09 giu 2011

Zisa: la Splendida o l’Orribile? (parte 1)


Cogliamo l’occasione di questa segnalazione per monitorare lo stato di fatto di alcuni dei gioielli palermitani più importanti che, purtroppo, non riescono a splendere come dovrebbero, anzi.

Mi è capitato dopo molto tempo di visitare il giardino della Zisa, da Aziz, splendida in arabo..di splendido ho potuto notare solo il palazzo ma il contorno, sin dall’ingresso semi-chiuso, i lampioni quasi tutti usati per il tiro a bersaglio, fino al giardino e la classica fontana palermitana senza acqua di splendido hanno ben poco..orribili direi.

Ma non critico il progetto in se, ma il modo in cui è gestito un luogo pubblico probabile meta di turisti, ragazzi e mamme. Le colpe sono di noi cittadini, ma anche di chi dovrebbe (condizionale) amministrare la cosa pubblica.
1 ecco il prato-campo di verdure

2 un lampione tiro al bersaglio

3 vasca vuota pronta per lo skate

4 i rigogliosi agrumi..o quello che ne rimane

5 la pavimentazione


castello della zisa palermoparco zisa

8 commenti per “Zisa: la Splendida o l’Orribile? (parte 1)
  • tonio.fiorino 0
    09 giu 2011 alle 8:14

    si fa un post sulla zisa ogni 2 settimane..lo sapppiamo che sta nel degrado..
    le elezioni sono vicine
    basta non votare tutti quelli che sono stati coinvolti nell`amministrazione di questa citta negli ultimi 10 anni
    da micciche` al PDL al MPA etc etc etc..anche se cambiano nomi sono gli stessi che hanno portato a questo..
    Alle prossime elezioni si cambia amministratore..e si spera che qualcosa cambi!!

  • andrea73 27
    09 giu 2011 alle 8:44

    Hai ragione TONIO dobbiamo essere noi cittadini a cambiare questa città cominciando come dici tu dal voto. Via tutti questi politici che non fanno altro che gonfiarsi le tasche a nostre spese,abbiamo il coraggio di votare qlc giovane estraneo ai movimenti politici che ci governano da sempre.PALERMO è bella riprendiamocela

  • Luca 129
    09 giu 2011 alle 11:28

    Come dice Tonio, non serve postare sempre sulla Zisa. Potremmo semplicemente estendere questo triste elenco a moltissimi altri capolavori abbandonati di Palermo. Magari avere un inventario potrebbe essere utile a chi prendera’ il potere alla prossima tornata di elezioni.

    Il warning di Tonio e’ ancora una volta valido: ragazzi, cerchiamo almeno noi, che siamo tanti in questo blog, di dare un segnale di cambiamento forte!
    PDL, PD meno L, MPA, UDC, FLI, sono gli artefici del degrado materiale e morale della citta’ di oggi.

    E come sottolineato prima da turi77, siamo in mano oggi a gente che se non prende un vitalizio ci devasta la citta’ e ci rende la vita impossibile.
    Che schifo! Via tutta questa marmaglia!

  • Portacarbone 70662
    09 giu 2011 alle 11:56

    Ragazzi, postare articoli del genere serve anche a fare un monitoraggio della città, così come avviene per le opere di mobilità.
    Diversi consiglieri e funzionari leggono questo sito. Se non altro proveremo a far venire un pò di rossore in faccia a coloro che hanno responsabilità in merito.

  • paper8 169
    09 giu 2011 alle 14:27

    Sono d’accordo con PortaCarbone; non si lascia nel degrado, abbandono e in mano ai teppisti una parte del patrimonio di questa città. Non è solo una questione politica è una questione di mancanza di pianificazione, gestione e manutenzione. Ed ora con la Gesip al palo i casini aumenteranno. Ma si creiamo ancora precari che poi non possono essere pagati…

  • tonio.fiorino 0
    09 giu 2011 alle 21:28

    villa pignatelli florio, villa niscemi, san giovanni dei lebrosi, la vucciria, corso vittorio emanuele, i tempietti della musica, la favorita, il teatro Politeama, il teatro Massimo, il teatro Garibaldi, teatro santa Cecilia, il giardino inglese, il parco di villa trabia, necropoli punica, mandcanza di servizi informativi per i turisti, mancata isola pedonale a mondello e via maqueda, il parco di villa d`orleans..

    aiutatemi a completare la lista della vergogna..

  • DanieleF 20
    10 giu 2011 alle 8:54

    D’accordissimo con tonio.fiorino … una città allo sbando e nella totale anarchia! E’ giusto parlare del giardino della Zisa, ma non è che le altre ville o giardini della città siano messi meglio .. ovunque c’è incuria, sporcizia, non c’è manutenzione ORDINARIA (in questa città non sanno cosa significhi) .. purtroppo qui tutto il sistema è marcio ormai .. e le cose non cambieranno neanche con la prossima amministrazione, ricordatevelo! Qui è una questione di cultura! ..


Lascia un Commento