05 ott 2016

Il tram verso Mondello è giusto: io lo farei così


Vorrei inserirmi nel dibattito sul tram a Palermo. Sono un cittadino che ha da sempre osservato la mobilità cittadina come tema centrale in tutte le città del mondo. Desidero una città più a misura d’uomo, auspicando un aumento delle zone pedonali, delle piste ciclabili e una corretta valorizzazione della località balneare di Mondello e del Parco della Favorita inteso come chiuso al traffico veicolare per essere fruito da tutti i cittadini.

La mia è una idea che coinvolge un po’ tutto, appunto Mondello, il Parco della Favorita, attraverso una revisione dei percorsi delle nuove  linee tranviarie presentate recentemente dall’Amministrazione comunale. Approvo la scelta del tram in centro città.

Non entro nel merito circa tram o Mal ( Metropolitana Automatica Leggera ) lungo l’asse principale, mi limito solo a ricordare che n. 3 linee del tram sono state già finanziate ( quindi i soldi ci sono ) e che il limite del tram è la distanza. Dunque la linea proposta dall’Amministrazione comunale per raggiungere la località balneare di Mondello attraversa Viale Strasburgo, Via Lanza di Scalea, Via dello Olimpo poi Partanna Mondello: troppo lunga e lenta scoraggerebbe moltissimi cittadini.

Per questo motivo si deve trovare un percorso alternativo per raggiungere Mondello in tram e non solo. Ciò che propongo ha dei positivi riflessi anche sul Parco della Favorita poichè lo renderebbe fruibile 24 su 24. Immaginate la Favorita chiusa al traffico veicolare, un sogno…..pensate alle attività sportive, ludiche, al relax, alle passeggiate che vi si potrebbero esercitare. Una città di quasi un milione di abitanti deve pensare di poter realizzare ciò che ho per dirvi anche in termini di un modesto, tutto sommato, investimento finanziario. Torniamo al tram: è necessario un percorso più breve di quello immaginato dall’Amministrazione comunale per raggiungere Mondello.

Io l’avrei individuato così: mantenimento della larghezza della carreggiata di viale del fante, da Viale Rocca sino a p.zza Niscemi. Da li attraverso un breve tunnel, da realizzare nel viale sottostante la palazzina Cinese, si giungerebbe, dopo una curva a destra al museo Pitre’, quindi, la strada dovrebbe proseguire su viale Ercole in trincea, e sempre in trincea con una curva a sinistra svolterebbe in via margherita di Savoia dove – superati i vecchi ingressi lato Mondello – tornerebbe al naturale piano di campagna sino a valdesi.

In questa piattaforma stradale vedrei due binari di tram al centro, e lateralmente le carreggiate destinate alle auto. Superato Valdesi il tram proseguirebbe in ambedue i sensi di marcia sul lungomare chiuso al traffico automobilistico, quindi pedonale, sino a via Teti dove si attesterebbe il capolinea.

Vantaggi di questa soluzione:

- si raggiungerebbe Mondello velocemente sia in auto che in tram e il tram sarebbe una vera alternativa alle auto. — — – chiusura al traffico veicolare di Viale Regina Elena con conseguente utilizzo pedonale dello stesso, tra l’altro, molto panoramico con il tram.

- chiusura al traffico veicolare della Favorita con conseguente utilizzo pedonale e sportivo.

Il tram che conduce a Mondello troverebbe capolinea, a Palermo, in via De Gasperi, ( vedi cartina ) all’altezza della futura fermata di via Belgio del costruendo passante ferroviario, a Mondello come detto in via Teti. A Palermo, questa linea, partendo dalla futura fermata di via Belgio del passante, all’altezza di via Sciuti si intersecherebbe con  la linea per lo Zen e a P.zza De Gasperi con quella per il Politeama

Le nuove linee del tram presentate dall’amministrazione comunale  le rimodulerei così:

- a nord la linea proposta per Mondello e che attraversa viale Strasburgo via Lanza di Scalea, futuro stadio avrebbe termine al Conca D’oro, pargheggio anche comunale di interscambio, magari ampliandolo così da intercettare il traffico automobilistico proveniente dalla direzione Trapani.

- linea stazione – stadio, spina dorsale.

- dalla stazione Notarbartolo farei partire una linea diretta ad Acquasanta. Attraversando la via Notarbartolo, via Duca della Verdura, via Montepellegrino, via Don Orione. Vedi coinvolgimento mercato ortofrutticolo, fiera.

- la linea da bonagia lungo le carreggiate laterali della circonvallazione con innesto su Viale delle Scienze nel percorso che sarebbe comune con la linea 4 in servizio ma prolungata.

- abolizione della linea mare stazione-  Lincoln – foro italico – cala – via crispi.

- abolizione della linea che coinvolge sferracavallo.

In conclusione è una vera rimodulazione. Vi sarebbero grandi risparmi con le linee abolite e nuovi costi, evvero, derivanti dalla costruzione della nuova strada proposta ( da finanziare ) che renderebbe possibile, però, la chiusura permanente del Parco della Favorita oltre come detto il collegamento veloce con Mondello.

 

 
 

 


mobilitaTramtram palermo

13 commenti per “Il tram verso Mondello è giusto: io lo farei così
  • thedoctor 139
    06 ott 2016 alle 13:03

    Hanno soppresso pure gli autobus perchè fuori dal periodo estivo non è un servizio sostenibile e qui si propone un’infrastruttura ben più complessa e costosa che, a parer mio, a Mondello, non trova una giustificazione economica

  • rastan 23
    06 ott 2016 alle 13:35

    Ma dai mi facciano il piacere, il tram è una cosa TOTALMENTE INUTILE sia a Palermo sia a Mondello, serve solo probabilmente a creare un certo giro di denaro. Inquina più di un bus a metano (per via delle micropolveri di metallo dalle rotaie), devasta la strada non lasciando spazio nemmeno per i mezzi di soccorso ed ha dei costi di esercizio abnormi. Mondello non è per nulla servita, specialmente lato addaura dove in estate c’è un solo bus con migliaia di turisti nelle strutture ricettive A PIEDI SENZA MARCIAPIEDE!!!! Ma per favore si vadano a chiudere tutti i responsabili di questo scempio in un gabinetto e gettino via la chiave…

    • peppe2994 3607
      06 ott 2016 alle 13:52

      Ecco, classico esempio di cittadino medio disinformato.

      Puoi gridare ai quattro venti che sei contro il tram, però non scrivere falsità perché queste righe sono pubbliche ed è assurdo che nel 2016, nell’era dell’ingegneria a tutti i livelli ancora si creda a certe cose.

      • Lio 224
        06 ott 2016 alle 23:37

        rastan ha scritto delle cose esatte se devi replicare almeno argomenta punto x punto, scrive sono tt falsità è una banalità che nn dice nulla
        affidare il trasporto pubblico al bus è la cosa più sensata visto i bassi costi e la possibilità negli anni avvenire di sostituirli con mezzi sempre più nuovi e efficaci, il tram è talmente costoso e complesso da istallare che dopo 50 anni ci ritroveremo ancora un mezzo che già oggi è anacronistico

        • abcdefgh 84
          08 mag 2017 alle 8:46

          Sara’ anacronistico per i palermitani TESTE DI RAPA ! perche’ in tutta Europa E’ IL MEZZO PIU’ EFFICIENTE E COMODO !!!!!

    • francesco67 1
      08 ott 2016 alle 15:02

      Micropolveri inquinanti di metallo prodotte dai tram?
      Posso conoscere la fonte scientifica?
      Per quel che so le polveri generate dai freni dei tram non sono micropolveri e non sono pericolose, ma se ci fosse qualche informazione diversa la vorrei conoscere

  • Normanno 508
    06 ott 2016 alle 18:25

    Sicuramente non ha senso introdurre la metropolitana leggera sino a mondello mentre invece avrebbe molto senso farlo nella odierna tratta del 101.Per quanto riguarda il tram bisognerebbe fare delle valutazioni di tipo economico visto il carattere tipicamente stagionale della tratta.Certo si corre il rischio (ed è qualcosa in piu di un rischio) di vedere per nove mesi all’anno i tram con pochi passeggeri.Se i conti dell’ Amat lo permettono sarebbe uno specie di lusso che farebbe piacere, altrimenti si dovrebbero rafforzare i collegamenti con gli autobus per mondello ma soprattutto per l’addaura

    • gnazzino70 106
      07 ott 2016 alle 9:00

      Se costruisci una MAL e non la estendi a tutta la città ma la limiti al solo percorso dell’attuale 101, io da Mondello, come ci vado a prendere la MAL? Non mi rispondere ‘con l’autobus’ ti prego

  • friz 1350
    09 ott 2016 alle 10:57

    Ciao Antonio…. non è per andare contro la tua proposta, ma onestamente non sono d’accordo…. vedi, ora dico una cosa ovvia: Palermo non è New York o Parigi o Londra….e quindi, PURTROPPO, noi non stiamo qui a valutare la necessità di fare o meno la quindicesima o la ventesima linea della metropolitana, qui stiamo, PURTROPPO, valutando se farne una sì o no…. e se sì quanto deve essere lunga…. A mio avviso, secondo il mio modesto parere, sarebbe bene creare le premesse affinchè chi debba attraversare tutta la città possa farlo in maniera veloce senza dover usare la macchina…. ora, dato che Palermo è lunga e stretta, sarebbe bene fare almeno una linea metro che la percorra per tutta la sua lunghezza, da Mondello fino al luogo in cui un giorno, forse, sorgerà l’acquario….in modo da spingere chi abita in via messina marine a lasciare a casa l’auto e prendere la metro per andare a mondello…. e viceversa… e in questo modo eviteremmo che le persone che devono fare lunghi tratte all’interno della città debbano prendere la macchina e generare altro smog e traffico…. E PURTOPPO coprire la stessa tratta con il tram non sarebbe la stessa cosa perchè il tram attraversa molti incroci e fa troppe fermate, in altre parole è abbastanza lento, mentre al contrario la metro ovviamente è più veloce….inoltre la metro, proprio perchè può permettersi il “lusso” di non attraversare incroci e semafori, ha il GRANDE vantaggio di non RALLENTARE lo scorrimento delle auto private, che a Palermo, con o senza tram, è già di per se complicato…. infatti stiamo parlando di una città dove gli ingorghi sono all’ordine del giorno….
    Rimango dell’idea che il tram sia il piano B, ma la Metro è il piano A….e ovviamente per la mia cara Palermo vorrei il Meglio!!!!
    Buona Domenica a Tutti!!!

  • alvarezlimao 154
    11 ott 2016 alle 11:01

    La metropolitana leggera è l’unica soluzione per una città come Palermo, la tratta Oreto-ZEN-Mondello è fondamentale per mettere fine al traffico automobilistico. Prolungamento delle linee tram? Va fatta la linea da corso Calatafimi a Bonagia, attestandosi però alla rotonda Oreto, la linea 1 da via Laudicina prolungare per Portella di Mare attraversando la periferia di Villabate, la linea 2 collegarla a via A. Rizzo scendendo via Notarbartolo, via Duca della Verdura.. via dei Cantieri, via Don Orione, la linea 3 giunta a p.le Einstein prolungarla per viale regione Siciliana-viale Michelangelo- Terminal Cep. Per il centro città va bene la proposta del BRT Stadio-Stazione c.le in attesa della metropolitana

  • Roberto Palermo 104
    08 mag 2017 alle 1:23

    Siamo ormai al delirio. Ci si dichiara favorevoli al tram nel centro in luogo della metropolitana sotterranea, e si sproloquia di una sorta di mega-infrastruttura in galleria che, se ho capito bene, dovrebbe contenere un doppio binario tranviario e due carreggiate stradali…. Anzi no, parte in galleria e parte in trincea dove? Ma nel bel mezzo del Parco della Favorita, che diamine!
    Evito ogni altro commento per carità di Patria…..

    • abcdefgh 84
      08 mag 2017 alle 8:51

      Il tram ormai c’e’ che piaccia o no e VA COMPLETATO !!!!! occorre portare le linee 1 da una parte e 2 dall’altra FINO AL POLITEAMA !!!!! Si vuol capire o no ????? Solo cosi’ si potra’ IMPEDIRE CON LA FORZA alle automobili stramaledette di continuare a INQUINARE e avvelenare le strade intasandole in modo schifoso.


Lascia un Commento

Ultimi commenti
Post Correlati