28 mar 2013

Proposta| Inversione di marcia presso Foro Italico e messa in sicurezza incrocio via Lincoln


Hallo,
anch´io volevo proporre due leggere modifiche stradali per la messa in sicurezza dell´area Foro Italico.

In Particolare si tratta di una poroposta per una corsia di Torna indietro per quanti Provenienti dalla direzione Cala,
come una proposta per mettere in sicurezza l´incrocio Via Lincoln/Foro Italico.

Per facilitá divideró le due proposte.

Presupposti:
-Nota l´ampiezza delle singole Carreggiate (3 Corsie Standard, 5 Palermitane)
-Nota la lunghezza Fra l´incrocio Via Lincoln/Foro Umberto Primo; Incrocio FUI/ Via Padre Messina (230m secondo Google-Maps)
-Noto la presenza della rete fogniaria presente sul lato mare per via dei Depuratori

Prima Parte
Corsia di Torna indietro FUI/Via Padre Messina

Considerato che il tutto si realizzerebbe su tracciati esistenti, sfruttando tutta l´area disponibile, si potrebbe creare il torna indietro cosi come mostrato nell´immagine che segue.

-In Rosso ho indicato le aree perimetrali, che si potrebbero inizialmente realizzare con Semplici Guardrail, per poi eventualmente proseguire in Cemento.
-In Nero, ho indicato la segnaletica orizzontale
-In Verde una possibile soluzione di Verde urbano.

foroitaliacopalermoumdr

click per ingrandire l’immagine

Seconda Parte
Messa in sicurezza incrocio Foro Umberto Primo (FUI) /Via A.Lincoln

Come indicato prima,
anche qui si potrebbe realizzare il tutto inizialmente in Guardrail,
se si realizzasse in cemento si dovrebbe prestare MOLTA ATTENZIONE a come si realizza, i motivi sono Semplici:
-La pioggia che tende a scendere da Via Lincoln, lungo la naturale pendenza si troverebbe davanti ad un muro.
-Propio in quel punto scorrono le tubature della rete delle Acque Reflue verso la Stazione Centrale.

Nuovamente indico in;
-Rosso, aree perimetrali
-Nero, Segnaletica orizzontale
-Verde, Possibile arredo urbano.

foroitaliacovialincolnp

click per ingrandire l’immagine

Per ultimo accorgimento proporrei di istallare sul lato di testata,
da cui proviene il traffico, delle colonnine.
Alte almeno un metro e mezzo, catarinfrangenti,
per evitare che il panosmosauro di turno vi ci schianti sopra,
evitando sin dal principio le urla sulla pericolositá della modifica.

Spero di poter discutere con voi su quest´idea.

Siedler
Live from Neu-Ulm, Germany


foro italicoinversione di marciaSegnalatisicurezzastrade palermoVia A.Lincoln

13 commenti per “Proposta| Inversione di marcia presso Foro Italico e messa in sicurezza incrocio via Lincoln
  • Cesc 112
    28 mar 2013 alle 14:21

    Ma cosi non cambierà nulla, anzi causeresti ulteriori rallentamenti e code. Invece sarebbe da regolamentare l’incrocio Tiro a Segno-Via Messina Marine, lì si che c’è un urgente bisogno di regolamentare il traffico!

  • Michele79 113
    28 mar 2013 alle 16:34

    Analizzando lo stile di guida di noi palerminatani l’unico modo per allegerire il traffico con l’incrocio di via Tiro a segno e quello di ridurre a 2 corsie il tratto adiacente villa Giulia … certo gli ingorgi si sposterebbe all’incorocio con via lincon ma bastere ridurre la corsia anche nel tratto antecedente via lincon quindi facendo diventare cosi tutto il foro italico direzione messina a 2 corsie “palermitane” lo spazio della 3° corsia destinarlo a parcheggio a lisca di pesce con barriere tra un posto e l’altro

  • cirasadesigner 1024
    28 mar 2013 alle 16:59

    una bella rotonda no??? studiata e con qualcosa al centro che ti dia l’idea di porta di ingresso alla marina. Ci sta lo spazio, servirebbe per rallentare il traffico e farebbe sparire tutte le baracche. sarebbe una bella passeggiata se solo ci accorgessimo del mare.

  • Fulippo1 1357
    28 mar 2013 alle 17:10

    Straquoto cirasadesigner!!!

    Una bella rotonda che dia ordine e soprattutto decoro a quel tratto di strada che fà completamente schifo, sia urmanisticamente che esteticamente!!

    Una rotonda con una bella opera moderna al centro, qualcosa di bello ed originale!!

  • Cesc 112
    28 mar 2013 alle 18:11

    @Michele79
    Secondo te ridurre lo spazio della carreggiata con divisori farebbe bene a quel tratto?
    I divisori creerebbero solo confusione alla circolazione proprio perchè i palermitani sono confusionari alla guida! Le macchine in sosta ci sono ogni domenica e creano una confusione assurda e traffico incredibile. Una rotonda all’angolo tra via Tiro a Segno e il Foro sarebbe l’ideale, quoto cirasadesigner.

  • punteruolorosso 1930
    28 mar 2013 alle 22:17

    i punti critici sono due: gli incroci tiro a segno e lincoln. entrambi si presterebbero a una rotonda ma sono troppo vicini per aggiudicarsela in due. esiste il progetto probabilmente irrealizzabile di un tunnel sotto la cala. sarebbe l’ideale per eliminare completamente le auto dalla superficie e consentire il recupero degli spazi oggi occupati dalle corsie, allargando il prato fino alle mura delle cattive, facendoci passare il tram e rendendo l’affaccio a mare di palermo accessibile a tutti, non solo a chi arriva in macchina. il foro italico è grande quanto un’autostrada, quindi immaginate gli spazi di pregio davanti al mare che vengono sacrificati alle auto e ai camion. si tratta di una passeggiata storica con un panorama unico ma difficile da raggiungere. i semafori spesso non vengono rispettati e i vastasi circolano indisturbati. nelle città europee tutti i lungomare e i lungofiume sono chiusi al traffico e quest’ultimo è abbassato di quota. si dovrebbe fare così anche qui.

  • Michele79 113
    29 mar 2013 alle 9:15

    Se parliamo di una scelta razionale e logica le Rotatorie sono le più funzionali a smaltire il traffico … ma purtroppo esperienza ci dice che a palermo nei tratti più trafficati non funzionano mi viene in mente la rotonta realizzata via leonardo da vinci con viale regione … quando si creano situazioni ad imbuto chi a fretta tende ad allargarsi a dx o a sx per poi tuffarsi nell’incrocio o nella rotonda …

  • cirasadesigner 1024
    29 mar 2013 alle 9:16

    Il vero limite di Palermo è pensare subito che tutto sia irrealizzabile e quindi arrendersi senza combattere, credo anche io che sarebbe fantastico poter eliminare del tutto il traffico veicolare che farei sparire sotto, non sarebbe poi chissà quale grande lavoro, il passante sta facendo cose ben più complesse, ma se non capiamo che anche queste operazioni diano decoro e aria alla città, rimarremo sempre a parlare dei libri dei sogni. E pur vero che in passato si sono bruciati tantissimi soldi per nulla e adesso in tempo di vacche magre trovare questo genere di finanziamenti è difficile se non impossibile, Ci vorrebbe qualcosa di eccezionale. Come è successo con Marsiglia ad esempio, che da qualche anno sta muovendosi per risalire la china. Non so chi di voi conosce la città francese. E’ incredibile quello che hanno fatto li e il tutto legato all’evento “città della cultura 2013″, lo stesso a cui punta Orlando per il 2015. Hanno realizzato tanti di quei progetti in città, trasformandola e facendola diventare un vero competitor contro Barcellona. la stessa cosa spero si verificherà con la probabile candidatura di Palermo ma in quel caso bisogna avere almeno 5/7 anni di tempo per poter realizzare dei progetti.

  • Michele79 113
    29 mar 2013 alle 9:17

    @ Cesc
    La domenica è l’unico giorno in cui non c’è traffico nell’incrocio con via tiro a segno perchè le macchine arrivano rallentate dal traffico creato dalle auto parcheggiate al foro italico …regolamentare il parcheggio e non lasciarlo selvaggio mi sembra una buona soluzione a basso costo

  • chrispalermo 40
    29 mar 2013 alle 12:40

    Io non vedo differenza rispetto ad ora, l’intento è creare il verde al centro della carreggiata? Questa strada la faccio due volte al giorno e fortunatamente in modo scorrevole, che senso ha “rallentare il traffico”?
    Sicuramente c’è qualcosa che non ho capito…

  • Siedler 102
    29 mar 2013 alle 13:01

    Esplicitazioni:
    -Nella su presente, non parlo dell´incrocio sulla piazza e via tiro a segno,
    il perché é semplice, non riesco a trovare soluzioni sufficentemente buone per risolvere il problema di traffico su quell´intersezione.
    Una rotatoria, come detto sopra da altri, mi ricorderebbe la rotonda del Hotel Agip, con tutto il traffico all´epoca annesso.
    -Sotto il manto stradale vi é presente la tubatura che arriva al depuratore, quindi soluzioni tunnel non le ho considerate a prescindere, da notare che l´avevo inserito in “Presupposti”.

    La carreggiata non verrebbe stretta,
    verrebbero regolamentate in modo diverso le corsie,
    permettendo una piú Fluibile uscita dei mezzi provenienti da Via Lincoln, che avrebbero il lato traffico coperto, come nei raccordi autostradali ed anche un piú tranquillo innesto verso via Lincoln, visto che lo stesso spartitraffico stesso creerebbe una comoda via di svolta d´ingresso.

    Per quanto riguarda la corsia di “torna indietro”,
    ve ne mostro una che vidi realizzare durante i miei studi a Catania,
    dove l´asse viario, molto piú stretto di quello del foro, aveva un simile problema.
    http://maps.google.de/maps?q=37.5241,15.073075&num=1&t=h&gl=de&z=18

    Il traffico tecnicamente non si rallenterebbe, ma lo si accelererebbe, in quanto i flussi di traffico tenderebbero a preselezionarsi, senza incrociarsi sull´incrocio stesso.

    Non so voi, ma quando percorro il tratto Cala->Foro,
    se mi trovo sulla corsia di Sinistra incontro la coda di traffico di quanti vogliono effettuare la manovra di inversione di marcia,
    mentre se mi trovo nella corsia centrale, mi é capitato spesso di vedere auto provenienti da via Lincoln che si innestano nel traffico senza considerare il pericolo dei mezzi sopraggiungenti,
    provocando da parte mia una bella frenata che porta ovviamente a traffico verso dietro.

    L´idea era questa,
    quindi proporrei di rientrare in Tema,
    mio malgrado il problema Piazza Umberto I incrocio Tiro a Segno,
    non é in questo post trattato.

  • chrispalermo 40
    29 mar 2013 alle 15:39

    Per quanto riguarda via Lincoln già le macchine cominciano a separarsi all’altezza della pompa di benzina, le macchine lato mare tirano diritto e le macchine lato monte girano a destra creando uno scudo naturale per chi deve uscire da via lincoln.
    Per quanto riguarda la corsia di “torna indietro”, superata la via lincoln (sulla corsia di sinistra per evitare le macchine che girano) ci si comincia a spostare nella corsia di centro per evitare le macchine che girano a sinistra. Anche se non c’è lo spartitraffico, ogni “palermitano” che si rispetti fa già questa manovra…almeno io la faccio.


Lascia un Commento