22 mag 2013

Grandi Stazioni: riprendono i lavori


Riprendono i lavori del nodo intermodale presso l’area di cantiere accanto al binario 10 della Stazione Centrale, dopo 7 mesi di stop. Da qualche giorno si è ricominciato a scavare. Non è chiaro se la ditta che esegue i lavori sia la stessa o un’altra subentrata alla prima. Cercheremo di verificare la veridicità delle affermazioni rilasciate da RFI in merito al fallimento della ditta.

20130516_130807

20130518_083831

20130521_083227


grandi stazionilavorilavori grandi stazionimobilita palermonodo intermodalestazione busstazione centrale

Articolo precedente

9 commenti per “Grandi Stazioni: riprendono i lavori
  • ing.giacomo 4
    22 mag 2013 alle 11:58

    io ho capito un terminal bus che si affiancherà a quello realizzato dall’altro lato dei binari già realizzato non molto tempo fa.
    Il problema sarà il collegamento tra i due terminal, in quanto bisognerà bypassare i binari girando per la stazione centrale.

  • cirasadesigner 1024
    22 mag 2013 alle 12:08

    Crede che l’area dei parcheggio Bus extraurbani, dovrebbe divenire questa e non tenere conto dell’altra anche per non ingolfare la Via Balsamo in vista dell’arrivo del Tram.
    Così i bus extraurbani arriverebbero direttamente dalla Via Oreto e girando a dx si troverebbero già sul terminal.
    Almeno credo.
    La cosa incredibile e che questo genere di informazioni dovrebbero essere pubbliche con tanto di cartelli e foro rendering che ti danno una idea di cosa stiano facendo, almeno così funziona dappertutto, tranne che a Palermo.
    Si sa nulla invece dei lavori nell’ambito del programma Grandi Stazioni. Palermo che fine ha fatto, Rimarremo sempre con questa stazione o hanno intenzione di fare quello che dicevano?

  • cirasadesigner 1024
    22 mag 2013 alle 12:12

    Continuando sempre sul concetto di recupero di spazio, credo cha anche qui si potrebbe pensare a qualcosa che copra i binari e recuperi tutta quell’area attualmente occupata da banchine e pensiline. Si libererebbe tanto spazio per i binari per le pensiline che diventerebbero inutili e si potrebbe utilizzare l’area altrimenti inutile per altri scopi, come ad esempio spazi versi terrazzati, parcheggi e quant’ altro. Ormai le grandi stazioni hanno questo concetto, tentano di rinsaldare il tessuto urbano costruendo sopra e restituendo spazi altrimenti inutilizzati. In una città che deve rigenerarsi senza consumare più territorio, si dovrebbe pensare a questo genere di soluzioni.

  • Fulippo1 1357
    22 mag 2013 alle 15:06

    Credo che sia il via allo spostamento definitivo al termina bus di via Balsamo, o almeno quello che ne rimane, anche perchè da qualche giorno, hanno già cantierizzato la via Balsamo proprio davanti i vari terminal, al centro esatto della strada.

  • moscerino 271
    22 mag 2013 alle 16:13

    cirasadesigner ha ragione, abbattere le tettoie per sostituirle con un’area soprelevata per una stazione di bus, e bretelle di collegamento diretto con viale regione siciliana e via messina marine, questo è uno degli sviluppi verticali della stazione centrale

  • cirasadesigner 1024
    22 mag 2013 alle 18:59

    @moscerino se pensiamo che sotto park avenue a new york ci stqnno ben 2 piani di binari che fanno testa a Grand central Station, non dico una eresia considerando che tutto questo a New York l’hanno fatto quasi 100 anni fa, perche non pensare le stesse cose per Palermo e recuperare tantissimo spazio e funzioni


Lascia un Commento