20 gen 2012

Un buon esempio di sport ed ecologia a Palermo


Vi ricordate dello Sporting Club Palermo?

Lo Sporting Palermo ha riaperto da alcuni mesi. Con una buona risposta delle persone. Ma non è questo il motivo dell’articolo.
Bensì l’ecologia. Lo Sporting sorge, ai bordi della circonvallazione, all’interno di un’area verde di quasi quattro ettari.

Ed è un piccolo regno dello sport. Ma, per poter operare ha bisogno di grandi quantità di energia, termica ed elettrica, contravvenendo in tal modo alla sua vocazione “verde”. E invece tutto l’approvigionamento energetico sarà fornito dal SOLE.

Un impianto solare termico, di proporzioni davvero importanti, assicurerà il riscaldamento dell’acqua della piscina e delle docce, nonché il riscaldamento degli ambienti. In estate invece, grazie ad un processo di inversione termica (quello tipico delle pompe di calore per intenderci), il calore del sole e la sua energia provvederanno a rinfrescare gli ambienti e l’acqua della piscina scoperta.

Un sistema di recupero delle proprietà termiche delle acque reflue delle docce e della piscina, servirà a mitigare il salto termico del riscaldamento dell’acqua attinta prima di essere portata, riscaldata, agli utilizzi previsti.

L’energie elettrica, anche se inizialmente solo per 20 kwp in attesa di verifiche tecniche propedeutiche ad un considerevole ampliamento, verra fornita da un impianto fotovoltaico messo in opera grazie ad un accordo con la cooperativa Empedocle, che sta realizzando un importante progetto nel settore fotovoltaico.


ecologiaimpianto fotovoltaico.impianto solare termicorisparmio energiasportSporting club Palermo

4 commenti per “Un buon esempio di sport ed ecologia a Palermo

Lascia un Commento