17 feb 2010

Corsia preferenziale via Basile e parcheggio: ma i vigili??


Torniamo nuovamente a parlare della nuova corsia preferenziale in via E. Basile, delimitata dai cordoli.

Premesso che intanto sarebbe stato più opportuno fare spostare contestualmente tutti i pullman da via Brasa dentro il parcheggio Basile. Nel frattempo si attende autorizzazione da parte della Regione per la conversione dello stesso in area di sosta “non solo per auto”…..ma tralasciamo questo dettaglio aberrante.

Notiamo però alcune anomalie che avevamo segnalato già da tempo


Immediatamente ci si domanda se effettivamente quei gazebo di panettoni (e colombe prossimamente…) pagano o meno il suolo pubblico.Domanda stupida, penserete…

Tantissimi pullman: ma è normale che i pendolari debbano attendere senza alcun riparo? senza alcuna pensilina?senza tabelle orarie? Fino ad oggi purtroppo è stato così. Sicuramente andrà meglio all’interno del parcheggio Basile.

Da notare: il cartello indica espressamente il parcheggio solo ai mezzi AST. In realtà lungo quest’area sostano pullman di tante altre aziende!  Ecco il risultato di quanto si viene a creare durante le ore di punta:  file di auto lunghe fino a via Re Ruggero,  pullman in doppia fila, smog alle stelle e impossibilità per alcune linee Amat di poter transitare in maniera celere verso via Basile e raggiungere le zone periferiche della città (108-368-234-318-305). Mettiamogli anche il caos procurato dagli amanti della sosta selvaggia davanti il bar Massaro. Dare la colpa ai cordoli per il traffico, è solo un deterrente per nascondere danni altrui.E le foto lo dimostrano!

Fin dallo scorso anno il predecessore dell’assessore Scoma, Tinervia, aveva annunciato  l’attivazione in brevissimo tempo del parcheggio Basile. Auspichiamo che l’assessore Scoma non voglia emulare le infelici parole di Tinervia…

Siamo sempre in attesa che l’assessorato Ville e Giardini provveda alla potatura degli alberi lungo lo spartitraffico centrale di vis Basile.

In tutto questo disordine però, lamentiamo come sempre l’assenza dei vigili urbani. Speriamo che questa ennesima denuncia possa servire a ridare ordine nella zona e farci diventare un pò più fieri dei nostri vigili urbani.


abusivismo via basileamatbar massarobus palermocomando vigili urbani palermocordoli via basilefrancesco scomagazebo abusiviparcheggio basilepullman astpullman panepintovenditori abusivi via basilevia brasavia brasa palermoVIGILI URBANI PALERMO

Articolo successivo

39 commenti per “Corsia preferenziale via Basile e parcheggio: ma i vigili??

Comment navigation

  • galinthis 5
    19 feb 2010 alle 13:33

    Non ho l’onore di abitare vicino a via Ernesto Basile da molto, solo da un anno, più svariati di frequentazioneli universitaria…
    Sinceramente non comprendo chi dice che i cordoli hanno rallentato il traffico; nelle ore di punta (quelle in cui il traffico rallenta) le file provocate dal bar massaro arrivano fino all’altezza del carrozziere (di fronte al polididattico) e dall’altro lato le file vengono provocate non solo dagli autobus privati in evidente divieto di sosta, ma anche e soprattutto da tutti gli incivili che percorrono la starada tenendo la destra per poi tagliare la strada a tutti per svoltare a sinistra nei varchi per l’inversione di marcia; non mi sembra che questo sia causato dai cordoli…
    Vorrei anche rispondere a Grillo79: è vero che i (2) semafori pedonali rallentano un po’ il traffico, ma io li vivo da pedone e non da automobilista e ti dico: 1) che su via Ernesto Basile gli unici punti in cui si possa attraversare rischiando meno la vita sono proprio i semafori, ma anche qui, grazie alla gente che non si ferma e che approfitta della sosta delle altre auto per “sorpassare”, attraversare è una grande avventura; 2) che i dossi fanno rallentare pochissime persone e che temo che la tua soluzione provocherebbe un nuovo tipo di incidente, con la macchina che atterra sul pedone invece di colpirlo orizzontalmente… A parte gli scherzi, tranne nelle ore in cui ci sono ingorghi via Ernesto Basile è pericolosissima per i pedoni, perchè lungo il suo percorso si superano di molto i limiti di velocità…

  • monte_Pellegrino 597
    20 feb 2010 alle 14:21

    Vedo che galinthis ha una nuova concezione del superamento dei limiti di velocità stando …. fermi! Sta pure rivoluzionando la … matematica: la 0 (zero) velocità con cui si procede in via Ernesto Basile, sarebbe superiore ai limiti che in città sono di 50 km all’ora!

  • freddie80 1052
    20 feb 2010 alle 14:38

    Si esatto, i morti schiacciati delle auto/moto in via Basile negli ultimi 10 anni in realtà sono un’invenzione giornalistica, è impossibile essere “sbocciati” a velocità zero!
    O è un’invenzione quella dei morti o è un’invenzione che in via E.Basile non si corre.

  • antony977 166248
    20 feb 2010 alle 14:47

    E’ risaputo che il caos (nelle ore di punta) è procurato dai pullman in sosta selvaggia.
    E non mi stancherò mai di dirlo.E’ solo utopia dire che è tutta colpa dei cordoli :D

  • grillo79 321
    20 feb 2010 alle 15:37

    @ galinthis
    forse hai ragione che togliere i semafori sarebbe pericoloso x i pedoni…effettivamente ci sono automobilisti che non rallentano neppure con i cordoli…
    ritengo comunque possano essere utili i sottopassaggi, non certo impossibili da realizzare, ma comodi e sicuri e anti-coda…

  • monte_Pellegrino 597
    21 feb 2010 alle 1:37

    Le vittime di incidenti sulla via Ernesto Basile, ammesso e non concesso che fossero più delle altre strade trafficate della città, avvenivano prima, quando si correva! Ora mi meraviglierei molto se fossero in numero rilevante, dato che praticamente in quella via si sta fermi a causa, e non mi stanco mai di ricordarlo specie a antony977, dei famigerati cordoli ed anche dei pulman in sosta selvaggia.
    Il problema che ci si deve porre adesso che ci sono quei gravi ingorghi è se non conveniva tenersi un servizio pubblico un po’ meno efficiente ma niente ingorghi in via Ernesto Basile, oppure i molti morti che si avranno in seguito per aver respirato le polveri PM10 e PM5 dovute alle auto ferme con i motori accesi, a causa dei cordoli!
    Ripeto: cordoli che stringono la carreggiata disponibile per il traffico privato + pulman che fanno altrettanto + semafori pedonali = rallentamento e blocco delle auto con motore acceso che provoca inquinamento dell’aria e dimostrato numero di morti probabilmente superiore a quelli dovuti in precedenza per incidente!

  • Otto Mohr 47
    21 feb 2010 alle 10:41

    Montepellegrino non capisco il motivo per cui tutto questo polverone lo stai alzando solo ora che hanno installato i cordoli e non hai mai detto nulla sui pullman parcheggiati in via Ernesto Basile o sulle auto in divieto di sosta nella carreggiata opposta…..perchè…..

  • freddie80 1052
    21 feb 2010 alle 11:01

    Perchè ovviamente è uno schiavo delle 4 ruote della categoria per la quale se si allontana più di 5 metri dalla sua auto già gli sale la pressione…figurati se cerchi di civilizzarlo facendogli capire che i mezzi pubblici vanno preservati e lasciati liberi di circolare indipendentemente dal traffico delle auto.
    Poi, siccome proprio le parole me le scippa dalla bocca (o tastiera) io faccio riferimento a quello che lui stupidamente scrive “cordoli che stringono la carreggiata disponibile per il traffico privato”…ora io mi chiedo, se ci fosse a bordo di un’ambulanza una persona a te cara (padre/madre/sorella/moglie/figlio) con un infarto in corso e la corsia preferenziale intasata dalle auto come te la penseresti? ti piacerebbe il cordolo in quel caso?

  • jinksy 5
    21 feb 2010 alle 12:52

    Premesso che cordoli o non cordoli a me non importa proprio nulla visto che raramente utilizzo l’automobile. Preferisco di gran lunga il motore, molto piu’ utile e facile da parcheggiare, quindi cordoli o non cordoli m’infilo sempre.

    Il mio parere e’ il seguente:
    I cordoli, sono mortificanti. Si sono mortificanti. Vuol dire che siamo cosi’ incivili da avere bisogno di una barriera fisica per guidare correttamente.
    Sono d’accordo con chi dice che il traffico aumenta come anche la possibilita’ di incidenti con motorino. Non dimentichiamo il ragazzino che e’ morto davanti al giardino inglese proprio a causa del cordolo, anni fa.
    La soluzione secondo me e’ utilizzare i vigili, metterli per strada appunto a vigilare, aumentare le multe e inserire il sistema all’americana, dove se non paghi la multa al terzo avviso ti arrestano. Si ti arrestano.
    Salvo poche eccezioni, chi rischierebbe un mese di gabbio per un divieto di sosta?
    Ogni tre mesi circa mi reco negli states per lavoro, li i cordoli sono cosa assai rara e la gente ha il terrore della multa. Risultato? Sono tutti ordinati in file, e il traffico scorre tranquillo…..

  • antony977 166248
    21 feb 2010 alle 13:58

    @jinksy, se ti guardi attorno, è una città piena di incivili ed indisciplinati.E pertanto i cordoli sono necessari.
    Ovviamente non ti poni il problema, visto che cammini in moto senza grosse difficoltà.
    Anche a Londra vedevo rispettare rigorosamente le corsie di marcia, e senza vedere auto parcheggiate sopra i marciapiedi.Ma dimentichi che devi fare i conti con la mentalità retrogada di qui.
    E finiamola col martirizzare la gente che per propria distrazione perde la vita

  • freddie80 1052
    21 feb 2010 alle 14:29

    @jinksy
    Sicuramente la municipale deve fare la sua parte, ma non può essere presente dappertutto. Le corsie preferenziali intasate dalle auto si trovano lungo tantissime strade; dal viale regione siciliana a via roma, via maqueda, corso tukory, via sciuti, viale strasburgo, corso finocchiario aprile, viale lazio,via marchese di villabianca, via marchese di roccaforte,via duca della verdura, via notarbartolo, via leonardo da vinci, etc etc etc…è impensabile presidiare tutte le corsie preferenziali della città, pur riconoscendo che spesso i vigili stessi se ne fregano e tirano dritto. A New York invece se fai una infrazione prima ancora che dai vigili vieni ripreso dalla persona che ti passa accanto, lì c’è senso civico, cultura del rispetto reciproco e rispetto del bene comune. Qua che vuoi trovare? se vandalizzi una panchina o se salti la fila in un negozio sei un toco!!!

  • jinksy 5
    21 feb 2010 alle 15:23

    Si non si puo’ controllare tutta la citta’ certo, ma manco che in giro non ce ne sono proprio……dai!

  • jinksy 5
    21 feb 2010 alle 15:40

    Cmq l’esempio del morto l’ho portato solo perche’ sopra parlavate di morti investiti in un rettilineo di km per altro…. E’ che sono nuovo e ancora non conosco i vostri criteri di martirio. E’ che qul ragazzo maciullato dall’autobus mi e’ sembrato “piatuso”! In effetti pero’ era solo un distratto!

  • monte_Pellegrino 597
    22 feb 2010 alle 18:31

    Otto Mohr, e ci risiamo con la carreggiata opposta! Ma che c’entra? è chiaro che nella carreggiata opposta, a livello del bar, c’è ingorgo! E questo secondo te giustifica che bisogna creare ingorgo pure nell’altra carreggiata (in uscita) e per giunta causato dai responsabili comunali del traffico? Prima i pulman ivi posteggiati restringevano la carreggiata ma ora che è stretta pure cordolo è diventata intransitabile.

  • monte_Pellegrino 597
    22 feb 2010 alle 18:47

    freddie80, schiavo delle 4 ruote ci sarai tu: sappi che io vado spesso in bicicletta o a piedi, ma mi batto per la libertà di chi vuole usare l’automobile.
    Contrariamente a quello che pensano certi bigotti dell’ideologia integralista pseudoecologista da strapazzo (non mi riferisco a te), l’auto è stata ed è un mezzo di progresso e di civiltà che ha affrancato l’uomo da molte schiavitù, ha sviluppato l’economia e gli scambi turistici e commerciali ed ha dato lavoro.
    Quindi credo che abbiano bisogno di essere civilizzati coloro (per fortuna una netta minoranza nella città) cha hanno quella fissazione, forse perchè indottrinati da ideologie, che l’auto sia un danno per la società.
    I mezzi pubblici hanno il diritto di circolare, ma lo stesso diritto hanno i mezzi privati. Soltanto negli ex stati del socialiscmo reale (comunisti) per fortuna miseramente falliti, c’era l’ideologia il privato non dovesse esistere e che lo stato e il pubblico fossero il “bene”.
    Per quanto riguarda l’ipotesi che fai circa un’ambulanza con persona a me cara a bordo che dovesse salire in uscita via Ernesto Basile, ti dico che sarebbe drammatico e non lo augurerei neanche a te: l’ambulanza si ritroverebbe a destra i pulman, a sinistra un cordolo chiuso in cui non potrebbe accedere perchè non c’è entrata e nel mezzo il traffico fermo! sarebbe una tragedia e più ci penso e più mi convinco che è stata follia averlo fatto.

  • antony977 166248
    22 feb 2010 alle 21:09

    @monte_pellegrino, ne riparleremo quando i pullman saranno stati spostati all’interno del parcheggio Basile.

  • Viajero Solitario 2
    22 feb 2010 alle 21:28

    L’auto avrà liberato da certe schiavitù, ma di certo non dall’uso/abuso non necessario. Perché se così fosse, molta gente userebbe più i mezzi pubblici, non ci sarebbe questo traffico indecente con auto che si parcheggiano esibendosi in tuffi carpiati infilandosi tra un cassonetto e un palo della luce su una ruota. Tutta gente che si sposta a lungo raggio? Non ci credo.


Lascia un Commento