28 giu 2012

Sospeso il servizio Gran Turismo verso Mondello


L’amministrazione comunale informa che non potrà essere disponibile il consueto servizio Gran Turismo per Mondello in occasione della stagione estiva.

“L’Amat si è dovuta adeguare ad una sentenza del Tar – spiega l’assessore alle Aziende partecipate del comune di Palermo, Cesare Lapiana – che ha dato seguito ad un esposto della società ‘sightseeing‘ che ne ha chiesto la sospensione, unitamente a quella relativa al servizio Giro città di Palermo“.

“L’Amat e l’amministrazione comunale – ha concluso Lapiana – hanno impugnato la sentenza affinché siano ripristinati al più presto i servizi per Mondello”.


amatcollegamento mondellogran turismo mondellomondello

Articolo successivo

7 commenti per “Sospeso il servizio Gran Turismo verso Mondello
  • alfonsina 28
    28 giu 2012 alle 18:40

    è possibile conoscere il testo di questa sentenza del T.A.R. ? sono davvero curiosa di leggerlo !

  • salvuccio 0
    28 giu 2012 alle 18:56

    Che schifo..schifo e ancora schifo a Palermo,dopo la sopressione del Festival della Vela, a Mondello,che portava centianaia di turisti a Palermo,altro colpo contro il turismo..Palermo citta’ di invidiosi,incapaci e cialtroni,anche se odio polentoni hanno ragione..siamo da terzo mondo nel sud,e specie a Palermo

  • renata 2
    29 giu 2012 alle 6:42

    A parte il fatto che, come tutti i servizi Amat, il pullman Gran Turismo funzionava malissimo: saltava le corse, l’aria condizionata non funzionava ecc, l’autobus che collega Palermo con Mondello non è da meno. Servizio da terzo mondo e cittadini incivili da terzo mondo. Più volte è capitato di trovarmi con gruppi di ragazzacci esaltati, scatenati, scurrili. Costretti a sopportare bande giovanili in preda a raptus di maleducazione mi chiedo: è così difficile gestire dei servizi decenti in questa città abbandonata?

  • Fulippo1 1343
    29 giu 2012 alle 9:11

    Anche io chiedo.. Ma qual’era il servizio gran turismo???

    Comunque mi è capitato di vedere sia in altre città italiane che in città europpee, la società di bus turistici seightseeing convivere tranquillamente con i bus turistici (non di linea urbana) gestiti dal comune, tra l’altro con sopergiu gli stessi percorsi..

    Non capisco perchè a qui non possa essere altrettanto…

  • Giovanni 319
    29 giu 2012 alle 17:31

    il servizio granturismo per Mondello era fatto con due o credo anche più pullman Iveco 370 Domino I serie e Iveco 318 (mi sembra) il primo da 60 posti e il secondo da 30 entrambi con aria condizionata che però se nn si fa la necessaria manutenzione hai voglia a funzionare… il problema però nn è tanto chi fa il servizio ma quanto lo si fa pagare!! la società bus turistici seightseeing ho sentito che fa prezzi esosi, è vero? per forza poi la gente usa l’auto privata con le conseguenze che si sono viste nell’altro articolo di oggi… l’806 dal canto suo fa un tragitto lungo per essere regolare e quindi è possibile che lo si trovi intasato.. tenete conto che ultimamente ho avuto modo di prendere l’autobus che va da Rimini aeoroporto a Rimini stazione e siccome funge anche da servizio di collegamento dei bagnanti alla stazione era pieno come un uovo, indice che nn può rispettare le corse, quindi credo che certi servizi andrebbero fatti con bus più piccoli con tragitti più corti e quindi e quindi con maggiore frequenza

  • alfonsina 28
    30 giu 2012 alle 5:04

    Il servizio sospeso in seguito alla sentenza del T.A.R. , era attivo da circa 30 anni e, sia pur con qualche pecca, era molto comodo per coloro che non possedendo auto o non potendo arrivare a Mondello con l’806 sempre pieno, avevano la sicurezza quantomeno di fare un percorso il più delle volte seduti e con aria condizionata. Era una clientela fatta di persone di ogni età, ma con preferenza anziani. I turisti, se c’erano, era ben pochi. Quindi il ricorso che ha dato origine al fermo del servizio, ha penalizzato esclusivamente i cittadini palermitani e a mio avviso, pur non avendo letto ancora la sentenza, mi sembra bizzarro asserire un interesse della ditta privata a scapito del servizio pubblico che l’Amat offriva a tutti a prezzi modici. Certo aspetterò comunque di leggere i motivi della sentenza se verrà postata da qualche parte, almeno per farmene una ragione o quantomeno provarci !


Lascia un Commento