea alla comunità.

  • waterpl82 21
    26 lug 2013 alle 15:18

    Basta parole come esercito,gulag!Le tensioni sociali rischiano sul serio di sfociare in violenza ben piu’ sanguinosa di un atto vandalico! Si alla guardia di finanza e ad una protesta,che sia davvero esperssione di una societa’ civile. Piu’ tardi saro’ a piazza San Domenico,ma non porto ne’ bastoni,ne’ martelli.

  • piero68 114
    26 lug 2013 alle 15:49

    Che la parte civile di questa citta’,di coloro che la amano veramente, spazzi via il marciume,la sottocultura,l’arroganza,l’ignoranza, la prepotenza e la meschinita’ di questo manipolo di individui talmente miseri da farmi quasi pena.La citta’ ,quella vera,deve far sentire la sua voce,quella del cambiamento e del riscatto, senza esitazione. Per questo saro’ a Piazza San Domenico,per mostare loro che qua non si torna indietro e che la citta’ reagisce a qualsiasi tentativo di selvaggia prevaricazione.

  • piero68 114
    26 lug 2013 alle 16:05

    La cosa assurda e’ che e’ stato consentito loro, con gli arredi della piazza, di sbarrare il transito in via Roma, sotto gli occhi dei turisti.Assurdo.Solo che questa gente e’ talmente ignorante che probabilmente ha ottenuto l’effetto opposto,la reazione della citta’ onesta e l’indisponibilita’ al dialogo delle autorita’ cittadine.

  • Templare 453
    26 lug 2013 alle 17:05

    “Chi fa scelte e tiene comportamenti violenti non avrà mai alcun dialogo con l’amministrazione comunale”, dice il Sindaco Orlando. Secondo me doveva aggiungere un: “A meno che non si tratti di qualche galantuomo della Gesip”.

    Non vorrei che questa omissione venisse usata come cavillo giuridico dagli avvocati di quegli altri galantuomini che oggi hanno copiato quello che i Gesip hanno ripetuto a più riprese in città nell’ultimo anno.

    p.s. chiaro che al di là dell’incoerenza storica del nostro Sindaco oggi sono assolutamente con lui contro questa vergognosa ostentazione di arroganza mafiosa da parte di chi ha devastato la piazza e interrotto il traffico. Fossi in lui estenderei oggi stesso la zona pedonale di un paio di mesi, sarebbe la risposta moralmente più giusta, prima ancora di sacrosante denunce e richieste di risarcimento.

  • xemet 427
    26 lug 2013 alle 20:57

    la sacra alleanza stretta tra “commercianti” e posteggiatori la dice lunga sulla serieta’ e l’integrita’ dei primi. Motivo per cui si capisce bene il perche’ sono destinati tutti, senza esclusione alcuna, al fallimento. E’ solo questione di tempo, gli ultimi saranno quelli che erano riusciti ad accumulare piu’ capitale in modo truffaldino negli anni passati.

    Se io fossi un commerciante serio di Palermo sarei gia’ in piazza a urlare.

    La dice lunga anche l’assenza di qualsiasi comunicato da enti rappresentativi della categoria quali ad esempio la confcommercio. La stessa dovrebbe inorridire di fronte a titoli dei giornali come “Commercianti e posteggiatori distruggono piazza s.Domenico”, e’ come se io leggessi su qualche giornale “Gli ingegneri e i mafiosi rapinano i supermercati” e stessi zitto. Penso che l’ordine degli ingegneri qualcosa la direbbe.

  • Athon 840
    27 lug 2013 alle 12:03

    Mentre questi indegni cittadini si davano ad atti di vandalismo in pieno centro storico, in quale importante operazione, magari in qualche zona periferica, erano impegnate le forze dell’ordine?!?

    Intanto bisognerebbe dare una punizione esemplare ai delinquenti che hanno commesso questo atto vandalico, che altro non è che che una grave cretinata commessa da cretini. Infatti di poveri deficienti si tratta. Gente stupida ed ignorante.

    Poi alla città di Palermo non farebbe male aprire finalmente un’inchiesta anche sull’efficacia delle proprie forze dell’ordine…

  • Metropolitano 3236
    28 lug 2013 alle 13:30

    GRRRRRRRR !!!!!
    Brutti xxxxx

    Ora come li beccano sti vandali di m… ???
    Quì ci vuole un flash riot mob, o roba del genere per radunarsi in massa e prendere tutti i commercianti e posteggiatori abusivi a pugni contemporaneamente (e ci godrei su questo), ma io siccome sono per la civiltà e l’ordine pubblico vorrei ci pensase la legge a fargliela pagare per tutto il male fatto ! Perdonate lo sfogo.

  • Metropolitano 3236
    28 lug 2013 alle 14:48

    Avevo scritto un commento di protesta contro quei vandali (quindi in favore della pedonalizzazione e della riqualificazione), ma non lo vedo più. Non me la sento di riscriverne un altro, capito ?

  • antony977 165954
    28 lug 2013 alle 15:37

    @metropolitano, il tuo commento era stato moderato dal sistema. L’ho ripreso.
    Un po’ meno colorato la prossima volta perchè non bisogna fare di tutta l’erba un fascio.

  • Metropolitano 3236
    28 lug 2013 alle 19:46

    D’accordo. Comunque non nascondo sia una cosa insopportabile se un manipolo di abusivi si permetta di devastare opere per il bene pubblico specie dopo aver sostenuto delle spese da parte del Comune per realizzarle e posizionarle li. Io invece stavolta apprezzo la determinazione di Orlando, a patto non si lasci mai “intenerire” da queste prepotenze tipicamente comuni nelle rivolte di una guerra civile. Speriamo siano beccati i colpevoli, nonostante la vedo dura.

  • sicano75 35
    28 lug 2013 alle 22:31

    Spiace Ammetterlo, ma una larga fetta di palermitani, quelli dei ceti più bassi in particolare, meriterebbe di essere disinfestati per bene….non riesco più nemmeno a sopportare quel dialetto dallo slang così volgare….campi di concentramento per questi animali, degni solo di essere massacrati!


Lascia un Commento