01 feb 2013

The Space Cinema: lavori bloccati


Riceviamo il seguente comunicato dal Comune di Palermo in merito al blocco dei lavori al nuovo multisala in costruzione a Partanna-Mondello “The Space Cinema”.

L’Amministrazione comunale ha avviato una procedura di verifica per accertare la rispondenza alle leggi degli atti che hanno portato alla demolizione dell’ex stabilimento Sibeg Coca-Cola di Partanna per realizzare un cinema multisala con annessi servizi di ristorazione. Ha intanto invitato la società “Space Cinema” titolare dell’autorizzazione, a non proseguire nei lavori di innalzamento della nuova struttura fin quando non si sarà chiarita la situazione.
Nel mese di novembre il vecchio stabilimento è stato infatti abbattuto e al suo posto dovrebbe sorgere un complesso commerciale cinematografico, per cui è stata rilasciata la concessione edilizia nel 2011 alla società “Space Cinema”.

La vicenda risale al 2011, quando è stata rilasciata una
autorizzazione, appunto alla società “Space Cinema”.

“Da quando si è insediata la nuova Amministrazione – rileva l’assessore Marco Di Marco, da cui dipende il SUAP, lo Sportello Unico per le Attività Produttive – i nostri Uffici hanno unicamente
autorizzato, per ottemperare a delle prescrizioni fatte dal Genio civile, una variante all’autorizzazione originaria.”

“Poiché nei giorni scorsi – prosegue Di Marco – un gruppo di privati, rappresentanti di sale cinematografiche cittadine, ha sollevato dei rilievi circa la correttezza dell’autorizzazione rilasciata nel 2011, stiamo adesso facendo delle verifiche, fermo restando che di fronte ad un evidente scontro fra interessi commerciali contrastanti, l’Amministrazione non può assumere una posizione ideologica pro o contro alcuno, ma deve applicare la normativa.”

“Nel caso in specie – conclude l’Assessore – la presenza di una
legislazione contrastante e poco chiara, rende necessario un
approfondimento, in attesa del quale abbiamo chiesto che siano sospesi i lavori.
Entro pochi giorni, con l’ausilio anche dell’Avvocatura comunale, si potranno sciogliere i dubbi e decidere quindi quali ulteriori passi compiere in linea con la normativa.”


assessore marco di marcocomune di palermoex coca colalavori bloccatimarco di marcomobilita palermopartanna mondelloSegnalatithe space cinema

22 commenti per “The Space Cinema: lavori bloccati

Comment navigation

  • Metropolitano 3316
    04 feb 2013 alle 18:43

    Bloccare i lavori del Multisala già pagati profumatamente ha un senso dico io ? Al di là del fatto che l’opera in se è promossa o respinta dalle celebrità. Se i lavori sono a buon punto che senso ha sospendere ? Inoltre si rendano conto che poi le ditte realizzatrici si rivarranno contro chi ha imposto ed eseguito lo stop. Francamente me ne infischio dei piccoli cinema rimasti, ma i loro gestori non sono mica scemi a quanto pare: hanno capito che c’è di mezzo una nascitura concorrenza, per cui vogliono “abortire” il progetto prima che sia completato. Questa pretesa è esagerata e soddisfarla rientra nel limite delle assurdità. Mi vien da vomitare. Ho la nausea di questa strafottuta mentalità di assecondare delle singolari proteste, a tal modo in cui si favoriscono i commercianti con l’abolizione delle isole pedonali. E’ proprio vero che il Palermitano si scava la fossa da solo; altro che popoli sottomessi o guerre civili e dittature in medio oriente. Qui il male ce lo creiamo NOI ! Demenza allo stato puro !

  • Palermamo 1
    06 mar 2013 alle 11:49

    Allora tanto per chiarire i lavori continuano in modo regolare. I titolari dei vecchi cinema dovrebbero sapere che c’è il libero mercato, che non sono una nicchia di persone al di sopra di tutti e tutto. Perchè non si lamentavano con le varie associazioni di commercianti (proprietari di piccole attività) quando sorgevano i centri commerciali?. Ma soprattutto, perchè tra le loro fila vi è la voce del Cityplex Metropolitan?, scusate cari gestori, il Metropolitan è una multisala come quella che vuole sorgere nell’ex stabilimento della Coca Cola (si e no 3 sale in meno), nessuno di voi si è lamentato quando facevano i lavori nella struttura, è molti di voi sapevano bene che sarebbero sorte 5 sale che potevano “uccidere” le vostre sale cinematografiche. Allora perchè attaccare una multisale che tra l’altro sorge più in periferia rispetto al Metropolitan (che poi impiegherà pure circa 60 nuovi lavoratori)?. La verità sta nel fatto che nel tempo non avete capito che le vostre sale andavano rinnovate per garantire allo spettatore comfort e servizi di alto livello. Una sala fatta solo per proiettare e guadagnare non può vivere per sempre, poltrone fatiscenti e servizi assenti piano piano portano alla chiusura di qualsiasi sala cinematografica, a Palermo come in tutte le altre città. Andate al nord, dove pure le sale più piccole si sono rinnovate garantendo massima qualità.
    Palermo sarà sempre al “palo” in Europa perchè il palermitano ha la testa dura!. Spero non ci siano più intoppi per la nuova sala cinematografica, che il Comune faccia seriamente la sua parte senza cadere nella trappola del clientelismo e delle amicizie.


Lascia un Commento