28 gen 2012

“Che Programmi Hai?” – ANTEPRIMA


Eccoci qua, finalmente ci siamo. Parte “Che programmi hai?”, la campagna informativa di Mobilita Palermo per queste amministrative 2012. Quando abbiamo pensato questo progetto, volevamo qualcosa di diverso: un’informazione seria, imparziale e quanto più completa possibile, per poter dare agli elettori l’opportunità di essere partecipi a un dibattito su temi concreti così da potersi formare un’idea ben precisa e poter scegliere il candidato migliore in vista di queste elezioni che saranno cruciali per il destino di questa città.


Non spenderei molte parole circa le politiche indecenti, dai connotati quasi circensi, che hanno contraddistinto la gestione di Palermo e di tutta la Sicilia negli ultimi anni. La città è in forti, fortissime difficoltà, e questo è sotto gli occhi di tutti. Queste elezioni sono un punto di partenza, ma non per loro, ma innanzitutto per noi che attraverso la democrazia del web possiamo e dobbiamo riprenderci questa città.

Pensando questa campagna informativa, abbiamo deciso di mettere da parte tutti i gossip, i giochetti di poltrone, le chiacchiere e i capricci di partito, e tutte quelle questioni che nulla hanno a che fare con la città e i cittadini. Abbiamo puntato tantissimo, praticamente tutto su TEMI CONCRETI, perché i contenuti a nostro avviso devono essere i veri protagonisti di questa campagna elettorale, indipendentemente dai simboli di partito o dalla potenza economica dei candidati.

Abbiamo messo tutti alla pari, non è stato privilegiato nessuno, e sono stati “costretti” a dibattere sui contenuti, che ricordiamo essere stati decisi da voi, in quanto trattasi di quesiti che VOI ci avete fatto pervenire attraverso Mobilita Palermo. E’ stato inoltre specificato loro che ogni divagazione al di fuori dei temi richiesti sarebbe stata tagliata in fase di montaggio, in modo da esortarli ad andare subito al sodo della questione. Le risposte sono state eterogenee: c’è chi ha avuto le idee più chiare, chi ha risposto in modo vago etc. Sarà poi compito vostro trarre le dovute considerazioni in base alle risposte che sentirete. A fine intervista, sono stati proposti 7 punti venuti fuori dai vostri interventi su Mobilita Palermo che, qualora condivisi dai candidati, verranno integrati nei loro programmi. Per sottoscrivere questo impegno simbolico, il candidato ha segnato a penna i punti che intendeva inserire e poi firmato simbolicamente questo “patto coi cittadini”. Vi mostreremo tutti i documenti alla fine della campagna informativa. Il lavoro dietro è stato e sarà molto impegnativo: si parla di più di 8 ore di registrazione, 2 mesi di lavoro e oltre 50 GB di dati archiviati.

Il regolamento è semplice quanto essenziale: i candidati non sono stati messi al corrente delle domande prima, al contrario i quesiti sono stati sottoposti loro esclusivamente durante l’intervista, proprio per testare la reale capacità di saper affrontare concretamente i temi fondamentali per Palermo e dimostrare di averne piena conoscenza; crediamo infatti che Palermo non si possa permettere il lusso di essere amministrata nuovamente da persone prive di un briciolo di volontà politica o prive di ogni minima idea su dove e come intervenire, soprattutto a fronte della situazione di drammatica emergenza in cui ci troviamo.

Le domande sono tante, per questo motivo abbiamo deciso di proporvele una per volta, con tutte le risposte dei candidati montate in sequenza. L’intervista multipla ci è sembrato il modo migliore per consentirvi un confronto diretto su ciascun singolo tema che abbiamo messo di fronte ai candidati, così da poter effettuare un raffronto immediato, evitando le più dispersive interviste separate.

Verranno trasmesse in streaming ogni giorno sulla home page di Mobilita Palermo dalle 12 alle 13 e poi riproposte in replica dalle 19 alle 20. Per tutti quelli che non riusciranno a seguire lo streaming, riproporremo le domande sul nostro canale Youtube, nel quale vi invito a iscrivervi per restare sempre aggiornati (così come vi invito a cliccare “Mi Piace” alla fanpage di Mobilita Palermo attraverso il pulsante che trovate in alto a sinistra nella home page).

I temi affrontati sono sostanzialmente cinque: Mobilità, Ambiente, Rifiuti, Comunicazione e Trasparenza, Controlli e Legalità…più una domanda fondamentale, per un certo verso la più importante di tutte, che vi faremo ascoltare durante la prima puntata di questa rubrica. Chi partecipa? Beh, volevamo portarvi tutti i candidati, ma per motivi che adesso vi esporrò non è stato possibile.

I partecipanti a questa rubrica sono sei: Marianna Caronia del PID, che non ha ancora ufficializzato la sua candidatura ma che abbiamo comunque voluto inserire in quanto forte protagonista di queste amministrative in ogni caso, Davide Faraone del PD, Fabrizio Ferrandelli di IdV, Riccardo Nuti del Movimento 5 stelle, Antonella Monastra di Un’altra storia e Rita Borsellino di SEL e PD. L’idea nostra era appunto di proporvi tutti i candidati per decidere non solo nell’ottica più ampia delle amministrative, ma per aiutarvi a decidere anche in vista delle primarie del centro sinistra che si terranno il 26 febbraio (ovviamente per gli elettori di centro sinistra). Purtroppo non è stato possibile.

Annunciamo subito che Ninni Terminelli del PD si è ritirato dalla candidatura, quindi abbiamo deciso di non proporvi la sua intervista perché non avrebbe avuto senso. Non partecipano esponenti del PDL perché non c’è ancora alcuna candidatura ufficiale. Non partecipa Gioacchino Basile, candidato di Forza Nuova, perché non è stato possibile concordare un incontro, dato che è spesso fuori città…tuttavia è corretto rimarcare la sua estrema disponibilità a un’intervista.

Non partecipa Tommaso Dragotto, candidato di Impresa Palermo, dal quale non abbiamo ricevuto risposta neanche dopo aver sollecitato più volte. Discorso particolarmente amaro per quanto riguarda Leoluca Orlando. Dopo aver più volte cercato di contattare invano l’onorevole (da un lato perché le mail tornavano indietro a causa della mailbox piena, dall’altro perché la segreteria politica non ha saputo dirci quando sarà precisamente a Palermo), siamo entrati in contatto con la sua segretaria che, non si sa per quale motivo, ci ha riservato un atteggiamento di estrema sufficienza e con tono sgarbato, quasi dessimo fastidio, ci ha risposto che non si sa quando l’onorevole sarà a Palermo e che “in caso” (neanche ci venisse fatto un favore) se ne sarebbe parlato dopo le primarie.

A questo punto ne deduciamo che per lo staff di Leoluca Orlando non sia prioritario dare risposte ai cittadini, quindi vorremmo sapere esattamente su cosa sarà basata la sua campagna elettorale. Speriamo che quantomeno l’onorevole sia stato messo al corrente di questo atteggiamento da parte del suo staff, che abbiamo trovato decisamente poco appropriato.

Ovviamente, come già specificato prima, è stata nostra intenzione uscire prima delle primarie proprio per darvi l’opportunità di decidere sotto un’ottica più ampia. Questa campagna informativa è stata pensata per noi cittadini, per darci una possibilità di scelta in più, cercando di scegliere  parlando di contenuti e non di favoritismi, pregiudizi, simpatie e giochi politici.

E’ necessario sradicare questa distanza tra chi governa e i comuni cittadini, che per quanto riguarda Palermo è ormai ridotta a un feudalesimo medievale non degno di una democrazia europea. E’ necessario riportare la politica sui temi della città, anziché su astrazioni di partito, complessità e burocrazie inutili e spostamenti di pedine volti a tutelare oscuri interessi. Vorremmo a tal proposito evidenziare come il sindaco sia un dipendentente dei cittadini.

Sono i cittadini che lo assumono e lo pagano per amministrare la città, e non credo che in nessuna parte del mondo un lavoratore dipendente si possa permettere il lusso di un trattamento simile verso il proprio datore di lavoro, così come è stato riservato a noi palermitani, specialmente negli ultimi anni.  A questo punto la palla passa a voi, che avete il dovere non solo di informarvi, ma di diffondere quanto più possibile le informazioni che vi metteremo a disposizione. Inondate il web e spingete amici e parenti ad ascoltare e formarsi un’opinione. La vera rivoluzione è quella culturale. Buona visione


amministrative 2012anteprimaantonella monastracampagna elettoralecandidatiche programmi haicomune di palermodavide faraoneelezionielezioni palermo 2012fabrizio ferrandelliidvinformazioneitalia dei valorileoluca orlandomarianna caroniamobilita palermopartito democraticoPDpidpopolari italia domaniriccardo nutirita borsellinoSegnalatisindacosindaco palermo 2012un'altra storia

7 commenti per ““Che Programmi Hai?” – ANTEPRIMA
  • Fabion54 48728
    28 gen 2012 alle 11:57

    In attesa dello streaming mi complimento con Andrea e con lo staff di MobPa per l’articolo e per la mole di lavoro svolta :) BRAVI!!!!

  • massimo-lg 78
    28 gen 2012 alle 16:11

    Orlando ha perso il mio voto e della mia famiglia solo per il comportamento delle persone di cui si circonda.
    Bene, fuori uno.
    Vediamo se il candidato di riserva saprà dare le risposte più appropriate alla situazione in cui versa oggi Palermo e se sarà meritevole dei nostri 10 voti in famiglia.

  • freepress 36
    28 gen 2012 alle 19:00

    Orlando era il sindaco di Palermo, quello della Primavera di Palermo.. Ora mi sa che non ha più a cuore il nostro futuro.. ragazzi mi sa che i giovani sono i migliori candidati per una “eventuale” primavera palermitana.
    Grazie per l’eccellente iniziativa.

  • The.Byfolk 43
    28 gen 2012 alle 19:14

    Questo putroppo significa che non avremo risposte da parte del PDL…

    Una volta che sceglierà il candidato sarebbe troppo facile intervistarlo con le stesse domande…

  • gigi89 3
    29 gen 2012 alle 12:02

    Veramente complimenti ragazzi! Il vero cambiamento a Palermo potrà venire solo attraverso una maggior cultura e informazione di tutti i cittadini..


Lascia un Commento