28 giu 2013

Il cantiere tranviario di viale Michelangelo


Continuiamo il nostro tour pressoi cantieri tram delle linee 2 3. Ci troviamo in viale Michelangelo, fra il capolinea di via Filippo Paladini e via Mauro De Mauro.

DSC_0576

 

Visuale in direzione via Mauro De Mauro. Ci troviamo in prossimità della rotonda che conduce verso il C.C. La Torre.

DSC_0574

DSC_0573

La futura fermata di viale Michelangelo.

DSC_0571

 

Sempre in direzione di via Mauro De Mauro. Le immagini dimostrano che lo spazio presente nella carreggiata è sufficiente sia per il transito di 2 colonne di auto, sia per il parcheggio in parallelo col marciapiede.

DSC_0570

DSC_0569

Particolare delle rotaie, con la pavimentazione in fase di installazione.

DSC_0568

DSC_0567

Particolare delle caditoie che serviranno a far defluire le acque meteoriche.

DSC_0575

 


borgo nuovocentro commerciale la torrecep palermolavori tram ceplavori tram palermoTramvia paladinivia paladini filippoviale michelangelo

8 commenti per “Il cantiere tranviario di viale Michelangelo
  • huge 2198
    28 giu 2013 alle 12:31

    Stenderanno uno strato finale d’asfalto?
    L’effetto visivo della sede in cemento è secondo me molto più piacevole del nero asfalto. Anche se immagino ci siano ragioni tecniche che ne suggeriscono l’utilizzo.

  • antony977 166062
    28 giu 2013 alle 13:05

    Certo, è previsto l’asfalto proprio per consentire il transito anche ai bus che avranno il tratto in comune o ai mezzi di soccorso.

  • Fabion54 48748
    29 giu 2013 alle 11:04

    Una volta che il Tram entrerà in funzione vedrai che la spazzatura si ridurrà drasticamente, o almeno questo è quello che ci auspichiamo!

  • Fabion54 48748
    30 giu 2013 alle 23:25

    @alessio183: Cosa te lo fa pensare? Io credo invece che con i lavori proprio viale michelangelo verrà notevolmente migliorato in caso di pioggia :)

  • alessio183 13
    01 lug 2013 alle 10:41

    @fabion : io vivo in viale michelangelo, so benissimo che in inverno scendono veri e propri fiumi, quello che mi spaventa sono questi muretti alti e la sporcizia che potrebbe ostruire le canalette per il drenaggio, immagino dalla parte di via L.daVinci dove la pendenza è maggiore (ovviamente auguriamoci il meglio)

  • Euridice 2
    05 lug 2013 alle 9:34

    che frequenza si prevede per le corse dei tram una volta che entreranno a pieno regime? intendo in termini di minuti tra una corsa e l’altra in ciascuno dei sensi di marcia…


Lascia un Commento